Gnocchetti di cime di rapa spadellati con burro e salvia

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Gnocchetti diversi dal solito? Ecco la soluzione! Questi deliziosi gnocchetti sono realizzati con cime di rapa e ricotta vaccina, due ingredienti semplici e tanta bontà.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 200g cime di rapa;
  • 150g ricotta vaccina;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaino di noce moscata;
  • 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 5 cucchiai di farina bianca tipo 00;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.

Istruzioni

  1. Lavate, scolate e tagliate grossolanamente le cime di rapa;
  2. In una casseruola scaldate l’olio aromatizzato all’aglio, unite le cime di rapa, salate, pepate e fatele ammorbidire unendo il brodo vegetale poco alla volta;
  3. Passate al mixer l’ortaggio, trasferitelo in una ciotola e fatelo raffreddare;
  4. Unite la ricotta, amalgamate bene, unite sale, pepe e mescolate il tutto aggiungendo infine la noce moscata;
  5. Riempite un sache-a-poche, con bocchetta liscia, con il composto preparato. Portate ad ebollizione dell’acqua in una casseruola, unite il sale grosso, fate uscire il composto dal sache-a-poche e tagliate gli gnocchetti direttamente nell’acqua bollente con l’aiuto di un coltello a lama fine bagnandolo frequentemente nell’acqua;
  6. Quando gli gnocchi affioreranno, toglieteli con l’aiuto di una schiumarola ed immergeteli in acqua fredda se non dovete consumarli subito, altrimenti trasferiteli nel condimento di burro e salvia preparato precedentemente;
  7. Scolateli, trasferiteli in un contenitore, unite un filo d’olio evo, mescolateli delicatamente e conservateli in frigo fino al momento del loro uso.

Seguimi su Facebook

 

 

 

 

Fettine di vitello al finocchio stufato

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Che ne dite di una ricetta gustosa pronta in pochi minuti? Eccola! La cena è subito pronta! Una preparazione veloce, semplice, leggera con pochi ingredienti e ricca di sapore. Prepariamola inseme.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 300g filetto di vitello;
  • 1/2 finocchio di medie dimensioni tagliato a julienne;
  • 1 bicchierino da liquore di acqua e 1 di vino bianco secco;
  • 3 cucchiai di olio all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Farina bianca q.b.

Istruzioni

  1. Tagliate il filetto di vitello a fette spesse circa 1/2 com. e battetelo leggermente con un batticarne ;
  2. In un tegame scaldate 1 cucchiaio di olio all’aglio, unite il finocchio tagliato, sale, pepe e fate insaporire per alcuni minuti;
  3. Mescolate bene, unite il bicchierino di acqua, coprite con un coperchio e cuocete a fiamma vivace per circa 5 minuti fino a che il finocchio sarà ammorbito e l’acqua sarà evaporata;
  4. Trasferite l’ortaggio in un piatto;
  5. Nello stesso tegame unite il rimanente olio all’aglio, scaldatelo, unite le fettine di vitello precedentemente infarinate leggermente eliminando la farina in eccesso;
  6. Unite sale, pepe e rosolate da ambo i lati, bagnate con il vino bianco, fate evaporare e ridurre a 3/4, aggiungete il finocchio precedentemente preparato, insaporite per qualche minuto e impiattate;
  7. Guarnite a piacere con della barba di finocchio e qualche pomodorino.

Seguimi su Facebook

Linguine alla carbonara di verdure al profumo di maggiorana

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Vi propongo una carbonara diversa dal solito. Questa mia versione prevede, in aggiunta alla classica ricetta, una dadolata di verdurine deliziose.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 160g Linguine;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1 carota media tagliata a dadini;
  • 1 zucchina medio piccola tagliata a dadini;
  • 50g funghi champignones trifolati;
  • 100g guanciale di maiale tagliato a dadini;
  • 1 uovo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 pizzico di maggiorana;
  • 1 cucchiaio di latte;
  • 2 cucchiaini da caffè di parmigiano grattugiato;
  • 1 mestolino d’acqua.

Istruzioni

  1. In un soutè, fate rosolare il guanciale senza nessun condimento fino a che risulterà croccante, gettate il fondo di cottura e ritiratelo in un piatto;
  2. Nello stesso soutè, scaldate un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, unite la carota tagliata, salate, pepate e fatela saltare per qualche minuto;
  3. Unite la zucchina tagliata, rosolatela per qualche minuto facendola insaporire e fate ammorbidire le verdure unendo un mestolino d’acqua;
  4. Unite i funghi trifolati ed il guanciale di maiale, amalgamate gli ingredienti tra loro, unite la maggiorana e spegnete la fiamma;
  5. In una ciotola sbattete l’uovo con il latte, sale e pepe;
  6. Lessate gli spaghetti al dente, scolateli, uniteli alle verdure, accendete la fiamma, scaldate bene il tutto amalgamando bene;
  7. Spegnete la fiamma, unite il composto d’uovo e mescolate velocemente formando una crema evitando di cuocere l’uovo;
  8. Servite unendo del pepe macinato al momento in superficie.

Seguimi su Facebook

Gratìn di verdure al profumo di basilico fresco

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Carissimi amici, ho voluto realizzare una ricetta molto appetitosa utilizzando delle verdure che, se consumate solo con dell'olio, sale e pepe sono poco gustose. Aggiungendo invece del composto a base di pangrattato con olio, aglio, sale, pepe e un po' di basilico tritato, il piatto è più appetitoso semplicemente grazie ad una gratinatura in forno. Passaggio veloce che regala un tocco in più alle pietanze che presenterete. Questa ricetta è stata realizzata con cavolfiore e cime di broccolo precedentemente cotti a vapore.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Scaldate 3 cucchiai di olio all’aglio in un soutè, unite le cime di broccolo, sale, pepe e spadellate per qualche minuto a fiamma media per insaporire il vegetale;
  2. In una ciotola mescolate bene il pangrattato con sale, pepe, basilico e il rimanente olio all’aglio;
  3. Ungete leggermente con dell’olio evo il fondo di una pirofila, distribuite sul fondo le cime di broccolo, aggiungete sopra di esse il cavolfiore spezzettato e infine coprite la superficie con il composto di pangrattato;
  4. Infornate a 200°C fino a che la superficie diventerà dorata e croccante.

Seguimi su Facebook

Risottino con cime di rapa mantecato all’aceto balsamico

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Se pensiamo alle cime di rapa di solito ci accostiamo una pasta, io ho pensato di accostare il riso realizzando questo ottimo risotto. Semplice, veloce da preparare e delizioso da assaporare con un tocco di aceto balsamico.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 200g riso vialone nano o Carnaroli;
  • 100g cime di rapa fresche, lavate e tagliate a julienne;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 bicchierino di vino bianco;
  • 2 manciate di parmigiano grattugiato;
  • Brodo vegetale q.b. o acqua;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico di Modena di ottima qualità.

Istruzioni

  1. Scaldate l’olio all’aglio in una casseruola, unite le cime di rapa, salate, pepate e fate rosolare per qualche minuto fino a che non saranno ammorbidite;
  2. Ritirate metà dei vegetali cotti in un piatto. Unite il riso alle cime di rapa rimanenti nella casseruola, tostate per qualche minuto rimestando con un cucchiaio di legno, bagnate con il vino e fate evaporare;
  3. Portate a cottura bagnando con il brodo vegetale regolando di sale e pepe;
  4. Quando il riso sarà cotto al dente spegnere la fiamma, unite l’olio evo, mescolate bene, aggiungete l’aceto balsamico e il parmigiano, amalgamate e servite decorando a piacere con delle cime di rapa crude tagliate a julienne.

Seguimi su Facebook

 

Composizione di vitello con patate chips

Per il taglio delle patate seguite questo tutorial:

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Questa ricetta è veramente unica nella sua semplicità perché abbina le patate croccanti con la tenerissima carne di vitello. Veloce da preparare e deliziosa da assaporare.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 300g girello di vitello tagliato a fette spesse 5 mm;
  • 2 patate tagliate a rondelle finissime;
  • 1 bicchierino di vino bianco secco;
  • 1 rametto di rosmarino e 1 foglia di salvia tritati;
  • 4 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Istruzioni

  1. In un soutè scaldate 2 cucchiai di olio, unite il rosmarino e salvia tritati, fate soffriggere per un minuto, unite le patate tagliate, sale, pepe e saltatele nella padella a fiamma vivace fino a che non saranno dorate e croccanti. Copritele e tenetele al caldo;
  2. In un altro soutè scaldate il rimanente olio, unite le fettine di carne precedentemente infarinate e private della farina in eccesso, salate e pepate. Rosolatele bene da ambo i lati, sfumate con il vino e fatelo evaporare;
  3. Impiattate disponendo una fetta di carne sulla base di un piatto, disponete sopra un pò di patate, unite sopra di esse un’altra fetta di carne  e poi ancora patate fino a formare tre strati, concludendo con le patate e servite.

Seguimi su Facebook

Cannolicchi gratinati

Buongiorno carissimi amici lettori! Ben tornati nel mio blog! Oggi vi presento una ricetta squisita. Un mollusco delizioso reso ancor più buono da una leggera gratinatura con pangrattato. Esistono 2 procedimenti per realizzare questa ricetta: si parte dal prodotto crudo, facendolo spurgare in acqua salata fino a che il mollusco si apre, spezzando la parte vuota del guscio e mantenendo la parte contenente il frutto integra, oppure anticipando una cottura a vapore con olio all'aglio, vino bianco e prezzemolo tritato per aprirli. Io per questioni di organizzazione e tempi ho scelto il secondo procedimento che, in caso di ospiti a cena, è il metodo più veloce per organizzarsi al meglio.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 30 cannolicchi freschi;
  • 2 cucchiai di pangrattato;
  • 4 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • Pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaino da caffè di basilico tritato;
  • Un filo di olio evo crudo;
  • Vino bianco secco q.b.

Istruzioni

  1. Scaldate in una casseruola 2 cucchiai di olio all’aglio, unite i molluschi, precedentemente spurgati dalla sabbia lasciandoli in ammollo in acqua fredda con sale grosso per circa un’ ora, bagnate con un bicchierino di vino bianco e unite un pizzico di prezzemolo tritato. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fiamma intensa per circa 5 minuti in modo che i gusci si aprano. Togliete dalla fiamma e lasciateli raffreddare;
  2. In una ciotola mescolate il pangrattato con il rimanente olio all’aglio, il pepe e il basilico tritato amalgamando bene il tutto;
  3. Dividete il guscio tenendo solo la parte contenete il mollusco, disponeteli su una placca da forno,  rivestita con carta forno molto vicini tra loro. Cospargete i molluschi con un po’ di composto di pangrattato e irrorate in modo casuale la loro superficie con del vino bianco completando con un filo di olio evo crudo;
  4. Infornate a 200°C con funzione ventilata per circa 20 minuti e servite subito.

Seguimi su Facebook