Menù di San Silvestro 2018

Cari amici lettori,

Ci siamo quasi! Ancora pochi giorni e siamo arrivati a fine 2018. Cosa ci vuole di meglio per festeggiare il nuovo anno? Un buon menù ricco di pietanze con porzioni adeguate. Questa la mia proposta:

Auguro a tutti un buon fine anno e un felice anno nuovo!

Max

Collage 2018-12-26 19_07_10

Seguimi su Facebook

Seguimi su cookpad

 

 

Salsa allo zabaglione

  • Difficoltà: media
  • Stampa

Una regina tra le salse dolci, così almeno la definisco io, una salsa che può essere accostata a parecchi dessert come ad esempio alla Colomba Pasquale o al Pandoro e Panettone Natalizio. Si può servire anche come dessert con lingue di gatto o cantucci.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 10 rossi d’uovo;
  • 180 gr. di zucchero semolato;
  • 3 dl. di marsala.

Istruzioni

  1. Lavorate i rossi d’uovo con lo zucchero in un recipiente fino a che saranno ben amalgamati;
  2. Unite il marsala e montate il tutto con una frusta a bagnomaria, sbattendo dal basso verso l’alto fino a che il composto sarà spumoso e di consistenza al cucchiaio.

Seguimi su Facebook

Salsa alla vaniglia

  • Porzioni: 8-10
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

La salsa alla vaniglia è divina, può essere servita con una torta di mele, margherita, russa o altre torte secche soffici, ma anche con semifreddo, mousse al cioccolato, dolce diplomatico ecc. È molto semplice da realizzare e riesce a dare al palato un tocco di delicatezza unica nel suo genere.

Ho pensato di abbinarla con i deliziosi muffin al cacao con gocce di cioccolato bianco della mia amica Anna Panzetta.

received_226161538326883

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 500 ml. latte;
  • 5 rossi d’uovo;
  • 1/4 di cucchiaio da tavola di fecola setacciata;
  • 1 bustina di vaniglia;
  • 125 gr. di zucchero.

Istruzioni

  1. Mettete a bollire in una casseruola il latte con la vaniglia. In una bastardella sbattete energicamente con una frusta i rossi d’uovo con lo zucchero;
  2. Unite la fecola setacciata e mescolate bene evitando la formazione di grumi. Quando il latte inizierà a bollire, spegnete la fiamma, unitelo poco alla volta  al composto d’uovo rimestando sempre con la frusta facendo in modo che le uova non cuocino;
  3. Mettete la bastardella a bagnomaria e mescolate continuamente con un cucchiaio di legno fino a che il composto inizierà a velare sulla superficie del cucchiaio. Potete servirla fredda o tiepida in base al dessert che andrete ad abbinare.

Seguimi su facebook

 

Salsa di cachi

Si avvicina la stagione dei cachi, frutto che offre parecchi spunti, tra cui la salsa. Composto che si abbina a tanti dessert, tra questi la bavarese e la panna cotta.

Ingredienti:

  • 4 cachi maturi;
  • 1 cucchiaio di zucchero;
  • 2 cucchiai di Grand Marnier.

Procedimento:

Private i cachi delle buccia e metterli in un frullatore, unire lo zucchero e il Grand Marnier, frullare per qualche secondo: la salsa è  pronta! Dovrà risultare al cucchiaio, se dovesse essere troppo densa, aggiungete qualche cucciaio d’acqua fredda.

Seguimi su facebook

 

La crema pasticcera

  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Oggi parliamo di una base della pasticceria, la crema pasticcera, la madre di parecchie creme, utilizzata per torte composte, crostate di frutta fresca, ma anche per la farcitura di bignole, cannoli, ecc. La crema pasticcera può essere aromatizzata con qualsiasi gusto desiderato, come ad esempio cioccolato o pistacchio. Con l'aggiunta di 1/3 di panna montata e un pò di cannella, otteniamo la crema chantilly, tipica crema per la farcitura della torta millefoglie. Ora andiamo a preparare la crema pasticcera.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 1 litro di latte;
  • 125 gr. di rosso d’uovo;
  • 250 gr. di zucchero;
  • 125 gr. farina setacciata;
  • 1 bustina di vanillina;
  • La buccia di un limone grattugiata;
  • Marsala per diluire.

Istruzioni

  1. Mettere a bollire il latte con la vaniglia e la scorza di limone grattugiata;
  2. In un recipiente sbattere i tuorli d’uovo con lo zucchero fino a che saranno ben amalgamati e spumosi, unire poco alla volta la farina setacciata mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi;
  3. Quando il latte inizierà  a bollire, abbassare la fiamma, incorporare lentamente il composto d’uovo ottenuto lavorando con una frusta. Mescolate in seguito con una spatola di legno tenendo la fiamma di bassa intensità  per evitare che il composto attacchi sul fondo della casseruola. Quando la crema inizierà  a sollevare il bollore e si sarà  addensata, spegnere la fiamma;
  4. Potete metterla in un recipiente a raffreddare, coprendola con uno strato di latte freddo per evitare che faccia la pelle in superfice;
  5. Una volta raffreddata sbattetela in una planetaria unendo un pò di marsala a piacere fino a che risulterà densa e cremosa, sarà così pronta all’uso per farcire bignè, cannoli ecc.;
  6. Conservatela in frigo coperta con film alimentare e  resterà pronta all’uso fino ad esaurimento. È possibile versarla, dopo la cottura, anche in stampini di acciaio o ceramica e consumarla come dessert quando sarà  fredda.

Seguimi su facebook