Come sfilettare il pesce

Buongiorno carissimi amici del mio blog! Oggi vi presento il mio video che spiega come si sfiletta il pesce. Un procedimento non semplicissimo da eseguire per chi non ha mai provato. Vi posso garantire che seguendo questo video e un pò di pratica tutti riuscirete a realizzare questa operazione. Spero che tutto ciò possa aiutarvi in cucina.

Per il video cliccate qui

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Pasta per krapfen

  • Porzioni: 16 mini krapfen
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Ciao Amici! Ho realizzato la pasta per krapfen, cotta però al forno anziché friggerla alla maniera classica. Differenza: meno calorie sebbene non dietetica! Sicuramente parlo di una ricetta che amereste realizzare, perciò vi svelo i miei segreti per non farvi lavorare troppo.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 125 gr. farina bianca tipo 00;
  • 125 gr. farina manitoba;
  • 60 gr. burro ammorbidito;
  • 1 uovo intero;
  • 15 gr. sale fino;
  • 10 gr. zucchero semolato;
  • 1/4 di bicchiere di latte;
  • 20 gr. lievito di birra.

Istruzioni

  1. In una terrina trasferite 1/4 della farina miscelata, unite il lievito di birra sciolto in un pò d’acqua tiepida e impastate fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea;
  2. Formate una palla, incidete sulla superficie una croce con uno spelucchino per facilitare la lievitazione, coprite con un canovaccio umido, trasferite in forno a 30°C e fate lievitare il composto fino a che avrà raggiunto il doppio del suo volume iniziale;
  3. In una terrina trasferite la farina rimanente, unite l’uovo, il sale e lo zucchero e il latte;
  4. Lavorate il composto finché sarà omogeneo, unite il burro ammorbidito, amalgamate bene il tutto, aggiungete il precedente preparato lievitato e lavorate fino a che sarà ben amalgamato;
  5. Trasferite il composto in una terrina leggermente infarinata, coprite con un canovaccio e fate lievitare in forno a 30°C per circa 90 minuti;
  6. Togliete il composto dal forno, trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo poco;
  7. Ritagliate dei pezzi di circa 40g cad., ripiegate su se stessi i pezzi di pasta ottenendo delle piccole palline che posizioneremo su una placca da forno rivestita di carta oleata;
  8. Fate riposare in forno a 30°C per circa 50 minuti;
  9. Togliete dal forno la placca, scaldate il forno a 200°C in modalità ventilata e infornate per circa 14 minuti;
  10. Togliete la placca dal forno e fate raffreddare;
  11. Possiamo congelarli e usarli all’occorrenza, togliendoli dal freezer e passarli al frigorifero prima dell’utilizzo per un corretto scongelamento;
  12. Per krapfen dolci utilizzare 25g zucchero semolato e 5g sale fino.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Ceci in tegame

  • Porzioni: 6
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

È mia abitudine preparare i ceci e consumarli almeno una volta alla settimana come piatto unico. Essendo legumi, preferisco non accostare il pane ma piuttosto della verdura cruda oppure un pezzettino di parmigiano di buona qualità, altrimenti anche da soli. Questa ricetta è veloce, il tempo di cuocere i ceci e la ricetta è quasi pronta. Una volta preparati si possono conservare in frigorifero e renderli subito pronti per un buon pasto completo quando in settimana non si ha a disposizione tanto tempo per cucinare. Considero porzioni da 150g cad. di ceci cotti.

Aggiungi quì eventuali note]

Ingredienti

  • 500g ceci ammollati per 12 ore in acqua tiepida;
  • 1 cucchiaio di scalogno o cipolla tritati;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento.

Istruzioni

  1. Scolate i ceci dall’ acqua di ammollo, lessateli al dente in una casseruola coprendoli di acqua un cm sopra la superficie dei legumi. Unite del sale grosso quando l’acqua inizierà a bollire.
  2. Scolate i legumi e lasciateli nello scolapasta.
  3. In una casseruola fare rosolare lo scalogno con l’olio evo, quando inizierà a colorire unite i ceci, pepe e fate insaporire per qualche minuto.
  4. Sfumate con vino bianco, fate evaporare, spegnete la fiamma e servite.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Finocchio stufato

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Avete mai assaggiato il finocchio stufato? Vi assicuro che è buonissimo! Questa ricetta è molto semplice, richiede pochi ingredienti, è veloce da realizzare e si conserva in frigo per alcuni giorni. Diventa subito pronta, da consumare tiepida quando si ha poco tempo per cucinare.

Aggiungi quì eventuali note]

Ingredienti

  • 1 finocchio medio grande o 2 finocchi medi tagliati a julenne;
  • 1 cucchiaio scarso di cipolla tritata;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Istruzioni

  1. In un tegame fate rosolare la cipolla con l’olio fino a che sarà leggermente colorita;
  2. Unite il finocchio tagliato, sale, pepe e rosolate per alcuni minuti mescolando;
  3. Abbassate la fiamma, coprite con un coperchio e cuocete fino a che saranno ammorbiti, mescolando di tanto in tanto.
  4. Servite caldi.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Salsa al gorgonzola per antipasti

  • Porzioni: 4-6
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Secondo me la salsa al gorgonzola servita per accompagnare un antipasto come verdure, muffin strudel salati ecc., non ha bisogno di un roux. Infatti può addensare per riduzione, perché deve semplicemente velare su un cucchiaio. In realtà, per mia scelta, la utilizzo anche per condire la pasta.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 200 gr. latte;
  • 200 gr. gorgonzola;
  • Una manciata di parmigiano grattugiato;
  • 100 ml. panna da cucina.

Istruzioni

In un pentolino scaldate il latte, unite gorgonzola e parmigiano e cuocete a fiamma bassa per circa 8 minuti mescolando. Quando la salsa inizierà a velare sul cucchiaio, unite la panna da cucina per legare e fate cuocere ancora per 2 minuti circa. La salsa dovrà risultare al cucchiaio.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad