Mousse al cioccolato

  • Porzioni: 15 porzioni
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Oggi vi parlo di una ricetta deliziosa che mi riporta al periodo in cui frequentavo l'istituto professionale alberghiero. Di fatto l'ho imparata a scuola e messa a punto successivamente grazie all'esperienza maturata nella pasticceria professionale. Questo dessert al cucchiaio racchiude tutto il sapore del cioccolato fondente che appaga il palato delicatamente.

Aggiungere quì eventuali note.

Ingredienti

  • 5 rossi d’uovo;
  • 5 albumi montati a neve;
  • 100 gr. zucchero a velo;
  • 250 ml  panna liquida da montare;
  • 250 gr. cioccolato fondente.

Istruzioni

  1. Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria, nel frattempo lavorare i rossi d’uovo con lo zucchero a velo.
  2. Unire il cioccolato quando sarà tiepido, i bianchi d’uovo molto delicatamente sollevando il composto dall’alto verso il basso e infine allo stesso modo la panna montata.
  3. Versare il composto in una pirofila o stampini da dessert e far riposare in frigorifero per almeno 12 ore.
  4. Servire con spuntoncini di panna montata e lingue di gatto a piacere o con qualche frutto di bosco fresco e foglioline di menta per decorare.

Variante: è possibile aggiungere 2 cucchiaini di caffè solubile sciolto in poca acqua tiepida e dare alla mousse un sapore di caffè.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

 

Menù di San Silvestro 2018

Cari amici lettori,

Ci siamo quasi! Ancora pochi giorni e siamo arrivati a fine 2018. Cosa ci vuole di meglio per festeggiare il nuovo anno? Un buon menù ricco di pietanze con porzioni adeguate. Questa la mia proposta:

Auguro a tutti un buon fine anno e un felice anno nuovo!

Max

Collage 2018-12-26 19_07_10

Seguimi su Facebook

Seguimi su cookpad

 

 

Il cioccolato fondende

Come utilizzare il cioccolato fondente.

Il cioccolato fondente rappresenta una delle più generose fonti alimentari contenente antiossidanti nobili (Flavonoidi), presenti negli alimenti di origine vegetale. Due derivati del cioccolato fondente, ovvero cioccolato al latte e cioccolato bianco, possiedono quantità nettamente inferiore di antiossidanti. 100 gr. di fondente contengono circa 50 mg. di Flavonoidi, mentre nel cioccolato al latte possiamo trovarne al massimo 10 mg. per 100 gr. Dobbiamo evidenziare che, nonostante i fattori positivi di questo importante antiossidante, non si “cancellano” le calorie dei grassi, pertanto il consumo non deve essere eccessivo ma limitato.

L’utilizzo di questo alimento è molto diffuso in pasticceria e non solo. Molte volte capita di sciogliere il cioccolato a bagnomaria, per esempio per decorare vari tipi di dolci, come la torta Sacher, oppure per realizzare mousse al cioccolato ecc. ecc.

Ma cosa succede se accidentalmente capita che dell’acqua entri nel cioccolato fuso? Mi soffermo su questo “incidente” perchè a me è capitato più di una volta. Il cioccolato si solidifica in un modo eccessivo diventando duro e completamente solido: rischiamo di dover buttare tutto! Ma per fortuna a questo c’è rimedio, e si riesce recuperare il prezioso cioccolato. Possiamo incorporare dell’olio di semi vari o ancor meglio di girasole, a filo mescolando continuamente,  tenendo il cioccolato a bagno maria fino a quando ritornerà fluido. Un’altra soluzione è quella di unire della panna liquida per dolci. Il sapore rimarrà abbastanza invariato senza alternarsi e tutto tornerà come in origine, senza sprechi. 

Provate!

Seguimi su Facebook

Sticks di pecorino semi stagionato ricoperti di cioccolato fondente con pere

Una ricetta che esce dagli schemi che vede protagonista il pecorino semi stagionato, il cioccolato fondente e le pere dolci. Facilissima da realizzare, veloce e sfiziosa da gustare.

Vediamo la ricetta!

Ingredienti per 2 persone:

  • 10 stick di pecorino (tagliate delle listarelle lunghe circa 6 cm e spesse 3/4 millimetri);
  • 6 scacchetti di cioccolato fondente fuso a bagnomaria;
  • 1 pera pelata a vivo, tagliata a metà, privata del torso e tagliata a fettine fini.

Procedimento:

Fondete il cioccolato a bagnomaria, immergete velocemente uno ad uno gli sticks di formaggio con l’aiuto di una forchetta e adagiateli su un piatto,  fateli poi raffreddare in frigo. Disponete le fette di pera su un piatto e accostate gli sticks di pecorino ricoperti di cioccolato.

Favolosi.

Seguirmi su Facebook

Risini

Come si preparano i Risini o la torta di riso.

Buongiorno amici lettori,

Questo dolce è molto diffuso, nelle pasticcerie si trova tutto il tempo dell’anno e anche la torta, creata con lo stesso composto, è sempre molto apprezzata. Una ricetta che prevede l’utilizzo della pasta frolla all’esterno, e contiene un ripieno di riso e crema pasticcera e si completa con una cottura in forno. Buona da presentare agli ospiti dopo una cena e molto gradevole anche a colazione.

Ingredienti per una tortiera di diametro circa 25 cm o più stampini di diametro 6 x H 4:

  • 1L. latte;
  • 40 gr. burro;
  • 200 gr. riso semifino;
  • 70 gr. zucchero semolato;
  • 1 pizzico di sale fino;
  • 1 scorza di limone grattugiata;
  • 350 gr. di crema pasticcera;
  • 100 gr. uova intere;
  • 1 bustina di vanillina o una bacca di vaniglia
  • Pasta frolla q.b.

Procedimento:

In una casseruola, fate bollire il latte con il burro, zucchero, sale, vaniglia e il limone, unite il riso e portatelo a cottura fino a che il latte non si sarà assorbito completamente. Togliete dalla fiamma, versate il composto in un recipiente, appiattite la superficie con un cucchiaio, coprite con un velo di latte e fate raffreddare completamente. Stemperate il riso con una spatola di acciaio o riponete il composto in una planetaria a velocità lenta, incorporate le uova intere e la crema pasticcera. Foderate con pasta frolla una tortiera o degli stampini, bucherellate la base con una forchetta e versate all’interno la crema di riso tenendola più bassa di circa 1 cm. rispetto il bordo della pasta frolla. Cuocete in forno pre riscaldato a 190°C per circa 35/40 minuti. Quando la superficie sarà colorata, l’interno del composto quasi asciutto e solido, togliete dal forno e fate raffreddare a temperatura ambiente. Si serve fredda con un cucchiaio di salsa alla vaniglia e una spolverata a piacere di zucchero a velo.

Seguimi su Facebook

Dolce al melone

Come preparare un dolce al melone.

Un dessert fresco, a basso contenuto calorico, aromatizzato al gradevole sapore di melone.

Ingredienti per una pirofila dalle dimensioni 15×30 cm:

  • 18 biscotti Oro Saiwa classici;
  • 200 gr. Fiorello;
  • 200 gr. Ricotta passata allo staccio;
  • 2 Cucchiai di zucchero;
  • 150 gr. di melone tritato;
  • 6 palline di polpa di melone.

Procedimento:

Tritate il melone, riponete la polpa in un contenitore, unite un cucchiaio scarso di zucchero, un cucchiaio di acqua e lasciate macerare per 2 ore circa. Separate la polpa dal liquido di macerazione che servirà per intingete i biscotti. In una ciotola amalgamate, con un cucchiaio, il Fiorello, la ricotta, lo zucchero rimasto e la polpa di melone tritata. Prendete una pirofila di dimensioni circa 20 cm x 10 cm e distribuite sulla base un cucchiaio di crema. Inzuppate i biscotti nel liquido di macerazione del melone, precedentemente trattenuto, create uno strato sulla base e ricoprite con la crema di melone, procedete in questo modo formando 3 strati di biscotti terminando con la crema. Decorate la superficie con delle palline di melone e fate riposare per alcune ore in frigo.

Seguimi su Facebook

Bicchierino light alla crema di ciliegie

Un dessert molto carino da presentare a chiunque. Il sapore della ciliegia accompagna questa crema light, a basso contenuto calorico, per soddisfare la voglia di un buon dolce da gustare come dopo cena ma anche come snack di metà pomeriggio. Facile da realizzare e pronto in pochi minuti.

Ingredienti per 8 bicchierini da amaro:

  • 100 gr. Fiorello;
  • 100 gr. ricotta;
  • 2 cucchiai di zucchero semolato;
  • 8 biscotti Oro Saiwa;
  • 10/ 12 ciliegie.

Procedimento:

Tritate le ciliegie dopo averle snocciolate, riponetele in un contenitore, unite 1 cucchiaio di zucchero, mescolate bene e lasciate macerare per circa 1 ora. In una ciotola, amagamate il Fiorello con la ricotta, 1 cucchiaio di zucchero, le ciliegie tritate e macerate, avendo cura di mettere da parte il succo della macerazione delle ciliegie in una fondina. Amalgamate bene la crema. Disponete i bicchierini in fila e con l’aiuto di un sache-a-poche, senza bocchetta, adagiate uno spuntoncino di crema sul loro fondo. Inzuppate  1 biscotto alla volta nel succo rilasciato dalle ciliegie tritate e macerate, spezzatelo in 4 pezzi con le dita adagiandone 2 pezzi sopra ogni spuntoncini di crema ( circa mezzo biscotto per bicchierino). Ripetete l’operazione per due volte creando 2 strati di biscotti e tre di crema coprendo infine con la stessa. Decorate la superficie con qualche spicchio di ciliegia e fate riposare in frigo per circa mezz’ora.

Seguimi su Facebook