Menù per il week end

Buongiorno gentili lettori!🤗

Il mio suggerimento per il week end😋.

Antipasto: Bocciòli di salmone affumicato;

Prima portata: Orecchiette con pesto di rucola;

Seconda portata: Tagliata di scottona;

Contorno: Spinaci freschi al burro;

Dessert: Bicchierino light alla crema di ciligie.

Max❤🌹

Seguimi su Facebook

Insalatina di piovra profumata al basilico fresco

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Ciao e una buona giornata a tutti voi! Oggi vi propongo un antipasto delizioso, valido anche come seconda pietanza. Un piatto facile, buono, gustoso e veloce da preparare, da consumare come portata unica oppure accompagnato da patate naturali sbucciate e cotte al vapore. Passiamo ora alla realizzazione di questa insalatina di polipo al profumo di basilico fresco con la speranza che sia di vostro gradimento. Attendo con piacere i vostri commenti.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 2 piovre medie;
  • 500g cozze cotte seguendo questa ricetta;
  • 2 cucchiai scarsi di capperi in salamoia;
  • 2 cucchiai di olive verdi tagliate a rondelle;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Succo di mezzo limone;
  • 2 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;
  • 1/2 cucchiaio di basilico fresco tritato.

Istruzioni

  1. Immergete le piovre in acqua bollente e lessatelo finché non sarà cotto al dente;
  2. Scolatele e raffreddatele sotto acqua fredda, togliere la testa, pulitele al loro interno e togliete la bocca posta al centro, sotto la piovra;
  3. Tagliate i tentacoli in piccoli tronchetti, mentre la testa va tagliata a rondelle. Ponete tutto in una bacinella di vetro;
  4. Unite olive, capperi lavati e strizzati, cozze, basilico ed infine salate, pepate e mescolare l’insieme con un cucchiaio;
  5. Scaldare in microonde finché il composto sarà  tiepido. Nel frattempo mettete il succo di limone in una piccola bottiglietta di vetro, unire un cucchiaio di olio, tappate con la base del pollice e scuotete per qualche secondo,  ottenendo così un’emulsione. Con questo procedimento, avete appena creato una salsa citronette, adatta a condire in modo cremoso il pesce lessato;
  6. Unite la salsa citronette all’insalatina tiepida e mescolate tutto. Servite tiepido, decorando con rondelle di limone tagliate fini e qualche pomodorino tagliato a metà.

Seguimi su Facebook

Battuto di cozze al basilico fresco

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Un antipasto eccezionale con protagoniste le cozze, tritate ed abbinate a pomodorini datterino, condite con olio evo e basilico tritato fresco. Il piatto si accompagna a crostoni all'aglio.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 30 cozze fresche lavate e private dell’alga laterale, cotte seguendo questa ricetta;
  • 6 pomodorini datterino tagliati a cubetti;
  • 2 cucchiai di liquido di cottura delle cozze filtrato;
  • 1/2 cucchiaio di basilico fresco tritato;
  • 1 cucchiaio di olio evo.

Istruzioni

  1. Sgusciate le cozze dopo averle cotte, tritatele non troppo finemente e trasferirle in un contenitore;
  2. Unite i pomodorini tagliati a cubetti, il basilico fresco tritato, l’olio evo e il liquido di cottura delle cozze;
  3. Mescolate tutti gli ingredienti citati con un cucchiaio e lasciate riposare il composto per 30 minuti;
  4. Servite con crostoni di pane aromatizzati all’aglio.

Seguimi su Facebook

 

 

Orate al sale

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

L'orata cotta sotto il sale è una delle mie pietanze preferite. Questa preferenza è dovuta alla cottura che permette di conservare tutto l'aroma del pesce sotto la crosta di sale, che si formerà durante la cottura in forno, esaltandone il sapore delle carni

Tecnica della cottura del pesce sotto sale

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 2 orate da 300g cad. eviscerate;
  • Sale grosso integrale (quantità necessaria per coprire il pesce circa 800g);
  • 2 foglie di alloro.

Istruzioni

  1. Foderate con carta oleata una placca da forno;
  2. Stendete uno strato di sale grosso sulla base;
  3. Posizionate le orate avendo cura di inserire nella loro pancia delle foglie di alloro;
  4. Ricopritele completamente di sale;
  5. Cuocete in forno preriscaldato a 190°C per circa 30 minuti;
  6. Togliete dal forno, eliminate la crosta di sale dalla superficie del pesce e servite.

Seguimi su Facebook

Gnocchetti all’acqua con fiori di zucchina al profumo di mare

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Buongiorno amici, questi gnocchetti sono leggeri, digeribilissimi e di certo apprezzatissimi. Conditi con fiori di zucchina, ortaggio di stagione, insaporiti con un tocco di frutti di mare, realizzerete una ricetta unica nel suo genere.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 500 ml acqua;
  • 350g farina bianca tipo 00;
  • Sale q.b.;
  • Un pizzico di noce moscata;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 20 fiori di zucchina;
  • 100g di gamberetti freschi o in salamoia;
  • 500g di cozze cotte seguendo questo procedimento;
  • 1 cucchiaio olio evo crudo.

