Risotto con cime di broccolo

#mangiareacasablog #risotto #cimedibroccolo #pimipiatti #ricetta #love #foodandWine #f52grams #buzzteast #eatfamous #ilovecooking #homemadefood #recipeoftheday #cheesecake #italianfood #instaeateedyoursoull #f4follow #webstagram #food52 #instacook #foodgraphy #instagood #foodphotooftheday #tasty #italy #igfood #deliciousfood #sweet #yum #feastaaram #eatinanyc #instarekiem

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Questa preparazione abbina il sapore amarognolo delle cime di broccolo con quello delizioso del riso

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 200g riso carnaroli o vialone nano qualità semifino;
  • 200g cime di broccolo scottato;
  • 1 cucchiaio da tavolo scarso di cipolla tritata;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olio evo all’aglio;
  • 2 manciate abbondanti di parmigiano grattugiato;
  • 2 cucchiai di olio evo per mantenere.

Istruzioni

Scaldate in una casseruola l’olio evo all’aglio, unite la cipolla e fatela rosolare fino a che avrà preso colore. Unite le cime di broccolo, fatele insaporire, aggiungete il brodo poco alla volta fino a che sanno cotte al dente. Trasferite la metà delle cime di broccolo in un piatto, unite il riso nella casseruola, fatelo tostare per qualche minuto, bagnate con il vino bianco e fate evaporare. Salate, pepate e portate a cottura bagnando con il brodo. Quando il riso sarà cotto al dente, unite le rimanenti cime di broccolo, spegnete la fiamma, unite l’olio evo e il parmigiano, amalgamate bene il tutto e servite.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Morbidelli delicati agli asparagi

  • Porzioni: 40 pezzi
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

Ciao cari amici lettori, oggi vi ho preparato questa delizia recuperando della farina bianca dalla dispensa, prima che arrivi l'estate. Parliamo di una ricetta di riciclo alimenti, fattore molto importante oggigiorno. I Morbidelli sono simili agli gnocchi e sono composti da acqua, latte e farina bianca: io ho usato la farina Manitoba. Il composto ha una consistenza da raccogliere col cucchiaio da tavola e fatto cadere, con l'aiuto di un dito, in acqua bollente salata finché affioreranno come gli gnocchi patate. Decidete voi la dimensione che preferite, io ho scelto quella di un cucchiaio intero. Possiamo preparare questo piatto in anticipo, per una cena tra amici o una qualsiasi ricorrenza. Il segreto è preparare i Morbidelli, cuocerli e immergersi subito in acqua fredda dopo che saranno affiorati, scolarli, trasferirli in un contenitore di vetro con un po' d'olio evo, amalgamarli e conservarli in frigo fino al momento del servizio. In questo modo, basterà poi immergerli in acqua bollente, attendere che affiorino per spadellarli con burro e salvia o con altri condimenti. Lo stesso procedimento può essere utilizzato per qualsiasi altro tipo di gnocchi.

Aggiungi sì eventuali note.

Ingredienti

  • 250ml acqua fredda;
  • 250ml latte parzialmente scremato;
  • 350g farina manitoba;
  • Sale fino q.b.;
  • 8 asparagi lessati e privati della corteccia legnosa;
  • 1/2 cucchiaio di cipolla tritata;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Liquido di cottura degli asparagi.

Istruzioni

  1. Mettete la farina e il sale in una terrina, unite l’acqua miscelata con il latte poco alla volta, stemperando con una frusta fino ad ottenere un composto al cucchiaio. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite la cipolla tritata e fatela rosolare, aggiungete gli asparagi tagliati a tocchetti tenendo da parte le punte.
  2. Insaporite bene, salate, pepate e unite il liquido di cottura degli asparagi poco alla volta finchè saranno ben ammorbiditi e il liquido sarà addensato. Unite le punte a fiamma spenta e insaporitele nel sugo per qualche minuto.
  3. Toglietele e trasferitele in un piatto. Fate bollire il liquido di cottura degli asparagi in una casseruola, unite il sale grosso. Raccogliete il composto con l’aiuto di un cucchiaio da cucina e spingetelo nell’acqua con un dito e continuate così fino ad esaurimento.
  4. Con l’aiuto di un ragno trasferite i Morbidelli nella casseruola con il sugo di asparagi dopo che saranno affiorati dall’acqua, unite un cucchiaio di olio evo, spadellate a fiamma media per qualche minuto e servite decorando con le punte degli asparagi.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Coppetta di riso Venere con ragù di asparagi e mazzancolle

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Buongiorno amici, propongo questa preparazione deliziosa che prevede l'abbinamento di riso Venere ad un semplice e saporito ragù di asparagi e mazzancolle

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 250g riso Venere;
  • 12 asparagi privati della corteccia legnosa e lessati in acqua;
  • 6 mazzancolle sgusciate e private della testa e tagliate a pezzetti;
  • Acqua di cottura degli asparagi miscelata con acqua di cottura delle teste e scorze delle mazzancolle in proporzione 50%;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Prezzemolo tritato per guarnire.

Istruzioni

  1. Dopo aver lessato gli asparagi, tagliate le punte della lunghezza di circa 3 cm e mettetele da parte, tagliate il gambo a rondelle fini e riponetele da parte;
  2. In un tegame, scaldate l’olio aromatizzato all’aglio, unite le mazzancolle e fatele rosolare per qualche minuto, togliete le mazzancolle e trasferitele in un piatto. Unite gli asparagi tagliati nello stesso fondo di cottura, salate, pepate, rosolate bene, aggiungete il liquido di cottura degli asparagi poco alla volta fino a che saranno ben morbide. Unite i pezzetti di mazzancolle, le punte degli asparagi e rimestate delicatamente per far insaporire il tutto a fiamma spenta, (il composto dovrà risultare morbido al cucchiaio);
  3. In un altro tegame bollite le teste e le scorze delle mazzancolle per circa 20 minuti, filtrate il brodo e unitelo al liquido di cottura degli asparagi.
  4. Cuocete il riso procedendo come descritto qui considerando che la proporzione del liquido delle mazzancolle e asparagi dev’essere 2 volte e 1/2 la quantità del riso.
  5. Raffreddate il riso cospargendolo su un tavolo di marmo;
  6. Prendete un bicchiere basso e largo,  ungetelo con dell’olio evo, unite il riso e fatelo aderire bene ai lati dando la forma dello stesso bicchiere;
  7. Con uno spelucchino staccate il riso dai lati del bicchiere e capovolgetelo in una mano, ricapovolgetelo nuovamente su un piatto da servizio e riempitelo con il ragù di mazzancolle e asparagi.
  8. Decorate con le punte di asparagi e teste delle mazzancolle, passate al microonde per circa 1 minuto cospargete la superficie con prezzemolo tritato.

PicsArt_03-24-11.34.18VARIANTE: per una versione più semplice da realizzare, potete ottenere un riso morbido spadellato, trasferite il ragù di pesce e asparagi in un soutè, unite 3 mestoli di liquido misto asparagi/mazzancolle, scaldate bene, unite il riso, e amalgamate il tutto portando ad ebollizione, spadellate fino a che il composto risulterà cremoso, servite in un piatto decorano con prezzemolo tritato e le teste delle mazzancolle.

PicsArt_03-24-01.36.19

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Come si toglie la pelle da un filetto di pesce

Buongiorno gentili lettori! Sono molto lieto di annunciarvi che da oggi inizia la mia collaborazione con Cookpad Italia, una piattaforma dove tutti possono accedere e pubblicare le proprie ricette. Inauguro questo evento con un video che spiega come togliere la pelle da un filetto di pesce.

Buona visione.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

Filetto di branzino alla griglia con salsa di ceci e burrata

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: facile
  • Stampa

ciao Amici, oggi vi parlo di questa ricetta che a me è piaciuta moltissimo, accostare la crema di ceci e burrata con il branzino alla griglia: favoloso, semplice e veloce da realizzare se precedentemente avete preparato la crema di ceci che potete conservare in frigorifero per alcuni giorni.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Come si toglie la pelle da un filetto di pesce Video
  2. Scaldare bene una piastra, grigliate bene i filetti da ambo i lati con il rametto di rosmarino;
  3. Su un piatto teso riponete al centro 2 cucchiai di crema di ceci a temperatura ambiente;
  4. Tagliate i filetti per il lungo in strisce larghe circa 1 cm ed adagiateli nel piatto con un estremità appoggiata sulla crema di ceci;
  5. Decorate a piacere e servite.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad

 

 

 

Mini krapfen con crema di code di gambero al profumo di rosmarino

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: media
  • Stampa

I krapfen sono un prodotto molto conosciuto. Normalmente in commercio e nelle pasticcerie si trovano dolci, farciti con crema pasticcera, al cioccolato o con crema chantilly. Io ho pensato di proporli salati, cotti al forno e non fritti, perciò molto più digeribili, farciti con una gradevole crema realizzata con code di gambero. Un antipasto di tutto rispetto che può stupire chiunque.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 12 Krapfen;
  • 8 code di gambero sgusciate e tagliuzzate a piccoli pezzetti;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1/2 bicchierino da liquore di brandy;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • 1 patata piccola cotta al vapore e tagliata a pezzettini;
  • Acqua q.b.

Istruzioni

  1. In un tegame scaldate l’olio aromatizzato all’aglio, unite le code di gambero tagliate, sale, pepe, fate rosolare per alcuni minuti, bagnate con brandy e fate evaporare;
  2. Togliete il pesce dal tegame e traferitelo in un piatto;
  3. Unite al fondo di cottura dei crostacei la patata tagliata, fate insaporire per alcuni minuti, unite la polpa del pesce precedentemente cotta, bagnate con un mestolino di acqua e fate cuocere per 2 minuti circa;
  4. Togliete dalla fiamma e passate il tutto con il mixer;
  5. In un pentolino fate soffriggere per 2 minuti 2 cucchiai di olio evo con i rametti di rosmarino, spegnete la fiamma, togliete il rosmarino e incorporate l’olio aromatizzato nella crema di gamberi;
  6. Fate raffreddare;
  7. Con uno spelucchino forate un lato dei krapfen e farciteli di crema con l’ aiuto di un sache-a-poche.
  8. Spalmate sul fondo di un piatto un cucchiaio di crema, adagiatevi sopra di essa i krapfen, decorate la superficie con uno spuntoncino di crema e scaldate 2 minuti al microonde;
  9. Servite guarnendo a piacere con un pizzico di prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad