Moscardini con crema di ceci e burrata profumati al rosmarino

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Un bell' abbinamento che rende particolarmente gustosa questa ricetta. Moscardini, ceci, burrata, il tutto aromatizzato con rosmarino. Un piatto completo che può soddisfare i palati più raffinati.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 800g moscardini;
  • 200g ceci lessati;
  • 80g burrata;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 4 cucchiai di olio evo;
  • 1/2 cucchiaio di scalogno tritato;
  • 1 cucchiaio scarso di prezzemolo;
  • Acqua di cottura dei moscardini q.b.
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Un bicchierino di vino bianco secco;
  • 1 rametto di rosmarino.

Istruzioni

  1. Togliete la bocca dei moscardini posta sotto la testa al centro dei tentacoli incidendo leggermente con la punta di un coltello. Lessateli al dente coprendoli completamente con acqua. Toglieteli dall’acqua utilizzando un ragno e riponeteli in un scolapaste conservando al liquido di cottura.
  2. In una casseruola scaldate 2 cucchiai di olio evo, unite lo scalogno tritato e fatelo rosolare per qualche minuto, aggiungete i ceci, sale, pepe e fate insaporire per qualche minuto mescolando con un cucchiaio. Bagnate poco alla volta con il liquido di cottura dei moscardini e portateli a cottura.
  3. Trasferiteli in un contenitore, unite la burrata e un mestolino di liquido di cottura del pesce, frullate il tutto utilizzando un mixer ad immersione rendendo il tutto ad una crema omogenea di media densità. Se la crema risultasse troppo densa diluitela unendo il liquido del pesce.
  4. In un tegame scaldate 2 cucchiai di olio evo con i due rametti di rosmarino, quando l’olio inizierà a soffriggere togliete il rosmarino e incorporate l’olio nella crema di ceci.
  5. In un soutè scaldate l’olio all’ aglio, unite i moscardini, salate, pepate e fateli rosolare alcuni minuti, bagnate con il vino e fatelo evaporare e ridurre.
  6. Sulla base di un piatto fondo adagiate 2 cucchiai di crema di ceci, appoggiatevi sopra i moscardini e guarnite con un pizzico di prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Tranci di sgombro croccante

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Oggi vi racconto di questa deliziosa ricetta con lo sgombro, un pesce fantastico che fa parte del gruppo del pesce azzurro: buono ed economico. Una ricetta molto facile, pronta in pochi minuti e che potrete assaporare in famiglia o con i vostri ospiti.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 300g di filetti di sgombro puliti;
  • Farina bianca q.b.;
  • Sale q.b.;
  • 5 Cucchiai di olio evo.

Istruzioni

  1. Tagliate i filetti di sgombro in tranci larghi circa 5/6 cm;
  2. Infarinate il pesce eliminando la farina in eccesso;
  3. In un tegame che possa contenere i tranci di pesce versate l’olio evo e scaldatelo bene;
  4. Adagiate nell’olio i tranci di pesce, salateli e fateli dorare da ambo i lati;
  5. Toglieteli dal tegame e adagiateli sulla carta assorbente, disponeteli in un piatto e serviteli caldi.

*Questa preparazione può essere servita con della salsa tartara.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Crostoni di polenta con trota salmonata in saor

  • Porzioni: 8
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Una ricetta che risale ai tempi di scuola, una delle migliori che ho portato nei ristoranti dove ho lavorato e che tutt'ora difficilmente si trova. La trota salmonata, un pesce poco costoso dalle carni molto saporite, accostata ad ingredienti poveri dal sapore inconfondibile, accostata alla polenta integrale. Questa preparazione può essere conservata in frigorifero coperta da olio evo per diversi giorni.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 3 trote medie;
  • 2 cipolle medie tagliate a julienne;
  • 35 gr. pinoli;
  • 100 gr. capperi sott’aceto scolati, lavati e strizzati;
  • 100 gr. olive verdi o nere snocciolate tagliate a rondelle;
  • 80 ml di aceto di vino bianco;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Olio evo q.b.;
  • 1 bicchiere di polenta integrale istantanea;
  • 1 cucchiaino da caffè di sale grosso;
  • 3 bicchieri di acqua fredda;
  • Un cucchiaio di prezzemolo tritato.

Istruzioni

  1. Cuocete le trote per circa 20 minuti utilizzando il Court bouillon;
  2. Scolatele, fatele raffreddare e spolpatele riponendo la polpa in una ciotola. In una casseruola scaldate l’olio all’ aglio, unite la cipolla, sale e pepe, rosolatela a fiamma medio bassa fino a che si sarà leggermente ammorbidita;
  3. Unite l’aceto bianco, fate sfumare e portate a cottura unendo acqua poco alla volta. Aggiungete pinoli, olive, capperi, prezzemolo e fate intiepidire;
  4. Unite la polpa della trota a questo composto, amalgamate delicatamente l’insieme e adagiate in un contenitore di vetro appiattendo la superficie. Unite infine dell’olio evo crudo per coprire la superficie del composto e fate riposare in frigorifero per almeno 12 ore;
  5. In una casseruola portate ad ebollizione l’acqua, unite il sale e la polenta a pioggia, stemperato con una frusta. Mescolate con un cucchiaio di legno finché la polenta inizierà ad apprendere. Spegnete la fiamma, versate la polenta in un una pirofila leggermente oleata e fatela raffreddare;
  6. Con un coppa pasta, tagliate dei dischetti di polenta, grigliateli o scaldateli in forno a microonde, adagiateli su un piatto, unite in superficie un cucchiaio di trota in salsa e servite guarnendo con del prezzemolo tritato.

20190126_200206-01

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

 

 

 

 

Spiedini di gamberi e capesante con crema di fagioli aromatizzata allo speck

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Parliamo di un abbinamento strepitoso, fagioli aromatizzati allo speck con code di gambero e capesante, scottati sulla griglia e accompagnati ad una deliziosa crema.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 16 code di gambero sgusciate;
  • 8 capesante pulite;
  • 400 gr. fagioli borlotti;
  • 15 gr. speck tagliato a brunoise;
  • 1 rametto di rosmarino tritato;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 2 bicchiere di acqua di cottura delle cozze o fumetto di pesce (se non disponete di questi 2 ingredienti utilizzate acqua).

Istruzioni

  1. Cuocete in acqua i fagioli, quando saranno cotti al dente scolateli.
  2. In un tegame scaldate l’olio, unite il rosmarino, fatelo rosolare, aggiungete lo speck e rosolate per qualche minuto,  unite i fagioli e insaporiteli per alcuni minuti.
  3. Unite sale, pepe, liquido di cottura di cozze e fate evaporare per la metà.
  4. Passate i fagioli al mixer fino a ridurli a crema, rimettete il tutto sulla fiamma e fate asciugare in modo da ottenere un composto cremoso.
  5. Scaldate una piastra e scottante gamberi e capesante. Infilateli successivamente in un bastoncino per spiedini, alternando 1 gambero, 1capesanta e 1 gambero.
  6. Disponete su un piatto un paio di cucchiai di crema di fagioli e adagiatevi sopra gli spiedini, guarnendo a piacere con qualche pomodorino, foglia di prezzemolo e servite caldo.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

 

 

 

Trancio di ombrina con riduzione di salsa al mandarino

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

L'ombrina è un pesce osseo diffuso in tutto il litorale italiano e, nonostante vanti ottime caratteristiche organolettiche, rientra negli alimenti a basso consumo. Le sue proprietà sono notevoli, infatti, contiene poche calorie, molte proteine e grassi salutari. Le sue carni abbondano di vitamina B e D. L'apporto energetico dell'ombrina è ridotto: le calorie sono fornite soprattutto dalle proteine, seguite da pochi acidi grassi e carboidrati semplici.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 2 tranci di ombrina da 150 gr. cad. squamati e privati della pelle;
  • Il succo di 7 mandarini e 1 mandarino tagliato a rondelle per la guarnizione;
  • Una spruzzata di vino bianco;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’ aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Farina bianca q.b.

Istruzioni

  1. Scaldate l’olio in un soutè, unite i tranci di pesce infarinati, fateli rosolare bene da ambo i lati salando e pepando.
  2. Eliminate il fondo di cottura, bagnate con vino bianco secco, fate evaporare, versate il succo di mandarino, insaporite il pesce per un minuto, togliete i tranci dal soutè e fate ridurre la salsa fino a che inizierà a velare su un cucchiaio.
  3. Disponete il trancio al centro di un piatto, cospargete sopra il pesce la salsa agrumi, guarnire con rondelle di mandarino, un pizzico di prezzemolo tritato e servite.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Sardine con finocchio stufato

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Buongiorno cari amici, vi racconto una ricetta dal sapore sublime che abbina il pesce azzurro con il particolare sapore del finocchio che donerà il suo sapore al pesce. Una ricetta pronta in 15 minuti che stupirà voi e vostri ospiti. Vediamo ora come si preparano.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 12 sarde fresche sviscerare e private dalla liscia centrale ( se non lo sapete fare rivolgetevi al vostro pescivendolo);
  • 1/2 finocchio medio grande tagliato a julienne;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 4 cucchiai di olio evo;
  • 1 mestolo scarso di acqua.

Istruzioni

Mettete 2 cucchiai di olio evo sul fondo di un soutè, cospargete la metà del finocchio tagliato e posizionate sopra i filetti di sarda con la polpa rivolta verso l’alto, coprite il pesce con il rimanente finocchio, salate, pepate, unite i 2 cucchiai rimanenti di olio, il mestolo di acqua fredda e coprite con un coperchio. Accendete la fiamma di media intensità e cuocete per 10 minuti circa fino a che l’acqua non sarà evaporato. Servite immediatamente.

Seguimi su Facebook

20181125_130026

Gamberoni al curry con contorno di riso Pilaf

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Una ricetta favolosa che abbina il pesce con una delicata salsa al curry con il riso Pilaf. Durante la cottura del riso potete preparare i gamberoni e in 20 minuti tutti a tavola!

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 10 gamberoni puliti privati della testa;
  • 2 cucchiaini da caffè di curry in polvere;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’ aglio;
  • 1 spruzzata di brandy;
  • Farina bianca q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1/2 bicchiere di latte;
  • 1 noce di burro.

Istruzioni

  1. Seguire la ricetta del Riso pilaf. In un soutè scaldate l’olio all’aglio, unite i gamberoni leggermente infarinati, salate, pepate e rosolate da ambo i lati;
  2. Bagnate con il brandy, fate evaporare e togliete i crostacei riponendoli in un piatto. Unite la noce di burro al fondo di cottura, latte e curry stemperando con una frusta;
  3. Unite i gamberoni e insaporite per circa un minuto, toglieteli dalla salsa e fate ridurre della metà fino a che velerà su un cucchiaio;
  4. Riempite di riso uno stampino precedentemente oleato, giratelo su un piatto da servizio, adagiate a fianco i crostacei, unite sulla superficie la salsa al curry e guarnite con prezzemolo tritato. [/recipe-directoons]

Seguirmi su Facebook

Seguimi su Cookpad