Gnocchi di patate al pomodoro fresco e basilico

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio facile
  • Stampa
Buongiorno amici, parliamo di una ricetta sempre gradita, gli gnocchi di patate si abbinano a diversi sughi poiché sono un alimento dal sapore neutro. È molto importante scegliere gli ingredienti e le dosi. L’ingrediente fondamentale sono le patate che devono essere vecchie e non “nuove”. È importante anche dosare la farina in maniera perfetta, aumentando troppo la farina gli gnocchi non sarebbero infatti gradevoli.

Per la realizzazione gli gnocchi clicca qui per la ricetta.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

Istruzioni

  1. Soffriggete la cipolla con l’olio caldo, unite il pomodoro tagliatelo e cuocetelo per circa 20 minuti con sale e pepe, unite in fine il basilico tritato;
  2. Se serve, unite un pò d’acqua o brodo vegetale durante la cottura;
  3. Lessate gli gnocchi, quando inizieranno a galleggiare scolateli con l’aiuto di una schiumarola, uniteli al sugo e spadellateli con un filo d’olio d’oliva crudo.

Seguirmi su Facebook

Gnocchetti di ricotta e fiori di zucchina spadellati con crema di Philadelphia e zucchine

Come preparare gli gnocchi con ricotta e fiori di zucchina

Vi propongo una versione molto estiva di gnocchetti di ricotta con fiori di zucchina, spadellati con crema di Philadelphia e zucchine.

Ingredienti per 2 persone:

  • 250 gr. ricotta vaccina passata al setaccio;
  • 100 gr. farina bianca;
  • 1 uovo intero;
  • 50 gr. fiori di zucchina trifolati (circa 10 fiori crudi);
  • 60 gr. parmigiano grattugiato;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Ingredienti per il sugo:

Procedimento per gli gnocchi:

Impastate la ricotta con l’uovo intero, precedentemente sbattuto con una forchetta, unite sale, pepe, i fiori di zucchina e incorporate la farina poco alla volta fino ad ottenere un composto che si possa manipolare. Formate dei cordoli del diametro di circa un cm su un piano da lavoro cosparso di semolino, tagliate, con l’aiuto di una spatola, dei piccoli gnocchetti della lunghezza di 1 cm tenendoli separati tra loro.

Procedimento per il sugo:

In un soutè scaldate 1 cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, unite i fiori di zucchina tagliati a julenne, salate, pepate e portate a cottura unendo qualche cucchiaio di acqua. Quando saranno ammorbiditi, togliete dalla fiamma e lasciateli raffreddare.  In un altro soutè scaldate l’olio aromatizzato all’aglio,  unite le zucchine tagliate a rondelle fini, salate, pepate e saltate, tenete il fuoco medio fino a che saranno cotte al dente. Spegnete la fiamma, unite il Philadelphia e fatelo sciogliere rimestando con un cucchiaio. Cuocete gli gnocchi fino a che non saliranno a galla, scolateli con l’aiuto di una schiumarola e uniteli al sugo con un mestolino di acqua di cottura per stemperare la crema. Unite un filo d’olio extravergine e spadellate su fiamma di media intensità. Servite immediatamente accompagnando con parmigiano grattugiato.

Seguimi su Seguimi su Facebook

Gnocchetti di ricotta e fiori di zucchina gratinati in forno

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Vi parlo di questi deliziosi gnocchetti molto leggeri e digeribili realizzati con ricotta vaccina, fiori di zucchina, farina bianca, parmigiano grattugiato e uova. Ho usato un condimento a tema, realizzato con zucchine e Philadelphia, il tutto messo in pirofila foderata con fette sottili di melanzane grigliate e infine, gratinato in forno. Potete utilizzare una pirofila da 35 cm x 20 cm oppure 4 stampini monoporzione diametro 10 cm circa x 5 cm di altezza. Vediamo assieme la ricetta.

Aggiungi sì eventuali note]

Ingredienti

  • 250 gr. ricotta vaccina passata al setaccio;
  • 100 gr. farina bianca;
  • 1 uovo intero;
  • 60 gr. parmigiano grattugiato;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Ingredienti per il sugo:

  • 3 zucchine medio piccole tagliate a rondelle fini, ricavate da queste rondelle 2 cucchiai tagliandole a julienne finissima;
  • 50 gr. fiori di zucchina trifolati (circa 10 fiori crudi);
  • Fette di melanzane grigliate q.b. per foderare lati e fondo della pirofila o stampini monoporzione;
  • 3 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 70 gr. Philadelphia;
  • Semolino q.b.
  • Sale, pepe q b.

Istruzioni

  1. Oleate leggermente l’interno di una pirofila e foderate fondo e lati con le fette di melanzane grigliate. In un soutè scaldate 2 cucchiai di olio all’aglio, unite le zucchine tagliate a rondelle fini, salate, pepate e saltatele fino a cottura ultimata. Unite il Philadelpia e fatelo sciogliere nelle zucchine con un cucchiaio di acqua calda;
  2. In un altro soutè scaldate 1 cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, unite i fiori di zucchina tagliati a julenne, salate, pepate e portate a cottura unendo qualche cucchiaio di acqua. Quando saranno ammorbiditi, togliete dalla fiamma e lasciateli raffreddare;
  3. Impastate la ricotta con l’uovo intero, precedentemente sbattuto con una forchetta, unite sale, pepe, i fiori di zucchina e incorporate la farina poco alla volta fino ad ottenere un composto che si possa manipolare. Formate dei cordoli del diametro di circa un cm su un piano da lavoro cosparso di semolino, tagliate, con l’aiuto di una spatola, dei piccoli gnocchetti della lunghezza di 1 cm tenendoli separati tra loro;
  4. Fate bollire dell’acqua in una casseruola, unite sale grosso e fate lessare gli gnocchi, quado inizieranno a galleggiare toglieteli dall’acqua con una schiumarola e riponeteli nel soutè con il sugo di zucchine e Philadelphia, salatelo con un cucchiaio di olio evo utilizzando una fiamma dolce. Quando gli gnocchi saranno cremosi, distribuiteli nella pirofila foderata con le fette di melanzane, unite sulla superficie le zucchine a julienne, una manciata di parmigiano grattugiato e un filo d’olio evo distrbuito in modo casuale. Gratinate in forno con funzione ventilata a 200° fino a che la superficie non sarà dorata.

20180623_133634

Seguimi su Facebook

 

 

 

 

Gnocchetti di patate delicati con radicchio rosso e crema di stracchino

  • Porzioni: 4
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Cari amici lettori, prima di iniziare con questa ricetta vi racconto qualcosa sulle patate. Questo tubero commestibile è prodotto da una pianta erbacea. Le patate comuni sono diverse dalle patate americane, sia nella loro forma che per struttura e per derivazione botanica. Questo tubero è un alimento ricco di carboidrati e contiene circa 80 kcal per 100 gr. però è meno energetico della pasta, farina, cereali secchi, delle castagne e del pane. Non deve essere consumato nella stessa quantità degli altri ortaggi comuni perché contiene molte più calorie. Le patate si possono cuocere in acqua per immersione, al vapore, fritte e arrostite. Contengono molto amido e, rispetto ai cereali secchi, sono meno caloriche. Contengono molta vitamina C e quelle a pasta rossa contengono anche la vitamina A. Vorrei sottolineare, a mio avviso, che non è corretto abbinare patate e cereali secchi in ricette o pietanze consumate in un unico pasto. Personalmente tendo ad associare questo tubero a pesci magri, uova o formaggi magri, se invece vogliamo abbinarle alla pasta, pane, farine e cereli, meglio ridurre le porzioni di quest' ultimi. Normalmente le patate vengono sottoposte ad un procedimento chiamato sbianchitura che consiste nella pre-cottura delle stesse, precedentemente private della pelle e solitamente tagliate nelle dimensioni desiderate per realizzare la ricetta. In questo modo si aumenta anche la conservazione delle patate e si riducono i tempi di cottura vera e propria. Nel caso in cui volessimo cuocere delle patate saltate in padella o al forno, è quindi preferibile prima sbianchirle.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 1kg. di patate per gnocchi a pasta gialla “vecchie”;
  • 250 gr. di farina bianca tipo”00″;
  • 1 uovo intero;
  • Noce moscata q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;

Ingredienti per il sugo:

  • 8 manciate di radicchio rosso tagliato a julienne;
  • 100 gr. di stracchino;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Brodo vegetale q.b.

Istruzioni

  1. Lavate e lessate le patate intere con la buccia, oppure cuocetele al vapore, cottura che preferisco. Una volta cotte, schiacciatele con il passaverdure riducendole in purea. Fatele intiepidire, unite farina, uovo, sale, pepe e noce moscata;
  2. Lavorate il tutto con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio, tenendo sempre a disposizione della farina per lavorare in seguito il composto. Tagliate l’impasto a pezzi e stendeteli con le mani su un piano di marmo infarinato, arrotolandoli su se stessi e allungandoli dando una forma di filoncini del diametro di circa 1 cm di spessore;
  3. Con un coltello, tagliate dei tronchetti della lunghezza di circa 1 cm dividendoli tra loro per evitare che si attacchino. Prendete una casseruola e riempitela d’acqua, salate e portatela ad ebollizione;
  4. Nel frattempo, in un soutè, scaldate l’olio aromatizzato all’aglio, unite il radicchio rosso e fate rosolare, salate e pepate, portate a cottura unendo poco a poco del brodo vegetale. Spegnete la fiamma e unite lo stracchino, facendolo sciogliere con il calore del radicchio, mescolando con un cucchiaio;
  5. Immergete gli gnocchi nell’acqua bollente e appena affioreranno toglieteli, aiutandovi con una schiumarola e uniteli al sugo. Spadellate a fiamma bassa per pochi secondi fino a che il sugo sarà legato con gli gnocchi, senza far rapprendere il formaggio che non deve cuocere, altrimenti risulterà gommoso e filante. Servite, guarnendo a piacere con del radicchio crudo tagliato a julienne e cosparso intorno agli gnocchi.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad