Zuppa d’orzo


  • Porzioni: 3/4
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Ciao amici del mio blog, vi voglio parlare dell'orzo, un cerele tra i più apprezzati dalla popolazione mondiale dei giorni nostri. L'orzo perlato è ricco di amido e zuccheri con poche tracce di glutine. Questo cereale è molto apprezzato per la sua elevata digeribilità e per la sua semplicità di utilizzo, infatti, essendo privo della pellicina esterna, non necessita di tempi di ammollo preventivi particolarmente lunghi e la cottura risulta molto veloce. L'orzo può essere utilizzato per la preparazione d'insalate, zuppe, piatti unici, contorni e tanto altro ancora.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 100 g di orzo perlato, lasciato per almeno 1 ora in ammollo immerso in acqua fredda;
  • 1/2 cucchiaio di cipolla tagliata finemente;
  • 40 g di carote tagliate a brunoise;
  • 20 g di sedano tagliato a brunoise;
  • 2 litri di brodo di carne;
  • 100 g di speck tagliato a brunoise;
  • 80 g di patate tagliate a brunoise;
  • 40 gr. di porri tagliati a julienne;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di erba cipollina;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Istruzioni

  1. Rosolate la cipolla, le carote, il sedano e i porri con l’olio d’oliva. Unite lo speck e successivamente le patate, fate insaporire per qualche minuto, unite l’orzo, tostate per alcuni istanti e aggiungete il brodo, salate e pepate;
  2. Cuocete fino a che l’orzo non sarà cotto.  Infine, unite l’erba cipollina, regolate di sale e pepe la zuppa e servitela calda con crostini di pane tostato a piacere.

Seguimi su facebook

12 Replies to “Zuppa d’orzo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...