Gnocchetti di cime di rapa spadellati con burro e salvia

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Gnocchetti diversi dal solito? Ecco la soluzione! Questi deliziosi gnocchetti sono realizzati con cime di rapa e ricotta vaccina, due ingredienti semplici e tanta bontà.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 200g cime di rapa;
  • 150g ricotta vaccina;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaino di noce moscata;
  • 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 5 cucchiai di farina bianca tipo 00;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.

Istruzioni

  1. Lavate, scolate e tagliate grossolanamente le cime di rapa;
  2. In una casseruola scaldate l’olio aromatizzato all’aglio, unite le cime di rapa, salate, pepate e fatele ammorbidire unendo il brodo vegetale poco alla volta;
  3. Passate al mixer l’ortaggio, trasferitelo in una ciotola e fatelo raffreddare;
  4. Unite la ricotta, amalgamate bene, unite sale, pepe e mescolate il tutto aggiungendo infine la noce moscata;
  5. Riempite un sache-a-poche, con bocchetta liscia, con il composto preparato. Portate ad ebollizione dell’acqua in una casseruola, unite il sale grosso, fate uscire il composto dal sache-a-poche e tagliate gli gnocchetti direttamente nell’acqua bollente con l’aiuto di un coltello a lama fine bagnandolo frequentemente nell’acqua;
  6. Quando gli gnocchi affioreranno, toglieteli con l’aiuto di una schiumarola ed immergeteli in acqua fredda se non dovete consumarli subito, altrimenti trasferiteli nel condimento di burro e salvia preparato precedentemente;
  7. Scolateli, trasferiteli in un contenitore, unite un filo d’olio evo, mescolateli delicatamente e conservateli in frigo fino al momento del loro uso.

Seguimi su Facebook

 

 

 

 

Linguine alla carbonara di verdure al profumo di maggiorana

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Vi propongo una carbonara diversa dal solito. Questa mia versione prevede, in aggiunta alla classica ricetta, una dadolata di verdurine deliziose.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 160g Linguine;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1 carota media tagliata a dadini;
  • 1 zucchina medio piccola tagliata a dadini;
  • 50g funghi champignones trifolati;
  • 100g guanciale di maiale tagliato a dadini;
  • 1 uovo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 pizzico di maggiorana;
  • 1 cucchiaio di latte;
  • 2 cucchiaini da caffè di parmigiano grattugiato;
  • 1 mestolino d’acqua.

Istruzioni

  1. In un soutè, fate rosolare il guanciale senza nessun condimento fino a che risulterà croccante, gettate il fondo di cottura e ritiratelo in un piatto;
  2. Nello stesso soutè, scaldate un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, unite la carota tagliata, salate, pepate e fatela saltare per qualche minuto;
  3. Unite la zucchina tagliata, rosolatela per qualche minuto facendola insaporire e fate ammorbidire le verdure unendo un mestolino d’acqua;
  4. Unite i funghi trifolati ed il guanciale di maiale, amalgamate gli ingredienti tra loro, unite la maggiorana e spegnete la fiamma;
  5. In una ciotola sbattete l’uovo con il latte, sale e pepe;
  6. Lessate gli spaghetti al dente, scolateli, uniteli alle verdure, accendete la fiamma, scaldate bene il tutto amalgamando bene;
  7. Spegnete la fiamma, unite il composto d’uovo e mescolate velocemente formando una crema evitando di cuocere l’uovo;
  8. Servite unendo del pepe macinato al momento in superficie.

Seguimi su Facebook

Risottino con cime di rapa mantecato all’aceto balsamico

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Se pensiamo alle cime di rapa di solito ci accostiamo una pasta, io ho pensato di accostare il riso realizzando questo ottimo risotto. Semplice, veloce da preparare e delizioso da assaporare con un tocco di aceto balsamico.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 200g riso vialone nano o Carnaroli;
  • 100g cime di rapa fresche, lavate e tagliate a julienne;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 bicchierino di vino bianco;
  • 2 manciate di parmigiano grattugiato;
  • Brodo vegetale q.b. o acqua;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico di Modena di ottima qualità.

Istruzioni

  1. Scaldate l’olio all’aglio in una casseruola, unite le cime di rapa, salate, pepate e fate rosolare per qualche minuto fino a che non saranno ammorbidite;
  2. Ritirate metà dei vegetali cotti in un piatto. Unite il riso alle cime di rapa rimanenti nella casseruola, tostate per qualche minuto rimestando con un cucchiaio di legno, bagnate con il vino e fate evaporare;
  3. Portate a cottura bagnando con il brodo vegetale regolando di sale e pepe;
  4. Quando il riso sarà cotto al dente spegnere la fiamma, unite l’olio evo, mescolate bene, aggiungete l’aceto balsamico e il parmigiano, amalgamate e servite decorando a piacere con delle cime di rapa crude tagliate a julienne.

Seguimi su Facebook

 

Risotto al cartoccio di prosciutto crudo con zafferano all’erba cipollina

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Questa delizia vede protagonista il riso Zacchè con lo zafferano aromatizzato con erba cipollina fresca, il tutto avvolto da squisite fette di prosciutto crudo, preferibilmente la parte finale dello stesso perché più morbido, dolce e meno grasso.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 160g riso vialone nano o carnaroli;
  • 1 bustina zafferano;
  • 1 cucchiaio di cipolla tritata;
  • Brodo di carne preferibilmente o vegetale q.b.;
  • 140g prosciutto crudo tagliato a fette sottili;
  • 1 bicchierino di vino bianco secco;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di erba cipollina fresca tagliata finemente;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • 1 manciata generosa di parmigiano grattugiato.

Istruzioni

  1. Foderate due scodelle da porzione con le fette di prosciutto crudo lasciando debordare i lembi e traferitele in frigorifero;
  2. In una casseruola rosolate la cipolla tritata con un cucchiaio di olio evo, quando sarà bionda unite il riso, fatelo tostare per qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno, bagnate con il vino e fate evaporare;
  3. Bagnate con il brodo, salate, pepate, mescolate bene e unite altro brodo di tanto in tanto, man mano che sì sarà assobito;
  4. Unite lo zafferano e cuocete al dente, unite l’erba cipollina e mantecate con il rimanente olio evo e parmigiano;
  5. Togliete dal frigo le scodelle foderate di prosciutto, riempitele di risotto a 3/4,  ripiegate i lembi di prosciutto verso il centro, appoggiate un piatto sopra la scodella e capovolgete, togliete la tazza e servite il cartoccio di riso.

Seguimi su Facebook

PicsArt_09-20-09.57.37

Gnocchetti di cavolfiore al burro e salvia

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Gnocchi, gnocchi e ancora gnocchi! Quante versioni di gnocchi si possono creare con le verdure usando un po' la fantasia e gli ingredienti giusti? Beh, vi dirò che io ne creo moltissime e ne ho ancora altrettante da proporre per il futuro usando verdure di stagione. Prepariamo insieme la versione gnocchi di cavolfiori.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 50g patate cotte al vapore;
  • 250g cavolfiore cotto al vapore;
  • 100g farina bianca;
  • Farina bianca q.b. per la lavorazione;
  • Sale, pepe e noce moscata q.b.;
  • 8 noci tritate grossolanamente;
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato.

Istruzioni

  1. Passate al passaverdure le patate e il cavolfiore su un piano da lavoro, unite sale, pepe, noce moscata, farina e lavorate tra loro gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo;
  2. Formate dei cordoncini dal diametro di circa 1 cm., con l’aiuto di una spatola o un coltello tagliate gli gnocchetti della pezzatura che desiderate, infarinateli leggermente e trasferiteli in un piatto;
  3. In un soutè fate fondere il burro con una foglia di salvia, unite le noci, precedentemente tostate in un tegame senza condimento per qualche minuto, tenendone da parte un pizzico per guarnire;
  4. In una pentola portate a bollire dell’acqua, unite sale grosso e tuffate gli gnocchi, quando affioreranno toglieteli dall’acqua con l’aiuto di una schiumarola e trasferiteli nel soutè con burro, salvia e noci;
  5. Accendete la fiamma, spadellateli per alcuni secondi e serviteli cospargendo la superficie con la rimanente granella di noci.

PicsArt_10-13-02.16.08

Seguimi su Facebook

Spaghetti risottati con cime di broccolo, porcini e zafferano

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Buongiorno gentili amici lettori! Oggi sono sì a raccontarvi questa deliziosa ricetta che prevede gli squisiti spaghetti dell'azienda <strong>Rummo</strong>, cucinati con il procedimento di un risotto e conditi con un sughetto di cime di broccolo, funghi porcini secchi e zafferano, serviti in una coppetta di parmigiano.

Aggiungi sì eventuali note.

Ingredienti

  • 80g spaghetti Rummo N°5;
  • 20g funghi porcini secchi ammollati per un’ora in 700 ml di acqua tiepida, sucessivamente strizzati e tagliati finemente;
  • 100g cime di broccolo;
  • 1 bustina di zafferano;
  • 6 cucchiai di olio evo all’aglio;
  • 2cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • L’acqua di ammollo dei funghi.

Istruzioni

  1. In una casseruola scaldate 3 cucchiai di olio evo all’aglio, unite le cime di broccolo, salate, pepate e fatele insaporire per qualche minuto. Unite mezzo bicchiere d’acqua, coprite con un coperchio e stufate a fiamma bassa per alcuni minuti fino a che i vegetali si saranno ammorbiti. Trasferiteli in un piatto;
  2. Nello stesso fondo di cottura scaldate i rimanenti 3 cucchiai di olio all’aglio, unite i funghi, salate, pepate, fate insaporire per alcuni minuti, bagnate con due mestolini di acqua di ammollo dei funghi e cuocete per circa 10min fino a che il liquido sarà quasi completamente evaporato;
  3. Aggiungete le cime di broccolo,  cotte precedentemente, trattenendo qualche ciuffetto da utilizzare per guarnire. Amalgamate gli ingredienti e unite gli spaghetti crudi;
  4. Bagnate con un po’ di acqua di ammollo dei funghi bollente, unite lo zafferano, salate, pepate, mescolate frequentemente aggiungendo acqua, poco alla volta fino ad esaurimento, come cucinare un normale risotto;
  5. Quando gli spaghetti saranno cotti al dente e l’acqua sarà assorbita, mantecate unendo l’olio evo crudo. Servite gli spaghetti nella coppetta di parmigiano, seguendo questa ricetta, decorando con i ciuffetti di broccolo.

Seguimi su Facebook

Risotto con zafferano e pancetta croccante aromatizzato al basilico

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Il risotto allo zafferano è un classico conosciutissimo, ho leggermente modificato questa ricetta aggiungendo della pancetta croccante, aromatizzando il tutto con delizioso basilico tritato.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 160g riso Carnaroli o vialone nano;
  • 1 bustina di zafferano;
  • 2 cucchiai di pancetta tagliata a cubetti;
  • 1 cucchiaio di cipolla gialla tritata;
  • Brodo vegetale q.b.
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiaini da caffè di basilico tritato;
  • 3 cucchiai di olio evo;
  • 2 manciate di parmigiano grattugiato.

Istruzioni

  1. Rosolate la pancetta in un tegamino fino a che sarà croccante, scolatela dal grasso e tenetela al caldo coprendo il recipiente in cui è stata eseguita la cottura;
  2. In una casseruola rosolate la cipolla con 1 cucchiaio di olio evo;
  3. Quando avrà preso colore, unite il riso, mescolate e fate tostare per qualche minuto, bagnate con il vino bianco e fate evaporare;
  4. Bagnate con il brodo poco alla volta, mescolando continuamente, salate, pepate e a metà cottura unite lo zafferano;
  5. Bagnate ancora con il brodo facendolo asciugare fino a che il riso sarà cotto al dente;
  6. Fuori fiamma, unite il basilico, l’olio evo rimanente e il parmigiano, mescolate tutto rendendo il riso omogeneo e servite con della pancetta croccante in superficie.

Seguimi su Facebook