Gnocchetti all’acqua con fiori di zucchina al profumo di mare

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Buongiorno amici, questi gnocchetti sono leggeri, digeribilissimi e di certo apprezzatissimi. Conditi con fiori di zucchina, ortaggio di stagione, insaporiti con un tocco di frutti di mare, realizzerete una ricetta unica nel suo genere.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 500 ml acqua;
  • 350g farina bianca tipo 00;
  • Sale q.b.;
  • Un pizzico di noce moscata;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 100g di gamberetti freschi o in salamoia;
  • 500g di cozze cotte seguendo questo procedimento;
  • 1 cucchiaio olio evo crudo.

Istruzioni

  1. Per realizzare gli gnocchi seguite questa ricetta;
  2. In un tegame scaldate l’olio all’aglio, unite i fiori di zucchina tagliati a julienne, sale, pepe e cuocete fino a che saranno ammorbiditi aggiungendo acqua o brodo vegetale poco alla volta;
  3. Spegnete la fiamma, unite gamberetti e cozze sgusciate;
  4. Lessate gli gnocchi e uniteli al sugo, aggiungete un cucchiaio di olio evo, spadellate a fiamma media e servite caldi.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

 

Lasagne di crepes al forno senza uova con scampi e fave al profumo di basilico

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: medio alta
  • Stampa

Era da molto tempo che volevo preparare questa ricetta e alla fine ci sono riuscito. È un pochino impegnativa ma credetemi, una volta ogni tanto ne vale la pena. Ho creato delle crepes rettangolari senza uova, solo con latte e farina. La besciamella è realizzata con acqua fatta bollire con le carcasse degli scampi. Dopodiché si aggiungono le code di scampo spadellate con olio aromatizzato all'aglio e le fave spadellate a parte allo stesso modo. Infine si aromatizza il tutto con del buon basilico fresco.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

Per le crepes:

  • 150g farina tipo 00;
  • 350g latte;
  • Noce moscata grattugiata q.b.;
  • Sale q.b.;

Ingredienti

Besciamella con code di scampo e fave:

  • 10 code di scampo fresche;
  • 100 ml olio evo;
  • 100g farina bianca tipo 00;
  • 1l di liquido di cottura delle carcasse degli scampi;
  • Cognac q.b.;
  • 150g fave spadellate con un cucchiaio di olio evo aromatizzato all’ aglio;
  • 1 cucchiaio scarso di basilico tritato;
  • Pangrattato q.b.

Istruzioni

  1. Mettete la farina in una ciotola con sale e noce moscata, unite il latte poco alla volta, stemperando con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo e non troppo denso. Il composto deve “velare” su un cucchiaio;
  2. Scaldate un placca dalle dimensioni 20×15 leggermente unta con dell’olio evo su tutto il suo fondo inaderente. Aggiungete un mestolo di composto e cuocete per qualche minuto, rivoltante la crepes con l’aiuto di una paletta da cucina e cuocete per qualche minuto;
  3. Togliete la crepes e stendetela a raffreddare su di un canovaccio. Continuate a ripetere questa operazione fino ad esaurimento del composto;
  4. Sgusciate le code di scampo seguendo questo video, tagliatele a pezzetti e spadellatele con un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, salate, pepate e quando il liquido sarà evaporato, bagnate con un goccio di Cognac, fate evaporare e spegnete la fiamma;
  5. In un litro abbondante di acqua leggermente salata, fate bollire le carcasse di scampo per circa 15 minuti, spegnete la fiamma e filtrate 1 litro di liquido con l’aiuto di un colino.
  6. In una ciotola stemperate con una frusta 100ml di olio evo con 100g di farina;
  7. Portate ad ebollizione l’acqua degli scampi filtrata, unite il composto di olio e farina e stemperate con una frusta, fate cuocere per alcuni minuti rimestando con un cucchiaio di legno;
  8. Versate la besciamella nella casseruola con le code di scampo, unite le fave precedentemente sbollentate per qualche minuto in acqua bollente, scolate e spadellate con un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, il basilico e mescolate bene il tutto;
  9. Prendete una placca da forno, stendere sul fondo un leggero strato di besciamella di scampo, stendere uno stato di crepes, ricoprite con uno strato di besciamella e continuate in questo modo fino ad esaurimento degli ingredienti terminando con la besciamella in superficie.
  10. Spolverate con un leggero strato di pangrattato, un filo d’olio sparso in modo casuale e infornate a 200°C finché la superficie non sarà dorata;
  11. Servite caldo.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

PicsArt_04-20-10.10.18

 

Risotto morbido con code di gambero e asparagi

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Buongiorno a tutti! Vi racconto una ricetta molto sfiziosa che sposa code di gambero con deliziosi asparagi. Questa preparazione è molto particolare, anche se di facile esecuzione. La mission è quella donare ai chicchi di riso il sapore delle code di gambero e degli asparagi. A tal fine, il liquido utilizzato per bagnare il riso durante la cottura gioca un ruolo molto importante e fondamentale.

Aggiungi quì eventuali note.]

Ingredienti

  • 200g riso Carnaroli o vialone nano;
  • 8 code di gambero sgusciate;
  • 8 asparagi verdi;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Liquido di cottura degli asparagi e delle code di gambero;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • 1 bicchierino di brandy;
  • 3 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 1 cucchiaio di olio evo crudo.

Istruzioni

  1. Con l’aiuto di un pelapatate togliete la buccia esterna dallo stelo degli asparagi, immergeteli in acqua utilizzando l’apposita pentola, lessateli fino a che non saranno ammorbiditi, scolateli trattenendo il liquido, trasferiteli in un contenitore e fateli raffreddare. Tagliate le punte degli asparagi di una lunghezza di circa 3 cm, riponetele in un piatto e tagliate lo stelo a tocchetti;
  2. Togliete zampe, corazza e testa dei gamberi, sciacquate bene il tutto, depositate in un pentolino, riempite d’acqua, fate bollire per 15 minuti, filtrate e fate raffreddare;
  3. Miscelate il liquido dei gamberi con il liquido di cottura degli asparagi in proporzione del 50% considerando la quantità sufficiente per la cottura del riso;
  4. Tagliate a tocchetti le code di gambero e fate soffriggere in un tegame con un cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio, salate, pepate, cuocete per 5 minuti e trasferite in un piatto senza il fondo di cottura. Unite al fondo di cottura delle code di gambero gli asparagi a tocchetti, salate, pepate e rosolate bene;
  5. Bagnate poco alla volta con il liquido preparato precedentemente per la cottura del riso fino a che gli asparagi saranno ben morbidi e insaporite facendo ridurre il liquido a fine cottura fino a che avrà raggiunto una densità “al cucchiaio”;
  6. Unite le code di gambero precedentemente cotte e fatele insaporire nel sugo a fiamma spenta;
  7. In una casseruola scaldate un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, versate il riso e fate tostare per qualche minuto, bagnate con brandy, fate evaporare e unite la metà del sugo preparato. Salate e pepate. Cuocete fino a 3/4 di cottura il riso, bagnando con il liquido preparato precedentemente, unite il rimanente sugo e mescolate fino a che il riso sarà cotto al dente;
  8. Spegnete la fiamma, unite un cucchiaio di olio evo, un cucchiaio di prezzemolo, mescolate bene e servite subito decorando a piacere con le punte di asparagi e un pizzico di prezzemolo.

Seguimi su facebook

Seguimi su Cookpad

Coppetta di riso Venere con ragù di asparagi e mazzancolle

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Buongiorno amici, propongo questa preparazione deliziosa che prevede l'abbinamento di riso Venere ad un semplice e saporito ragù di asparagi e mazzancolle.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 250g riso Venere;
  • 12 asparagi privati della corteccia legnosa e lessati in acqua;
  • 6 mazzancolle sgusciate, private della testa e tagliate a pezzetti;
  • Acqua di cottura degli asparagi miscelata con acqua di cottura delle teste e scorze delle mazzancolle in proporzione 50%;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Prezzemolo tritato per guarnire.

Istruzioni

  1. Dopo aver lessato gli asparagi, tagliate le punte della lunghezza di circa 3 cm e mettetele da parte, tagliate il gambo a rondelle fini e riponetele da parte;
  2. In un tegame, scaldate l’olio aromatizzato all’aglio, unite le mazzancolle e fatele rosolare per qualche minuto, togliete le mazzancolle e trasferitele in un piatto. Unite gli asparagi tagliati nello stesso fondo di cottura, salate, pepate, rosolate bene, aggiungete il liquido di cottura degli asparagi poco alla volta fino a che saranno ben morbide;
  3. Unite i pezzetti di mazzancolle, le punte degli asparagi e rimestate delicatamente per far insaporire il tutto a fiamma spenta, (il composto dovrà risultare morbido al cucchiaio);
  4. In un altro tegame bollite le teste e le scorze delle mazzancolle per circa 20 minuti, filtrate il brodo e unitelo al liquido di cottura degli asparagi;
  5. Cuocete il riso procedendo come descritto qui considerando che la proporzione del liquido delle mazzancolle e asparagi dev’essere 2 volte e 1/2 la quantità del riso;
  6. Raffreddate il riso cospargendolo su un tavolo di marmo;
  7. Prendete un bicchiere basso e largo,  ungetelo con dell’olio evo, unite il riso e fatelo aderire bene ai lati dando la forma dello stesso bicchiere;
  8. Con uno spelucchino staccate il riso dai lati del bicchiere e capovolgetelo in una mano, ricapovolgetelo nuovamente su un piatto da servizio e riempitelo con il ragù di mazzancolle e asparagi;
  9. Decorate con le punte di asparagi e teste delle mazzancolle, passate al microonde per circa 1 minuto cospargete la superficie con prezzemolo tritato.

PicsArt_03-24-11.34.18VARIANTE: per una versione più semplice da realizzare, potete ottenere un riso morbido spadellato, trasferite il ragù di pesce e asparagi in un soutè, unite 3 mestoli di liquido misto asparagi/mazzancolle, scaldate bene, unite il riso, e amalgamate il tutto portando ad ebollizione, spadellate fino a che il composto risulterà cremoso, servite in un piatto decorano con prezzemolo tritato e le teste delle mazzancolle.

PicsArt_03-24-01.36.19

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Bavette spadellate con crema di code di mazzancolle profumate al basilico fresco

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

La crema di code di gambero, che ho postato in precedenza, è una preparazione da far venire l'acquolina in bocca. Questa crema è ottima da accostare a diverse preparazioni: antipasti, primi e secondi piatti. Oggi ve la propongo per condire le bavette.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Scaldate in un soutè la crema di code di gambero;
  2. Nel frattempo lessate la pasta al dente, scolatela e versatela nel soutè con crema con un po’ di liquido di cottura della pasta;
  3. Unite un cucchiaio di basilico tritato, un cucchiaio da tavola di olio evo e spadellate velocemente a fuoco vivo.
  4. Servite subito.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Riso venere con gamberi in salsa

Ciao amici, questa ricetta del riso venere con gamberi in salsa è offerta dalla nostra amica Anna Panzetta. “Il ‘riso Venere’ è una varietà italiana di riso, molto digeribile e ricco di ferro e selenio. Io l’ho scoperto da poco e, siccome mi è piaciuto tanto, ho pensato di proporvi una ricetta che, a mio avviso, è davvero eccezionale: ‘Riso Venere con gamberi in salsa’. E’ una preparazione molto prelibata e scenografica, nonchè buona. Trattasi di un primo piatto molto leggero, che possiamo servire anche per cena data la sua digeribilità, magari abbinandola Medaglioni di scorfano e finocchio gratinati al forno offerti dal nostro amico Massimo Gusella. Allacciamo i grembiuli e iniziamo a cucinare.”

20190302_215354

 

Risotto con frutti di mare

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Un risotto realizzato a regola d'arte contenente tutto il sapore del mare. La realizzazione di questa ricetta necessita un procedimento ben preciso e un po' laborioso, ma che garantisce un risultato sicuro.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 320g riso Carnaroli o vialone nano;
  • 4 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 500g cozze;
  • 500g vongole veraci;
  • 200g seppioline piccole;
  • 200g moscardini;
  • 60g gamberetti in salamoia;
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato;
  • 1 bicchiere di vino bianco secco;
  • Liquido di cottura delle cozze, vongole, seppie e moscardini;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olio evo.

Istruzioni

  1. Tagliate le seppie a listarelle e i moscardini a metà in verticale e lessateli al dente in due pentolini diversi. Scolateli con una schiumarola e fateli raffreddare in un recipiente conservando il liquido di cottura.
  2. Pulite le cozze togliendo l’alga laterale, lavatele bene e mettetele in una casseruola assieme alle vongole veraci precedentemente lavate sotto acqua fredda.
  3. Unite 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio, 1 cucchiaio di prezzemolo e 1/2 bicchiere di vino bianco, mescolate bene, coprite con un coperchio e cuocete a fiamma intensa fino a che non si saranno aperte. Lasciatele raffreddare, sgusciatele e riponetele in un recipiente.
  4. Fate decantare il liquido di cottura e unitelo al liquido delle seppie e moscardini precedentemente conservato.
  5. In una casseruola scaldate l’olio aromatizzato all’aglio rimasto, unite seppie, moscardini, cozze e vongole e fate insaporire per alcuni minuti.
  6. Unite il riso e tostatelo per alcuni minuti, bagnate con il rimanente vino bianco, fate evaporare, salate, pepate e portate a cottura al dente bagnando con il brodo di pesce precedentemente ottenuto dai liquidi di cottura preparati precedentemente.
  7. Fuori fiamma, unite i gamberetti strizzati, il cucchiaio di olio evo rimasto, un cucchiaio di prezzemolo e mantecate velocemente. Servite subito decorando a piacere con qualche guscio di cozze e vongole.

Seguimi su facebook

Seguimi su Cookpad