Linguine alla carbonara di verdure al profumo di maggiorana

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Vi propongo una carbonara diversa dal solito. Questa mia versione prevede, in aggiunta alla classica ricetta, una dadolata di verdurine deliziose.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 160g Linguine;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1 carota media tagliata a dadini;
  • 1 zucchina medio piccola tagliata a dadini;
  • 50g funghi champignones trifolati;
  • 100g guanciale di maiale tagliato a dadini;
  • 1 uovo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 pizzico di maggiorana;
  • 1 cucchiaio di latte;
  • 2 cucchiaini da caffè di parmigiano grattugiato;
  • 1 mestolino d’acqua.

Istruzioni

  1. In un soutè, fate rosolare il guanciale senza nessun condimento fino a che risulterà croccante, gettate il fondo di cottura e ritiratelo in un piatto;
  2. Nello stesso soutè, scaldate un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, unite la carota tagliata, salate, pepate e fatela saltare per qualche minuto;
  3. Unite la zucchina tagliata, rosolatela per qualche minuto facendola insaporire e fate ammorbidire le verdure unendo un mestolino d’acqua;
  4. Unite i funghi trifolati ed il guanciale di maiale, amalgamate gli ingredienti tra loro, unite la maggiorana e spegnete la fiamma;
  5. In una ciotola sbattete l’uovo con il latte, sale e pepe;
  6. Lessate gli spaghetti al dente, scolateli, uniteli alle verdure, accendete la fiamma, scaldate bene il tutto amalgamando bene;
  7. Spegnete la fiamma, unite il composto d’uovo e mescolate velocemente formando una crema evitando di cuocere l’uovo;
  8. Servite unendo del pepe macinato al momento in superficie.

Seguimi su Facebook

Riso pilaf sapadellato con uova strapazzate, aromatizzato al pesto

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Una pietanza che può essere servita calda, a temperatura ambiente o fredda. Con questo metodo di cottura, il riso risulterà più leggero e facilmente digeribile. L'aggiunta del pesto darà un tocco molto appetitoso a questa ricetta, valorizzando il sapore delle uova e dei pomodorini.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 160g riso parboiled;
  • 2 uova intere;
  • 100g pomodorini datterino tagliati a brunoise;
  • Brodo vegetale o acqua il doppio della quantità del riso quantificato in un bicchiere capiente;
  • 4 cucchiaini di pesto alla genovese;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio scarso di parmigiano grattugiato;
  • 1 cucchiaio di latte.

Istruzioni

  1. Portate ad ebollizione l’acqua in una casseruola, unite il sale grosso, il riso e mescolate a fiamma vivace per 5 minuti. Coprite con un coperchio rivestito con un canovaccio, spegnete la fiamma e lasciate riposare per 18 minuti;
  2. Nel frattempo sbattete le uova con sale, pepe, latte, pesto e parmigiano grattugiato;
  3. In un tegame fate rosolare i pomodorini tagliati con l’olio all’aglio e cuoceteli per circa 5 minuti fino a che non saranno ammorbiditi;
  4. Unite il riso, mescolate bene, unite il composto d’uovo e sbattete con una forchetta mente le uova iniziano a rapprendere, strapazzandole;
  5. Togliete dalla fiamma. Riempite con il composto di riso uno stampino largo circa 6 cm e alto 5 cm, precedentemente bagnato al suo interno con acqua fredda, pressatelo bene con un cucchiaio. Trascorsi 2 minuti, passate il contorno con uno spelucchino, staccando il riso dalle pareti dello stampino;
  6. Rovesciate su un piatto e servite.

