Pomme nature

  • Difficoltà: medio alta
  • Stampa

Le pomme nature sono patate naturali che hanno la particolarità di avere una forma a botticella a 6 lati data da una lavorazione dello spelucchino. Di solito si usano patate novelle medio piccole e con l'aiuto dello stesso spelucchino si dà questa particolare forma. Per realizzare la forma, si accumula molto scarto che per fortuna oggi si può recuperare cuocendo lo scarto di questa lavorazione in forno con un filo d'olio evo e del rosmarino tritato per poi servirlo come aperitivo o contorno. Le pomme nature sono cotte in poca acqua salata e leggermente acidulata, che deve coprirle appena sopra la superficie finché non si potranno penetrare facilmente con una forchetta. Queste patate sono servite solitamente con pesce lessato, ma volendo, anche con pesce al cartoccio cotto in forno. Io ho usato una patata leggermente più grande per poter realizzare un video e ho usato un coltello diverso dallo spelucchino per farvi vedere meglio la lavorazione.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 8 patate novelle medio piccole;
  • Sale grosso q.b.;
  • Acqua q.b.;
  • 3 cucchiai di aceto di vino bianco.

Istruzioni

  1. Tagliate le patate come spiegato in questo video;
  2. Disponetele in una casseruola che possa contenerle stese senza sovrapporsi non troppo dispersiva;
  3. Copritele con acqua fredda, unite l’aceto ed accendete la fiamma;
  4. Quando l’acqua inizierà a bollire unite il sale grosso e portate a cottura;
  5. Scolatele e servitele calde.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

 

Torta unicorno

Bentrovati gentili lettori. Sbirciavo, come di sovente, nel blog della mia amica Anna Panzetta quando, iniziando a leggere: ‘Sapete cosa significa trascorrere un pomeriggio a fare fiorellini di pasta di zucchero? E’ quello che abbiamo fatto, io e mia figlia Sara, per realizzare……. Abbiamo prima lavorato la pasta di zucchero……. Poi l’abbiamo colorata…. Abbiamo preparato tutti i decori necessari…..Dopo abbiamo preparato il pan di Spagna, la​ crema di burro​ e…..’, mi sono incuriosito talmente tanto che ho letto la ricetta ​ in pochi minuti e mi sono ripromesso di realizzarla anch’io. Di quale ricetta parlo? Venite a scoprirlo 😉 Torta unicorno

Gnocchetti di farina di ceci con salsa ai fiori di zucchina

  • Porzioni: 20 pezzi
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Questi gnocchi particolari sono molto gradevoli e seguono un procedimento simile agli gnocchi di semolino alla romana, anche se cambiano leggermente gli ingredienti. Ho deciso di accostare un sugo leggero realizzato con i fiori di zucchina.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 250 ml latte;
  • 250 ml acqua;
  • 150 g farina di ceci;
  • 50 g olio evo;
  • 50 g parmigiano grattugiato;
  • Sale fino q.b.;
  • Noce moscata q.b.;
  • 1 rosso d’uovo;

Per il sugo:

  • 12 fiori di zucchina tagliate a julienne;
  • 1 cucchiaio di olio aromatizzato all’ aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Acqua o brodo vegetale q.b.

Istruzioni

  1. In una casseruola portare ad ebollizione il latte mescolato con acqua, il sale, la noce moscata e 30g di olio. Unite la farina di ceci setacciata a pioggia stemperando energicamente con una frusta. Mescolate con un cucchiaio di legno e cuocete per alcuni minuti fino ad ottenere un composto liscio ed uniforme che si stacca dai lati della casseruola;
  2. Versate il composto su un piano di marmo o su un foglio di carta forno, leggermente oleato, lavorato con le mani bagnate sotto acqua fredda. Formate un rotolo liscio e uniforme dal diametro di circa 5 cm;
  3. Fatelo raffreddare per circa 30 minuti;
  4. Nel frattempo tagliare i fiori di zucchina a julienne;
  5. Scaldate un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, unite i fiori di zucchina, sale, pepe e portate a cottura fino a che saranno ammorbiditi, unite poco alla volta brodo vegetale o acqua;
  6. Con un coltello, tenendo sempre la lama bagnata, tagliate dischetti spessi circa 2 cm, e adagiateli in una pirofila leggermente oleata;
  7. Spolverate la superficie  con parmigiano grattugiato, unite 20g burro fuso o olio evo in modo casuale e fate gratinare in forno in modalità grill fino a che la superficie sarà colorita;
  8. Servite accostando la salsa di fiori di zucchina a fianco o sopra ogni pezzo.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

PicsArt_05-04-10.07.01

Pizzette di patata con pomodoro e mozzarella

  • Porzioni: 10 pizzette diametro 5cm.
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Le pizzette di patate sono fantastiche: sfiziose, nutrienti e leggere, adatte per molti contesti!

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 4 patate medie;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Un pizzico di noce moscata;
  • 100g mozzarella di bufala D.O.P. tagliata a brunoise;
  • 10 pomodorini Cirio o datterin ;
  • Un pizzico di origano;
  • Un filo di olio evo.