Istruzioni

  1. Per realizzare gli gnocchi seguite questa ricetta;
  2. In un tegame scaldate l’olio all’aglio, unite i fiori di zucchina tagliati a julienne, sale, pepe e cuocete fino a che saranno ammorbiditi aggiungendo acqua o brodo vegetale poco alla volta;
  3. Spegnete la fiamma, unite gamberetti e cozze sgusciate;
  4. Lessate gli gnocchi e uniteli al sugo, aggiungete un cucchiaio di olio evo, spadellate a fiamma media e servite caldi.

Seguimi su Facebook

 

Composizione di mazzancolle con asparagi

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Questa ricetta è molto sfiziosa, per chi ama gli asparagi. Prevede l'abbinamento degli asparagi al sapore delle mazzancolle. La mission di questa ricetta è donare agli asparagi il sapore delle mazzancolle senza alterarlo.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 10 asparagi verdi o bianchi;
  • Il liquido di cottura degli asparagi q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 10 mazzancolle private delle zampe e corazza;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Prezzemolo tritato q.b. per guarnire.

Istruzioni

  1. Con un pelapatate togliete la buccia esterna dallo stelo degli asparagi, immergeteli in acqua fredda lasciando fuori le punte dal liquido. Cuoceteli fino a che non saranno ammorbiti, infilzandoli con una forchetta. Toglieteli e trasferiteli in un piatto e lasciar raffreddare.
  2. Nel frattempo pulite le mazzancolle da zampe e corazza, trattenendo testa e coda. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite le mazzancolle, salate, pepate e fatele rosolare da ambo i lati per circa 5 minuti totali, poi tasferitele in un contenitore.
  3. Unite nel fondo di cottura delle mazzancolle gli asparagi tagliati a tocchetti, fateli rosolare, salate, pepate e bagnate con il liquido delle mazzancolle. Cuocete fino a che gli asparagi si ammorbidiranno ulteriormente. Fate ridurre il liquido e regolate di sale.
  4. Posizionate le mazzancolle su un piatto e servite, unendo un mestolino di salsa.

Seguimi su Facebook

Lasagne di crepes al forno senza uova con scampi e fave al profumo di basilico

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: medio alta
  • Stampa

Era da molto tempo che volevo preparare questa ricetta e alla fine ci sono riuscito. È un pochino impegnativa ma credetemi, una volta ogni tanto ne vale la pena. Ho creato delle crepes rettangolari senza uova, solo con latte e farina. La besciamella è realizzata con acqua fatta bollire con le carcasse degli scampi. Dopodiché si aggiungono le code di scampo spadellate con olio aromatizzato all'aglio e le fave spadellate a parte allo stesso modo. Infine si aromatizza il tutto con del buon basilico fresco.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

Per le crepes:

  • 150g farina tipo 00;
  • 350g latte;
  • Noce moscata grattugiata q.b.;
  • Sale q.b.;

Ingredienti

Besciamella con code di scampo e fave:

  • 10 code di scampo fresche;
  • 100 ml olio evo;
  • 100g farina bianca tipo 00;
  • 1l di liquido di cottura delle carcasse degli scampi;
  • Cognac q.b.;
  • 150g fave spadellate con un cucchiaio di olio evo aromatizzato all’ aglio;
  • 1 cucchiaio scarso di basilico tritato;
  • Pangrattato q.b.

Istruzioni

  1. Mettete la farina in una ciotola con sale e noce moscata, unite il latte poco alla volta, stemperando con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo e non troppo denso. Il composto deve “velare” su un cucchiaio;
  2. Scaldate un placca dalle dimensioni 20×15 leggermente unta con dell’olio evo su tutto il suo fondo inaderente. Aggiungete un mestolo di composto e cuocete per qualche minuto, rivoltante la crepes con l’aiuto di una paletta da cucina e cuocete per qualche minuto;
  3. Togliete la crepes e stendetela a raffreddare su di un canovaccio. Continuate a ripetere questa operazione fino ad esaurimento del composto;
  4. Sgusciate le code di scampo seguendo questo video, tagliatele a pezzetti e spadellatele con un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, salate, pepate e quando il liquido sarà evaporato, bagnate con un goccio di Cognac, fate evaporare e spegnete la fiamma;
  5. In un litro abbondante di acqua leggermente salata, fate bollire le carcasse di scampo per circa 15 minuti, spegnete la fiamma e filtrate 1 litro di liquido con l’aiuto di un colino.
  6. In una ciotola stemperate con una frusta 100ml di olio evo con 100g di farina;
  7. Portate ad ebollizione l’acqua degli scampi filtrata, unite il composto di olio e farina e stemperate con una frusta, fate cuocere per alcuni minuti rimestando con un cucchiaio di legno;
  8. Versate la besciamella nella casseruola con le code di scampo, unite le fave precedentemente sbollentate per qualche minuto in acqua bollente, scolate e spadellate con un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, il basilico e mescolate bene il tutto;
  9. Prendete una placca da forno, stendere sul fondo un leggero strato di besciamella di scampo, stendere uno stato di crepes, ricoprite con uno strato di besciamella e continuate in questo modo fino ad esaurimento degli ingredienti terminando con la besciamella in superficie.
  10. Spolverate con un leggero strato di pangrattato, un filo d’olio sparso in modo casuale e infornate a 200°C finché la superficie non sarà dorata;
  11. Servite caldo.

Seguimi su Facebook

PicsArt_04-20-10.10.18