Miglio risottato con crema di verdure e noci di Philadelfia

Come cucinare il miglio.

Ciao amici,

Oggi vorrei proporvi una ricetta che definirei molto appetitosa, una preparazione ricca di fibre, priva di glutine, molto leggera alla digestione che possiamo consumare come piatto unico, perché si tratta di un cereale contenente carboidrati.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. Miglio;
  • 5 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • 1/2 peperone giallo e 1/2 rosso privati di semi e tagliati a julinne;
  • 2 patate medie private della scorza e tagliate a cubetti;
  • 1 melanzana medio piccola tagliata a cubetti;
  • 2 zucchine medio piccole tagliate a cubetti;
  • 5 pomodori San Marzano maturi tagliati a cubetti;
  • 1/2 cipolla tagliata a julienne;
  • 1 cucchiaio di scalogno tritato
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato;
  • 1 spruzzata di vino bianco secco;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva crudo;
  • 2 cucchiaino scarsi di Philadelphia per porzione.

Procedimento:

Soffriggete in una casseruola la cipolla con 2 cucchiai d’olio, fatela ammorbidire e unite tutte le verdure tagliate, aggiungete il sale e il pepe. Cuocete a fiamma medio bassa fino a che le verdure saranno cotte al dente. Se necessario, unite il brodo vegetale, poco alla volta durante la cottura. Trattenete un cucchiaio di verdure cotte per porzione e tritate a mano tutta la rimanenza oppure passatela al mixer. Lavate più volte il miglio con abbondante acqua fredda e fatelo scolare bene. In un pentolino, portate ad ebollizione il brodo vegetale. In una casseruola, fate rosolare lo scalogno con l’olio aromatizzato all’aglio, una volta colorito unite il miglio e fatelo tostare per qualche minuto. Bagnate con il vino e fate evaporare, unite la crema di verdure, sale, pepe e bagnate con il brodo poco alla volta, rimestando di tanto in tanto fino a cottura ultimata (circa 30 minuti). Spegnete la fiamma dopo che il brodo si sarà completamente assorbito e unite un cucchiaio di olio crudo e il parmigiano per mantecare. Riponete il miglio risottato nei piatti, unite in superficie un cucchiaio di verdure a pezzi e 2 cucchiaini scarsi di Philadelphia. Guarnite a piacere con del prezzemolo tritato e servite caldo

Seguirmi su Facebook

Insalatina mista in terrina di pasta pizza

#pizza #insalataepizza #terrinadipizza #mangiareacasablog #ricette

L’insalata mista o le insalatone in genere, possono essere servite in ciotole di pasta pizza. In questo modo, porteremo in tavola con originalità un piatto classico che funge da pasto unico nel caso dell’insalatona oppure da contorno se di dimensioni più ridotte. La ciotola di pasta pizza può essere consumata al posto del pane.

Ingredienti per 2 persone;

  • Una manciata di insalata verde;
  • Una manciata di pomodorini qualità Cirio o datterino tagliati in 4 spicchi;
  • Una manciata di peperoni gialli o rossi tagliati a julienne;
  • 2 cucchiai di olive verdi o nere snocciolate tagliate a rondelle.

Per il procedimento delle terrina pasta pizza cliccate qui

Procedimento:

Mettete in una terrina tutti gli ingredienti, unite sale, pepe, olio evo e, a piacere, aceto di vino o balsamico di modena, mescolate tutti gli ingredienti con cura e riempite le ciotole di pasta pizza precedentemente scaldate. Servite.

Seguirmi su Facebook

Sandwich di melanzana con straccetti d’orata con pomodoro e basilico fresco

Come si preparano i sandwiches di melanzana.

Una ricetta che esce dagli schemi, da servire come antipasto, secondo piatto o piatto unico, dipende sempre dalle quantità! Sicuramente vi presento una ricetta originale, almeno credo e spero…

Ingredienti per 8 sandwiches:

  • 16 fette di melanzana grigliate;
  • 2 filetti di orata privati della pelle e tagliati a strancetti della larghezza di 1 cm;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 2 pomodori qualità San Marzano;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio.