Seguimi su Facebook

Insalata di polenta

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

....e dopo l'insalata di riso, di pasta, l'insalata di verdure e l'insalata di mare, arriva l'insalata di polenta! Nata per dar fondo a questo alimento avanzato con l'aggiunta a piacere degli ingredienti preferiti, proprio come si realizza l'insalata di riso. Leggera e sfiziosa può stupire chiunque. Io l'ho realizzata partendo dall'inizio.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 2 bicchieri di acqua fredda;
  • 1/2 bicchiere di farina di polenta istantanea;
  • 1 cucchiaino da caffè di sale grosso;
  • 2 cucchiai di tonno sott’olio;
  • 2 cucchiai di capperi;
  • 2 cucchiai di fagioli rossi lessati;
  • 1 cucchiaio di peperoni rossi stufati in tegame;
  • 70 g di groviera tagliato a dadini;
  • 1 uovo sodo;
  • 1 cucchiaio di carote lessate tagliate a dadini;
  • 2 cucchiai di mais;
  • Pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo.
  • N.B. A piacere possiamo aggiungere olive a rondelle, carciofini sott’olio, wurstel, ecc.

Istruzioni

  1. In una casseruola portate ad ebollizione l’acqua, unite il sale, a pioggia la polenta stemperando con una frusta. Rimestate con un mestolo di legno per qualche minuto fino a che non avrà raggiunto una consistenza densa;
  2. Spegnete la fiamma, versate la polenta in una pirofila rettangolare dalle dimensioni di 20 x 10 cm precedentemente bagnata con acqua fredda, e farla raffreddare;
  3. Nel frattempo metterete tutti gli ingredienti in una ciotola, unite la polenta tagliata a cubetti, un cucchiaio di olio evo e il basilico fresco tritato;
  4. Mescolate delicatamente con un cucchiaio e servite.

Seguimi su Facebook

 

Composizione di frittata al forno con bruscandoli

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

I bruscandoli sono alimenti di origine vegetale appartenenti al gruppo di germogli di erbe selvatiche commestibili. Questo tipo di vegetale cresce allo stato brado e la parte che ci interessa per realizzare risotti o frittate è la punta. I bruscandoli sono ipocalorici, ricchi di fibre e acqua. È altresì notevole il contenuto di sostanze fitochimiche dal potere antiossidante. Questo vegetale selvatico è reperibile solo nel periodo primaverile. Possono essere consumati dopo essere stati lessati, cotti al vapore e conditi con olio evo, sale e pepe o cucinati in tegame con poco olio, sale e pepe fino a che si saranno ammorbiditi per poi realizzare risotti e frittate. Il loro sapore amarognolo è la particolarità che li contraddistingue. Questa ricetta li vede protagonisti assieme alle uova in una frittata molto sfiziosa.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 4 uova intere;
  • 350g bruscandoli freschi;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di latte;
  • 2 cucchiai di olio all’aglio;
  • Una manciata di parmigiano.

Istruzioni

  1. Mettete in ammollo i bruscandoli con un cucchiaio di bicarbonato per 15 minuti, lavateli più volte con acqua corrente fredda e asciugateli con un canovaccio;
  2. Tagliuzzateli a pezzetti con l’aiuto di un coltello e riponeteli in un contenititore. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite i vegetali, sale, pepe e rosolateli a fuoco medio basso fino a che saranno morbidi. Se necessario, unite dell’acqua poco alla volta durante la cottura;
  3. Sbattete le uova in una ciotola con sale, pepe, latte e parmigiano;
  4. Trasferite i bruscandoli in un soutè, scaldateli bene e versate il composto d’uovo in modo omogeneo;
  5. Fate rapprendere il composto d’uovo e servitelo molto caldo.

Seguimi su Facebook

 

Suggerimenti per Pasqua

#mangiareacasablog #menudipasqua #pasta #risotto #uova #verdure #pesce #carnerossa #desserts #asparagiverdi #capesante #spinaci #ricette #food #italianfood #cucinaitaliana

Carissimi lettori🤗🤗, siamo prossimi alla Pasqua📣📣, e per l’occasione ho preparato alcuni suggerimenti😋. Spero che le mie proposte siano di vostro gradimento! Di seguito elenco le pietanze scelte per la ricorrenza:

Antipasti:

Uova alla russa

Capesante gratinate

Primi piatti:

Risottino delicato con asparagi verdi aromatizzato con semi di lino e girasole

Linguine alla baraonda di mare

Secondi piatti:

Sinfonia di mazzancolle con riduzione di salsa agrumi

Tagliata di scottona con scaglie di parmigiano e rucola

Contorno:

Spinaci al burro

Desserts:

La bavarese

Composizione di frutta fresca con salsa di mirtilli

Auguro a tutti Buona Pasqua!

