Totani freschi pasticciati al gratìn

  • Porzioni: 4
  • Problema: media
  • Stampa

Buongiorno amici lettori! Questa è una ricetta molto sfiziosa e facile da preparare, la parte più laboriosa riguarda la pulizia del pesce. Sicuramente serve un po' di tempo per la preparazione ma vi posso assicurare che ne vale la pena.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 1kg totani freschi;
  • 150g pomodori pachino tagliati in 4 parti;
  • 150g patate tagliate a cubetti e sbianchite in acqua salata;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • 1 cucchiaio di origano secco;
  • 6 cucchiai di pangrattato grattugiato fine.

Istruzioni

  1. Lavate e pulite i totani tirando la testa, separatela dalla parte superiore e privateli del gladio. Togliete le interiora, risciaquate bene e tagliateli ad anelli. Tagliate a metà la testa, togliete occhi e bocca, posta al centro dei tentacoli e trasferite il tutto in una terrina;
  2. Condite con olio all’aglio, prezzemolo, sale, pepe e origano, mescolate bene, aggiungete pomodorini,  patate, pangrattato e mescolate amalgamando tutto assieme. Disponete il composto in una pirofila rivestita con carta oleata, passate in forno pre riscaldato a 190°C per circa 20 minuti e servite.

Seguimi su Facebook

 

Cuore di merluzzo con pomodorini, capperi e olive

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Il merluzzo è un pesce molto buono dalle carni tenere e digeribili. Nella ricetta il pesce è arricchito da pomodorini Cirio, olive, capperi e origano. Per rendere ancora più stuzzicante la pietanza, è stata creata una leggera doratura in superficie grazie all'aggiunta di un fine strato di pangrattato aromatizzato all'aglio.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 300g di polpa di merluzzo;
  • 20 pomodorini cirio tagliati in 4 parti;
  • 30g olive verdi denocciolate tagliate a rondelle;
  • 30g capperi sott’aceto lavati e strizzati;
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1 bicchierino da liquore di vino bianco secco;
  • 2 cucchiaini da caffè di origano;
  • 2 cucchiai di pane raffermo grattugiato;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Farina bianca q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo crudo.

Istruzioni

  1. Dividete a metà nel senso orizzontale la polpa del merluzzo ricavandone 2 filetti;
  2. In un tegame, scaldate 3 cucchiai di olio all’aglio, adagiate i filetti di pesce precedentemente infarinati, salate, pepate, rosolateli da ambo i lati, irrorate con il vino bianco, fate evaporare e trasferite il pesce in un piatto;
  3. Nello stesso tegame scaldate 2 cucchiai di olio all’aglio, unite i pomodorini, salate, pepate e cuocete finché saranno ammorbiditi aggiungendo dell’acqua, poco alla volta, se necessario;
  4. Spegnete la fiamma, unite origano, olive, capperi e mescolate bene;
  5. In un contenitore mescolate bene 2 cucchiai di pangrattato con un cucchiaio di olio all’aglio;
  6. Ungete leggermente il fondo di una pirofila, adagiate i filetti di pesce, coprite con il sughetto di pomodorini, capperi e olive precedentemente realizzato, cospargete la superficie con il composto di pangrattato e irrorate in modo casuale la superficie con un filo di olio evo;
  7. Infornate a 200°C finché la superficie sarà dorata (circa 15 min) e servite spolverando con del prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

 

Filetto di branzino al gratìn

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Questa ricetta prevede un connubio perfetto tra la polpa delicata e saporita del branzino e deliziose patate grattugiate, il tutto reso stuzzicante da una leggera crosticina dorata realizzate con un composto di pangrattato, prezzemolo, sale, pepe e olio extravergine d'oliva aromatizzato all'aglio.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 2 filetti di branzino privati della pelle da 150g cad;
  • 200g patate grattugiate;
  • 4 cucchiai di pangrattato fine;
  • 5 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 filo di olio evo.

Istruzioni

  1. Eliminate la pelle dai filetti di pesce seguendo questo tutorial;
  2. In una ciotola amalgamate il pangrattato con il prezzemolo, sale, pepe e l’olio all’aglio;
  3. Grattugiate le patate dopo averle pelate;
  4. Rivestite una placca da forno con carta oleata, stendete i filetti di pesce, distribuite sopra di loro le patate grattugiate fino ad esaurimento, salate, pepate e completate distribuendo sopra le patate il composto di pane precedentemente preparato;
  5. Aggiungete sulla superficie un filo d’olio evo, passate in forno pre riscaldato a 200°C fino a che saranno completamente gratinati e servite.

