Sardine con finocchio stufato

Come si preparano le sarde.

Buongiorno cari amici, vi racconto una ricetta dal sapore sublime che abbina il pesce azzurro con il particolare sapore del finocchio che donerà il suo sapore al pesce. Una ricetta pronta in 15 minuti che stupirà voi e vostri ospiti. Vediamo ora come si preparano.

Ingredienti per 2 persone:

  • 12 sarde fresche sviscerare e private dalla liscia centrale ( se non lo sapete fare rivolgetevi al vostro pescivendolo);
  • 1/2 finocchio medio grande tagliato a julienne;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 4 cucchiai di olio evo;
  • 1 mestolo scarso di acqua.

Procedimento:

Mettete 2 cucchiai di olio evo sul fondo di un soutè, cospargete la metà del finocchio tagliato e posizionate sopra i filetti di sarda con la polpa rivolta verso l’alto, coprite il pesce con il rimanente finocchio, salate, pepate, unite i 2 cucchiai rimanenti di olio, il mestolo di acqua fredda e coprite con un coperchio. Accendete la fiamma di media intensità e cuocete per 10 minuti circa fino a che l’acqua non sarà evaporato. Servite immediatamente.

Seguimi su Facebook

20181125_130026

Gamberoni al curry con contorno di riso Pilaf

Una ricetta favolosa che abbina il pesce con una delicata salsa al curry con il riso Pilaf. Durante la cottura del riso potete preparare i gamberoni e in 20 minuti tutti a tavola!

Ingredienti per 2 persone:

  • 10 gamberoni puliti privati della testa;
  • 2 cucchiaini da caffè di curry in polvere;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’ aglio;
  • 1 spruzzata di brandy;
  • Farina bianca q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1/2 bicchiere di latte;
  • 1 noce di burro.

Procedimento:

Seguire la ricetta del Riso pilaf. In un soutè scaldate l’olio all’aglio, unite i gamberoni leggermente infarinati, salate, pepate e rosolate da ambo i lati. Bagnate con il brandy, fate evaporare e togliete i crostacei riponendoli in un piatto. Unite la noce di burro al fondo di cottura, latte e curry stemperando con una frusta. Unite i gamberoni e insaporite per circa un minuto, toglieteli dalla salsa e fate ridurre della metà fino a che velerà su un cucchiaio. Riempite di riso uno stampino precedentemente oleato, giratelo su un piatto da servizio, adagiate a fianco i crostacei, unite sulla superficie la salsa al curry e guarnite con prezzemolo tritato.

Seguirmi su Facebook

Trancetti di spigola con ragù di funghi Champignon

Come preparare la spigola.

Buongiorno amici lettori,

In questa ricetta ho provato ad abbinare spigola e funghi, con un risultato a dir poco inaspettato! Il sapore delicato che  ne esce grazie a questo binomio è speciale!

Ingredienti:

  • 2 filetti di spigola privati della pelle del peso di circa di 300 gr.;
  • 6 funghi champignon tagliati a julienne;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Farina bianca q.b.;
  • Una spruzzata di vino bianco secco;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • 4 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio.

Procedimento:

  1. In un soutè, scaldate 2 cucchiai di olio all’aglio, unite i funghi, sale, pepe e cuocete fino a che il loro liquido sarà evaporato, bagnate con un pò di vino e fatelo evaporare. Spegnete la fiamma e unite il prezzemolo tritato. Una volta intiepiditi, tritateli grossolanamente.
  2. In un altro soutè, scaldate il rimanente olio, unite i filetti di pesce interi leggermente infarinati, salate, pepate e rosolateli da ambo i lati, gettate metà fondo di cottura. Bagnate con il vino e fatelo evaporare per la metà. Togliete i filetti e adagiateli in un piatto, unite i funghi tritati nel fondo di cottura del pesce rimasto e insaporite per qualche minuto.
  3. Tagliate i filetti a trancetti larghi circa 2 cm cad., disponete sul fondo di un piatto il ragù di funghi, adagiateci sopra i trancetti di pesce, unite un pò di fondo di cottura rimasto sulla superficie e spolverate con del prezzemolo tritato prima di servire.

Seguirmi su Facebook

20180915_120906

 

 

Filetti di branzino in crosta di pane

Come si prepara il branzino in crosta di pane

Una delle migliori soddisfazioni a tavola: gustare il sapore del pesce racchiuso in una fragrante crosta di pane.

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 filetti di branzino da 150 gr. Cad.;
  • 2 palline di pasta per pizza stesa in forma rettangolare;
  • 2 rametti di rosmarino;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 filo d’olio evo per filetto.

