Pomodori ripieni di riso

Come si preparano i pomodori ripieni di riso.

In questa stagione estiva abbiamo bisogno di ricette con alimenti di stagione, molto digeribili, freschi e appetitosi. Oggi ho pensato di realizzare questa ricetta, a mio avviso, molto gradita.

Ingredienti per 4 persone:

Procedimento:

Tagliare a 3/4 di altezza i pomodori per il verso orizzontale, togliete la polpa e riponetela in un contenitore con la calotta dei pomodori tagliata, salate pepate e unite 1 cucchiaio di olio aromatizzato all’ aglio e frullate con il mixer. Lessate il riso in acqua leggermente a salata, cuocetelo molto al dente, scolatelo e raffreddatelo con acqua fredda. In un contenitore mettete il pan grattato, unite la purea di pomodoro, il riso, il prezzemolo tritato e regolate di sale e pepe. In caso il composto risultasse poco rappreso, unite del pangrattato. Salate leggermente l’interno dei pomodori svuotati, riempiteli con il composto di riso e pane e adagiate sulla superficie qualche scaglia di ricotta affumicata. Coprite il fondo di una casseruola di acqua, adagiate i pomodori ripieni, coprite con un coperchio tenendolo socchiuso e cuocete per circa 10/15 minuti a fiamma medio bassa. I pomodori dovranno risultare sodi e per non sbagliare, meglio infilzare il loro bordo con una forchetta prima che sia trascorso il tempo di cottura.

Seguimi su Facebook

 

Insalata fredda di grano saraceno

Come si prepara l’insalata fredda.

Ciao cari amici lettori del mio blog, posso affermare che questa preparazione è stata una gustosissima scoperta, una ricetta che sostituisce il classico riso con il grano saraceno. Può essere preparata in antipo e conservata in frigo per diventare un piatto pronto per chi ha poco tempo. Ho già spiegato, in un post precedente, i valori di questo ottimo alimento molto digeribile.

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr. di grano saraceno;
  • Tonno sott’olio q.b.;
  • Olive verdi snocciolate tagliate a rondelle;
  • Formaggio semi stagionato tagliato a cubetti;
  • Fagioli neri bolliti;
  • Carote tagliate a cubetti lessate;
  • Alici sott’olio sminuzzate;
  • Piselli lessati;
  • Mais;
  • Pomodorini datterino tagliati in 4 parti;
  • Uova sode tagliate a cubetti;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Sale, pepe macinato al momento.

Procedimento:

Lavate il grano saraceno sotto acqua bollente, immergetelo in acqua bollente salata e lessate per circa 15 minuti, scolate e raffreddatelo sotto acqua fredda. Quando sarà ben scolato riponete il grano saraceno in un recipiente di vetro, unite tutti gli ingredienti, mescolateli bene tra loro e fate riposare in frigorifero.

Le quantità degli ingredienti sono a vostro piacere e gusto.

Seguimi su Facebook

Melanzane alla parmigiana

Come preparare le melanzane alla parmigiana.

Inizio dicendo che non è una delle ricette più facili seppur semplice. In effetti, difficilmente riusciamo a gustare questa eccellenza della cucina italiana realizzata a regola d’arte. Spesso e volentieri, viene sostituito il parmigiano con la mozzarella, e, a mio avviso, è un grandissimo errore. Di fatto, le melanzane alla parmigiana devono il nome, proprio per l’utilizzo del parmigiano.

Ingredienti per una pirofila dalle dimensioni da 20×30 cm:

  • 3 melanzane medie tagliare a fette, spesse 2/3 millimetri;
  • 8 pomodori maturi qualità San Marzano;
  • 1/4 cipolla bianca tritata;
  • 2 cucchiai di olio d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Abbondante parmigiano grattugiato;
  • 4/5 foglie di basilico fresco tritato;
  • Olio extravergine d’oliva q.b. (coprire con olio il fondo di una casseruola che possa contenere almeno una decina di fette e aggiungerlo mano a mano che si consuma durante la frittura, in questo modo lo spreco sarà ridotto a zero);
  • Farina bianca q.b.

