Filetto di vitello con radicchio rosso brasato

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Ingredienti

  • 2 filetti di vitello da 150 gr. cad.;
  • Un cuore di radicchio rossoTreviso tardivo tagliato in 4 spicchi;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 4 cucchiai di olio evo;
  • Farina bianca q.b.;
  • 1 bicchierino di vino bianco secco.

Aggiungi qui eventuali note.

Istruzioni

  1. In un tegame scaldate 2 cucchiai di olio, unite il radicchio, salate, pepate e fate rosolare su tutti i lati.
  2. Unite un mestolino d’acqua, coprite col coperchio e fate ammorbidire.
  3. In un altro tegame scaldate il rimanente olio, unite i medaglioni di vitello  infarinate leggermente e rosolateli bene da ambo i lati per circa 5 minuti per lato. Irrorate con un po’ di vino bianco e fate evaporare.
  4. Togliete il filetto dalla fiamma, tagliatelo a metà, riponetelo su un piatto mettendo in mezzo tra le due mezze lune il radicchio brasato.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Filetto di manzo con riduzione di aceto balsamico

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

L'aceto balsamico è un ottimo condimento per le ricette di carne e non solo. In questo caso specifico, ho creato una salsa molto gradevole da associare ad un taglio di carne eccellente come il filetto di bovino.

Aggiungi qui eventuali note.

Ingredienti

  • 2 medaglioni di filetto da 150gr. Cad. alti almeno 1 cm;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • 4cucchiai colmi di aceto balsamico;
  • sale q.b.;
  • pepe macinato al momento q.b.;
  • Farina bianca q.b.;
  • Un bicchierino di vino bianco;
  • Un mestolino d’acqua o brodo vegetale se necessario.

Istruzioni

1. In un tegame scaldate l’olio, unite i filetti precedentemente infarinati e cuoceteli a fiamma medio bassa per circa 4 minuti per lato.

2. Eliminate il fondo di cottura, bagnate con vino bianco, fate evaporare la gradazione alcolica e unite l’aceto balsamico.

3. Insaporite la carne per circa un minuto, toglietela e sistematela su un piatto.

4. Unite alla salsa un mestolino di brodo vegetale o acqua e fate ridurre a fiamma l’intensità media mescolando continuamente fino a che la salsa non inizierà a velare su un cucchiaio.

5. Distribuite la salsa sopra la carne, decorate con un pizzico di prezzemolo tritato e servite caldo.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

 

Spicchi di radicchio rosso gratinati condadolata di formaggio Asiago

Gentili amici lettori, una bellissima collaborazione con la mia amica Anna Panzetta che ci suggerisce questa fantastica Ciambella di Manfredi al forno, ho pensato di accostare i miei spicchi di radicchio gratinati con dadolata di formaggio Asiago.

received_2007505136210633

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Aggiungi quì eventuale note.

Ingredienti

  • 4 gambi medi di radicchio rosso tagliati in 4 spicchi;
  • 1 cucchiaio di cipolla rossa di Tropea tritata finemente;
  • 2 cucchiai di Olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;
  • 1/2 bicchiere di vino rosso secco;
  • 100 gr. di formaggio Asiago tagliato a cubetti;
  • Sale, pepe q.b.
  • Brodo vegetale q.b.
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattuggiato.

Istruzioni

Procedimento:

  1. In una casseruola larga con bordi non troppo alti rosolate la cipolla tritata con l’olio aromatizzato all’aglio, adagiate gli spicchi di radicchio rosso e fateli rosolare da ambedue i lati, bagnate con il vino, fatelo evaporare, salate e pepate.
  2. Coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco lento, unite un mestolino alla volta di brodo vegetale in modo che durante la cottura non si asciughi il fondo della casseruola evitando che si bruci fino a che il radicchio non sarà  ammorbidito e quindi cotto.
  3. Prendete una pirofila in ceramica, cospargete in modo uniforme sul fondo 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva, adagiate gli spicchi di radicchio rosso cotti senza sovrapporli tra loro.
  4. Cospargete sulla superficie il formaggio Asiago tagliato a dadini in modo sparso, spolverate la superficie con il grana grattugiato e un filo d’olio in modo casuale. Potete usare a piacere del burro fuso al posto dell’olio per condire la superficie, personalmente per questione di scelte, se posso, evito il burro, a meno che non sia strettamente necessario.
  5. Mettete a gratinare in forno pre riscaldato a 200 gradi con funzione ventilata per circa 15/20 minuti. Quado la superficie sarà  gratinata, togliere dal forno e impiattate con l ‘aiuto di una paletta da cucina. Questa pietanza può  essere servita, modificando la quantità delle porzioni, come antipasto, contorno o secondo piatto.

Seguimi su facebook

Seguimi su Cookpad

 

Strudel di verdure con salsa agli spinaci

  • Porzioni: 4-6
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Una ricetta leggera e ideale per vegetariani e non solo. Questa ricetta si può proporre come antipasto, primo o secondo piatto, abbinata con una buona salsa al gorgonzola, ai formaggi oppure con una besciamella leggera agli spinaci.

Aggiungi qui eventuali note.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia al burro rettangolare;
  • 2 patate , 2 carote e 2 zucchine tagliate a cubetti di circa un cm;
  • 1/4 di cipolla gialla tagliata a julienne;
  • 1 porro medio tagliato a rondelle fini;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento.

Istruzioni

  1. Sbianchite le patate, carote, zucchine e scolatele.
  2. In un tegame rosolare con l’olio la cipolla affettata finemente, unite il porro e fate rosolare.
  3. Unite le verdure, sale, pepe e cuocetele al dente, aiutatevi aggiungendo acqua, poco alla volta se necessario. Togliete dal fuoco e fate intiepidire.
  4. Stendete la pasta sfoglia rettangolare, disponete al centro in modo orrizontale le verdure preparate, avvogete la pasta intorno alle verdure, chiudete i lembi delle estremità e capovolgere lo strudel in modo che la parte chiusa resti sotto.
  5. Trasportate lo strudel su una placca rivestita con carta forno.
  6. Cuocete a 180°/200°C fino a che la pasta sfoglia non sarà dorata e croccante.
  7. Per la salsa seguite la ricetta della besciamella unendo spinaci tritati finemente a piacere in base alla colorazione verde che volete ottenere, più o meno intensa.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Millefoglie di mozzarella di bufala D.O.P. all’aceto balsamico.

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Con gli spinaci e lenticchie preparati precedentemente, una ricetta subito pronta.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 150 gr. mozzarella di bufala D.O.P. tagliata in 4 rondelle spesse circa 5 mm.;
  • 50 gr. spinaci freschi lessati e spadellati con 1/2 cucchiaio di olio evo;
  • 50 gr. lenticchie lessate e spadellate con un cucchiaino da caffè di cipolla tritata;
  • Pane raffermo grattugiato q.b.;
  • Farina bianca q.b.;
  • Un uovo sbattuto con sale e pepe q.b.;
  • 3 cucchiai di olio evo;
  • Un filo di aceto balsamico.

Istruzioni

  1. Mescolate spinaci e lenticchie creando un composto omogeneo.
  2. Passate le rondelle di mozzarella nella farina, uovo sbattuto, pan grattato e di nuovo nell’uovo e pan grattato creando una doppia panatura.
  3. Rosolate da ambedue i lati le fette di mozzarella nell’olio evo ben caldo e riponetele in un piatto.
  4. Disponete su una fetta di mozzarella del composto di spinaci e lenticchie, coprite con una fetta di mozzarella e cospargete sulla superficie con dell’ altro composto di spinaci e lenticchie, finite la preparazione con un filo di aceto balsamico e servite caldo.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Panierini ripieni d’autunno

  • Porzioni: 7monoporzioni
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Una ricetta molto buona che vede protagoniste le verdure di stagione come patate, funghi e porri, racchiuse in una croccante pasta brisè. L'insieme viene arricchito con un tocco di groviera e parmigiano grattugiato e completato dalla cottura in forno.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 150 gr. di patate cotte al vapore tagliate a brunoise;
  • 150 gr. di funghi champignon trifolati e tritati;
  • 130 gr. di porri stufati tagliati a julenne con 1 cucchiaio di olio all’aglio, sale e pepe;
  • Un pizzico di noce moscata;
  • 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 50 gr. di groviera tagliato a cubetti;
  • 1 uovo intero;
  • Parmigiano grattugiato q.b.;
  • 1 filo di olio extravergine d’oliva crudo per stampino;
  • 1 rotolo di pasta brisè con burro;
  • 2 cucchiai di pan grattato.

Istruzioni

  1. In una casseruola scaldate 1 cucchiaio di olio all’aglio e rosolate le patate per qualche minuto con sale, pepe e un mestolino di acqua;
  2. Schiacciatele o frullatele e fatele raffreddare. Unite i funghi trifolati e tritati, i porri stufati, l’uovo intero, il pangrattato e il parmigiano. Mescolate bene;
  3. Tagliate 6 dischi di pasta leggermente più larghi del diametro degli stampini, foderateli e riempiteli di composto. Unite in superficie dei dadini di groviera, un cucchiaino di parmigiano grattugiato e un filo d’olio extravergine crudo;
  4. Cuocete in forno ventilato a 200°C per circa 20 minuti. Fate intiepidire, togliete i panierini dagli stampini e servite.

Segui i su facebook

Seguimi su Cookpad

Piccatine di vitello rosato alla pizzaiola

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Buongiorno gentili amici lettori del mio blog, che differenza c'è tra escalopa, scaloppine e piccata? Sostanzialmente, la distinzione dipende dal numero di pezzi, dal tipo di carne che dev'essere rigorosamente vitello, solitamente cotoletta senz'osso o girello. L'escalopa è composta da un unica fetta di carne, la scaloppina da 2 fette di carne, mentre la piccata da almeno 3 fette e solitamente di spessore perlomeno di 5 mm. Questa ricetta la presento con pomodoro fresco aromatizzato con origano, a differenza di altre preparazioni realizzate con passata o salsa al pomodoro.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 300 gr. di girello di vitello;
  • 2 pomodori maturi;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1 cucchiaio da tavola scarso di capperi in salamoia strizzati;
  • Una spruzzata di vino bianco secco;
  • Origano a piacere;
  • Sale e pepe macinato al momento;
  • Farina bianca q.b.

Istruzioni

Tagliate i pomodori a cubetti, rosolateli per 5 minuti a fiamma medio bassa con olio all’aglio caldo, sale, pepe. Unite capperi e origano a fine cottura. In un soutè, scaldate l’olio d’oliva, unite le fettine di vitello precedentemente tagliate e infarinate leggermente, salate, pepate e rosolatele da ambo i lati. Spruzzate con vino bianco, lasciate evaporare ed aggiungete il pomodoro precedentemente preparato. Lasciate insaporire per qualche minuto e servite caldo guarnendo a piacere con del prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad