Filettino di orata al sapore di zucchine in fiore

La delicatezza di questa ricetta abbina il pesce al sapore delle zucchine e del loro fiore. Facilissima da realizzare in 15 minuti.

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 filetti di orata possibilmente fresca;
  • 8 zucchine in fiore lunghe circa 5 cm, lavate, tagliate a rondelle fini, mentre il fiore va tagliato grossolanamente;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Una spruzzata di vino bianco secco;
  • Farina bianca q.b.;
  • 5 cucchiai di olio d’oliva extravergine aromatizzato all’aglio ;
  • Acqua q.b.

Procedimento:

Scaldate in un soutè 3 cucchiai di olio, unite i filetti di orata infarinati da ambo i lati, appoggiando per prima la parte della polpa a contatto con l’olio caldo. Rosolate a fuoco medio per qualche minuto, giratelo, salate, pepate e rosolate il filetto dalla parte della pelle. Bagnate con il vino fino a che sarà evaporato, girando il pesce almeno una volta. Togliete i filetti e riponeteli in un piatto coperti con un coperchio per tenerlo caldo. Nello stesso soutè unite i 2 rimanenti cucchiai di olio, scaldatelo e unite le zucchine tagliate con il loro fiore, salate, pepate e fate rosolare per qualche minuto a fiamma media. Unite il pesce e fate insaporire con le zucchine fino a che le zucchine saranno cotte. Togliete i filetti e appoggiateli su un piatto, bagnate un pò d’acqua calda o brodo vegetale, addensate il sugo e versatelo sopra il pesce dopo averlo regolato di sale e pepe.

Involtino di branzino alla griglia con delicato purè di fave e gocce di aceto balsamico

Branzino: come cucinarlo.

Questo è il periodo delle fave e, come precendentemente già spiegato, si tratta di un legume diverso dagli altri, il cui sapore particolare si abbina molto con quello del branzino cotto alla griglia.

Ingredienti per due persone:

Procedimento:

Arrotolate su sè stessi i filetti di branzino e fissateli infilando uno stuzzicadenti per ogni filetto. Nel frattempo scaldate l’olio all’aglio, unite la patata tagliata a brunoise, le fave tagliate julienne, sale, pepe, fate insaporire e portate a cottura, unendo acqua o brodo vegetale poco alla volta, regolando di sale e pepe. Schiacciate con un cucchiaio da tavola il composto di fave fino ad ottenere una crema al cucchiaio. Inserite mezzo rametto di rosmarino all’interno di ogni involtino e cuocete alla griglia fino a cottura ultimata. Disponete il purè in modo circolare sul fondo di un piatto, appoggiate sulla sua superficie il pesce, guarnite con qualche goccia di aceto balsamico in modo casuale e con un pizzico di prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

Insalatina facile con gamberetti, rucola, patate e pompelmo rosa

Gamberetti come possiamo cucinarli.

Un antipasto come al ristorante, che si presta per la stagione calda. Una ricetta facilissima alla portata di tutti, pronta in pochi minuti, può essere servita a temperatura ambiente, lasciando a bocca aperta i vostri ospiti e voi stessi.

Ingredienti per 2 persone:

  • 300 gr. gamberetti in salamoia;
  • 1 pompelmo rosa, medie dimensioni;
  • 2 patate medio piccole;
  • Il succo di un limone;
  • 2 cucchiai olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiai di rucola fresca ritagliata a julienne.

Procedimento:

Scolate e strizzare i gamberetti, riponeteli in una terrina di vetro, unite la rucola, la polpa del pompelmo precedentemente pelato a vivo e tagliata a cubetti, la patata precedentemente cotta al vapore, pelata e tagliata a cubetti. Mettete il succo di un limone in una bottiglitta di vetro piccola con olio evo, scuotetela più volte fino a che il composto sarà montato e cremoso, utilizzando il pollice come tappo per non far fuoriuscire il succo. Versate la citronette nel composto di gamberetti, salate, pepate e mescolate utilizzando un cucchiaio. Mettete sul piatto la buccia del pompelmo pelato a vivo come guarnizione e adagiatevi sopra l’insalata di gambretti, servite a temperatura ambiente.

Seguimi su Facebook

Trancetti di pesce spada con riduzione di limone

Una ricetta semplicissima e di facile esecuzione, buona d’estate ma anche in inverno con un pesce molto saporito.

Ingredienti per 2 persone:

  • 300 gr. di trancetti di pesce spada;
  • Farina bianca q.b.;
  • Il succo di un limone;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio ;
  • Un pizzico di prezzemolo tritato.

Procedimento:

Scaldate l’olio aromatizzato all’aglio, unite i trancetti di pesce spada precedentemente infarinati eliminando la farina in eccesso, salate, pepate e cuocete a fiamma moderata fino a che i due lati saranno leggermente dorati. Eliminate metà del fondo di cottura, unite il succo di limone e insaporite il pesce girandolo almeno una volta su se stesso. Riducete il succo di limone fino a che sarà leggermente addensato. Cospargete il fondo di un piatto teso la riduzione di limone, unite i trancetti sopra di essa è cospargete con un pizzico di prezzemolo tritato la superficie in modo casuale. Servite subito.

Seguimi su Facebook

Sformato di frittata primaverile con asparagi, patate, gamberetti e calamari

Con questa ricetta, intendo recuperare il ripieno avanzato per la realizzazione della ricetta dei sacchettino di calamari fritti ripieni di asparagi verdi, patate e gamberetti. Oltre al ripieno, è probabile avanzare anche del composto di pangrattato condito che andremo ugualmente a recuperare in questa stessa ricetta che prepariamo assieme.

Ingredienti per 2 persone:

  • 3 cucchiai di ripieno;
  • 2 cucchiai di composto di pangrattato;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b;
  • 4 uova intere;
  • 1 cucchiaio di grana grattugiato;
  • 1 cucchiaio di latte;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Procedimento:

In una placca da forno dalle dimensioni di circa 20 cm x 10 cm, scaldate l’olio, unite il ripieno avanzato di calamari e il composto di pangrattato. Quando sarà ben caldo unite le uova precedentemente sbattute con il sale, pepe, grana e il latte. Stemperare con una frusta il composto d’uovo nella placca con gli altri ingredienti per fare in modo che il tutto si amalgami con omogeneità. Cuocere per alcuni minuti sulla fiamma bassa fino a che il composto si sarà  leggermente rappreso ai lati. Riporre la placca in forno con funzione ventilazione, precedentemente pre riscaldato a 200° fino a che la superficie risulterà completamente rappresa. Sfornate col l’aiuto di due spatole e servite in un piatto. Decorate a piacere con del prezzemolo tritato.

Saccottini di calamari fritti ripieni di asparagi verdi, patate e gamberetti

Un secondo molto appetitoso, composto da calamari farciti con una crema di asparagi, patate, gamberetti e teste dei calamari, il tutto fritto in olio d’oliva con una sottile crosta di pane grattugiato croccante.

Ingredienti per 2 persone:

  • 6 calamari freschi;
  • 8 asparagi verdi;
  • 100 gr. gamberetti in salamoia strizzati;
  • Una spruzzata di vino bianco secco;
  • 6 cucchiai di pane grattugiato;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Olio d’oliva per friggere q.b.;
  • 1/2 cucchiaio di scalogno tritato;
  • 1 patata di medie dimensioni cotta al vapore.

Procedimento:

Pulite i calamari come descritto qui, tagliate le teste e i tentacoli a pezzetti fini e rosolateli con 2 cucchiai di olio all’aglio, salate e pepate, fate asciugare il liquido rilasciato dal pesce e sfumate con del vino bianco secco. Fate evaporare il vino, cuocete per qualche minuto e riponete i calamari in un contenitore lasciando il liquido di cottura nel tegame. Con l’aiuto di un pelapatate, togliete il primo strato legnoso dallo stelo degli asparagi e lessateli  nell’apposita pentola con coperchio, lasciando le punte fuori dall’acqua fino a che saranno ammorbidite dal vapore e il gambo si potrà trafiggere facilmente con una forchetta. Togliete gli asparagi dall’acqua e metteteli a raffreddare in una pirofila. Separate le punte degli asparagi dai loro steli che taglierete in pezzetti fini. Tenete da parte l’acqua di cottura degli asparagi. Cuocete a vapore la patata o lessatela in acqua. A cottura avvenuta, pelatela e schiacciatela con una forchetta fino a renderla purea. In un piatto, mettete il pane grattugiato, sale, pepe, 2 cucchiai di olio all’aglio e prezzemolo. In un tegame scaldate due cucchiai di olio all’aglio e soffriggete la scalogno tritato, quando sarà colorito unite gli steli degli asparagi a tocchetti, fate insaporire, salate, pepate, unite la purea di patate e 2 mestolini di acqua di cottura degli asparagi. Fate cuocere fino a che l’acqua si sarà asciugata. Spegnete la fiamma, unite le teste di calamari cotte, i gamberetti scolati, strizzati e tagliati grossolanamente, infine unite 2 cucchiai di composto di pane grattugiato fino ad ottenere una crema soda e omogenea. In caso servisse, unite del pane grattugiato per addensare. Riempite i coni dei calamari con il composto preparato con l’aiuto di un cucchiaino da caffè, chiudete il foro con degli stuzzicadenti tagliati a metà per evitare che il composto fuoriesca durante la cottura. Unite l’olio d’oliva fino a coprire il fondo di una casseruola dalle dimensioni tali per contenere i 6 calamari stesi e scaldare bene a fiamma moderata. Passate i calamari nel pangrattato aromatizzato, uniteli all’olio caldo e friggeteli da ambo i lati, toglieteli quando avranno preso un colore dorato. Mettete sulla base di ogni piatto 2 cucchiai di ripieno avanzato, disponete sopra i calamari e guarnite con le punte di asparagi calde.

* il cono del calamaro, essendo umido, non avrà difficoltà ad aderire al pangrattato che non dovrà creare spessore ma semplicemente ricoprire leggermente la superficie. Se ne avanzate, potete tostarlo in padella per qualche minuto e cospargerlo attorno al piatto come guarnizione croccante da consumare con la vostra pietanza.

Seguimi su Facebook

Uova alla russa al profumo di mare

Se a Pasquetta avanzate delle uova sode per la tradizione, le potete recuperare con un ottima insalata russa fatta in casa. Vediamo insieme come eseguirla.

Ingredienti per una porzione:

  • 1 cucchiaio di piselli;
  • 1 cucchiaio di carote tagliate a dadini;
  • 1 cucchiaio di patate tagliate a dadini;
  • 3 cucchiai di aceto bianco;
  • Maionese q.b.;
  • Un uovo sodo (cotto per 5 minuti da quando l’acqua inizia a bollire);
  • Sale, pepe macinato al momento.

* A piacere potete aggiungere qualche rondella di sedano.

Procedimento:

Lessate le verdure in acqua in tre pentolini diversi dato che i tempi di cottura sono diversi. Aggiungere un cucchiaio di aceto bianco per pentolino. Quando le verdure saranno cotte al dente, scolatele e lasciatele raffreddare. Riponetele in un contenitore, unite sale,  pepe e maionese, mescolate con un cucchiaio fino a che il composto sarà omogeneo. Mettete sul fondo di uno stampino cilindrico un cucchiaio di gamberetti in salamoia strizzati, unite l’insalata russa e pressatela bene con un cucchiaio per farla aderire allo stampino, eliminando gli spazi vuoti e riporre in frigo. Tagliate a fette l’uovo sodo in più fette e disponetele ai lati di un piatto in modo circolare. Posate al centro l’insalata russa capovolgento lo stampino e servite subito.