Cavolo nero spadellato in tegame


  • Porzioni: 4
  • Problema: bassa
  • Stampa

Il cavolo nero è una pianta erbacea che a differenza di cavolfiore, cavolo romano, broccolo e cime di rapa non produce nessun fiore centrale, pertanto la porzione edule è costituita dalle foglie. Il cavolo nero è ideale per minestroni, minestre e zuppe, ma si può utilizzare anche per condire la pasta. Contiene un basso valore energetico seppur si colloca circa nella media dei valori. Questo ortaggio dev'essere prima sbianchito e poi passato in padella con altri ingredienti per insaporirlo. L'ho preparato lessato e spadellato in soutè con olio all'aglio.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

Istruzioni

  1. Lessate al dente il cavolo nero in acqua salata, precedentemente lavato e pulito, scolate e fate intiepidire;
  2. Formate delle piccole palle con le mani schiacciandole più volte per eliminare il liquido in eccesso;
  3. In un soutè scaldate l’olio all’ aglio, unite il cavolo nero, sale, pepe e spadellato per qualche minuto.

Seguimi su Facebook

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...