Video Cotto e Mangiato della mia ricetta risotto al nero di seppia

Ciao a tutti,
Con enorme piacere condivido con tutti voi il video della trasmissione Cotto e Mangiato della mia ricetta risotto al nero di seppia andata in onda il giorno 23/05/18 su Italia 1 alle 12.50.
Preciso che nella mia ricetta, che potete visualizzare qui ,non è presente ne il parmigiano e nemmeno il brodo vegetale
Buona giornata!
Max

Video della ricetta

Seguimi su Facebook

Sogliola gratinata al forno

Questa preparazione è ideale in tutte le stagioni, una ricetta facile per tutti e realizzabile in pochissimo tempo. La Sogliola è un pesce dalle carni bianche e delicate adatta a diverse preparazioni. Può essere cucinata al forno con o senza patate chips, in padella e alla griglia.

ingredienti per 2 persone:

  • 2 sogliole di medie dimensioni private della pelle dalla parte più scura (questo procedimento potete farlo eseguire dal pescivendolo);
  • 2 cucchiai da tavola scarsi di pangrattato;
  • Un pizzico di prezzemolo;
  • 1/2 cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio;
  • Una spruzzatina leggera di vino bianco secco;
  • Sale, pepe macinato al momento.

Procedimento:

Rivestite una placca da forno con carta oleata cospargendola con un filo di olio d’oliva, steso usando un dito. Appoggiatevi sopra le sogliole, con la parte senza pelle rivolta verso l’alto. In un contenitore, mescolate il pane con prezzemolo, olio all’aglio, sale e pepe. Cospargete la superficie della sogliola con questo composto e una spruzzatina leggerissima di vino bianco secco. Infornate a 200° con funzione ventilata e lasciate cuocere finché la superficie del pane non sarà dorata. Servite unendo a piacere uno spicchio di limone.

Seguimi su Facebook

Purè cremoso di piselli

La stagione dei piselli è arrivata, dolci e teneri pronti a prestarsi per molte preparazioni. Possono essere impiegati come contorno o per sughi e si accostano a preparazioni di carni e pesci. Oggi vi propongo una ricetta per un ottimo contorno.

Ingredienti:

  • 400 gr. piselli freschi sgranati;
  • 1 cucchiaio scalogno tritato;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • 1 cucchiaio di patata pelata e tagliata a dadini;
  • 1 mestolino di brodo vegetale o acqua q.b.

Procedimento:

Tritate lo scalogno e fatelo rosolare con 2 cucchiai di olio, appena sarà leggermente colorato, unite i piselli e la patata, sale, pepe e fate insaporire, unite del brodo vegetale o acqua poco alla volta, fate stufare fino a che si saranno ammorbiditi. Toglieteli dalla fiamma, unite un pò di brodo vegetale per facilitarne la frullatura avendo cura che restino dei pezzetti, oppure schiacciate il tutto con un cucchiaio grossolanamente. Se necessario, ripassateli sulla fiamma per alcuni minuti fino ad ottenere la densità voluta facendo evaporare il liquido in eccesso. Servite condendo la superficie con un cucchiaio d’olio extravergine crudo.

Seguimi su facebook

Il cestino per il pranzo

Ciao amici del mio blog!
Oggi realizzo una soluzione per tutte le persone che non possono pranzare a casa.
“Il cestino per il pranzo”!
Un pasto unico e completo che offre carboidrati, grassi e proteine vegetali.
Si prepara in anticipo e conserva in frigo, da portare in ufficio e consumare a temperatura ambiente oppure scaldare in microonde per 1 minuto. Vi confesso che consumato appena fatto, è tutta un’altra cosa, ma anche riscaldato è ottimo.
Si tratta di un cestino di pasta brisè alle verdure con crema di crescenza; tre cestini da circa 5 cm di diametro possono essere adatti per un pranzo veloce da consumare in qualsiasi luogo. Realizziamolo assieme!

Ingredienti per circa 6 cestini diametro 5/6 cm.

  • 3 cucchiai di piselli freschi lessati;
  • 3 cucchiai di carota lessata tagliata a dadini;
  • 3 cucchiai di patata lessata tagliata a dadini;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olio evo crudo;
  • 1 rotolo di pasta brisè;
  • 100 gr.  di crescenza;
  • 1 cucchiaino da caffè di pangrattato.

Procedimento:

Lessate i piselli al dente in acqua salata, scolateli e lasciateli raffreddare. Eseguite lo stesso procedimento anche per carote e patate, precedentemente tagliate a dadini. In una ciotola, stemperare la Crescenza con un cucchiaio, unite le verdure, sale, pepe e un cucchiaio di olio evo, lavorate delicatamente fino ad ottenere un composto omogeneo. Foderate gli stampini con pasta brisè lasciando i lembi leggermente più alti del bordo, inserite negli stampini il composto di verdure e formaggio fino ad esaurimento. Unite sulla superficie dei cestini il cucchiaino di pangrattato dividendolo per tutti i cestini, unite una goccia di olio evo, infornate a 200° con funzione ventilata fino a che la pasta avrà preso colore. Togliete dal forno e con l’aiuto di una spatola, togliete i cestini dagli stampini e posateli su un piatto. Servite immediatamente. In caso di asporto, fateli raffreddare e riponeteli in frigo. Portateli al lavoro in un contenitore di vetro e scaldatelo 2 minuti in microonde prima di consumare oppure lasciateli a temperatura ambiente.

Seguimi su Facebook

20180519_125859

Nido di spaghetti cremosi alle cozze e pepe

Ciao amici,

Vi racconto una ricetta semplicissima che, se eseguita con tutti i passaggi corretti, risulterà  una pietanza molto apprezzata e con tutto il sapore del mare. Mi piacciono molto le cozze e amo prepararle in tantissime maniere. Preferisco quelle nostrane perché molto più saporite, anche se più piccole, rispetto alla qualità spagnola, con pezzatura più grande e di colore aranciato più intenso rispetto alle nostrane.

Ingredienti per 2 persone:

Procedimento:

Pulite le cozze togliendo l’alga laterale e lavatele bene con acqua fredda corrente. In un soutè, scaldate bene l’olio all’aglio, unite le cozze, il vino bianco, coprite con un coperchio, lasciando cuocere a fiamma intensa fino a che i molluschi saranno aperti. Fate raffreddare, separate i molluschi dal guscio e lasciateli nel liquido di cottura. Lessate gli spaghetti in acqua leggermente salata, scolateli molto al dente e versateli nel soutè con le cozze, accendete la fiamma, unite il prezzemolo tritato e l’olio evo crudo in modo sparso. Spadellate continuamente con fiamma di media intensità, facendo incorporare aria per legare il liquido delle cozze con la pasta, ottenendo una crema densa che avvolge gli spaghetti. Serviteli decorando la superficie della pasta con i molluschi e unite una generosa macinata di pepe nero.

Seguimi su Facebook

Tortino di pasta sfoglia con ripieno di fave, fiori di zucchina e Philadelphia

Un tortino che può essere servito come antipasto, molto gustoso e leggero composto da ortaggi di stagione avvolti dal Philadelphia. Basta una breve cottura in forno et voilà, ecco un antipasto formidabile ad un costo contenuto che stupirà tutti i vostri ospiti e voi stessi! Lo prepariamo assieme?

Ingredienti per 4 tortini diameto 8 cm:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia;
  • 1 manciata di fave;
  • *4 fiori di zucchina;
  • 150 gr. philadelphia;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio .

Procedimento:

Sgranate le fave e sbollentatele in acqua bollente per 2 minuti, scolatele e, una volta raffreddate, tagliatele a julienne. Tagliate, nello stesso modo, i fiori di zucchine. In un tegame scaldate l’olio all’aglio, unite i fiori di zucchina, salate e pepate, insaporite per qualche minuto fino a che saranno ammorbiditi, unite le fave tagliate e fate insaporire per qualche minuto. Togliete dalla fiamma e fate intiepidire. In un contenitore lavorate il Philadelphia con un cucchiaio, assieme al composto di fiori di zucchina e fave fino a che sarà omogeneo. Imburrate 4 stampini per tartelette, foderateli con la pasta sfoglia, farciteli con il composto di verdure e formaggio e copriteli con la medesima pasta incidendo con un coltello la superficie per dare un tocco di decorazione. Infornate a 200° con modalità ventilazione e cuocete fino a che la pasta sfoglia sarà dorata. Sfornate, togliete dagli stampini i tortini e serviteli caldi. A piacere potete accompagnarli con una salsa al mascarpone.

* Potete sostituire i fiori di zucchina con un fungo qualità crema seguendo lo stesso procedimento unendo a piacere, in questo caso, una leggera spolverata di curcuma.

Seguimi su Facebook

20180511_205709

 

Burro al rafano

Un altra ricetta da aggiungere all’elenco burri aromatizzati , parliamo del burro al rafano, questa preparazione è ideale da accostare a diversi tipi di antipasti.

ingredienti:

  • 50 gr. Rafano grattugiato;
  • 300 gr. burro;
  • Sale fino q.b.

Procedimento:

Pestare al mortaio il rafano grattugiato, unite il burro, impastate bene e passatelo allo staccio. Completate con poco sale.

Seguimi su Facebook