Procedimento:

In un tegame scaldare l’olio aromatizzato, unire la cipolla e farla colorare leggermente, unire i pomodori tagliati a cubetti, il sale, il pepe e cuocere a fiamma di media intensità mescolando di tanto in tanto. A 3/4 di cottura unire il basilico tritato, portate a cottura (circa 15/20 minuti), spegnete la fiamma e fate intiepidire. Preparate sulla fiamma la casseruola con l’olio, scaldatelo e unite le fette di melanzane precedentemente infarinate da ambo i lati. Salate leggermente e cuocetele girandole su i due lati,  fino a che saranno colorite, riponetele su un piatto teso con carta assorbente. Prendete la pirofila e cospargete sul fondo un pò di salsa pomodoro, ricoprite con le melanzane fritte, unite uno strato di pomodoro e cospargete il parmigiano grattugiato su tutta la superficie. Ripetete l’operazione per almeno 3 volte finendo la superficie con pomodoro e parmigiano grattugiato. Unite un filo d’olio in modo casuale e gratinate in forno ventilato pre riscaldato a 200° fino a che la superficie sarà colorita. Servite calde o tiepide.

Seguimi su Facebook

Creste di gallo spadellate con moscardini, zucchine in fiore e fave

Ciao amici, volete provare un ricetta unica e facilissima da realizzare, con un sapore delicato dal sapore sorprendente? Siete nel posto giusto! Ho realizzato per voi questa ricetta molto semplice con ortaggi di stagione che racchiude il sapore maestoso dei moscardini amalgamati alla delicatezza di fave e zucchine in fiore. Ne esce un sugo speciale che armonizza sapori contrastanti.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. creste di gallo;
  • 500 gr. moscardini lavati, tagliati a metà e privati della bocca che si trova al centro dei tentacoli sotto la testa;
  • 4 zucchine lunghe 5 cm con il loro fiore lavate e tagliate a rondelle finissime;
  • 120 gr. fave sgranate e tagliate a julienne;
  • Una spruzzata di vino bianco secco;
  • Sale, peperoncino q.b.;
  • 3 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva crudo per mantecare;
  • Acqua calda q.b.

Procedimento:

Scaldate l’olio all’aglio, unite i moscardini, salate, fate rosolare fino a che il loro liquido non sarà evaporato. Bagnate con il vino, fate evaporare e cuocete molto al dente, unendo poco alla volta dell’acqua cada. Unite le fave tagliate e le zucchine in fiore, fate insaporire e cuocete per cinque minuti, teneno morbida la salsa con l’aiuto dell’acqua. Lessate la pasta al dente, scolatela e unitela al sugo, aggiungete il prezzemolo tritato e l’olio d’oliva crudo. Spadellate a fiamma dolce fino a che la pasta non sarà amalgamata con il sugo, versate in pirofila e servite immediatamente.

Seguimi su Facebook

20180526_204155

Barchette di melanzane con ripieno vegetariano al profumo d’estate

Come sappiamo, le melanzane sono ortaggi utilizzabili in moltissime preparazioni: sughi per paste o risotti, contorni cotti e anche secondi piatti. Il contorno cotto più diffuso sono le melanzane al funghetto oppure in tegame con l’aggiunta di pomodorini freschi, seguono le famosissime melanzane alla parmigiana, realizzate rigorosamente con parmigiano e non con mozzarella come spesso suggerito, ahimè, su riviste o nei menù di ristoranti. In aggiunta, per quest’ultima preparazione, le fette di melanzane dovranno essere fritte, non grigliate o cotte a vapore. Come precedentemente menzionato, le melanzane possono essere utilizzate per sughi composti da verdure, pesci o carni per condire paste o risotti e possono essere aggiunte anche alle altre verdure per la preparazioni di passati di verdura o minestrone. In questo post, lascio il video per la realizzazione della ricetta, oltre allo scritto.

Ingredienti per 4 melanzane qualità lunga di media grandezza:

  • 4 melanzane tagliate a metà;
  • 7/8 cucchiai di pangrattato fine;
  • 3 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 8 pomodorini datterino tagliati a pezzetti finissimi;
  • 1 cucchiaio di basilico fresco tritato;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 filo d’olio extravergine d’oliva per melanzana;
  • Acqua q.b.

Procedimento:

Con l’aiuto di un cucchiaio da tavola estrarre la polpa delle melanzane lasciando circa 5 mm di bordo intorno alle melanzane, precedentemente tagliate a metà. Tagliate a cubetti finissimi la polpa estratta e passate in tegame per 5 minuti con olio all’aglio, salate e pepate. Fate raffreddare e riponete in un contenitore di vetro, unite i pomodorini, il basilico, 7 cucchiai di pangrattato, mescolate amalgamando il tutto con l’aiuto di un cucchiaio e regolate di sale e pepe. Stendete le melanzane su una placca da forno, precedentemente rivestita di carta oleata, mettete sul fondo di ogni melanzana un pizzico di sale. Riempite le barchette di melanzane con il composto precedentemente preparato, distribuite sulla loro superficie l ‘ultimo cucchiaio di pangrattato avanzato e unite un filo d’olio extravergine in modo casuale. Infornate a 200° con funzione ventilata per circa 50 minuti facendo attenzione di bagnare di tanto in tanto tutta la loro superficie con qualche goccio d’acqua per mantenerle morbide durante la cottura, evitando che possano seccare. Servite su un piatto guarendo con insalata fresca tagliata a julienne e pomodori tagliati a rondelle.