Procedimento:

Dopo aver grigliato le fette di  melanzana, scaldate l’olio all’aglio, unite gli straccetti di orata, salate, pepate, girateli velocemente e dopo averli scottanti, riponeteli in un piatto. Nello stesso fondo di cottura del pesce, unite i pomodori tagliati a dadini, salate, pepate, unite il basilico tritato e cuocete lentamente per 5 minuti. Impiattate riponendo sulla base di un piatto una fetta di melanzana, unite il pomodoro con la punta di un cucchiaio, di seguito 2 straccetti di pesce, coprite con una fetta di melanzana e infine una punta di pomodoro sulla superficie. Guarnire con del prezzemolo tritato e servire subito.

Seguimi su Facebook

20180818_201203

Miglio con salsa alle verdure

Come cucinare il miglio.

Il Miglio è  un cereale privo di glutine e può essere utilizzato come qualsiasi altro cereale grezzo. Se fatto bollire, si presta alla realizzazione di una polenta grossolana. Questo tipo di cereale si trova spesso nelle zuppe miste di cereali e legumi e rientra tra gli ingredienti della cucina macrobiotica, vegana ecc. I semi di miglio possono essere reperiti in commercio sia integrali che decorticati. Il Miglio ha un apporto energetico piuttosto alto, l’energia di questo cereale deriva principalmente dai carboidrati complessi. Il contenuto di fibre è notevole, come pure la percentuale di magnesio e ferro.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. Miglio;
  • 4 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;
  • 1/2 peperone giallo e 1/2 rosso privati di semi e tagliati a julienne;
  • 2 patate medie private della scorza e tagliate a cubetti;
  • 1 melanzana medio piccola tagliata a cubetti;
  • 2 zucchine medio piccole tagliate a cubetti;
  • 5 pomodori San Marzano maturi tagliati a cubetti;
  • 1/2 cipolla tagliata a julienne;
  • Sale, peperoncino q.b.;
  • Brodo vegetale q.b.;
  • Acqua (il doppio della quantità del miglio misurata in un contenitore).

Procedimento:

Soffriggete in una casseruola la cipolla con 2 cucchiai d’olio, fatela ammorbidire e unite tutte le verdure tagliate, aggiungete il sale e il peperoncino. Cuocete a fiamma medio bassa fino a che le verdure saranno cotte al dente. Se necessario, unite il brodo vegetale poco alla volta, durante la cottura. Lavate più volte il miglio con abbondante acqua fredda e fatelo scolare bene. In un pentolino portate ad ebbollizione l’acqua con un pizzico di sale grosso. In un altro tegame, scaldate il rimanente olio evo, unite il miglio e tostatelo per circa 5 minuti. Unite l’acqua bollente e portate a cottura al dente, fino a che l’acqua si sarà completamente asciugata (circa 25 minuti). Spegnete la fiamma e coprite con un coperchio per circa 5 minuti. Unite un filo di olio crudo e mescolate con un cucchiaio. Riempite di miglio degli stampini oleati e capovolgeteli su un piatto teso. Accompagnate con il sugo di verdure e servite caldo.

Seguimi su Facebook

 

 

Pomodori ripieni di riso

Come si preparano i pomodori ripieni di riso.

In questa stagione estiva abbiamo bisogno di ricette con alimenti di stagione, molto digeribili, freschi e appetitosi. Oggi ho pensato di realizzare questa ricetta, a mio avviso, molto gradita.

Ingredienti per 4 persone:

Procedimento:

Tagliare a 3/4 di altezza i pomodori per il verso orizzontale, togliete la polpa e riponetela in un contenitore con la calotta dei pomodori tagliata, salate pepate e unite 1 cucchiaio di olio aromatizzato all’ aglio e frullate con il mixer. Lessate il riso in acqua leggermente a salata, cuocetelo molto al dente, scolatelo e raffreddatelo con acqua fredda. In un contenitore mettete il pan grattato, unite la purea di pomodoro, il riso, il prezzemolo tritato e regolate di sale e pepe. In caso il composto risultasse poco rappreso, unite del pangrattato. Salate leggermente l’interno dei pomodori svuotati, riempiteli con il composto di riso e pane e adagiate sulla superficie qualche scaglia di ricotta affumicata. Coprite il fondo di una casseruola di acqua, adagiate i pomodori ripieni, coprite con un coperchio tenendolo socchiuso e cuocete per circa 10/15 minuti a fiamma medio bassa. I pomodori dovranno risultare sodi e per non sbagliare, meglio infilzare il loro bordo con una forchetta prima che sia trascorso il tempo di cottura.

