Menù di Pasqua 2020 solo carne e verdure

Buongiorno carissimi lettori! Tra pochi giorni sarà Pasqua, Come sempre, vi lascio i miei semplici e invitanti suggerimenti per uno spunto per chi non ama il pesce. Ogni ricetta è realizzata per 2 porzioni a parte i dolci. Cliccate sui link per visualizzare le ricette!

 

 

 

 

 

 

Menù di Pasqua 2020

Buongiorno carissimi lettori! Tra pochi giorni sarà Pasqua e quest' anno sarà diversa da tutti i precedenti, per i motivi che ben conosciamo. Saremo tutti costretti a restare a casa e a preparare un pranzo in famiglia. Come sempre, vi lascio i miei semplici e invitanti suggerimenti per uno spunto, così da alleviare eventuali ansie da preparazione. Ogni ricetta è realizzata per 2 porzioni a parte i dolci. Vi auguro di trascorrere una serena Pasqua.

Scaloppine al radicchio rosso

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Le scaloppine sono sempre molto apprezzate e soprattutto si possono realizzare con tanti ortaggi. In questo periodo ho scelto il radicchio rosso, ortaggio di stagione, leggermente stufato in tegame e abbinato alla tenerissima carne di vitello.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 300g di girello di vitello tagliato a fette spesse circa 5 mm;
  • 100g radicchio rosso tagliato a julienne;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Un bicchierino di vino bianco secco;
  • Farina bianca q.b.;
  • Acqua q.b.

Istruzioni

  1. In un soutè scaldate l’olio all’aglio, unite il radicchio, sale, pepe e fate insaporire per qualche minuto, unite dell’ acqua, poca, cuocete fino a che il vegetale sarà ammorbidito, traferitelo successivamente in un piatto;
  2. Nello stesso soutè scaldate l’olio evo, unite le fette di carne leggermente infarinate, rosolatele da ambo i lati, salate e pepate, bagnate con il vino e fate evaporare;
  3. Aggiungete il radicchio rosso precedentemente stufato, fate insaporire per qualche minuto e servite cospargendo la superficie della carne con il radicchio e il fondo di cottura.

Seguimi su Facebook

Fagottini di vitello con ripieno di carote

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

La carne di vitello è molto versatile oltre ad essere digeribile. Si possono creare molte pietanze accostabili a diverse verdure, oggi ho scelto le carote per un ripieno molto leggero.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 320g filetto di vitello tagliato a fette spesse circa 5mm;
  • 2 carote medio piccole tagliate a brunoise;
  • 1 cucchiaio di cipolla tritata;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Farina bianca q.b.;
  • Un bicchierino da liquore di vino bianco secco;
  • Un pizzico di prezzemolo per guarnire.

Istruzioni

  1. Con l’aiuto di un batticarne battete le fette di vitello e stendetele su un piatto;
  2. Scaldate l’olio in un tegame che possa contenere 6 fagottini, unite la cipolla tritata, rosolatela facendola colorire leggermente, unite le carote tagliate a brunoise, salate, pepate, rosolatele bene e portate a cottura bagnando leggermente con acqua o brodo vegetale poco alla volta. Trasferitele in un contenitore e lasciate intiepidire;
  3. Stendete le fette di carne. Con l’aiuto di un cucchiaino da caffè, disponete le carote su un lato delle fette, chiudetele a portafogli e fermate con degli stuzzicadenti;
  4. Le carote in eccesso tenetele da parte;
  5. Nello stesso tegame, scaldate l’olio all’aglio, unite i fagottini leggermente infarinati, salate, pepate e fateli rosolare da ambo i lati fino a che saranno ben coloriti, senza cuocerli troppo, altrimenti la carne risulterà eccessivamente asciutta;
  6. Gettate il fondo di cottura, bagnate con il vino bianco e fate evaporare. Unite le carote rimaste, insaporite, trasferite gli involtini in un piatto e addensate il sughetto di carote per riduzione.
  7. Distribute sul fondo di un piatto il sugo realizzato, disponete sopra i fagottini e servite spolverando con prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

Tagliata di scottona con foglie di cavolfiore in patè

  • Porzioni: 2
  • Problema: media
  • Stampa

La tagliata di scottona è una pietanza eccellente, ma perché lo sia, si devono avere precisi accorgimenti. Partiamo dalla scelta della carne: personalmente preferisco l'entrecôte, ovvero il taglio ricavato dalla costata tra costa e costa. Infatti, il suo nome francese significa taglio tra una costa e l'altra. Non sarebbe corretto pensare che l'entrecôte sia semplicemente una costata privata dell'osso. Di fatto è importante anche il tempo di cottura, che dev'essere di 5 minuti per lato su una piastra o griglia, in modo che la carne risulti croccante all'esterno e rossastra all'interno. Ho voluto abbinare questa deliziosa preparazione ad un patè realizzato con le foglie e torso del cavolfiore, evitando così lo spreco di alcune parti, generalmente scartate, di quest'ortaggio.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 2 entrecôte da 160g cad.;
  • 4 rametti di rosmarino;
  • Sale grosso q.b.
  • Olio evo q.b.
  • 2 cucchiai di patè di cavolfiore.

Istruzioni

  1. Posizionate i rametti di rosmarino, uno per lato, sulla carne;
  2. Adagiate la carne sulla piastra ben calda e cuocete a fiamma moderata 5 minuti per lato;
  3. Trasferite l’entrecôte su un tagliere ed eseguite tagli obliqui, ricavando fettine spesse 1 cm circa;
  4. Al centro di un piatto posizionate 2 cucchiai di patè, adagiate le fette di carne coprendolo parzialmente, unite qualche granello di sale grosso e un filo di olio evo crudo.

Seguimi su Facebook

 

Fagottini di pollo ripieni di finocchio

  • Porzioni: 6 fagottini
  • Problema: bassa
  • Stampa

La carne di pollo è molto leggera, digeribile e versatile, infatti, si presta per la preparazione di molte ricette. Io la cucino in molti modi e mi piace accostarla alle verdure di stagione. In questa ricetta ho pensato di utilizzare il finocchio.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 350g petto di pollo affettato;
  • 1 finocchio medio tagliato a julienne;
  • 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 3 cucchiai di olio evo;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Istruzioni

  1. In un tegame scaldate l’olio all’aglio, unite il finocchio, salate, pepate e fate insaporire rimestando con un cucchiaio, unite del brodo vegetale poco alla volta fino a che l’ortaggio sarà ammorbidito e asciutto;
  2. Stendete le fette di petto di pollo, posizionate all’inizio della fetta un cucchiaino abbondante di finocchio stufato, avvolgete la carne su sé stessa,  racchiudendo il finocchio al suo interno e fermate l’estremità con uno stuzzicadente;
  3. In un tegame scaldate il rimanente olio all’aglio, unite i fagottini di pollo, sale, pepe e rosolate bene da ambo i lati. Trasferiteli in un piatto e togliete gli stuzzicadenti;
  4. Disponete sulla base di un piatto il rimanente finocchio stufato, posizionate sopra i fagottini di pollo e servite.

Seguimi su Facebook

Menù di San Silvestro 2019

  • Porzioni: Circa 2 porzioni per ogni ricetta
  • Stampa

Buongiorno gentilissimi lettori! Anche quest'anno siamo prossimi a San Silvestro e, come ogni anno, vi propongo il mio menù per questa ricorrenza. Le pietanze consigliate sono un po' impegnative da realizzare, ma una volta all'anno ci può stare per quanti decideranno di festeggiare in casa questo giorno speciale. Ci tengo a precisare che, nel caso delle prime e seconde portate, le dosi indicate andrebbero dimezzate perchè propongo dei bis. Sottolineo inoltre che la sequenza dei piatti rispetta le gradazioni di sapore, ovvero, eventuali cambiamenti dell'ordine suggerito non regalerebbero al palato il giusto sapore. Nella speranza che la mia proposta sia di vostro gradimento e spunto d'aiuto per le vostre preparazioni, vi auguro un felice San Silvestro e un buon anno.