Seguimi su facebook

Seppioline ripiene gratinate in forno

  • Porzioni: 4
  • Problema: bassa
  • Stampa

Cosa ne pensate di una ricetta stuzzicante e facile da preparare? Siete nel posto giusto al momento giusto per preparare questa fantastica ricetta, molto facile che richiede poco tempo per la preparazione. Ottima come seconda portata o un originale stuzzichino per un aperitivo con amici.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 500g seppioline medio piccole;
  • 8 pomodorini Cirio maturi tagliati finemente;
  • 8 cucchiai di pane raffermo grattugiato finemente;
  • 1 cucchiaio di basilico tritato;
  • 6/8 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Istruzioni

  1. Lavate e scolate le seppioline;
  2. In una ciotola, con un cucchiaio, amalgamate bene il pane grattugiato, sale, pepe, pomodorini, basilico e olio all’aglio;
  3. Con l’aiuto di un cucchiaino da caffè, riempite le seppie con il composto preparato;
  4. Disponete le seppie su una placca da forno precedentemente rivestita con carta oleata, unite un filo di olio evo in superficie e infornate a 200°C con funzione ventilazione per circa 35 minuti;
  5. Servite decorando con insalata verde e verdure crude a piacere.

PicsArt_10-06-10.22.26

Seguimi su Facebook

 

Fantasia di moscardini in insalata

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Una vera preparazione sfiziosa che può essere servita come antipasto o seconda portata. Eccezionale il contrasto di sapori che rende questa pietanza molto appetitosa e fresca. Ottima servita tiepida.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 400g moscardini privati della bocca posta sotto la testa e tagliati a metà;
  • 6 pomodorini datterino tagliati in 4 parti;
  • 200g peperone rosso tagliato a julienne;
  • Una manciata di rucola selvatica tagliata grossolanamente;
  • 2 cucchiaini da caffè di basilico tritato;
  • 4 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 1 bicchierino da liquore di vino bianco secco;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo.

Istruzioni

  1. Lessate i moscardini molto al dente in acqua leggermente salata, scolateli e rosolateli in un tegame con 2 cucchiai di olio all’aglio, salate, pepate e quando il liquido sarà evaporato bagnate con il vino bianco, fate evaporare e trasferiteli in un contenitore;
  2. Nello stesso fondo di cottura unite il rimanente olio all’aglio, scaldatelo e aggiungete i peperoni, fateli rosolare, salate, pepate e cuocete fino a che saranno ammorbiti, aggiungete dell’acqua durante la cottura se necessario;
  3. Unite ai moscardini tutte le verdure, basilico tritato, olio evo, mescolate bene, regolate di sale, scaldate un minuto in microonde, se necessario e, servite.

Seguimi su Facebook

Involtini di orata con pomodorini e zucchine

  • Porzioni: 2
  • Problema: medio bassa
  • Stampa

Una ricetta che prevede l'uso del forno, ma con questo non è detto che il risultato non sia prettamente estivo grazie all'utilizzo di ortaggi di stagione. Una pietanza ricca di sapore e delicata al palato.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 4 filetti di orata privati della pelle;
  • 130g pomodorini datterino;
  • 40g mollica di pane;
  • 1 zucchina di media grandezza;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Un rametto di maggiorana;
  • 1 bicchierino da liquore di vino bianco secco;
  • 20 steli di erba cipollina;
  • 2 cucchiai di olio all’aglio.

Istruzioni

  1. Tritate finemente a mano la mollica di pane con metà della quantità dei pomodorini, 8 steli di erba cipollina e unite la maggiorana;
  2. Stendete il composto sopra i filetti di pesce, arrotolateli su se stessi, avvolgeteli con una fetta di zucchina tagliata fine, fermate con uno stuzzicadenti e legate con uno stelo di erba cipollina;
  3. Disponete gli involtini in una pirofila precedentemente unta con un cucchiaio di olio aromatizzato all’ aglio, cospargete ai lati il rimanete dei pomodorini e zucchina tagliati a cubetti, salate, pepate e irrorate con il vino bianco;
  4. Infornate a 200°C modalità ventilata per circa 20 minuti;
  5. Disponete gli involtini sopra un piatto e guarnite con un pizzico di prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

PicsArt_07-15-09.33.03

 

