Lasagne di crepes pasticciate con asparagi verdi

  • Porzioni: 6
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Un imperdibile delizia che vede protagonisti il composto di crespelle senza uova e gli asparagi verdi, avvolti da una gradevole gratinatura croccante ottenuta grazie al parmigiano grattugiato in superficie.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 150g farina tipo 00;
  • 350g latte;
  • 10 asparagi verdi;
  • 1l liquido di cottura degli asparagi;
  • Sale, noce moscata q.b.;
  • 80g olio evo;
  • Un cucchiaio di scalogno tritato;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • Parmigiano grattugiato q.b.;
  • 150g farina bianca tipo 00.

Istruzioni

  1. Mettete la farina in una ciotola con sale e noce moscata, unite il latte poco alla volta, stemperando con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo e non troppo denso. Il composto deve “velare” su un cucchiaio;
  2. Scaldate un placca di dimensione cm 20×15, leggermente unta con olio evo su tutto il fondo inaderente. Aggiungete un mestolo di composto e cuocete per qualche minuto, rivoltante la crepe con l’aiuto di una paletta da cucina e cuocete per qualche minuto;
  3. Togliete la crepe e stendetela a raffreddare su di un canovaccio. Continuate a ripetere questa operazione fino ad esaurimento del composto;
  4. Lessate gli asparagi nell’apposita pentola, precedentemente privati dalla superficie legnosa con l’aiuto di un pelapate, scolateli trattenendo il liquido di cottura, tagliate le punte riponendole in un contenitore e tritate il resto del gambo;
  5. In una casseruola scaldate il cucchiaio di olio evo e fate rosolare lo scalogno fino a che prenderà colore, unite gli asparagi tritati, sale, pepe e insaporite per qualche minuto;
  6. In un piccolo confenitore, unite olio evo e farina, stemperando con una frusta per ottenere un composto cremoso;
  7. Fate bollire il liquido di cottura degli asparagi con sale e noce moscata, unite il composto di olio e farina stemperando con una frusta, mescolate con un cucchiaio e fate sobbollire per 5 minuti;
  8. Unite gli asparagi tritati precedentemente insaporiti con lo scalogno, regolate di sale e noce moscata;
  9. Prendete una pirofila 30x20cm ed unite un mestolo di besciamella agli asparagi, appoggiatevi sopra una lasagna di crepe, unite un mestolo di besciamella, il parmigiano e continuate così fino ad esaurimento degli ingredienti, completando la superficie con parmigiano e un filo di olio evo cosparso in modo casuale;
  10. Passate in forno a 200°C finché la superficie sarà dorata.

Seguimi su Facebook

Burger di funghi e patate

  • Porzioni: 4 pezzi
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Questa è una ricetta che a me piace moltissimo perché, oltre ad essere una pietanza molto appetitosa, conferisce alla purea di patata tutto l'aroma dei funghi.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 8 funghi champignon qualità crema;
  • 1 patata medio grande;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • Pane grattugiato q.b.;
  • Un bicchierino di vino bianco secco;
  • Un pizzico di prezzemolo tritato;
  • 2 uova intere.

Istruzioni

  1. Cuocere a vapore la patata fino a riuscire a penetrarla facilmente con una forchetta, pelatela e passatela al passaverdure;
  2. Mondare i funghi e lavarli bene togliendo i residui di terriccio e il gambo. Con l’aiuto di uno scavino togliete, molto delicatamente, la polpa contenuta all’interno del cappello, senza romperlo. Tritate sia la polpa che il gambo;
  3. In un tegame scaldare un cucchiaio di olio all’aglio, unire il trito di funghi, salare, pepare e cuocere mescolando fino a che il liquido rilasciato sarà evaporato. Bagnare con vino bianco, far evaporare, unire il prezzemolo e spegnere la fiamma;
  4. Unire il trito di funghi alla purea di patate e mescolare bene ottenendo un composto compatto e omogeneo;
  5. In un tegame unire il rimanente olio all’aglio, aggiungere i cappelli dei funghi, sale, pepe e fate rosolare per qualche minuto girandoli su se stessi. Coprire con un coperchio e cuocere per alcuni minuti, spegnere la fiamma e scolare il liquido in eccesso;
  6. Farcire il cappello dei funghi con il composto di patata, accoppiare i cappelli dei funghi uno contro l’altro e spalmare il rimanente composto di patate su tutta la loro circornferenza con l’aiuto di una spatola;
  7. In un piatto sbattere le uova con sale e pepe mentre in un altro piatto dispore del pane grattugiato;
  8. Passare i burger di funghi nell’uovo e successivamente nel pane, friggere in olio d’oliva fino a che saranno ben dorati e servire caldi;
  9. Se desiderate una doppia impanatura passare una seconda volta i burger in composto d’uovo e pane grattugiato.

Seguimi su Facebook

PicsArt_05-12-02.07.59

Strozzapreti al farro con fave e pomodorini

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Pasta con farina di farro, condita con un delizioso sughetto di fave, pomodorini datterino e, il tutto, profumato con basilico fresco. Una ricetta leggera e ricca di sapore!

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 160g strozzapreti al farro biologici;
  • 200g fave fresche sgranate;
  • 10 pomodorini pachino;
  • 1 cucchiaio di scalogno tritato;
  • 1 fogliolina d’alloro;
  • 1 cucchiaio di olio evo all’ aglio;
  • 2 cucchiaio di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Acqua o brodo vegetale q.b.;
  • 1 cucchiaino da caffè di basilico tritato.

Istruzioni

  1. In un tegame soffriggere 1/2 cucchiaio di scalogno con olio evo per qualche minuto, unite fave, sale, pepe, alloro e insaporite per qualche minuto. Lasciate che le fave si ammorbidiscano, se necessario unite qualche cucchiaio d’acqua;
  2. In un altro tegame soffriggete il rimanente scalogno con olio all’aglio, unite i pomodorini tagliati a metà, sale, pepe e insaporite per alcuni minuti cuocendo fino a che si saranno ammorbiti e leggermente asciugati;
  3. A fine cottura unite le fave cotte e il basilico tritato amalgamando il tutto;
  4. Lessate gli strozzapreti per circa 5 minuti in acqua salata, scolateli e uniteli al sugo, unite un cucchiaio di olio evo e spadellate per qualche minuto a fiamma viva con un mestolino d’acqua di cottura della pasta. Servite immediatamente.

Seguimi su Facebook

Bruscandoli in tegame

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

I bruscandoli sono alimenti di origine vegetale appartenenti al gruppo di germogli di erbe selvatiche commestibili. Questo tipo di vegetale cresce allo stato brado e la parte che ci interessa per realizzare risotti o frittate è la punta. I bruscandoli sono ipocalorici, ricchi di fibre e acqua. È altresì notevole il contenuto di sostanze fitochimiche dal potere antiossidante. Questo vegetale selvatico è reperibile solo nel periodo primaverile. Possono essere consumati dopo essere stati lessati, cotti al vapore e conditi con olio evo, sale e pepe o cucinati in tegame con poco olio, sale e pepe finché si saranno ammorbiditi per poi realizzare risotti e frittate. Il loro sapore amarognolo è la particolarità che contraddistingue questo vegetale.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Mettete in ammollo i bruscandoli con un cucchiaio di bicarbonato per 15 minuti, lavateli più volte con acqua corrente fredda e asciugateli con un canovaccio;
  2. Tagliuzzateli a pezzetti con l’aiuto di un coltello e riponeteli in un contenititore. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite i vegetali, sale, pepe e rosolateli a fuoco medio basso fino a che diventano morbidi. Se necessario, unite dell’acqua poco alla volta durante la cottura e serviteli quando il liquido sarà asciugato.

Seguimi su Facebook

 

Pizzette di patata con mozzarella e fiori di zucchina

  • Porzioni: 10 pizzette diametro 5cm
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Pizzette? Un alimento sempre gradito, soprattutto se servito come antipasto, anche se ogni occasione è valida per servirle! Oggi le realizzeremo con le patate.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 4 patate medie;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Un pizzico di noce moscata;
  • 100g mozzarella di bufala D.O.P. tagliata a brunoise;
  • 12 fiori di zucchina;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’ aglio;
  • Acqua o brodo vegetale q.b.

Istruzioni

  1. Cuocete le patate a vapore fino a che non riuscirete a penetrarle con una forchetta facilmente;
  2. Pelatele e passatele al passaverdure. Unite sale, pepe e noce moscata, lavorate a mano su una spianatoia infarinata fino ad ottenere un composto omogeneo;
  3. Stendete il composto con un mattarello fino ad ottenere un’altezza di 5mm.;
  4. Con l’ aiuto di un coppapasta tagliate dei dischetti di diametro pari a circa 5 cm e sistemateli su una placca da forno precedentemente rivestita con carta forno;
  5. In un tegame scaldate l’olio all’aglio, unite i fiori di zucchina precedentemente lavati e tagliati a julienne, salate, pepate e cuocete per 20 minuti bagnando poco alla volta con dell’acqua o brodo vegetale;
  6. Tagliate la mozzarella a brunoise, disponetela sopra le pizzette fino ad esaurimento, distribuite i fiori di zucchina sopra la mozzarella e passate in forno preriscaldato a 200°C per circa 20 minuti. Servite subito.

Seguimi su Facebook

Bucce di patata al forno

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Parliamo decisamente di una ricetta per dare fondo alle bucce di patata scartate da altre preparazioni come ad esempio lo scarto delle pomme nature o altre preparazioni.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • Le bucce di 4 patate medie;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 rametto di rosmarino tritato;
  • Olio evo q.b.

Istruzioni

  1. Prendete le bucce delle patate e stendetele su una placca da forno rivestita con carta oleata;
  2. Cospargete la superficie con il rosmarino tritato, sale, pepe e un filo di olio evo;
  3. Cuocete in forno pre-riscaldato a 200°C per circa 30 minuti girandole di tanto in tanto con una paletta fino a che risulteranno colorite e croccanti.

Seguimi su Facebook

Pomme nature

  • Difficoltà: medio alta
  • Stampa

Le pomme nature sono patate naturali che hanno la particolarità di avere una forma a botticella a 6 lati data da una lavorazione dello spelucchino. Di solito si usano patate novelle medio piccole e con l'aiuto dello stesso spelucchino si dà questa particolare forma. Per realizzare la forma, si accumula molto scarto che per fortuna oggi si può recuperare cuocendo lo scarto di questa lavorazione in forno con un filo d'olio evo e del rosmarino tritato per poi servirlo come aperitivo o contorno. Le pomme nature sono cotte in poca acqua salata e leggermente acidulata, che deve coprirle appena sopra la superficie finché non si potranno penetrare facilmente con una forchetta. Queste patate sono servite solitamente con pesce lessato, ma volendo, anche con pesce al cartoccio cotto in forno. Io ho usato una patata leggermente più grande per poter realizzare un video e ho usato un coltello diverso dallo spelucchino per farvi vedere meglio la lavorazione.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 8 patate novelle medio piccole;
  • Sale grosso q.b.;
  • Acqua q.b.;
  • 3 cucchiai di aceto di vino bianco.

Istruzioni

  1. Tagliate le patate come spiegato in questo video;
  2. Disponetele in una casseruola che possa contenerle stese senza sovrapporsi non troppo dispersiva;
  3. Copritele con acqua fredda, unite l’aceto ed accendete la fiamma;
  4. Quando l’acqua inizierà a bollire unite il sale grosso e portate a cottura;
  5. Scolatele e servitele calde.

Seguimi su Facebook