Capesante scottate in tegame su crema di piselli

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Una ricetta che sposa il sapore dei piselli arricchito dal sapore del liquido di cottura delle capesante, il tutto abbinato con i molluschi in un gustoso delicato contrasto che avvolgerà piacevolmente il vostro palato.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

Istruzioni

  1. In un tegame rosolate le capesante con in cucchiaio di olio aromatizzato all’ aglio, salate e pepate da ambo ai lati, cuocete per alcuni minuti, sfumate con del vino bianco e fate evaporare. Cuocete a 3/4 di cottura;
  2. In un altro tegame, rosolate le verdure con un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio per alcuni minuti, cuocete unendo del brodo vegetale poco alla volta e il liquido di cottura delle capesante, frullate con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema. Regolate di sale e pepe;
  3. Distribuite la crema sul fondo di un piatto teso, appoggiatevi sopra le capesante tiepide e guarnire con del prezzemolo tritato. Servite subito.

Seguimi su Facebook

Tortino di capesante con crema di zucchine

Le capesante come si cucinano?

Ciao amici,

Oggi sono quì a proporvi una bella ricetta estiva, anche se la preparazione di questo piatto richiede l’utilizzo del forno. Le prelibate capesante avvolte da una fragrante pasta sfoglia, accompagnate da una crema realizzata con zucchine di stagione, carote e patate. Questa pietanza si può servire tiepida o calda, come antipasto oppure come secondo piatto.

Ingredienti:

  • 200 gr. zucchine, 1 patata media e 1 carota medio piccola, tagliate a brunoise;
  • 2 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • 6 capesante pulite;
  • 1 rotolo di pasta sfoglia;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Brodo vegetale q.b.;
  • Un pizzico di pangrattato fine;
  • Prezzemolo tritato per guarnire;
  • Un filo d’olio extravergine d’oliva per tortino;
  • Vino bianco q.b.

Procedimento:

In un tegame rosolate le capesante con in cucchiaio di olio aromatizzato all’ aglio, salate e pepate da ambo ai lati, cuocete per alcuni minuti, sfumate con del vino bianco e fate evaporare. Cuocete a 3/4 di cottura. In un altro tegame, rosolate le verdure con un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio per alcuni minuti, cuocete unendo del brodo vegetale poco alla volta e il liquido di cottura delle capesante, frullate con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema. Regolate di sale e pepe. Rivestite 6 stampini con la pasta sfoglia, unite la crema di zucchine fino a 3/4 e posizionate sulla superficie una capesanta, spolverate leggermente con pochissimo pangrattato e unite qualche goccia di olio extravergine d’oliva. Infornate a 200° con modalità ventilazione e cuocete per circa 20 minuti fino a che la pasta sfoglia sarà ben colorita. Togliete dal forno. Sul fondo di una fondina distibuite in modo circolare 2 cucchiai di crema di zucchine e posate il tortino di capesante, decorare con del prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

 

Creste di gallo spadellate con moscardini, zucchine in fiore e fave

Ciao amici, volete provare un ricetta unica e facilissima da realizzare, con un sapore delicato dal sapore sorprendente? Siete nel posto giusto! Ho realizzato per voi questa ricetta molto semplice con ortaggi di stagione che racchiude il sapore maestoso dei moscardini amalgamati alla delicatezza di fave e zucchine in fiore. Ne esce un sugo speciale che armonizza sapori contrastanti.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. creste di gallo;
  • 500 gr. moscardini lavati, tagliati a metà e privati della bocca che si trova al centro dei tentacoli sotto la testa;
  • 4 zucchine lunghe 5 cm con il loro fiore lavate e tagliate a rondelle finissime;
  • 120 gr. fave sgranate e tagliate a julienne;
  • Una spruzzata di vino bianco secco;
  • Sale, peperoncino q.b.;
  • 3 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva crudo per mantecare;
  • Acqua calda q.b.

Procedimento:

Scaldate l’olio all’aglio, unite i moscardini, salate, fate rosolare fino a che il loro liquido non sarà evaporato. Bagnate con il vino, fate evaporare e cuocete molto al dente, unendo poco alla volta dell’acqua cada. Unite le fave tagliate e le zucchine in fiore, fate insaporire e cuocete per cinque minuti, teneno morbida la salsa con l’aiuto dell’acqua. Lessate la pasta al dente, scolatela e unitela al sugo, aggiungete il prezzemolo tritato e l’olio d’oliva crudo. Spadellate a fiamma dolce fino a che la pasta non sarà amalgamata con il sugo, versate in pirofila e servite immediatamente.

Seguimi su Facebook

 

Insalatina di piovra estiva

Vi parlo oggi di un’insalata di piovra un pò diversa dal solito, una proposta primaverile condita con cipolla bianca, olive verdi, mele, pomodorini sott’olio e pinoli, insomma una ricetta tutta da provare, senza il pensiero che la cipolla crei disagi perché subirà un trattamento che eviterà problemi d’alito.

Ingredienti per antipasto da 4 persone:

  • 1 piovra di medie dimensioni;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olive verdi snocciolate tagliate a rondelle;
  • 1 cucchiaio di mele Golden tagliate a brunoise;
  • 1/2 cipolla bianca di piccole dimensioni tagliata a julienne;
  • 1 cucchiaio di pomodorini sott’olio sglocciolati e tagliati a julienne;
  • 1 cucchiaio di pinoli;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Procedimento:

Lessate la piovra al dente, immergendola in acqua molto calda e lasciatela poi raffreddare nel suo liquido di cottura. Togliete la pelle superflua e tagliate a rondelle, avendo cura di pulire la testa al suo interno, togliendo la bocca posta al centro dei tentacoli sotto la testa. Riponetela in un contenitore che possa contenere anche gli altri ingredienti. In un soutè, scaldate un cucchiaio di olio extravergine, unite la cipolla, sale, pepe e fatela appassire a fiamma bassa, unendo in seguito un pò d’acqua. Quando la cipolla si sarà ammorbidita, fatela raffreddare, unite in seguito gli altri ingredienti e mescolateli tra loro amalgamandoli. Unite il composto alla piovra, aggiungendo un cucchiaio di olio extravergine d’oliva crudo, mescolate il tutto delicatamente regolando di sale e pepe. Fate riposare per alcune ore prima di servire a temperatura ambiente.

Seguimi su Facebook

Filettino di orata al sapore di zucchine in fiore

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

La delicatezza di questa ricetta abbina il pesce al sapore delle zucchine e del loro fiore. Facilissima da realizzare in 25 minuti.

Aggiungi quì eventuali note.]

Ingredienti

  • 2 filetti di orata possibilmente fresca;
  • 8 zucchine in fiore lunghe circa 5 cm, lavate, tagliate a rondelle fini, mentre il fiore va tagliato grossolanamente;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Una spruzzata di vino bianco secco;
  • Farina bianca q.b.;
  • 5 cucchiai di olio d’oliva extravergine aromatizzato all’aglio ;
  • Acqua q.b.

Istruzioni

  1. Scaldate in un soutè 3 cucchiai di olio, unite i filetti di orata infarinati da ambo i lati, appoggiando per prima la parte della polpa a contatto con l’olio caldo. Rosolate a fuoco medio per qualche minuto, giratelo, salate, pepate e rosolate il filetto dalla parte della pelle;
  2. Bagnate con il vino fino a che sarà evaporato, girando il pesce almeno una volta. Togliete i filetti e riponeteli in un piatto coperti con un coperchio per tenerlo caldo. Nello stesso soutè unite i 2 rimanenti cucchiai di olio, scaldatelo e unite le zucchine tagliate con il loro fiore, salate, pepate e fate rosolare per qualche minuto a fiamma media. Unite il pesce e fate insaporire con le zucchine fino a che le zucchine saranno cotte;
  3. Togliete i filetti e appoggiateli su un piatto, bagnate un pò d’acqua calda o brodo vegetale, addensate il sugo e versatelo sopra il pesce dopo averlo regolato di sale e pepe.

Seguimi su Facebook

Involtino di branzino alla griglia con delicato purè di fave e gocce di aceto balsamico

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Questo è il periodo delle fave e, come precendentemente già spiegato, si tratta di un legume diverso dagli altri, il cui sapore particolare si abbina molto con quello del branzino cotto alla griglia.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Arrotolate su sè stessi i filetti di branzino e fissateli infilando uno stuzzicadenti per ogni filetto;
  2. Nel frattempo scaldate l’olio all’aglio, unite la patata tagliata a brunoise, le fave tagliate julienne, sale, pepe, fate insaporire e portate a cottura, unendo acqua o brodo vegetale poco alla volta, regolando di sale e pepe. Schiacciate con un cucchiaio da tavola il composto di fave fino ad ottenere una crema al cucchiaio;
  3. Inserite mezzo rametto di rosmarino all’interno di ogni involtino e cuocete alla griglia fino a cottura ultimata;
  4. Disponete il purè in modo circolare sul fondo di un piatto, appoggiate sulla sua superficie il pesce, guarnite con qualche goccia di aceto balsamico in modo casuale e con un pizzico di prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

Insalatina facile con gamberetti, rucola, patate e pompelmo rosa

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Un antipasto come al ristorante, che si presta per la stagione calda. Una ricetta facilissima alla portata di tutti, pronta in pochi minuti, può essere servita a temperatura ambiente, lasciando a bocca aperta i vostri ospiti e voi stessi.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 300 gr. gamberetti in salamoia;
  • 1 pompelmo rosa, medie dimensioni;
  • 2 patate medio piccole;
  • Il succo di un limone;
  • 2 cucchiai olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiai di rucola fresca ritagliata a julienne.

Istruzioni

Scolate e strizzare i gamberetti, riponeteli in una terrina di vetro, unite la rucola, la polpa del pompelmo precedentemente pelato a vivo e tagliata a cubetti, la patata precedentemente cotta al vapore, pelata e tagliata a cubetti. Mettete il succo di un limone in una bottiglitta di vetro piccola con olio evo, scuotetela più volte fino a che il composto sarà montato e cremoso, utilizzando il pollice come tappo per non far fuoriuscire il succo. Versate la citronette nel composto di gamberetti, salate, pepate e mescolate utilizzando un cucchiaio. Mettete sul piatto la buccia del pompelmo pelato a vivo come guarnizione e adagiatevi sopra l’insalata di gambretti, servite a temperatura ambiente.

Seguimi su Facebook