Crema di code di gambero profumata al rosmarino

  • Problema: facile
  • Stampa

Questa è una crema molto delicata dal sapore deciso, si utilizza per condire la pasta, da spalmare su crostoni di pane e tartine oppure per farcire krapfen salati o preparazioni di pasta sfoglia, brisèe o frolla salata.

Continua a leggere “Crema di code di gambero profumata al rosmarino”

Crema di ceci e burrata

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

Gentili amici, voglio condividere con voi questa deliziosa ricetta a base di crema di ceci e burrata, ideale per preparazioni di pesce ma anche molto gustosa da spalmare su crostoni di pane caldo con un filo d'olio evo. È possibile accostare questa crema anche a preparazioni a base di carni alla griglia o lessate, in questo caso ultimeremo la cottura dei ceci con acqua o brodo vegetale anche se in realtà l'aggiunta di un estratto di carne o fondo bruno renderebbe il sapore molto più gustoso.

Continua a leggere “Crema di ceci e burrata”

Salsa al gorgonzola per antipasti

  • Porzioni: 4-6
  • Problema: facile
  • Stampa

Secondo me la salsa al gorgonzola servita per accompagnare un antipasto come verdure, muffin strudel salati ecc., non ha bisogno di un roux. Infatti può addensare per riduzione, perché deve semplicemente velare su un cucchiaio. In realtà, per mia scelta, la utilizzo anche per condire la pasta.

Continua a leggere “Salsa al gorgonzola per antipasti”

Paccheri ripieni di ragù di carni scelte gratinati in forno

  • Porzioni: 2
  • Problema: media
  • Stampa

A me i paccheri piacciono molto e oggi ho pensato di realizzarli con il ragù di carne. Però, invece di spadellarli con il sugo, li ho farciti e ricoperti con poca besciamella realizzata con olio evo, ed infine gratinati in forno. Che dire? Il piatto della Domenica! La ricetta non sarà lunga e complicata, ovviamente dipende dalle persone che siedono a tavola, ma se prepariamo il ragù in anticipo, riduciamo notevolmente i tempi.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 20 paccheri;
  • 45 cucchiaini da caffè di ragù di carne;
  • 5 cucchiaini da caffè di ragù per la superficie;
  • 5 cucchiaini di besciamella per la superficie;
  • Una spolverata di parmigiano grattugiato per la superficie;
  • Un filo di olio evo per la superficie.

Istruzioni

Lessate molto al dente i Paccheri, scolateli e raffreddateli sotto acqua fredda per fermare la cottura. Inserite 2 cucchiaini di ragù in ogni pezzo ed adagiateli in una pirofila, cospargendo precedentemente il fondo con un pò di besciamella. Cospargete la besciamella anche sulla superficie dei Paccheri, e mettete un pò di ragù sopra di essa. Spolverate con il parmigiano grattugiato e un filo di olio evo. Fate cucinare in forno a 200°C fino a che la superficie non sarà colorita oppure in forno a microonde in modalità grill per circa 10 minuti.

Seguimi su Facebook

Il ragù di carne

  • Porzioni: 6 circa
  • Problema: media
  • Stampa

Buongiorno amici lettori! Il ragù di carne è uno dei sughi più buoni ma necessita di ingredienti e procedimento corretti. Alcuni lo realizzano con gli scarti delle carni, altri mettono il concentrato, molto concentato di pomodoro, tutte cose che personalmente non condivido. La mia ricetta prevede solo ingredienti di prima scelta.

Continua a leggere “Il ragù di carne”

Pesto di melanzane

  • Porzioni: 2 vasetti diametro 5xH10 cm
  • Problema: Basso
  • Stampa
Continua a leggere “Pesto di melanzane”

Il pesto di rucola

  • Porzioni: 1 vasetto
  • Problema: bassa
  • Stampa

Gentili amici, il pesto di rucola è ideale in questo periodo. Lo abbiniamo a primi piatti, antipasti e secondi. Sostanzialmente si può preparare in anticipo, come il pesto alla genovese, e conservare in frigorifero sott'olio. Vediamo insieme come si prepara!

Continua a leggere “Il pesto di rucola”

La salsa al pomodoro

  • Porzioni: 1litro scarso
  • Problema: Basso
  • Stampa

Buongiorno amici, oggi vi parlo della salsa di pomodoro, una salsa base, usata in cucina per preparare parecchie pietanze. Viene impiegata in molti sughi per primi piatti, antipasti e secondi piatti. Si tratta di una salsa semplice da realizzare, che va conservata in frigorifero e utilizzata all'occorrenza. Detto ciò, passiamo alla preparazione.

Continua a leggere “La salsa al pomodoro”

La salsa pearà

[recipe-servings=”4″ preptime=”10min” cooktime=”3ore” time=”190min” description=”La pearà è una ricetta antica e molto diffusa in Veneto, soprattutto nella provincia di Verona. Il termine pearà in Veneto significa pepata. La pearà è una salsa composta principalmente da pane raffermo grattugiato, midollo di bue, burro, brodo di carne di manzo e gallina, sale e abbondante pepe. Questa ricetta era in passato la pietanza dei poveri, consumata la domenica con la famiglia riunita, come si usava un tempo, e veniva accompagata con la carne bollita (manzo, gallina, lingua e cotechino) derivata dall’allevamento dei propri animali in stalla e serraglio. Questa salsa prevede una cottura molto lenta, fino a 3 ore. Oggigiorno la pearà non è una ricetta prettamente natalizia, ma si consuma durante l’intero periodo invernale. Nei ristoranti si propone spesso nel menu di Natale come pietanza caratteristica della tradizione Veronese. Infine preciso che in taluni ristoranti rinomati è diventato un piatto speciale a tutti gli effetti che propongono ad esempio il carrello di bollito misto di carne con pearà.”] Continua a leggere “La salsa pearà”

