Rosa di spaghetti con acciughe fresche

Come preparare gli spaghetti con acciughe fresche.

Le acciughe, dette anche alici, cambiano nome a seconda della modalità di conservazione: sott’olio per le alici e sotto sale per le acciughe. Appartengono alla categoria del pesce azzurro. Questa specie può raggiungere i 15/20 cm. Possiedono carni molto gustose sia fresche che conservate e si prestano a diverse preparazioni. Possono essere consumate crude, previo marinatura, fritte o per condire paste. In primavera/estate, le aciughe depongono le uova da cui nascono i famosi e ricercati bianchetti, specialità culinaria indicata per tartine ed antipasti di vario genere.

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 gr. acciughe fresche sfilettate o sotto sale (se non siete capaci di sfilettare, fatelo fare al pescivendolo di fiducia, in caso di acciughe sotto sale, lavatele bene per togliere il sale;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • Sale e pepe macinato al momento;
  • 1 filo d’olio extravergine d’oliva crudo.

Procedimento:

Scaldate leggermente l’olio all’aglio in un soutè, unite acciughe, sale, pepe e spezzettate con un cucchiaio. Fate rosolare per qualche minuto, spegnete la fiamma e unite il prezzemolo tritato. Lessate gli spaghetti al dente, versateli nel soutè con le acciughe, unite un filo d’olio crudo, accendete la fiamma a media intensità e spadellate per amalgamare il tutto. Servite subito.

Seguimi su Facebook

Trancetti di spigola con ragū di cetrioli, profumati alla curcuma e basilico fresco

Come cucinare la spigola.

Una ricetta molto particolare, frutto di una mia idea di accostare ingredienti nuovi per creare sapori alternativi. Devo ammettere che il risultato mi ha soddisfatto parecchio. Ora passo a voi la ricetta, così potrete dare la vostra valutazione.

Ingredienti per 2 persone:

  • 300 gr. trancetti di spigola;
  • 1 cetriolo di medie dimensioni tagliato a brunoise;
  • 2 cucchiaini da caffè scarsi di curcuma;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  •  Brodo vegetale o acqua q.b.;
  • Farina bianca q.b.;
  • 2 foglie di basilico fresco tritato.

Procedimento:

In un soutè rosolate la spigola da ambo i lati precedentemente infarinata, rimuovendo la farina in eccesso, salate, pepate e riponetela in un piatto. Eliminate il fondo di cottura, unite l’olio all’aglio scaricandolo bene, unite i cetrioli, salate, pepate e scottateli per qualche minuto. Unite la curcuma, amalgamate e diluire con un pò d’acqua o brodo vegetale. Unite la spigola e fatela insaporire per qualche minuto, rivoltandola almeno una volta. Riponete il pesce in un piatto, fate ritirare leggermente la salsa, regolate di sale e distribuitela sulla spigola servendo immediatamente.

Seguimi su Facebook

Linguine con gli scampi

Come preparare le linguine con gli scampi.

Parliamo di scampi, uno dei crostacei più appezzati. La loro polpa, contenuta prevalentemente nella coda, è molto delicata e dolciastra. Negli esemplari più grandi, possiamo trovare una piccola parte di polpa da poter estrarre e consumare anche nelle chele. Questa ricetta è molto semplice e saporita ma richiede un pò di tempo per la realizzazione.

Ingredienti per 2 persone:

  • 10 scampi medi freschi;
  • 160 gr. di linguine;
  • 10 pomodorini qualità Cirio o datterini;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • 1 cucchiaio di olio evo crudo;
  • Brodo di scampi q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • 1 bicchierino da liquore scarso di brandy.

Procedimento:

Separate la coda dalla testa di 6 scampi, successivamente spezzate delicatamente con le dita la corazza della coda estraendo possibilmente la polpa intera. Lavate bene le teste, togliendo le interiora dallo stomaco. Bollitele in un piccolo tegame con acqua per circa 15 minuti. Filtrate il brodo e lasciatelo riposate in un pentolino. Con una forbice, tagliate la parte inferiore della corazza degli altri 4 scampi partendo dalla coda fino ad arrivare alla bocca, aprite lo stomaco, togliete le interiora lavando bene sotto acqua corrente. In un soutè, scaldate l’olio all’aglio, unite gli scampi interi con le code sgusciate e fate rosolare qualche minuto, bagnate con un po’ di brandy e flambate fino a che la fiamma si sarà spenta. Togliete gli scampi e riponeteli in un piatto. Nello stesso fondo di cottura unite i pomodorini precedentemente lavati e tagliati a metà, fateli insaporire e cuocete per circa 10 minuti bagnando poco alla volta con il brodo di scampi. Unite gli scampi e fate insaporire per qualche minuto. Regolate di sale e pepe. Togliete gli scampi interi che utilizzerete per guarnire. Lessate al dente le linguine, scolatele e unitele al sugo, accendete la fiamma, unite un cucchiaio di olio evo, prezzemolo tritato e un mestolino di brodo di scampi, saltate la pasta con il sugo a fiamma media fino ad ottenere un sugo omogeneo e cremoso. Impiattate, decorate con gli scampi interi e servite.

Seguimi su Facebook

Spaghetti con tonno fresco, spada, melanzane e pomodorini freschi al profumo di basilico

Come si preparano gli spaghetti con tonno fresco e pesce spada

Una ricetta tipicamente estiva con l’utilizzo delle melanzane e i pomodorini, abbinando il sapore del tonno, lo spada fresco, il profumo del basilico. Ingredienti uniti alla pasta al dente che creano un piatto unico e di facile esecuzione per tutti, pronto in circa 20 minuti.

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 gr. di spaghetti N°7;
  • 80 gr. tonno fresco tagliato a cubetti;
  • 80 gr. pesce spada tagliato a cubetti;
  • 80 gr. melanzana tagliata a cubetti;
  • 8 pomodorini datterino tagliati a metà;
  • 2 foglioline di basilico fresco tagliato a julienne;
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva crudo;
  • Una spruzzata di brandy;
  • Sale e pepe macinato al momento q.b.;
  • 1/2 cucchiaio di prezzemolo tritato.

Procedimento:

In un soutè scaldate 1 cucchiaio di olio all’aglio, unite il tonno e lo spada, salate e pepate leggermente, rosolate per qualche minuto, bagnate con brandy e flambate. Togliete il pesce dal soutè e riponetelo in un contenitore, unite un cucchiaio di olio all’ aglio al fondo di cottura, scaldate e unite i pomodorini tagliati, salate, pepate e cuocete a fiamma dolce fino a che saranno cotti. Unite un pò d’acqua se necessario. In un tegame scaldate 2 cucchiai di olio all’ aglio, unite le melanzane, salate, pepate e portate a cottura al dente, aggiungendo pochissima acqua, poco alla volta. Unite nel soutè con i pomodorini il pesce, le melanzane e il basilico, amalgamate per circa 5 minuti a fiamma dolce lasciando il sugo di consistenza morbida. Lessate gli spaghetti al dente in abbondante acqua salata, scolate e uniteli al sugo con un pò mei acqua di cottura della pasta, accendete la fiamma, unite un cucchiaio di olio d’oliva crudo, il prezzemolo e spadellate fino a che la pasta non sarà amalgamata al sugo. Servite subito.

Seguimi su Facebook

Creste di gallo spadellate con moscardini, zucchine in fiore e fave

Ciao amici, volete provare un ricetta unica e facilissima da realizzare, con un sapore delicato dal sapore sorprendente? Siete nel posto giusto! Ho realizzato per voi questa ricetta molto semplice con ortaggi di stagione che racchiude il sapore maestoso dei moscardini amalgamati alla delicatezza di fave e zucchine in fiore. Ne esce un sugo speciale che armonizza sapori contrastanti.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. creste di gallo;
  • 500 gr. moscardini lavati, tagliati a metà e privati della bocca che si trova al centro dei tentacoli sotto la testa;
  • 4 zucchine lunghe 5 cm con il loro fiore lavate e tagliate a rondelle finissime;
  • 120 gr. fave sgranate e tagliate a julienne;
  • Una spruzzata di vino bianco secco;
  • Sale, peperoncino q.b.;
  • 3 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva crudo per mantecare;
  • Acqua calda q.b.

Procedimento:

Scaldate l’olio all’aglio, unite i moscardini, salate, fate rosolare fino a che il loro liquido non sarà evaporato. Bagnate con il vino, fate evaporare e cuocete molto al dente, unendo poco alla volta dell’acqua cada. Unite le fave tagliate e le zucchine in fiore, fate insaporire e cuocete per cinque minuti, teneno morbida la salsa con l’aiuto dell’acqua. Lessate la pasta al dente, scolatela e unitela al sugo, aggiungete il prezzemolo tritato e l’olio d’oliva crudo. Spadellate a fiamma dolce fino a che la pasta non sarà amalgamata con il sugo, versate in pirofila e servite immediatamente.

Seguimi su Facebook

20180526_204155

Nido di spaghetti cremosi alle cozze e pepe

Ciao amici,

Vi racconto una ricetta semplicissima che, se eseguita con tutti i passaggi corretti, risulterà  una pietanza molto apprezzata e con tutto il sapore del mare. Mi piacciono molto le cozze e amo prepararle in tantissime maniere. Preferisco quelle nostrane perché molto più saporite, anche se più piccole, rispetto alla qualità spagnola, con pezzatura più grande e di colore aranciato più intenso rispetto alle nostrane.

Ingredienti per 2 persone:

Procedimento:

Pulite le cozze togliendo l’alga laterale e lavatele bene con acqua fredda corrente. In un soutè, scaldate bene l’olio all’aglio, unite le cozze, il vino bianco, coprite con un coperchio, lasciando cuocere a fiamma intensa fino a che i molluschi saranno aperti. Fate raffreddare, separate i molluschi dal guscio e lasciateli nel liquido di cottura. Lessate gli spaghetti in acqua leggermente salata, scolateli molto al dente e versateli nel soutè con le cozze, accendete la fiamma, unite il prezzemolo tritato e l’olio evo crudo in modo sparso. Spadellate continuamente con fiamma di media intensità, facendo incorporare aria per legare il liquido delle cozze con la pasta, ottenendo una crema densa che avvolge gli spaghetti. Serviteli decorando la superficie della pasta con i molluschi e unite una generosa macinata di pepe nero.

Seguimi su Facebook

Pennette con gamberetti freschi e zucchine

Decisamente una ricetta conosciutissima e molto apprezzata, trovare questa ricetta cucinata a regola d’arte non è così semplice. A volte basta un semplice passaggio invertito per cambiare il sapore di una ricetta, l’importante è eseguire i passaggi nel modo corretto. Secondo il mio parere, il segreto di questa preparazione è donare alle zucchine il sapore dei gamberetti.

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 gr. di pennette;
  • 2 manciate di gamberetti freschi;
  • 3 zucchine piccole;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Una spruzzata di brandy;
  • 2 cucchiai di olio d’oliva extravergine aromatizzato all’aglio ;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine crudo;
  • Prezzemolo tritato q.b.

Procedimento:

Togliete la testa dei gamberetti e la corazza, mettete gli scarti a bollire in un pentolino con dell’acqua per circa 15 minuti, filtrate il brodo e conservatelo a portata di mano. Lavate e mondate le zucchine, tagliatele a cubetti e riponetele in un contenitore. In un soutè scaldate l’olio all’aglio, unite i gamberetti, salate e pepate leggermente, rosolateli per alcuni istanti, unite il brandy, flambate e cuoceteli al dente. Togliete i gamberetti dal sotè e metteteli da parte, unite le zucchine al fondo di cottura dei gamberetti, salate, pepate leggermente e cuocetele a fiamma dolce, unendo il liquido dei gamberetti poco alla volta. A fine cottura unite i gamberetti e amalgamateli con le zucchine. Regolate di sale e pepe. Lessate le penne in abbondante acqua salata, scolatele e unitele al sugo con un mestolino di acqua di cottura dei gamberetti, unite il cucchiaio di olio crudo, accendete la fiamma e spadellate la pasta con il sugo amalgamando gli ingredienti. Decorate a piacere con del prezzemolo tritato e servite subito!

Seguimi su Facebook