Seguimi su Facebook

 

Insalata fredda di grano saraceno

Come si prepara l’insalata fredda.

Ciao cari amici lettori del mio blog, posso affermare che questa preparazione è stata una gustosissima scoperta, una ricetta che sostituisce il classico riso con il grano saraceno. Può essere preparata in antipo e conservata in frigo per diventare un piatto pronto per chi ha poco tempo. Ho già spiegato, in un post precedente, i valori di questo ottimo alimento molto digeribile.

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr. di grano saraceno;
  • Tonno sott’olio q.b.;
  • Olive verdi snocciolate tagliate a rondelle;
  • Formaggio semi stagionato tagliato a cubetti;
  • Fagioli neri bolliti;
  • Carote tagliate a cubetti lessate;
  • Alici sott’olio sminuzzate;
  • Piselli lessati;
  • Mais;
  • Pomodorini datterino tagliati in 4 parti;
  • Uova sode tagliate a cubetti;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Sale, pepe macinato al momento.

Procedimento:

Lavate il grano saraceno sotto acqua bollente, immergetelo in acqua bollente salata e lessate per circa 15 minuti, scolate e raffreddatelo sotto acqua fredda. Quando sarà ben scolato riponete il grano saraceno in un recipiente di vetro, unite tutti gli ingredienti, mescolateli bene tra loro e fate riposare in frigorifero.

Le quantità degli ingredienti sono a vostro piacere e gusto.

Seguimi su Facebook

Melanzane alla parmigiana

Come preparare le melanzane alla parmigiana.

Inizio dicendo che non è una delle ricette più facili seppur semplice. In effetti, difficilmente riusciamo a gustare questa eccellenza della cucina italiana realizzata a regola d’arte. Spesso e volentieri, viene sostituito il parmigiano con la mozzarella, e, a mio avviso, è un grandissimo errore. Di fatto, le melanzane alla parmigiana devono il nome, proprio per l’utilizzo del parmigiano.

Ingredienti per una pirofila dalle dimensioni da 20×30 cm:

  • 3 melanzane medie tagliare a fette, spesse 2/3 millimetri;
  • 8 pomodori maturi qualità San Marzano;
  • 1/4 cipolla bianca tritata;
  • 2 cucchiai di olio d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Abbondante parmigiano grattugiato;
  • 4/5 foglie di basilico fresco tritato;
  • Olio extravergine d’oliva q.b. (coprire con olio il fondo di una casseruola che possa contenere almeno una decina di fette e aggiungerlo mano a mano che si consuma durante la frittura, in questo modo lo spreco sarà ridotto a zero);
  • Farina bianca q.b.

Procedimento:

In un tegame scaldare l’olio aromatizzato, unire la cipolla e farla colorare leggermente, unire i pomodori tagliati a cubetti, il sale, il pepe e cuocere a fiamma di media intensità mescolando di tanto in tanto. A 3/4 di cottura unire il basilico tritato, portate a cottura (circa 15/20 minuti), spegnete la fiamma e fate intiepidire. Preparate sulla fiamma la casseruola con l’olio, scaldatelo e unite le fette di melanzane precedentemente infarinate da ambo i lati. Salate leggermente e cuocetele girandole su i due lati,  fino a che saranno colorite, riponetele su un piatto teso con carta assorbente. Prendete la pirofila e cospargete sul fondo un pò di salsa pomodoro, ricoprite con le melanzane fritte, unite uno strato di pomodoro e cospargete il parmigiano grattugiato su tutta la superficie. Ripetete l’operazione per almeno 3 volte finendo la superficie con pomodoro e parmigiano grattugiato. Unite un filo d’olio in modo casuale e gratinate in forno ventilato pre riscaldato a 200° fino a che la superficie sarà colorita. Servite calde o tiepide.

Seguimi su Facebook