Salsa Mornay

Ciao amici lettori,

Vi ho parlato della besciamella, una salsa base che serve in prevalenza per realizzare ricette da forno. La salsa Mornay non è altro che una besciamella con l’aggiunta di rossi d’uovo incorporati uno ad uno a fine cottura, grana grattugiato e panna fresca liquida. Le dosi per 1 litro di latte sono 4 rossi d’uovo, 120 gr. di grana grattugiato e 70 ml di panna fresca liquida.  Questa salsa assumerà un colere giallastro dato dai rossi d’uovo e sarà particolarente saporita grazie al formaggio grana. La ritengo molto indicata  per le verdure gradinate tipo cavolfiori, spinaci, patate e altro ancora. Può accompagnare uova in camicia, alcune paste pasticciate al forno e infine, anche se io non lo apprezzo, alcuni tipi di pesce al forno come salmone, sogliola e rana pescatrice detta anche coda di rospo. Personalmente, per il pesce prefersco una salsa tartara, soprattutto per il pesce cotto a vapore. Ovviamente si tratta sempre di una questione di gusti. Continua a leggere “Salsa Mornay”

La besciamella

  • Porzioni: 1 litro circa
  • Problema: Basso
  • Stampa

Oggi vi propongo la besciamella, una salsa base che si accompagna a parecchie pietanze, come ad es. lasagne al forno, cannelloni, pasticci di pasta, verdure al forno, ma anche vellutata di pollo, oppure crêpe di carne, di verdure o di pesce. Per il pesce però, serve fare una variante: sostituire il latte con il brodo di pesce, così da far esaltare il piatto ittico. Questa salsa è semplicissima da realizzare, perciò non vale la pena acquistare prodotti già pronti all'uso, perché bastano soli 5 minuti! Solitamente gli ingredienti necessari sono: latte, farina e burro. Io invece, che la preferisco più leggera, utilizzo l'olio extravergine d'oliva crudo al posto del burro. Ora non ci resta che passare alla ricetta.

Continua a leggere “La besciamella”

Salsa maionese

La maionese è  una salsa base fredda deliziosa che non dà benefici alla nostra salute. La sua composizione è  ricca di grassi saturi (olii idrogenati) che possono aumentare i valori di colesterolo “cattivo”, consiglio di non farne un uso eccessivo. In commercio troviamo molti prodotti industriali di bassa qualità,  realizzati con olii vegetali come palma e cocco altamente calorici. Inoltre contengono spesso addensanti, coloranti e conservanti, motivo per cui si consiglia un consumo moderato. Impariamo a realizzarla in casa.

Ingredienti per circa 600 gr di maionese:

  • 500 ml. Olio di semi di girasole;
  • 3 rossi d’uovo a temperatura ambiente;
  • 1 cucchiaio e mezzo di aceto di vino tiepido;
  • Sale q.b.;
  • Il succo di un limone.

Procedimento:

Metti in una bastardella i rossi d’uovo con l’aceto tiepido e il sale. Sbatti energicamente con una frusta dal basso verso l’alto finchè gli ingredienti non saranno ben amalgamati. Unisci l’olio a filo,  sbattendo continuamente, sempre nello stessa direzione finchè  l’olio sarà esaurito e completamente incorporato. Aggiungi, infine, il succo di limone, metti la maionese in un recipiente di vetro e conserva in frigorifero.

Consiglio: prepara una dose da consumare in giornata.

Seguimi su Facebook

 

Pesto alla genovese

  • Porzioni: un vasetto di vetro medio
  • Problema: bassa
  • Stampa

Buongiorno carissimi, che ne pensate se preparassimo un po' di pesto alla genovese da tenere in frigo e consumare anche in inverno? A volte arriviamo a casa a pranzo e non abbiamo tempo di prepararci tante cose e il pesto ci offre un condimento per un'ottima pasta. È già pronto in frigo e ci propone soluzioni appetitose per tante pietanze. Personalmente, non essendo un lavoro lungo, preferisco preparare il pesto a mano, piuttosto che acquistare prodotti già pronti, ricchi di conservanti. Se siete d'accordo, passiamo subito all'esecuzione.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 1 ciotola diametro 30 cm alta 15 cm di Basilico freso;
  • 1/2 bustina di pinoli;
  • Sale q.b.;
  • Olio extravergine di oliva;
  • 2 spicchi d’aglio tritato oppure olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio.

Istruzioni

  1. Tritare a mano, molto finemente, il basilico fresco con aglio e pinoli, appoggiate il trito in un piatto e aggiungete il sale;
  2. Mescolate con un cucchiaio, mettete il composto in un vasetto di vetro e unire l’olio d’oliva fino a coprire di 1/2 centimetro la superficie del basilico. In caso non vogliate usare l’aglio tritato, utilizzate l’olio aromatizzato all’aglio per riempire il vasetto di vetro;
  3. Conservare in frigorifero e utilizzate all’occorrenza, facendo attenzione prima di riporre il vaso in frigorifero, che la superficie sia sempre coperta d’olio. Buon inverno con il pesto!

Seguimi su facebook