Proposta di un menù per matrimoni

I futuri sposi, di solito, si affidano ai ristoranti per cercare delle soluzioni di menù per il loro giorno più importante. Le proposte spaziano dalla carne al pesce e capita spesso che ci siano troppe portate o, che se ne vogliano aggiungere ulteriori, per la paura di fare brutta figura con gli invitati. Dobbiamo dire che per questo giorno non si può andare al risparmio ne’ di soldi che di cibo. Tuttavia, la scelta dev’essere sempre intelligente e mai eccessiva. Avendo lavorato per anni in ristorante, mi è capitato spesso di dover realizzare banchetti per matrimoni. Ho assistito di frequente a scelte esagerate da parte degli sposi che, nonostante il consiglio di ridurre le portate per evitare sprechi eccessivi, per timore di brutte figure,  preferivano abbondare, aumentando inutilmente la spesa complessiva e il cibo avanzato.  Troppe persone esagerano e, dopo un abbondante rinfresco, secondo me inutile, richiedono menù contenenti fino cinque portate per tipo, dagli antipasti ai secondi piatti. In tutti questi casi, normalmente, più della metà delle portate tornano in cucina perfettamente intatte. Non possiamo ignorare questo enorme ed inutile spreco di cibo, anche se, in parte, i ristoranti tendono a riciclare e recuperare quanto possibile. Il resto invece, come ad esempio il cibo impiattato, finisce nella spazzatura. Considerando tutto ciò, grazie  all’esperienza maturata,  sono quì a proporvi alcuni suggerimenti che possono essere variati a seconda dei gusti personali. Inizio col dire di ridurre quasi a zero tutti gli stuzzichini che accostano l’aperitivo perché saziano lo stomaco degli ospiti in attesa dell’arrivo degli sposi. I nostri ospiti dovranno invece apprezzare e consumare le vere pietanze previste nel menù e non abbuffarsi di tartine, salatini ecc. Il menù dovrebbe contenere non più di otto portate suddivise tra un entrèe, un antipasto, un bis di primi piatti, un bis di secondi piatti, della frutta e il dolce nuziale. Quest’ultimo, di solito, s’intende una torta composta o al cucchiaio.  Può essere scenografico anche creato direttamente nel piatto di servizio se con pochi invitati. Nel caso di molti invitati, il dolce nuziale può essere realizzato in modo scenografico a piramide o a cascata. Insomma ci sono mille soluzioni per mangiare bene senza sprecare. Per consigli e idee in merito allo stile grafico e gli allestimenti per un matrimonio personalizzato e originale potete visitare il sito specializzato di Elisa Bee in love  e la sua pagina Facebook

PicsArt_08-16-02.01.27

Di seguito una traccia di suggerimenti realizzata con alcune ricette presenti nel mio blog:

Entrèe: Boccioli di salmone affumicato con mascarpone aromatizzato con erba cipollina;

Antipasto: Insalatina facile con gamberetti, rucola, patate e pompelmo rosa;

Primi piatti: Riso pilaf spadellato con salsa di salmone affumicato e gamberetti;

Gnocchetti di carota e robiola di capra al profumo di erba cipollina;

Sorbetto al limone;

Secondi piatti: Filetto di branzino in crosta di patate alle erbette aromatiche;

Tagliata di scottona con scaglie di parmigiano e rucola;

Frutta: Ananas;

Dessert: La torta millefoglie.

Seguimi su Facebook

 

 

 

Suggerimenti per Ferragosto

Crostata con marmellata di ciliegie e granella di nocciole

  • Porzioni: tortiera diametro 20cm
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Una crostata deliziosa, arricchita dall'aroma delle ciliegie, realizzata con una base fragrante di pasta frolla e l'aggiunta in superficie di granella di nocciole.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • Pasta frolla q.b.;
  • Marmellata di ciliegie biologica q.b.;
  • 3 cucchiai di granella di nocciola.

Istruzioni

  1. Stendete la pasta frolla con l’aiuto di un mattarello e foderate completamente la tortiera eliminando la parta in eccesso;
  2. Con una forchetta bucherellate il fondo e cospargetelo con la marmellata  fino ad arrivare quasi all’estremità del bordo;
  3. Con un coppapasta ritagliate un cuore o un’altra forma a piacere posizionandola al centro della crostata;
  4. Cuocete in forno preriscaldato a 190°C per circa 20/25 minuti, togliete dal forno, cospargete la superficie con la granella di nocciole e lasciate intiepidire prima di estrarla dalla tortiera.