Istruzioni

  1. Cuocete le patate a vapore fino a che non riuscite a penetrarle facilmente con una forchetta;
  2. Pelatele e passatele al passaverdure. Unite sale, pepe e noce moscata, lavorate a mano su una spianatoia infarinata fino ad ottenere un composto omogeneo;
  3. Stendete il composto con un mattarello fino ad ottenere un’altezza di 5mm.;
  4. Con l’ aiuto di un coppapasta tagliate dei dischetti di un diametro di circa 5 cm e sistemateli su una placca da forno precedentemente rivestita con carta forno;
  5. Schiacciate i pomodori a mano, condite la polpa con sale, origano e amalgamate con un cucchiaio, distribuitela sulle pizzette fino ad esaurimento;
  6. Tagliate la mozzarella a brunoise e cospargetela sopra al pomodoro;
  7. Infornate a 200°C per circa 20 minuti e servite subito.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

 

Composizione di frittata al forno con bruscandoli

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

I bruscandoli sono alimenti di origine vegetale appartenenti al gruppo di germogli di erbe selvatiche commestibili. Questo tipo di vegetale cresce allo stato brado e la parte che ci interessa per realizzare risotti o frittate è la punta. I bruscandoli sono ipocalorici, ricchi di fibre e acqua. È altresì notevole il contenuto di sostanze fitochimiche dal potere antiossidante. Questo vegetale selvatico è reperibile solo nel periodo primaverile. Possono essere consumati dopo essere stati lessati, cotti al vapore e conditi con olio evo, sale e pepe o cucinati in tegame con poco olio, sale e pepe fino a che si saranno ammorbiditi per poi realizzare risotti e frittate. Il loro sapore amarognolo è la particolarità che li contraddistingue. Questa ricetta li vede protagonisti assieme alle uova in una frittata molto sfiziosa.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 4 uova intere;
  • 350g bruscandoli freschi;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di latte;
  • 2 cucchiai di olio all’aglio;
  • Una manciata di parmigiano.

Istruzioni

  1. Mettete in ammollo i bruscandoli con un cucchiaio di bicarbonato per 15 minuti, lavateli più volte con acqua corrente fredda e asciugateli con un canovaccio;
  2. Tagliuzzateli a pezzetti con l’aiuto di un coltello e riponeteli in un contenititore. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite i vegetali, sale, pepe e rosolateli a fuoco medio basso fino a che saranno morbidi. Se necessario, unite dell’acqua poco alla volta durante la cottura;
  3. Sbattete le uova in una ciotola con sale, pepe, latte e parmigiano;
  4. Trasferite i bruscandoli in un soutè, scaldateli bene e versate il composto d’uovo in modo omogeneo;
  5. Fate rapprendere il composto d’uovo e servitelo molto caldo.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

 

Composizione di mazzancolle con asparagi

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Questa ricetta è molto sfiziosa, per chi ama gli asparagi. Prevede l'abbinamento degli asparagi al sapore delle mazzancolle. La mission di questa ricetta è donare agli asparagi il sapore delle mazzancolle senza alterarlo.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 10 asparagi verdi o bianchi;
  • Il liquido di cottura degli asparagi q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 10 mazzancolle private delle zampe e corazza;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Prezzemolo tritato q.b. per guarnire.

Istruzioni

  1. Con un pelapatate togliete la buccia esterna dallo stelo degli asparagi, immergeteli in acqua fredda lasciando fuori le punte dal liquido. Cuoceteli fino a che non saranno ammorbiti, infilzandoli con una forchetta. Toglieteli e trasferiteli in un piatto e lasciar raffreddare.
  2. Nel frattempo pulite le mazzancolle da zampe e corazza, trattenendo testa e coda. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite le mazzancolle, salate, pepate e fatele rosolare da ambo i lati per circa 5 minuti totali, poi tasferitele in un contenitore.
  3. Unite nel fondo di cottura delle mazzancolle gli asparagi tagliati a tocchetti, fateli rosolare, salate, pepate e bagnate con il liquido delle mazzancolle. Cuocete fino a che gli asparagi si ammorbidiranno ulteriormente. Fate ridurre il liquido e regolate di sale.
  4. Posizionate le mazzancolle su un piatto e servite, unendo un mestolino di salsa.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Risotto con bruscandoli

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

I bruscandoli sono alimenti di origine vegetale appartenenti al gruppo di germogli di erbe selvatiche commestibili. Questo tipo di vegetale cresce allo stato brado e la parte che ci interessa per realizzare risotti o frittate è la punta. I bruscandoli sono ipocalorici, ricchi di fibre e acqua. È altresì notevole il contenuto di sostanze fitochimiche dal potere antiossidante. Questo vegetale selvatico è reperibile solo nel periodo primaverile. Possono essere consumati dopo essere stati lessati, cotti al vapore e conditi con olio evo, sale e pepe o cucinati in tegame con poco olio, sale e pepe finché si saranno ammorbiditi per poi realizzare risotti e frittate. Il loro sapore amarognolo è la particolarità che contraddistingue questo vegetale.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 160g riso Carnaroli o vialone nano;
  • 350g bruscandoli  freschi;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 2 cucchiai di olio all’aglio;
  • 1 bicchierino di vino bianco secco;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • 1 manciata di parmigiano grattugiato.

Istruzioni

  1. Mettete in ammollo i bruscandoli con un cucchiaio di bicarbonato per 15 minuti, lavateli più volte con acqua corrente fredda e asciugateli con un canovaccio;
  2. Tagliuzzateli a pezzetti e riponeteli in un contenititore. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite i vegetali, sale, pepe e rosolateli a fuoco medio basso finché saranno morbidi. Se necessario, unite dell’ acqua poco alla volta;
  3. Una volta cotti al dente, trasferitene metà in un piatto, unite il riso nella casseruola e fatelo tostare a fuoco medio per qualche minuto. Bagnate con vino bianco, fate evaporare, unite sale, pepe, continuate la cottura bagnando con brodo vegetale;
  4. A 3/4 di cottura unite i rimanenti bruscandoli e quando il riso sarà al dente spegnete la fiamma, unite un cucchiaio di olio evo e il parmigiano. Mescolate bene e servite subito.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad