Cannolicchi gratinati

Buongiorno carissimi amici lettori! Ben tornati nel mio blog! Oggi vi presento una ricetta squisita. Un mollusco delizioso reso ancor più buono da una leggera gratinatura con pangrattato. Esistono 2 procedimenti per realizzare questa ricetta: si parte dal prodotto crudo, facendolo spurgare in acqua salata fino a che il mollusco si apre, spezzando la parte vuota del guscio e mantenendo la parte contenente il frutto integra, oppure anticipando una cottura a vapore con olio all'aglio, vino bianco e prezzemolo tritato per aprirli. Io per questioni di organizzazione e tempi ho scelto il secondo procedimento che, in caso di ospiti a cena, è il metodo più veloce per organizzarsi al meglio.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 30 cannolicchi freschi;
  • 2 cucchiai di pangrattato;
  • 4 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • Pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaino da caffè di basilico tritato;
  • Un filo di olio evo crudo;
  • Vino bianco secco q.b.

Istruzioni

  1. Scaldate in una casseruola 2 cucchiai di olio all’aglio, unite i molluschi, precedentemente spurgati dalla sabbia lasciandoli in ammollo in acqua fredda con sale grosso per circa un’ ora, bagnate con un bicchierino di vino bianco e unite un pizzico di prezzemolo tritato. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fiamma intensa per circa 5 minuti in modo che i gusci si aprano. Togliete dalla fiamma e lasciateli raffreddare;
  2. In una ciotola mescolate il pangrattato con il rimanente olio all’aglio, il pepe e il basilico tritato amalgamando bene il tutto;
  3. Dividete il guscio tenendo solo la parte contenete il mollusco, disponeteli su una placca da forno,  rivestita con carta forno molto vicini tra loro. Cospargete i molluschi con un po’ di composto di pangrattato e irrorate in modo casuale la loro superficie con del vino bianco completando con un filo di olio evo crudo;
  4. Infornate a 200°C con funzione ventilata per circa 20 minuti e servite subito.

Seguimi su Facebook

 

 

 

Seppioline ripiene gratinate in forno

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Cosa ne pensate di una ricetta stuzzicante e facile da preparare? Siete nel posto giusto al momento giusto per preparare questa fantastica ricetta, molto facile che richiede poco tempo per la preparazione. Ottima come seconda portata o un originale stuzzichino per un aperitivo con amici.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 500g seppioline medio piccole;
  • 8 pomodorini Cirio maturi tagliati finemente;
  • 8 cucchiai di pane raffermo grattugiato finemente;
  • 1 cucchiaio di basilico tritato;
  • 6/8 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Istruzioni

  1. Lavate e scolate le seppioline;
  2. In una ciotola, con un cucchiaio, amalgamate bene il pane grattugiato, sale, pepe, pomodorini, basilico e olio all’aglio;
  3. Con l’aiuto di un cucchiaino da caffè, riempite le seppie con il composto preparato;
  4. Disponete le seppie su una placca da forno precedentemente rivestita con carta oleata, unite un filo di olio evo in superficie e infornate a 200°C con funzione ventilazione per circa 35 minuti;
  5. Servite decorando con insalata verde e verdure crude a piacere.

PicsArt_10-06-10.22.26

Seguimi su Facebook

 

Gnocchetti di trota salmonata saltati all’era cipollina

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Buongiorno gentili lettori! Non finirò mai d'inventarmi gnocchi diversi dal solito realizzati con diversi alimenti. Oggi ho scelto la trota salmonata fresca. Per questa ricetta possiamo usare anche la trota affumicata o altri tipi di pesce d'acqua dolce o salata. Questa preparazione risulterà molto delicata al palato e molto digeribile. Una ricetta semplice, abbordabile a tutti che può essere realizzata in poco tempo e preparata in anticipo, cuocendo gli gnocchi prima dell'arrivo dei vostri ospiti e raffeddandoli subito in acqua fredda per poi farli scaldare nuovamente in acqua calda per servirli in un unica soluzione.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 250g trota salmonata sfilettata privata della pelle;
  • 250g ricotta vaccina;
  • 1 uovo;
  • 1 cucchiaio di cognac;
  • 80g farina;
  • 1 cucchiaio di basilico tritato fresco;
  • 3 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Sale e pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di erba cipollina.

Istruzioni

  1. Tagliate la trota a quadretti e fatela rosolare con l’olio all’aglio per alcuni minuti, unite il sale e il pepe, quando il liquido sarà evaporato bagnate con il cognac e fate evaporare;
  2. Togliete dalla fiamma e trasferite il pesce in un piatto, schiacciatelo bene con un forchetta e fatelo intiepidire;
  3. In un contenitore lavorate la ricotta con la trota, unite l’ uovo, la farina, infine il basilico e amalgamate bene. Regolate di sale e pepe;
  4. Fate scaldare 2 cucchiai di olio all’aglio in un soutè con l’erba cipollina senza farlo friggere;
  5. Fate bollire l’acqua in una casseruola, unite il sale grosso, prendete un sache-a-poche con bocchetta liscia e inserite il composto di pesce ottenuto;
  6. Fate uscire dal sacchetto il composto e tagliate gli gnocchetti direttamente nell’acqua bollente con l’aiuto di un coltello a lama fine bagnando la stessa lama nell’acqua prima di eseguire i tagli;
  7. Se l’operazione vi diventa complicata usate un cucchiaino da caffè per raccogliere il composto e tuffarlo nell’acqua bollente;
  8. Quanto gli gnocchi affioreranno, toglietevi con l’aiuto di una schiumarola e trasferiteli nella casseruola con l’olio ed erba cipollina. Spadellate a fiamma media e servite subito.

Seguimi su Facebook

 

Vellutata di fagioli con cozze al profumo di basilico

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Questa ricetta è molto sfiziosa ma serve rispettare alcuni accorgimenti. Innanzitutto per dare il sapore delle cozze alla crema dobbiamo incorporare l'acqua di cottura dei molluschi e completare, infine, con olio evo aromatizzato al rosmarino per dare un'omogeneità vellutata alla pietanza.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

[/recipe-directions]

  1. In una casseruola lessate i fagioli con l’acqua che dovrà coprire di due dita i fagioli e aggiungete sale grosso;
  2. Nel frattempo cuocere le cozze pulite seguendo questa ricetta, sgusciatele e riponetele da parte ricoperte d’acqua, filtrate il liquido di cottura e riponetele da parte in un contenitore;
  3. Quando i fagioli saranno cotti passateli nel passa verdure e trasferite il tutto in una casseruola;
  4. In un tegamino versate l’olio evo, unite i rametti di rosmarino, accendete la fiamma, quando inizierà a soffriggere spegnete il fuoco, quando sarà tiepido togliete il rosmarino ed incorporate l’olio nella crema di fagioli mescolando col cucchiaio di legno;
  5. Unite due mestolini di acqua di cottura delle cozze mescolando continuamente;
  6. Scaldate la crema sulla fiamma, versatela in un piatto fondo e unite i molluschi in superficie in modo casuale, spolverate con un pizzico di basilico fresco tritato, unite dei crostoni di pane a piacere strofinati con uno spicchio d’aglio precedentemente passati in forno con modalità grill o in padella senza condimenti.  Guarnite con alcuni gusci delle cozze.

    Istruzioni

Seguimi su Facebook

Tagliatelle di zucchine spadellate con spada e pomodorini

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Zucchine, pesce spada, pomodorini e basilico tritato, un ottimo connubio per delle tagliatellediverse dal solito. Tagliatelle ricavate dalle zucchine: sapore e leggerezza assicurati.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 2 zucchine medie tagliate a fette larghe circa 1 cm seguendo questo video;
  • 200g pesce spada tagliato a cubetti;
  • 100g pomodorini tagliati a metà;
  • 2 cucchiai di olio all’aglio;
  • 1 cucchiaio di olio evo crudo;
  • 4 cucchiai di acqua;
  • 1 bicchierino di vino bianco secco;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaino di basilico tritato.

Istruzioni

  1. In un soutè scaldate l’olio all’aglio, unite lo spada a cubetti, salate, pepate e fatelo rosolare bene;
  2. Bagnate con il vino bianco e fatelo evaporare quasi completamente;
  3. Trasferite il pesce in un contenitore e tenetelo in caldo;
  4. Aggiungete i pomodorini al fondo di cottura del pesce, salate, pepate, insaporite, unite 2 cucchiai d’acqua e cuoceteli fino a che non saranno ammorbiti;
  5. Aggiungete al sugo lo spada precedentemente cotto, amalgamate il tutto e unite il basilico tritato;
  6. Lessate le tagliatelle di zucchine in acqua bollente salata, scolatele, unitele al sugo, aggiungete l’olio evo crudo, spadellate con fiamma vivace e servite.

Seguimi su Facebook

 

 

 

Fantasia di moscardini in insalata

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Una vera preparazione sfiziosa che può essere servita come antipasto o seconda portata. Eccezionale il contrasto di sapori che rende questa pietanza molto appetitosa e fresca. Ottima servita tiepida.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 400g moscardini privati della bocca posta sotto la testa e tagliati a metà;
  • 6 pomodorini datterino tagliati in 4 parti;
  • 200g peperone rosso tagliato a julienne;
  • Una manciata di rucola selvatica tagliata grossolanamente;
  • 2 cucchiaini da caffè di basilico tritato;
  • 4 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 1 bicchierino da liquore di vino bianco secco;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo.

Istruzioni

  1. Lessate i moscardini molto al dente in acqua leggermente salata, scolateli e rosolateli in un tegame con 2 cucchiai di olio all’aglio, salate, pepate e quando il liquido sarà evaporato bagnate con il vino bianco, fate evaporare e trasferiteli in un contenitore;
  2. Nello stesso fondo di cottura unite il rimanente olio all’aglio, scaldatelo e aggiungete i peperoni, fateli rosolare, salate, pepate e cuocete fino a che saranno ammorbiti, aggiungete dell’acqua durante la cottura se necessario;
  3. Unite ai moscardini tutte le verdure, basilico tritato, olio evo, mescolate bene, regolate di sale, scaldate un minuto in microonde, se necessario e, servite.

Seguimi su Facebook

Involtini di orata con pomodorini e zucchine

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Una ricetta che prevede l'uso del forno, ma con questo non è detto che il risultato non sia prettamente estivo grazie all'utilizzo di ortaggi di stagione. Una pietanza ricca di sapore e delicata al palato.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 4 filetti di orata privati della pelle;
  • 130g pomodorini datterino;
  • 40g mollica di pane;
  • 1 zucchina di media grandezza;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Un rametto di maggiorana;
  • 1 bicchierino da liquore di vino bianco secco;
  • 20 steli di erba cipollina;
  • 2 cucchiai di olio all’aglio.

Istruzioni

  1. Tritate finemente a mano la mollica di pane con metà della quantità dei pomodorini, 8 steli di erba cipollina e unite la maggiorana;
  2. Stendete il composto sopra i filetti di pesce, arrotolateli su se stessi, avvolgeteli con una fetta di zucchina tagliata fine, fermate con uno stuzzicadenti e legate con uno stelo di erba cipollina;
  3. Disponete gli involtini in una pirofila precedentemente unta con un cucchiaio di olio aromatizzato all’ aglio, cospargete ai lati il rimanete dei pomodorini e zucchina tagliati a cubetti, salate, pepate e irrorate con il vino bianco;
  4. Infornate a 200°C modalità ventilata per circa 20 minuti;
  5. Disponete gli involtini sopra un piatto e guarnite con un pizzico di prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

PicsArt_07-15-09.33.03