Torta unicorno

Bentrovati gentili lettori. Sbirciavo, come di sovente, nel blog della mia amica Anna Panzetta quando, iniziando a leggere: ‘Sapete cosa significa trascorrere un pomeriggio a fare fiorellini di pasta di zucchero? E’ quello che abbiamo fatto, io e mia figlia Sara, per realizzare……. Abbiamo prima lavorato la pasta di zucchero……. Poi l’abbiamo colorata…. Abbiamo preparato tutti i decori necessari…..Dopo abbiamo preparato il pan di Spagna, la​ crema di burro​ e…..’, mi sono incuriosito talmente tanto che ho letto la ricetta ​ in pochi minuti e mi sono ripromesso di realizzarla anch’io. Di quale ricetta parlo? Venite a scoprirlo 😉 Torta unicorno

Cestini di riso con crema pasticcera e scaglie di cioccolato

#mangiareacasablog #dolci #dolcifacili #food #italianfood #riso #ricetta #love #foodandWine #buzzteast #eatfamous #ilovecooking #homemadefood #recipeoftheday #instaeateedyoursoull #f4follow #webstagram #instacook #foodgraphy #instagood #foodphotooftheday #italy #igfood #deliciousfood #sweet #yum #feastaaram

  • Porzioni: 6 cestini diamero 6 cm
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Gentilissimi amici miei, presento questa ricetta per offrirvi un delizioso dessert come variante dalla solita torta elaborata. Ho creato dei cestini di riso che si possono realizzare per dar fondo a del riso avanzato, se realizzato senza condimenti e salse salate oppure partendo dall'origine della ricetta con ingredienti e procedimento mirati.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 600 ml latte;
  • 200g riso carnaroli o vialone nano semifino;
  • 3 cucchiai zucchero semolato;
  • Pangrattato fine q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • Cioccolato in scaglie q.b.;
  • 12 cucchiaini da caffè di crema pasticcera.

Istruzioni

  1. Scaldate l’olio in una casseruola, versate il riso e fatelo tostare per qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno. Unite lo zucchero, l’acqua e il latte bollenti mescolati assieme poco alla volta, mescolate fino a che riso non sarà cotto molto al dente;
  2. Spegnete la fiamma, versate il riso su una placca da forno rivestita con carta oleata, stendetelo e fatelo raffredare. Riempite di riso 6 stampini, pressatelo bene, create un foro centrale  penetrando con la punta di un dito;
  3. Togliete le formine di riso dagli stampini, passateli nel pangrattato facendolo aderire bene su tutta la superficie, fate riposare in frigo per almeno 30 min.  Passateli in forno a 200°C fino a che non saranno ben dorati. Toglieteli dal forno e fateli raffreddare;
  4.  Riempite il foro centrale con crema pasticcera, unite sulla superficie le scaglie di cioccolato e fate riposare in frigo prima di servire.

N.B.: Questi bicchierini di riso possono essere anche fritti in olio, risulteranno più morbidi rispetto alla cottura al forno, che io però prediligo.

Seguimi su facebook

Seguimi su Cookpad

Suggerimenti per Pasqua

#mangiareacasablog #menudipasqua #pasta #risotto #uova #verdure #pesce #carnerossa #desserts #asparagiverdi #capesante #spinaci #ricette #food #italianfood #cucinaitaliana

Carissimi lettori🤗🤗, siamo prossimi alla Pasqua📣📣, e per l’occasione ho preparato alcuni suggerimenti😋. Spero che le mie proposte siano di vostro gradimento!  Di seguito elenco le pietanze scelte per la ricorrenza:

Antipasti:

Uova alla russa

Capesante gratinate

Primi piatti:

Risottino delicato con asparagi verdi aromatizzato con semi di lino e girasole

Linguine alla baraonda di mare

Secondi piatti:

Sinfonia di mazzancolle con riduzione di salsa agrumi

Tagliata di scottona con scaglie di parmigiano e rucola

Contorno:

Spinaci al burro

Desserts:

La bavarese

Composizione di frutta fresca con salsa di mirtilli

Auguro a tutti Buona Pasqua!

Max

Seguimi su facebook

Seguimi su Cookpad

 

 

Come servire l’ananas agli ospiti

#mangiareacasablog #ananas #servireananas #tagliareananas #italianfood #desserts

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

L'Ananas è un frutto esotico ricco di vitamina C. Per capire quando il frutto ha raggiunto la maturazione ideale, il colore della buccia dev'essere arancione sfumato e il profumo leggero caratteristico. L'Ananas non va tenuto a temperatura inferiore agli 8°C ma va servito fresco, magari aromatizzato con Maraschino o Rum. Nelle preparazioni più sofisticate l'Ananas viene associato a carni come pollame e alle insalate, in pasticceria viene utilizzato per la preparazione di torte, sorbetti e farciture dolci. 100g di Ananas forniscono circa 40 calorie.

Ho preparato un video per aiutarvi.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 1 Ananas medio;
  • 4 cucchiai Maraschino o Rum.

Istruzioni

  1. Appoggiate l’Ananas su un tagliere in modo orizzontale, con un coltello a sega tagliate le 2 estremità. Raddrizzate il frutto in modo verticale e tagliatelo in 4 spicchi. Prendete una fetta, appoggiatela sul tagliere verticalmente e tagliate il torso da cima a fondo.  Raddrizzate la fetta in modo che la buccia appoggi sul tagliere.
  2. Con il coltello iniziate a seghettare tra la buccia e la polpa facendo penetrare solo la punta del coltello fino al centro della fetta e staccate da cima a fondo la polpa da un lato. Ripetete l’operazione anche dal lato opposto.
  3. Quando la polpa sarà completamente staccata tenetela sopra la buccia e tagliate a piacere, a spicchi più o meno larghi. Divideteli con le dita in modo alternato e versate sopra la superficie un cucchiaio di Maraschino o Rum.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

 

Krapfen cotti al forno con crema pasticcera

  • Porzioni: 16 mini krapfen
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Buongiorno gentili amici lettori! Ho realizzato la pasta per krapfen, cotta al forno, anziché fritta alla maniera classica. Differenza: meno calorici, più digeribili sebbene non dietetici! Sicuramente parlo di una ricetta che amereste realizzare, perciò vi svelo i miei segreti per non farvi lavorare troppo.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 125 gr. farina bianca tipo 00;
  • 125 gr. farina manitoba;
  • 60 gr. burro ammorbidito;
  • 1 uovo intero;
  • 25 gr. sale fino;
  • 5 gr. zucchero semolato;
  • 1/4 di bicchiere di latte;
  • 20 gr. lievito di birra;
  • Crema pasticcera q.b.

Istruzioni

  1. In una terrina trasferite 1/4 della farina miscelata, unite il lievito di birra sciolto in un pò di acqua tiepida e impastate fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea;
  2. Formate una palla, incidente sulla superficie una croce con uno spelucchino per facilitare la lievitazione, coprite con un canovaccio umido, trasferite in forno a 30°C e fate lievitare il composto fino a che avrà raggiunto il doppio del suo volume iniziale;
  3. In una terrina trasferite la farina rimanente, unite l’uovo, il sale e lo zucchero e il latte. Lavorate il composto finché sarà omogeneo, unite il burro ammorbidito, amalgamate bene il tutto, aggiungete il precedente preparato lievitato e lavorate finché sarà ben amalgamato;
  4. Trasferite il composto in una terrina leggermente infarinata, coprite con un canovaccio e fate lievitare in forno a 30°C per circa 90 minuti;
  5. Togliete il composto dal forno, trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo poco;
  6. Ritagliate dei pezzi di circa 40g cad., ripiegate su se stessi i pezzi di pasta ottenendo delle piccole palline che posizioneremo su una placca da forno rivestita di carta oleata;
  7. Fate riposare in forno a 30°C per circa 50 minuti. Togliete dal forno la placca, scaldate il forno a 200°C in modalità ventilata e infornate per circa 14 minuti;
  8. Togliete la placca dal forno e fate raffreddare;
  9. Farcite i krapfen con la crema pasticcera con l’aiuto di un sache-a-poche;
  10. Spolverate con zucchero a velo e servite.
  11. Possiamo congelarli e usarli all’occorrenza, togliendoli dal freezer e passarli al frigorifero prima dell’utilizzo per un corretto scongelamento.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Facebook

 

 

 

Pasta per krapfen

  • Porzioni: 16 mini krapfen
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Ciao Amici! Ho realizzato la pasta per krapfen, cotta però al forno anziché friggerla alla maniera classica. Differenza: meno calorie sebbene non dietetica! Sicuramente parlo di una ricetta che amereste realizzare, perciò vi svelo i miei segreti per non farvi lavorare troppo.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 125 gr. farina bianca tipo 00;
  • 125 gr. farina manitoba;
  • 60 gr. burro ammorbidito;
  • 1 uovo intero;
  • 15 gr. sale fino;
  • 10 gr. zucchero semolato;
  • 1/4 di bicchiere di latte;
  • 20 gr. lievito di birra.

Istruzioni

  1. In una terrina trasferite 1/4 della farina miscelata, unite il lievito di birra sciolto in un pò d’acqua tiepida e impastate fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea;
  2. Formate una palla, incidete sulla superficie una croce con uno spelucchino per facilitare la lievitazione, coprite con un canovaccio umido, trasferite in forno a 30°C e fate lievitare il composto fino a che avrà raggiunto il doppio del suo volume iniziale;
  3. In una terrina trasferite la farina rimanente, unite l’uovo, il sale e lo zucchero e il latte;
  4. Lavorate il composto finché sarà omogeneo, unite il burro ammorbidito, amalgamate bene il tutto, aggiungete il precedente preparato lievitato e lavorate fino a che sarà ben amalgamato;
  5. Trasferite il composto in una terrina leggermente infarinata, coprite con un canovaccio e fate lievitare in forno a 30°C per circa 90 minuti;
  6. Togliete il composto dal forno, trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo poco;
  7. Ritagliate dei pezzi di circa 40g cad., ripiegate su se stessi i pezzi di pasta ottenendo delle piccole palline che posizioneremo su una placca da forno rivestita di carta oleata;
  8. Fate riposare in forno a 30°C per circa 50 minuti;
  9. Togliete dal forno la placca, scaldate il forno a 200°C in modalità ventilata e infornate per circa 14 minuti;
  10. Togliete la placca dal forno e fate raffreddare;
  11. Possiamo congelarli e usarli all’occorrenza, togliendoli dal freezer e passarli al frigorifero prima dell’utilizzo per un corretto scongelamento;
  12. Per krapfen dolci utilizzare 25g zucchero semolato e 5g sale fino.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Gnocchetti dolci di patate e miele caramellati all’arancia

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Buongiorno amici, oggi propongo una ricetta insolita e molto originale, parliamo di gnocchetti di patate senza uova, con l'aggiunta di miele grezzo, zucchero e farina, spadellati con salsa caramellata all'arancia. Un dessert diverso dal solito, leggero e molto gradevole al palato. Che dire: a me è piaciuto molto!

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 200 gr. patate cotte al vapore con la buccia;
  • 30 gr. farina bianca tipo 00;
  • 2 pizzichi di zucchero semolato;
  • 2 cucchiaini da caffè colmi di miele grezzo;
  • 2 cucchiai da tavola di zucchero;
  • 2 cucchiai d’acqua fredda;
  • 1 cucchiaio di Grand Marnier;
  • Il succo di un arancia.

Istruzioni

  1. Schiacciate le patate private della buccia con una forchetta o passatele nel passa verdure, unite miele e zucchero, amalgamate bene il composto. Unite la farina bianca, lavorate il composto su una spianatoia finché sarà ben compatto;
  2. Formate dei cordoncini e con l’aiuto di un coltello tagliateli a tocchetti;
  3. In un tegame, fate bollire l’acqua con lo zucchero finché il liquido inizierà ad addensare, unite il Grand Marner e fate evaporare. Aggiungete il succo d’arancia e fate bollire finché inizierà a velare su un cucchiaio;
  4. Fate bollire dell’acqua in un tegame, unite gli gnocchetti e quando inizieranno ad affiorare toglieteli dall’acqua con l’aiuto di una schiumarola e trasferiteli nella salsa caramellata all’arancia;
  5. Spadellate velocemente a fiamma vivace in modo da creare una crema per avvolgere gli gnocchi. Disporre su un piatto e decorare con qualche fetta d’arancia;
  6. Decorate a piacere con semi di lino.

Seguimi su facebook

Seguimi su Cookpad