Seguimi su Facebook

Menù per il week end

Buongiorno gentili lettori!🤗

Il mio suggerimento per il week end😋.

Antipasto: Bocciòli di salmone affumicato;

Prima portata: Orecchiette con pesto di rucola;

Seconda portata: Tagliata di scottona;

Contorno: Spinaci freschi al burro;

Dessert: Bicchierino light alla crema di ciligie.

Max❤🌹

Seguimi su Facebook

Coppetta di pasta frolla con gelato al pistacchio

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Gradite un dessert veloce da preparare ma anche d'effetto per i vostri ospiti? Questo potrebbe essere un suggerimento ideale! Ho scelto il gelato al pistacchio perchè lo preferisco, ma potete utilizzare qualsiasi gusto di vostra preferenza. Un cestino di pasta frolla con gelato, decorato da due ovetti di cioccolato: et voilà il dessert è servito.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 4 palline di gelato al pistacchio;
  • Pasta frolla q.b.;
  • 4 ovetti di cioccolato;
  • Burro q.b. per imburrare gli stampini.

Istruzioni

  1. Foderate 2 stampini dal diametro di 10 cm, precedentemente imburrati con della pasta frolla e cuoceteli in forno a 200°C per circa 15 minuti;
  2. Togliete dal forno, fate intiepidire e togliete i cestini dagli stampini facendoli raffreddare completamente;
  3. Inserite 2 palline di gelato per ogni cestino, decorate con ovetti al cioccolato è servite decorando il piatto a piacere con del caramello, cioccolato fuso e zucchero a velo.

Seguimi su Facebook

Torta unicorno

Bentrovati gentili lettori. Sbirciavo, come di sovente, nel blog della mia amica Anna Panzetta quando, iniziando a leggere: ‘Sapete cosa significa trascorrere un pomeriggio a fare fiorellini di pasta di zucchero? E’ quello che abbiamo fatto, io e mia figlia Sara, per realizzare……. Abbiamo prima lavorato la pasta di zucchero……. Poi l’abbiamo colorata…. Abbiamo preparato tutti i decori necessari…..Dopo abbiamo preparato il pan di Spagna, la​ crema di burro​ e…..’, mi sono incuriosito talmente tanto che ho letto la ricetta ​ in pochi minuti e mi sono ripromesso di realizzarla anch’io. Di quale ricetta parlo? Venite a scoprirlo 😉 Torta unicorno

Cestini di riso con crema pasticcera e scaglie di cioccolato

#mangiareacasablog #dolci #dolcifacili #food #italianfood #riso #ricetta #love #foodandWine #buzzteast #eatfamous #ilovecooking #homemadefood #recipeoftheday #instaeateedyoursoull #f4follow #webstagram #instacook #foodgraphy #instagood #foodphotooftheday #italy #igfood #deliciousfood #sweet #yum #feastaaram

  • Porzioni: 6 cestini diamero 6 cm
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Gentilissimi amici miei, presento questa ricetta per offrirvi un delizioso dessert come variante dalla solita torta elaborata. Ho creato dei cestini di riso che si possono realizzare per dar fondo a del riso avanzato, se realizzato senza condimenti e salse salate oppure partendo dall'origine della ricetta con ingredienti e procedimento mirati.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 600 ml latte;
  • 200g riso carnaroli o vialone nano semifino;
  • 3 cucchiai zucchero semolato;
  • Pangrattato fine q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • Cioccolato in scaglie q.b.;
  • 12 cucchiaini da caffè di crema pasticcera.

Istruzioni

  1. Scaldate l’olio in una casseruola, versate il riso e fatelo tostare per qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno. Unite lo zucchero, l’acqua e il latte bollenti mescolati assieme poco alla volta, mescolate fino a che riso non sarà cotto molto al dente;
  2. Spegnete la fiamma, versate il riso su una placca da forno rivestita con carta oleata, stendetelo e fatelo raffredare. Riempite di riso 6 stampini, pressatelo bene, create un foro centrale penetrando con la punta di un dito;
  3. Togliete le formine di riso dagli stampini, passateli nel pangrattato facendolo aderire bene su tutta la superficie, fate riposare in frigo per almeno 30 min. Passateli in forno a 200°C fino a che non saranno ben dorati. Toglieteli dal forno e fateli raffreddare;
  4. Riempite il foro centrale con crema pasticcera, unite sulla superficie le scaglie di cioccolato e fate riposare in frigo prima di servire.

N.B.: Questi bicchierini di riso possono essere anche fritti in olio, risulteranno più morbidi rispetto alla cottura al forno, che io però prediligo.

Seguimi su facebook