Max

Seguimi su facebook

Sformatini di frittata con fondi di carciofo

  • Porzioni: 6 sformatini
  • Problema: facile
  • Stampa

Questi piccoli sformati di frittata sono cotti in forno senza frittura, e di conseguenza risultano più leggeri e digeribili e racchiudono tutto l'aroma dei carciofi.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 4 uova intere;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Un cucchiaio di parmigiano grattugiato;
  • 1/2 tazzina da caffè di latte;
  • 200 gr. fondi di carciofo in tegame tagliati a pezzettini.

Istruzioni

  1. In una ciotola sbattete le uova con il sale, pepe, parmigiano e latte;
  2. Unite al composto i fondi di carciofo e amalgamate bene il tutto;
  3. Ungete con burro o olio evo 6 stampini di diametro 5/6 cm;
  4. Con l’aiuto di un mestolino riempite gli stampini a 3/4 di composto;
  5. Infornate a 200°C per circa 10/15 minuti.

Seguimi su Facebook

Composto salato per crespelle

  • Problema: facile
  • Stampa

Buongiorno cari amici, oggi vi presento un' interessante ricetta, ovvero la preparazione del composto salato per crespelle. Questa preparazione si differenzia tra dolce e salata, di conseguenza cambiano le dosi e gli ingredienti

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 100g farina bianca;
  • 2 uova intere;
  • 1 rosso d’uovo;
  • 1 pizzico di sale;
  • Una piccola traccia di pepe macinato al momento;
  • Un pizzico di noce moscata;
  • 250 ml. latte;
  • Una piccola noce di burro.

Istruzioni

  1. In una terrina mettete la farina bianca, tutte le uova, il sale, il pepe e la noce moscata;
  2. Diluite con il latte aggiungendo il burro spumante stemperando con una frusta e passate il composto al chinois;
  3. Il composto deve avere la densità di un crema liquida.

COMPOSTO DOLCE PER CRESPELLE: 100g farina, 125g zucchero,2 uova intere, 1 rosso d’uovo, 2 dl. late, 1/2 dl. panna, profumo di vaniglia o limone o cognac e procedere come descritto.

Seguimi su Facebook

Il tortino salato delle feste

  • Porzioni: 7tortini
  • Problema: facile
  • Stampa

Una bellissima ricetta ideale per le festività e non solo, preparata con ingredienti semplici e molto sfiziosi. Possiamo servire questa pietanza come antipasto in monoporzione oppure a fette se realizzata in una tortiera. Io amo le monoporzioni, più belle da vedere e molto invitanti.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • Un rotolo di pasta brisè;
  • 100 gr. pancetta tagliata a cubetti, rosolata in un tegame fino a che sarà croccante e scolata dal grasso;
  • 6 cucchiai di cavolfiore cotto a vapore tagliuzzato a pezzetti;
  • 1 patata cotta a vapore tagliata a cubetti;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • 4 uova intere sbattute con sale, pepe, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato e 1 cucchiaio di latte.

Istruzioni

  1. Foderate gli stampini con la pasta brisè lasciando i bordi un pò più alti. In un tegame scaldate l’olio evo, unite il cavolfiore, le patate e insaporite per qualche minuto con sale e pepe.
  2. Spegnete la fiamma, unite la pancetta e amalgamate il tutto.
  3. Inserite in ogni stampino foderato un cucchiaio di composto, ultimante con il composto d’uovo e ripiegate i bordi di pasta in eccesso verso l’interno.
  4. Cuocete in forno ventilato a 200°C fino a che la superficie sarà colorita e asciutta. Infilate uno stuzzicadente nel tortino per capire se il composto d’uovo è rappreso.
  5. Togliete dal forno, fate intiepidire e servite.

Seguimi su Facebook

Uova al tegamino aromatizzate con verdure al profumo d’origano

Come cucinare le uova al tegamino.

Una ricetta molto semplice, veloce e molto gustosa. L’accostamento delle uova  alla cipolla bianca, al peperone verde e ai pomodorini datterino, il tutto profumato con del buon origano. La cottura al forno rende questa ricetta molto leggera; come variante possiamo aggiungere qualche scaglia di peperoncino piccante per regalare un tocco ancora più stuzzicante.

Ingredienti per 2 persone:

  • 4 uova fresche di galline allevate a terra;
  • 1 cucchiaio di cipolla bianca o meglio di Tropea tagliata a julienne;
  • 1 cucchiaio di peperone verde o giallo tagliato a julienne;
  • 5 pomodorini datterino tagliati in 4 pezzi;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;
  • Sale, pepe macinato al momento.

Per il procedimento vi lascio il mio Tutorial.

Seguimi su Facebook

Girandole di frittata al forno con zucchine in fiore

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Una ricetta sicuramente molto golosa con un ortaggio prelibato e molto digeribile. Le zucchine in fiore sono piccolissime e misurano circa 5 cm di lunghezza. La particolarità è il loro fiore ancora rigoglioso e attaccato alla zucchina. Sono tenerissimi, si cucinano in 5 minuti e sono perfetti per questa ricetta splendida e appetitosa, realizzabile in 20 minuti circa. Da servire tiepida o a temperatura ambiente come antipasto oppure calda come secondo piatto.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 4 uova intere;
  • 8 zucchine in fiore tagliate a rondelle finissime a differenza del fiore che va bene tagliato anche grossolanamente;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di latte parzialmente scremato.

Istruzioni

  1. In una placca da forno dalle dimensioni di circa 30 x 20 cm, scaldate l’olio, unite le zucchine tagliate con il loro fiore, salate, pepate e fate rosolare a fiamma moderata fino a che si saranno ammorbidite;
  2. Unite le uova precedentemente sbattute in una ciotola con sale, pepe e latte, distribuite il composto in tutta la placca in modo uniforme. Fate cuocere a fiamma bassa fino a che l’uovo inizierà a rapprendere ai lati. Passate al forno ad una temperatura di 200° con funzione ventilata fino a che la superficie sarà leggermente colorata;
  3. Togliete dal forno, capovolgete la frittata su un foglio di carta forno e fate intiepidire leggermente;
  4. Arrotolate la frittata su se stessa con l’aiuto della carta forno che resterà tutta all’esterno, girate il rotolo su un tagliere, eliminate il foglio di carta oleata e tagliate a rondelle spesse 1 cm circa;
  5. Posizionate al centro di un piatto dell’insalatina verde tagliata a julienne e disponete le chiocciole di frittata svrapponendole tra loro formando un cerchio in modo che l’insalata possa tenerle leggermente sollevate su un lato come da foto.

Seguimi su Facebook

Sformato di frittata primaverile con asparagi, patate, gamberetti e calamari

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Con questa ricetta, intendo recuperare il ripieno avanzato per la realizzazione della ricetta dei saccottino di calamari fritti ripieni di asparagi verdi, patate e gamberetti. Oltre al ripieno, è probabile avanzare anche del composto di pangrattato condito che andremo ugualmente a recuperare in questa stessa ricetta che prepariamo assieme.

Ricetta saccottini di calamari

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 3 cucchiai di ripieno;
  • 2 cucchiai di composto di pangrattato;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b;
  • 4 uova intere;
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato;
  • 1 cucchiaio di latte;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Istruzioni

  1. In una placca da forno dalle dimensioni di circa 20 cm x 10 cm, scaldate l’olio, unite il ripieno avanzato di calamari e il composto di pangrattato;
  2. Quando sarà ben caldo unite le uova precedentemente sbattute con il sale, pepe, parmigiano e il latte. Stemperare con una frusta il composto d’uovo nella placca con gli altri ingredienti per fare in modo che il tutto si amalgami con omogeneità. Cuocere per alcuni minuti sulla fiamma bassa fino a che il composto si sarà leggermente rappreso ai lati;
  3. Riporre la placca in forno con funzione ventilazione, precedentemente pre riscaldato a 200° fino a che la superficie risulterà completamente rappresa. Sfornate col l’aiuto di due spatole e servite in un piatto. Decorate a piacere con del prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

Uova alla russa al profumo di mare

  • Porzioni: 1
  • Problema: medio facile
  • Stampa

Se a Pasquetta avanzate delle uova sode per la tradizione, le potete recuperare con un ottima insalata russa fatta in casa. Vediamo insieme come eseguirla.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

    • 1 cucchiaio di piselli;
    • 1 cucchiaio di carote tagliate a dadini;
    • 1 cucchiaio di patate tagliate a dadini;
    • 3 cucchiai di aceto bianco;
    • Maionese q.b.;
    • Un uovo sodo (cotto per 5 minuti da quando l’acqua inizia a bollire);
    • 1 cucchiaio di gamberetti in salamoia o freschi;
    • Sale, pepe macinato al momento.
  • A piacere potete aggiungere qualche rondella di sedano.

Istruzioni

  1. Lessate le verdure in acqua in tre pentolini diversi dato che i tempi di cottura non sono uguali. Aggiungere un cucchiaio di aceto bianco per pentolino. Quando le verdure saranno cotte al dente, scolatele e raffreddatele con acqua fredda;
  2. Riponetele in un contenitore, unite sale, pepe e maionese, mescolate con un cucchiaio fino a che il composto sarà omogeneo. Mettete sul fondo di uno stampino cilindrico un cucchiaio di gamberetti in salamoia strizzati, unite l’insalata russa e pressatela bene con un cucchiaio per farla aderire allo stampino, eliminando gli spazi vuoti e riporre in frigo;
  3. Tagliate a fette l’uovo sodo in più fette e disponetele ai lati di un piatto in modo circolare. Posate al centro l’insalata russa capovolgento lo stampino e servite subito.

Seguimi su Facebook

Frittata povera con alborelle fritte

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Per piatto povero intendo una ricetta che riporta pochi ingredienti dal costo contenuto. L'alborella è un pesce d'acqua dolce molto presente nel lago di Garda, chiamato comunemente dai pescatori àola. Ha un corpo slanciato ed è stato per molti anni uno degli alimenti principali per gli abitanti del lago di Garda. È un pesce dalle carni saporite che si presta a molte preparazioni, può essere consumata fresca, salata o dissecata al sole. Essendo molto piccola, è adatta alla frittura, si può conservare in salamoia per condire i bigoli al torchio. Amatissimo pesce della cultura gardesana. Una ricetta ideale se dobbiamo recuperare questo pesce fritto delizioso avanzato.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 4 uova intere;
  • 2 manciata di alborelle fresche fritte;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di latte;
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Istruzioni

  1. Infarinate i pesci, scuoteteli dalla farina in eccesso e friggeteli in olio d’oliva fino a che saranno croccanti e asciugateli su carta assorbente da cucina;
  2. In una ciotola, sbattete le uova con sale, pepe e latte fino ad ottenere un composto omogeneo;
  3. In un soutè, scaldate un cucchiaio di olio d’oliva extravergine, unite il composto d’uovo e il pesce fritto in modo casuale, fate rapprendere l’uovo e servite caldo.

Seguimi su Facebook

20180316_124816

Sformato di frittata al forno con patate e porri

Amici lettori del mio blog, oggi vi parlo di questa ricetta, semplice e veloce da realizzare per quando il tempo stringe, e per tutti quei momenti in cui la  voglia di cucinare scarseggia.