Variante:

Possiamo cuocere a vapore le mezze melanzane, private della loro polpa, portandole a 3/4 di cottura per ammorbidirle e ridurre la cottura in forno prima della farcitura. In questo caso, non bagnare durante la cottura.

Seguimi su Facebook  puoi vedere il video

 

 

Crostoni di pane arabo integrale con Crescenza, fave, gamberetti profumati con origano e peperoncino dolce

Una ricetta sublime! Veloce, fresca, con ingredienti nutrienti pronta in 10 minuti! Possiamo servire questi crostoni come antipasto o piatto unico.

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 panini tipo arabo integrali;
  • 150 gr. fave fresche;
  • 100 gr. gamberetti in salamoia;
  • 100 gr. crescenza;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1 spruzzata di vino bianco secco;
  • Acqua di cottura delle fave q.b.;
  • Sale;
  • Un pizzico di origano e peperoncino dolce;
  • Un filo di olio evo crudo.

Procedimento:

Togliete le fave dai baccelli e sbianchitele in acqua leggermente salata, conservando il liquido di cottura. Tagliate le fave a pezzetti. Scaldate in un tegame l’olio aromatizzato all’aglio, unite le fave, il sale, l’origano,  fate insaporire per qualche minuto, spruzzate leggermente con il vino e fate evaporare. Unite i gamberetti, precedentemente strizzati, il peperoncino dolce, un mestolo di liquido di cottura delle fave e fate evaporare quasi completamente. Regolate di sale. Tagliate il pane a metà in modo orrizontale, scaldaelo in forno a microonde in modalità grill per alcuni minuti, spalmate il pane con la Crescenza, unite il composto di fave e gamberetti, un filo d’olio evo crudo e servite guarnendo il piatto con dell’insalata tagliata a julienne.

Seguimi su Facebook

 

Il cestino per il pranzo

Ciao amici del mio blog!
Oggi realizzo una soluzione per tutte le persone che non possono pranzare a casa.
“Il cestino per il pranzo”!
Un pasto unico e completo che offre carboidrati, grassi e proteine vegetali.
Si prepara in anticipo e conserva in frigo, da portare in ufficio e consumare a temperatura ambiente oppure scaldare in microonde per 1 minuto. Vi confesso che consumato appena fatto, è tutta un’altra cosa, ma anche riscaldato è ottimo.
Si tratta di un cestino di pasta brisè alle verdure con crema di crescenza; tre cestini da circa 5 cm di diametro possono essere adatti per un pranzo veloce da consumare in qualsiasi luogo. Realizziamolo assieme!

Ingredienti per circa 6 cestini diametro 5/6 cm.

  • 3 cucchiai di piselli freschi lessati;
  • 3 cucchiai di carota lessata tagliata a dadini;
  • 3 cucchiai di patata lessata tagliata a dadini;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olio evo crudo;
  • 1 rotolo di pasta brisè;
  • 100 gr.  di crescenza;
  • 1 cucchiaino da caffè di pangrattato.

Procedimento:

Lessate i piselli al dente in acqua salata, scolateli e lasciateli raffreddare. Eseguite lo stesso procedimento anche per carote e patate, precedentemente tagliate a dadini. In una ciotola, stemperare la Crescenza con un cucchiaio, unite le verdure, sale, pepe e un cucchiaio di olio evo, lavorate delicatamente fino ad ottenere un composto omogeneo. Foderate gli stampini con pasta brisè lasciando i lembi leggermente più alti del bordo, inserite negli stampini il composto di verdure e formaggio fino ad esaurimento. Unite sulla superficie dei cestini il cucchiaino di pangrattato dividendolo per tutti i cestini, unite una goccia di olio evo, infornate a 200° con funzione ventilata fino a che la pasta avrà preso colore. Togliete dal forno e con l’aiuto di una spatola, togliete i cestini dagli stampini e posateli su un piatto. Servite immediatamente. In caso di asporto, fateli raffreddare e riponeteli in frigo. Portateli al lavoro in un contenitore di vetro e scaldatelo 2 minuti in microonde prima di consumare oppure lasciateli a temperatura ambiente.

Seguimi su Facebook

20180519_125859