Tortino allo yogurt, arancia e scaglie di cioccolato


  • Porzioni: 8 tortini
  • Problema: bassa
  • Stampa

Avete voglia di un tortino semplice e molto leggero? Sì? Allora siete nel posto giusto! Ecco come prepare una vera delizia e in poco tempo, con yogurt, profumo d'arancia e scaglie di cioccolato alla nocciola. Seguite la mia ricetta per la preparazione.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 1 uovo intero;
  • 220g yogurt (ho usato yogurt intero al miele Vipiteno);
  • 90g zucchero;
  • 140g farina bianca;
  • buccia di un arancia grattugiata;
  • 45g olio evo;
  • 1/2 bustina di lievito per dolci (8g);
  • 1/2 bicchierino di Grand Marnier;
  • 30g cioccolato fondente;
  • Olio evo e farina bianca q.b. per rivestire gli stampini.

Istruzioni

  1. Con l’aiuto di uno sbattitore elettrico lavorate l’uovo con lo zucchero e la scorza di un’arancia grattugiata fino ad ottenere un composto bianco e spumoso;
  2. Incorporate lo yogurt e in seguito il liquore;
  3. Versate a filo l’olio evo e successivamente incorporate la farina setacciata con il lievito utilizzando un cucchiaio;
  4. Sbattete con il frustino elettrico per eliminare i grumi e unite le scaglie di cioccolato fondente mescolando a mano;
  5. Ungete e infarinate gli stampini, versate il composto fino a riempirli a 3/4 e infornate per 30 minuti a 180°C. Togliete dal forno, fate intiepidire, togliete i tortini dagli stampi e quando si saranno raffreddati cospargeteli di zucchero a velo prima di servirli.

Seguimi su Facebook

5 Replies to “Tortino allo yogurt, arancia e scaglie di cioccolato”

  1. Il tuo post mi ha ricordato un aneddoto che raccontava spesso mia nonna.
    Lei diceva che da bambina aspettava tutto l’anno che arrivasse il Natale, perché sapeva che per quella festa le sarebbe stato regalato un cioccolatino. Allora quel minuscolo pezzo di cioccolata era un lusso inimmaginabile, che ci si poteva permettere appunto soltanto una volta l’anno. Adesso invece, diceva mia nonna, se ho voglia di un po’ di cioccolata vado al supermercato e me ne compro una stecca larga così e spessa così per un euro e spiccioli.
    Mia nonna ci faceva questo paragone per farci capire che adesso ogni giorno é festa, ogni giorno é Natale, perché ora possiamo permetterci di fare tutti i giorni delle cose che soltanto pochi anni fa erano delle comodità inaccessibili. E quindi finiamo per darle per scontate, non le apprezziamo nella giusta misura e non siamo mai contenti. Sei d’accordo?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...