Ingredienti per 2 persone:

  • 4 uova intere;
  • 1 porro medio privato di radice e delle estremità verdi opposte;
  • 2 patate piccole bollite o cotte al vapore, tagliate a cubetti;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato;
  • 1 cucchiaio di latte;
  • 2 cucchiai di olio d’oliva extravergine;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.

Procedimento:

  1. Scaldare il forno con funzione ventilazione a 200°, nel frattempo lavare i porri e tagliarli a rondelle finissime. Scaldare l’olio in una placca e, quando sarà ben calda, aggiungere i porri tagliati, far soffriggere per qualche minuto, unire un pò di sale e pepe e, portare a cottura con brodo vegetale o acqua, unendo questi ingredienti poco alla volta;
  2. A cottura quasi ultimata, unire le patate e fare insaporire per qualche minuto. Sbattere con una forchetta le uova in una ciotola con latte, sale, pepe e parmigiano grattugiato. Unire il composto d’uovo a porri e patate;
  3. Scaldare a fiamma moderata fino a che l’uovo non si sarà rappreso ai lati della placca e unire una spolverata di prezzemolo. Inserire la placca in forno e cuocere fino a che la frittata non avrà preso colore sulla superficie. Togliere dal forno, tagliare in rettangoli e servire calda. Questa pietanza si può servire anche come antipasto a temperatura ambiente.

Seguimi su Facebook

20180118_215115

 

Frittatina golosa con cipolla bianca e zucchine.

  • Porzioni: 2
  • Stampa

Ciao! Eccomi qui! cosa prepariamo per la cena? Se vi piacciono le uova vi aiuto a risolvere il problema della cena con una appetitosa frittatina pronta in circa 15 minuti. Che ne dite? La proviamo? Ok, allora prepariamola!

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 4 uova intere;
  • 4 cucchiai da tavola di zucchine trifolate(oppure 2 zucchine piccole tagliate a rondelle fini);
  • 1/4 di cipolla bianca tagliata a fette sottili;
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattuggiato;
  • 1 cucchiaio di latte freddo;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato(anche surgelato se non avete quello fresco);
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1/2 cucchiaio Olio extravergine di oliva.

Istruzioni

  1. Accendete il forno a 200°, privare le uova del guscio e mettetele in una ciotola, unite sale, pepe, il parmigiano, il latte e il prezzemolo, sbattetele con una forchetta lavorando dal basso verso l’ alto eseguendo un movimento circolare fino a che gli ingredienti saranno ben amalgamati;
  2. Prendete una placca rettangolare con fondo inaderente che abbia una dimensione di 25 cm circa di lunghezza e 15 cm di larghezza, unire l’olio e scaldatelo;
  3. Unite la cipolla precedentemente affettata e rosolatela a fuoco medio mescolando di tanto in tanto fino a quando sarà di colore biondo. Unite le zucchine titolate e insaporite per 1 minuto,(in caso di zucchine crude cuocetele per 5 minuti mescolando e aggiungendo 1/2 mestolino d’ acqua se necessario);
  4. Aggiungete il composto di uova preparato precedentemente e distribuitelo in modo uniforme per tutta la teglia. Alzate leggermente la fiamma e attendete che il composto inizi a rapprendere ai lati della teglia. Spegnete la fiamma, passate in forno con grill acceso e cuocere x circa 5/10 minuti;
  5. Quando la frittatina avrà  iniziato a prendere colore togliete dal forno, tagliatela in 4 rettangoli con una spatola, adagiatela su un piatto piano e servire calda.
  6. Variante:La frittatina potete servirla come antipasto in occasione di una cena con ospiti, in questo caso potete servirla anche fredda e tagliata a rettangoli non più grandi di 5 cm. Non preoccupatevi della cipolla, cotta in questo modo non creerà nessun problema ne all’ alito e ne ai vostri ospiti.

Seguimi su facebook