Ciambelline di riso Venere con crema di peperoni

#riso #verdure

Una ricetta con un piacevole sapore che sposa due ingredienti in modo perfetto. Riso Venere cotto nello stesso modo della ricetta per il riso Pilaf abbinato ad una crema di peperoni, senza aggiunta di panna o altri grassi.

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr. di riso Venere;
  • Acqua o brodo vegetale, in quantità doppia rispetto  al riso;
  • Sale grosso q.b.;
  • 1 peperone giallo e uno rosso tagliati a julienne;
  • 1/4 di cipolla medio piccola tritata;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Acqua o brodo vegetale q.b.

Procedimento:

Cuocere il riso con il procedimento del riso Pilaf considerando circa 5 minuti in più di cottura.

Nel frattempo scaldare l’olio evo in una casseruola, unire la cipolla tritata e farla soffriggere per alcuni minuti. Unire i peperoni tagliati, sale, pepe macinato al momento e portare a cottura unendo del brodo vegetale o acqua poco alla volta. Passare i peperoni con un mixer, la crema dovrà risultare densa ma non troppo. Prendere uno stampino con il foro in centro, ungerlo con olio evo e poi riempirlo di riso, comprimere bene con l’aiuto di un cucchiaio e capovolgere su un piatto. Riempire il foro centrale con la crema di peperoni e, a piacere, guarnire come da foto, con qualche ciuffo di cavolfiore giallo.

Seguirmi su Facebook

 

 

Zucchine tonde ripiene con insalata di pollo

#verdure

Un modo diverso per servire una leggera e saporita insalata di pollo condita con sedano fresco e polpa di zucchina trifolata. Questa preparazione si serve come secondo pietanza o piatto unico.

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 zucchine tonde di media grandezza;
  • 6 cucchiai di polpa di pollo lessati in acqua con sedano, carote e cipolla tagliati a pezzi;
  • 2 Cucchiai di sedano tagliati a julienne (solo la costa);
  • La polpa di zucchina tritata grossolanamente e trifolata, clicca qui;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio .

Procedimento:

Tagliate la superficie delle zucchine a 3/4 della loro altezza, con l’aiuto di uno scavino estraete la loro polpa lasciando uno spessore nel bordo di circa 3 mm. In un tegame scaldate l’olio all’aglio, unite la polpa delle zucchine tritata, salate, pepate e cuocete fino a che si sarà ammorbidita e lasciatela raffreddare. In un contenitore mescolate i cubetti di pollo, sedano, sale, pepe e la polpa di zucchina raffreddata. Cuocete al dente a vapore le zucchine scavate con relativa calotta e lasciatele raffreddare. Salate leggermente il loro interno, riempite con il composto di pollo e scaldate 2 minuti in microonde. Servite calde con relativa calotta.

Seguirmi su facebook

Tortino di polenta gialla alla valdostana

#polenta

Decisamente una ricetta molto sfiziosa, realizzata a strati, utilizzando ingredienti molto gustosi. La preparazione è molto veloce, si creano 3 strati, con lo stesso metodo delle lasagne al forno, solo che al posto della pasta, utilizziamo la polenta. Il piatto si presta come antipasto, seconda portata o piatto unico e il risultato è squisito.

Ingredienti per una pirofila da 30×15 oppure 5 stampini di diametro 8×5:

  • 1 bicchiere di farina gialla (polenta istantanea);
  • 3 bicchieri d’acqua;
  • 1 cucchiaino da caffè di sale grosso;
  • 100 gr. di prosciutto cotto;
  • 150 gr. di fontina tagliata a cubetti;
  • Parmigiano grattugiato q.b.;
  • Olio evo q.b.

Procedimento:

In un tegame portate ad ebollizione l’acqua, unite il sale e versate la farina gialla a pioggia, stemperando con una frusta. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a densità voluta. Ungete la pirofila con dell’olio, stedere un pò di polenta fino a coprire il fondo, ricoprite con il prosciutto cotto, cospargete con i cubetti di fontina e del parmigiano grattugiato. Continuate ripetendo questa operazione fino ad esaurimento degli ingredienti, terminando con uno strato di polenta, cubetti di fontina, una spolverata di parmigiano e un filo d’olio evo cosparso in modo casuale. Passate in forno a 200°C con funzione ventilata per circa 20 minuti fino a che la superficie avrà preso colore.

Guarda il mio video

Seguirmi su facebookb

Piccatine di vitello rosato alla pizzaiola

#vitello #pizzaiola

Come si preparano le piccatine di vitello.

Buongiorno gentili amici lettori del mio blog,

Che differenza c’è tra escalopa, scaloppine e piccata? Sostanzialmente, la distinzione dipende dal numero di pezzi, dal tipo di carne che dev’essere rigorosamente vitello, solitamente cotoletta senz’osso o girello. L’escalopa è composta da un unica fetta di carne, la scaloppina da 2 fette di carne, mentre la piccata da almeno 3 fette e solitamente di spessore perlomeno di 5 mm. Questa ricetta la presento con pomodoro fresco aromatizzato con origano, a differenza di altre preparazioni realizzate con passata o salsa al pomodoro.

Ingredienti per 2 persone:

  • 300 gr. di girello di vitello;
  • 2 pomodori maturi;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1 cucchiaio da tavola scarso di capperi in salamoia strizzati;
  • Una spruzzata di vino bianco secco;
  • Origano a piacere;
  • Sale e pepe macinato al momento;
  • Farina bianca q.b.

Procedimento:

Tagliate i pomodori a cubetti, rosolateli per 5 minuti a fiamma medio bassa con olio all’aglio caldo, sale, pepe. Unite capperi e origano a fine cottura. In un soutè, scaldate l’olio d’oliva, unite le fettine di vitello precedentemente tagliate e infarinate leggermente, salate, pepate e rosolatele da ambo i lati. Spruzzate con vino bianco, lasciate evaporare ed aggiungete il pomodoro precedentemente preparato. Lasciate insaporire per qualche minuto e servite caldo guarnendo a piacere con del prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

Patate ripiene gratinate

Come si preparano le patate ripiene

Come saprete, le patate possono essere farcite, perciò ho pensato di realizzare questa ricetta molto sfiziosa.

Ingredienti:

  • 2 patate medio grandi cotte a vapore con la buccia;
  • 2 funghi champignon tagliati a julienne;
  • sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1 spruzzata di vino bianco secco;
  • 2 cucchiaini di parmigiano grattugiato;
  • 1 filo di olio evo.

Procedimento:

Pelate le patate, tagliate a 3/4 l’estremità nel senso orizzontale, con l’aiuto di uno scavino estraete la polpa delle patate fino al fondo lasciando un bordo di circa 3 millimetri. Tritate grossolanamente la polpa estratta dalle patate e riponetela in un piatto. In un soutè,  scaldate 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio, unite i funghi, sale, pepe e spadellate fino a che il loro liquido sarà evaporato, bagnate con il vino e sfumarlo. Fate raffreddare i funghi in una ciotola e infine tritateli grossolanamente. Nello stesso fondo di cottura, spadellate la polpa delle patate tritata, salate, pepate e insaporite per qualche minuto a fiamma media. Fuori fiamma, unite i funghi e mescolate il composto in modo omogeneo. Salate leggermente l’interno delle patate che dovranno contenere il ripieno, riempite con il composto fino alla superficie, unite il parmigiano grattugiato e un filo di olio evo. Gratinate in forno con una temperatura di 200°C fino a che la superficie sarà ben colorita. Servite calde.

Seguirmi su Facebook