Insalatina di piovra profumata al basilico fresco

  • Porzioni: 4
  • Problema: medio bassa
  • Stampa

Ciao e una buona giornata a tutti voi! Oggi vi propongo un antipasto delizioso, valido anche come seconda pietanza. Un piatto facile, buono, gustoso e veloce da preparare, da consumare come portata unica oppure accompagnato da patate naturali sbucciate e cotte al vapore. Passiamo ora alla realizzazione di questa insalatina di polipo al profumo di basilico fresco con la speranza che sia di vostro gradimento. Attendo con piacere i vostri commenti.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 2 piovre medie;
  • 500g cozze cotte seguendo questa ricetta;
  • 2 cucchiai scarsi di capperi in salamoia;
  • 2 cucchiai di olive verdi tagliate a rondelle;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Succo di mezzo limone;
  • 2 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;
  • 1/2 cucchiaio di basilico fresco tritato.

Istruzioni

  1. Immergete le piovre in acqua bollente e lessatelo finché non sarà cotto al dente;
  2. Scolatele e raffreddatele sotto acqua fredda, togliere la testa, pulitele al loro interno e togliete la bocca posta al centro, sotto la piovra;
  3. Tagliate i tentacoli in piccoli tronchetti, mentre la testa va tagliata a rondelle. Ponete tutto in una bacinella di vetro;
  4. Unite olive, capperi lavati e strizzati, cozze, basilico ed infine salate, pepate e mescolare l’insieme con un cucchiaio;
  5. Scaldare in microonde finché il composto sarà  tiepido. Nel frattempo mettete il succo di limone in una piccola bottiglietta di vetro, unire un cucchiaio di olio, tappate con la base del pollice e scuotete per qualche secondo,  ottenendo così un’emulsione. Con questo procedimento, avete appena creato una salsa citronette, adatta a condire in modo cremoso il pesce lessato;
  6. Unite la salsa citronette all’insalatina tiepida e mescolate tutto. Servite tiepido, decorando con rondelle di limone tagliate fini e qualche pomodorino tagliato a metà.

Seguimi su Facebook

Orate al sale

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

L'orata cotta sotto il sale è una delle mie pietanze preferite. Questa preferenza è dovuta alla cottura che permette di conservare tutto l'aroma del pesce sotto la crosta di sale, che si formerà durante la cottura in forno, esaltandone il sapore delle carni

Tecnica della cottura del pesce sotto sale

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 2 orate da 300g cad. eviscerate;
  • Sale grosso integrale (quantità necessaria per coprire il pesce circa 800g);
  • 2 foglie di alloro.

Istruzioni

  1. Foderate con carta oleata una placca da forno;
  2. Stendete uno strato di sale grosso sulla base;
  3. Posizionate le orate avendo cura di inserire nella loro pancia delle foglie di alloro;
  4. Ricopritele completamente di sale;
  5. Cuocete in forno preriscaldato a 190°C per circa 30 minuti;
  6. Togliete dal forno, eliminate la crosta di sale dalla superficie del pesce e servite.

Seguimi su Facebook

Composizione di mazzancolle con asparagi

  • Porzioni: 2
  • Problema: media
  • Stampa

Questa ricetta è molto sfiziosa, per chi ama gli asparagi. Prevede l'abbinamento degli asparagi al sapore delle mazzancolle. La mission di questa ricetta è donare agli asparagi il sapore delle mazzancolle senza alterarlo.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 10 asparagi verdi o bianchi;
  • Il liquido di cottura degli asparagi q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 10 mazzancolle private delle zampe e corazza;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Prezzemolo tritato q.b. per guarnire.

Istruzioni

  1. Con un pelapatate togliete la buccia esterna dallo stelo degli asparagi, immergeteli in acqua fredda lasciando fuori le punte dal liquido. Cuoceteli fino a che non saranno ammorbiti, infilzandoli con una forchetta. Toglieteli e trasferiteli in un piatto e lasciar raffreddare.
  2. Nel frattempo pulite le mazzancolle da zampe e corazza, trattenendo testa e coda. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite le mazzancolle, salate, pepate e fatele rosolare da ambo i lati per circa 5 minuti totali, poi tasferitele in un contenitore.
  3. Unite nel fondo di cottura delle mazzancolle gli asparagi tagliati a tocchetti, fateli rosolare, salate, pepate e bagnate con il liquido delle mazzancolle. Cuocete fino a che gli asparagi si ammorbidiranno ulteriormente. Fate ridurre il liquido e regolate di sale.
  4. Posizionate le mazzancolle su un piatto e servite, unendo un mestolino di salsa.

Seguimi su Facebook

Code di mazzancolle scottate su letto di rucola con scaglie di parmigiano all’aceto balsamico

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Una ricetta molto semplice dall'abbinamento insolito: pesce e formaggio, precisamente scaglie di parmigiano, il tutto accompagnato con rucola fresca e aceto balsamico.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 12 mazzancolle sgusciate;
  • 1 mazzetto di rucola tagliata a julienne;
  • 1 cucchiaio da tavola di scaglie di parmigiano;
  • Un filo d’olio evo crudo;
  • Pepe macinato al momento;
  • Un filo di aceto balsamico di Modena.

Istruzioni

  1. Con un coltello per sfilettare tagliare a metà le mazzancolle, incidendole sul dorso dopo averle sgusciate e tolto le teste dal corpo;
  2. Lavatele sotto acqua fredda e togliete il cordoncino nero;
  3. Preparate la rucola lavata, asciugata, tagliata a julienne e disposta sul fondo di un piatto teso;
  4. Scaldate bene una griglia in ghisa, adagiatevi le mazzancolle ed arrostitele su ambo i lati;
  5. Disponetele sulla rucola, aggiungete il pepe, le scaglie di parmigiano, l’olio crudo, l’aceto balsamico e servite.

Seguimi su Facebook

Filetti di sgombro ai ferri

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Lo sgombro è un pesce a dir poco eccezionale, molto leggero e saporito, appartenente alla famiglia del pesce azzurro. Questo pesce, come tutte le altre specie appartenenti a questa famiglia, è ricco di acidi grassi polinsaturi Omega 3 e in particolare di acido eicosapentaenoico. In cucina si presta a molte preparazioni, può essere servito ai ferri, fritto, passato in padella, per condire paste ecc. Oggi lo propongo in modo molto semplice, ovvero, cotto ai ferri

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 4 filetti di sgombro da circa 80g cad.;
  • 4 rametti di rosmarino freschi;
  • 1 filo d’olio evo crudo per filetto.

Istruzioni

  1. Fate sfilettare dal vostro pescivendolo di fiducia 4 sgombretti di piccola taglia, lavateli bene sotto acqua fredda e fateli scolare bene;
  2. Scaldate bene una piastra di ghisa, posizionate sulla polpa di ogni filetto un rametto di rosmarino e adagiateli sulla piastra dalla parte della polpa;
  3. Cuocete per circa 4 minuti, rivoltateli dalla parte della pelle con l’aiuto di una paletta d’acciaio e cuoceteli per circa 3 minuti;
  4. Trasferiteli in un piatto, condite con un filo di olio evo crudo, sale fino a piacere e servite.

Seguimi su Facebook

 

Medaglioni di scorfano e finocchio gratinati al forno

  • Porzioni: 4medaglioni
  • Problema: media
  • Stampa

Pesce e finocchio, il mio abbinamento preferito! In questo caso ho scelto lo scorfano, un pesce delizioso dalle carni saporite, accompagnato al gradevole e delicato sapore del finocchio. Pochissimi ingredienti per realizzare questa ricetta molto digeribile e gradevole al palato perché la gratinatura in forno evita la frittura, più difficile da digerire e più calorica.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 100 gr. polpa di scorfano;
  • 300 gr. finocchio tagliato a julienne;
  • 100 gr. Patate cotte al vapore;
  • Acqua di cottura degli scarti dello scorfano;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1/4 di bicchiere di vino bianco;
  • 2 cucchiai di pane raffermo grattugiato fine;
  • Pane raffermo grattugiato fine q.b. per l’impanatura.

Istruzioni

  1. Fate sfilettare dal vostro pescivendolo di fiducia degli scorfanetti medio piccoli, recuperando lisca centrale e teste che bollirete in acqua per circa 15 minuti per realizzare il liquido di cottura che donerà al finocchio il sapore del pesce;
  2. Filtrate il brodo di pesce e tenetelo da parte;
  3. In un tegame scaldate l’olio all’ aglio, unite il pesce, sale, pepe e fate rosolare per alcuni minuti;
  4. Bagnate con vino bianco, fate evaporare e trasferite la polpa in un piatto;
  5. Nello stesso fondo di cottura rosolate il finocchio, salate, pepate, unite il brodo di pesce, poco alla volta, finchè il finocchio sarà ben ammorbidito, unite la polpa di pesce e fate evaporare bene il liquido;
  6. Trasferite il tutto in un contenitore, unire la patata schiacciata bene con una forchetta, il pane grattugiato, amalgamate bene e formate 4 medaglioni che farete riposare in frigo per circa 20 minuti;
  7. Versate del pane grattugiato in un piatto e fatelo aderire su tutta la superficie dei medaglioni;
  8. Trasferite i medaglioni su una placca da forno rivestita con carta forno, aggiungete sulla loro superficie qualche goccia di olio evo e infornate a 200°C, modalità ventilata finchè saranno ben dorati
  9. Servite subito.

Seguimi su Facebook

Cestini di carciofo con trota salmonata in salsa

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

Una ricetta che vede protagonista la trota salmonata in salsa abbinata a fondi di carciofo stufati in tegame.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

Istruzioni

  1. Scaldate l’olio in una casseruola, unite i carciofi e rosolateli da ambo i lati, salate e pepate.
  2. Girateli con la superficie rivolta verso l’alto, unite un bicchiere d’acqua sul fondo, coprite con un coperchio e cuocete a fiamma medio bassa fino a che riuscirete a penetrarli con una forchetta. Se necessario, unire ancora poca acqua.
  3. Fate intiepidire, adagiateli in un piatto, riempite la parte concava con il composto di trota, spolverate col prezzemolo tritato e servite.

Seguimi su Facebook

Moscardini con crema di ceci e burrata profumati al rosmarino

  • Porzioni: 4
  • Problema: media
  • Stampa

Un bell' abbinamento che rende particolarmente gustosa questa ricetta. Moscardini, ceci, burrata, il tutto aromatizzato con rosmarino. Un piatto completo che può soddisfare i palati più raffinati.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 800g moscardini;
  • 200g ceci lessati;
  • 80g burrata;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 4 cucchiai di olio evo;
  • 1/2 cucchiaio di scalogno tritato;
  • 1 cucchiaio scarso di prezzemolo;
  • Acqua di cottura dei moscardini q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Un bicchierino di vino bianco secco;
  • 1 rametto di rosmarino.

Istruzioni

  1. Togliete la bocca dei moscardini posta sotto la testa al centro dei tentacoli incidendo leggermente con la punta di un coltello. Lessateli al dente coprendoli completamente con acqua. Toglieteli dall’acqua utilizzando un ragno e riponeteli in un scolapaste conservando al liquido di cottura;
  2. In una casseruola scaldate 2 cucchiai di olio evo, unite lo scalogno tritato e fatelo rosolare per qualche minuto, aggiungete i ceci, sale, pepe e fate insaporire per qualche minuto mescolando con un cucchiaio. Bagnate poco alla volta con il liquido di cottura dei moscardini e portateli a cottura;
  3. Trasferiteli in un contenitore, unite la burrata e un mestolino di liquido di cottura del pesce, frullate il tutto utilizzando un mixer ad immersione rendendo il tutto ad una crema omogenea di media densità. Se la crema risultasse troppo densa diluitela unendo il liquido del pesce;
  4. In un tegame scaldate 2 cucchiai di olio evo con i due rametti di rosmarino, quando l’olio inizierà a soffriggere togliete il rosmarino e incorporate l’olio nella crema di ceci;
  5. In un soutè scaldate l’olio all’ aglio, unite i moscardini, salate, pepate e fateli rosolare alcuni minuti, bagnate con il vino e fatelo evaporare e ridurre;
  6. Sulla base di un piatto fondo adagiate 2 cucchiai di crema di ceci, appoggiatevi sopra i moscardini e guarnite con un pizzico di prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

Tranci di sgombro croccante

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Oggi vi racconto di questa deliziosa ricetta con lo sgombro, un pesce fantastico che fa parte del gruppo del pesce azzurro: buono ed economico. Una ricetta molto facile, pronta in pochi minuti e che potrete assaporare in famiglia o con i vostri ospiti.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 300g di filetti di sgombro puliti;
  • Farina bianca q.b.;
  • Sale q.b.;
  • 5 Cucchiai di olio evo.

Istruzioni

  1. Tagliate i filetti di sgombro in tranci larghi circa 5/6 cm;
  2. Infarinate il pesce eliminando la farina in eccesso;
  3. In un tegame che possa contenere i tranci di pesce versate l’olio evo e scaldatelo bene;
  4. Adagiate nell’olio i tranci di pesce, salateli e fateli dorare da ambo i lati;
  5. Toglieteli dal tegame e adagiateli sulla carta assorbente, disponeteli in un piatto e serviteli caldi.

*Questa preparazione può essere servita con della salsa tartara.

Seguimi su Facebook