Procedimento:

Togliete la pelle del pesce utilizzando un apposito coltello per sfilettare. Stendere la pasta pizza dando una forma rettangolare così da contenere un filetto di pesce. Adagiate il filetto di branzino crudo, salate, pepate, unite un rametto di rosmarino e un filo d’olio crudo. Avvolgetelo con la pasta chiudendone i lembi sotto di esso. Decorate come in foto utilizzando la punta di un cucchiaio per realizzare le squame. Infornate a 200°C a forno ventilato per circa 15/20 minuti. Togliete dal forno e servite. Tutto l’aroma del pesce resterà racchiuso all’interno della crosta di pane.

Seguirmi su facebook

20180908_123851-01

Portafogli di sgombretti ripieni

Come si prepara lo sgombro.

Ciao amici!

Prepariamoci una buona ricetta con pesce azzurro, in questo caso utilizziamo gli sgombretti medio piccoli.

Ingredienti per 2 persone:

  • 6 sgombretti medio piccoli puliti, privati della lisca centrale senza dividere i due filetti;
  • 10 pomodorini Cirio o datterino tagliati in 4 pezzi;
  • 5 cucchiai di olio evo;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • Farina bianca q.b.;
  • 1 cucchiaino da caffè di basilico tritato;
  • Sale, pepe macinato al momento.

Procedimento:

In un tegamino scaldate 1 cucchiaio di olio evo, unite i pomodorini tagliati, salate, pepate e fate cuocere fino a che si saranno ammorbiti, se necessario unite un pò d’acqua durante la cottura ed aggiungete infine il basilico tritato. In un soutè, scaldate i 5 cucchiai di olio evo, unite i filetti di sgombro precedentemente infarinati dalla parte della polpa, salate, pepate leggermente e rosolate a fiamma media fino a che saranno ben dorati. Toglieteli dalla teglia, unite nel centro dei filetti un cucchiaio di pomodoro precedentemente preparato e chiudete a portafoglio. Guarnire a piacere con basilico tritato e servite caldi.

Seguirmi su Facebook

 

Trancetti di orata con ragù d’uva bianca in ciotola di pasta pizza

Come si prepara l’orata con ragù d’uva bianca.

Gentili amici lettori,

Di sicuro vi parlo di una ricetta insolita che vede protagonista l’orata insaporita con uva bianca dal gusto dolciastro. Piatto servito in ciotola croccante, realizzata con pasta pizza. Si tratta di una presentazione d’effetto dal sapore strepitoso, che lascerà tutti a bocca aperta.

Ingredienti per 2 persone:

  • 3 filetti di orata privati della pelle (circa 300 gr.);
  • 150 gr. acini di uva bianca tagliati a metà, privati dei semi e tritati grossolanamente;
  • Farina bianca q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Una spruzzata di vino bianco secco;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’ aglio.

Procedimento:

Scaldate l’olio all’aglio in un soutè, unite i filetti di orata leggermente infarinati, salate, pepate e rosolate da ambo i lati. Bagnate con vino bianco, fate evaporare e togliete i filetti di pesce dal soutè, riponendoli in un piatto. Unite l’uva tritata nel fondo di cottura del pesce, aggiungete un pò d’acqua e cuocete per qualche minuto, unite i filetti di orata e fateli insaporire velocemente nell’ uva, toglieteli dalla pentola e addensate la salsa. Tagliate i filetti di pesce a trancetti e adagiatene alcuni pezzetti nella ciotola di pasta pizza preparata precedentemente seguendo questa ricetta. Unite un pò di ragù d’uva sopra il pesce continuando così per un paio di strati fino a riempimento della ciotola. Spolverate con prezzemolo tritato e servite caldo.

Ingredienti per pasta pizza:

  • 125 gr. Farina tipo 0;
  • 50 gr. latte tiepido;
  • 50 gr. acqua tiepida;
  • 10 gr. Lievito di birra sciolto nel latte tiepido;
  • Un cucchiaino da caffè di sale fino sciolto nell’acqua;
  • 1/2 cucchiaio di olio evo.

Per il procedimento pasta pizza clicca qui.

Prendete 2 stampini in ceramica con diametro circa di 8/10 cm e un’altezza di circa 5/6 cm, ungeteli esternamente con dell’olio evo e teneteli capovolti su una teglia da forno, precedentemente rivestita con l’apposita carta oleata. Realizzate un disco di pasta pizza con un diametro circa di 30 cm e rivestite esternamente gli stampini lasciando che i lembi della pasta in eccesso appoggino sulla teglia formando una sorta di cappello. Scaldate il forno a circa 220°C e cuoceteli fino a che la pasta non prenderà colore. Togliete dal forno e fate intiepidire prima di eliminare gli stampini ceramica.

Seguirmi su Facebook