Bicchierino light alla crema di ciliegie

Un dessert molto carino da presentare a chiunque. Il sapore della ciliegia accompagna questa crema light, a basso contenuto calorico, per soddisfare la voglia di un buon dolce da gustare come dopo cena ma anche come snack di metà pomeriggio. Facile da realizzare e pronto in pochi minuti.

Ingredienti per 8 bicchierini da amaro:

  • 100 gr. Fiorello;
  • 100 gr. ricotta;
  • 2 cucchiai di zucchero semolato;
  • 8 biscotti Oro Saiwa;
  • 10/ 12 ciliegie.

Procedimento:

Tritate le ciliegie dopo averle snocciolate, riponetele in un contenitore, unite 1 cucchiaio di zucchero, mescolate bene e lasciate macerare per circa 1 ora. In una ciotola, amagamate il Fiorello con la ricotta, 1 cucchiaio di zucchero, le ciliegie tritate e macerate, avendo cura di mettere da parte il succo della macerazione delle ciliegie in una fondina. Amalgamate bene la crema. Disponete i bicchierini in fila e con l’aiuto di un sache-a-poche, senza bocchetta, adagiate uno spuntoncino di crema sul loro fondo. Inzuppate  1 biscotto alla volta nel succo rilasciato dalle ciliegie tritate e macerate, spezzatelo in 4 pezzi con le dita adagiandone 2 pezzi sopra ogni spuntoncini di crema ( circa mezzo biscotto per bicchierino). Ripetete l’operazione per due volte creando 2 strati di biscotti e tre di crema coprendo infine con la stessa. Decorate la superficie con qualche spicchio di ciliegia e fate riposare in frigo per circa mezz’ora.

Seguimi su Facebook

Facilissimi cannoli dolci con crema al caffè light

Ricetta facile e veloce.

Solitamente questo tipo di dolce lo troviamo farcito con crema pasticcera o chantilly in diversi gusti come cioccolato, nocciola, zabaione ecc. Perché non provare una crema leggera realizzata con Fiorello, ricotta e yogurt al caffè? Sicuramente risulteranno più leggeri e digeribili, con queste temperature anche più rinfrescanti.

Ingredienti per 12 cannoli:

12 strisce di pasta sfoglia tagliate con una larghezza di circa 1 cm e una lunghezza di 30 cm.;
100 gr. Fiorello;
100 gr. ricotta;
150 gr. Yogurt al caffè;
2 cucchiaini di zucchero semolato.

Procedimento:

Tagliate le strisce di pasta sfoglia, avvogetele intorno ai coni per cannoli, posizionateli su una placca da forno e cuocete in forno a 200° per circa 15 minuti. Togliete dal forno, fate intiepidire e togliete i coni dai cannoli.

20180602_191402

Amalgamate delicatamente tutti gli ingredienti in una bacinella di vetro fino ad ottenere una crema omogenea. Lasciate riposare in frigo circa mezz’ora, farcite i cannoli con la medesima crema utilizzando un sache-a-poche con bocchetta liscia, guarnite con qualche chicco di caffè prima di servire.

Seguimi su Facebook

 

Bicchierini di sfoglia con crema alle fragole light.

Ricetta dolce con pasta sfoglia

Cari amici del mio blog, le temperature sono alte, il caldo si fà sentire e i dessert devono essere freschi, magari preparati al momento utilizzando frutta di stagione a km 0. Mettiamo assieme alcuni canoni di questa preparazione che tutti desideriamo:

  1. Veloci da preparare;
  2. Si possono realizzare in anticipo;
  3. Possiamo farcirli prima di servirli.

La pasta sfoglia si può cuocere in anticipo e conservare cotta a temperatura ambiente per circa una settimana. Dal momento in cui viene a contatto con una crema per la farcitura dev’essere consumata entro le 12 ore successive per non perdere la sua fragranza. Cosa desiderare di più in caso di ospiti a cena? Vediamo assieme la ricetta.

Ingredienti per 8 stampini di diametro circa 5 cm:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia al burro;
  • 200 gr. di Fiorello;
  • 150 gr. yogurt intero alla fragola;
  • 6 fragole km 0 fresche;
  • 2 cucchiaini da caffè di zucchero semolato.

Procedimento:

Sfoderare gli stampini con la pasta sfoglia, bucherellarli con una forchetta e cuoceteli in forno preriscaldato a 200° con funzione ventilata per 15 minuti. Toglieteli dal forno, toglieteli dagli stampini e fateli raffreddare. In una bacinella di vetro amalgamare il Fiorello con lo yogurt, zucchero e le fragole tritate. Mettete in composto in un sache-a-poche, farcite i bicchierini, guarnire con qualche spicchio di fragola in superficie e fate riposare in frigorifero per almeno 1 ora per far rapprendere la crema dopo averla lavorata. Servite.

20180526_172915

Crostata al limone

Una Torta deliziosa, che si avvicina moltissimo alla torta della nonna classica, proposta in tantissimi ristoranti e pizzerie, la sua preparazione è molto pratica e veloce, adatta per qualsiasi occasione.

Ingredienti per una torta (diametro tortiera circa 25 cm):

  • Pasta frolla q.b. (potete usare anche quella già pronta);
  • 50 gr. mandorle tritate;
  • 100 gr. Burro fuso;
  • 150 gr. di zucchero;
  • Il succo di un limone;
  • la buccia di un limone grattugiata;
  • 1 cucchiaio di pinoli;
  • 5 uova intere;
  • Zucchero a velo q.b.

Procedimento:

Stendere la pasta frolla all’altezza di circa 3 mm con un mattarello e foderare una tortiera precedentemente imburrata, tagliare la pasta frolla in eccesso mantenendo un altezza fino a 3/4 della tortiera. Bucare la base con una forchetta in modo casuale e cospargere sul fondo in modo omogeneo le mandorle tritate. Fondere in un tegame il burro, quindi unire lo zucchero rimestando con una frusta, spegnere la fiamma, incorporare le uova una alla volta, la buccia grattugiata e il succo di limone. Mescolare fino a che il composto risulterà lucido e omogeneo. Versare il composto nella tortiera e cuocere in forno pre riscaldato a 165° per 45 minuti. Far raffreddare la torta, toglierla dallo stampo, cospargere la superficie di pinoli e zucchero a velo.

Seguimi su Facebook

Il Tiramisù

Ciao amici lettori,

il Tiramisù è un dolce italiano per eccellenza, la ricetta originale prevede l’utilizzo di pochi ingredienti tra cui il mascarpone, tuorli d’uovo, zucchero, caffè, savoiardi di ottima qualità ((Fate attenzione alla percentuale di uova contenute) e cacao amaro in polvere e un goccio di marsala. Personalmente ho scelto di guarnire la superficie con spuntoncini di panna montata.

Ingredienti per una pirofila media da 25×25 cm o 4 coppette monoporzione:

  • 500 gr. di mascarpone;
  • 300 gr. di savoiardi;
  • 6 tuorli d’uovo;
  • 150 gr. di zucchero semolato;
  • cacao in polvere resistente all’umidità;
  • 2 cucchiai di marsala;
  • 5 tazze di caffè espresso amaro.

Procedimento:

Sbattete i tuorli d’uovo con lo zucchero fino a che non saranno bianchi e spumosi, unite il marsala e poi il mascarpone, mescolate fino ad ottenere una crema omogenea. Preparate il caffè espresso, versatelo in un recipiente largo e lasciatelo raffreddare. Inzuppate velocemente i savoiardi da ambo i lati per evitare che si inzuppino troppo e adagiateli sul fondo della pirofila, coprendo tutto il fondo, precedentemente spalmato con un po’ di crema. Ricoprite i savoiardi con uno strato di crema. Ripetete questi passaggi formando degli strati fino all’esaurimento degli ingredienti, terminando con la crema. Lasciate raffreddare in frigo per circa 50 minuti, spolverate la superficie con cacao in polvere prima di servire.

Per evitare problemi, considerato l’utilizzo di tuorli d’uovo freschi, potete procedere alla pastorizzazione sbattendo le uova con lo zucchero e scaldare il composto a bagnomaria, togliendolo appena inizierà a velare sul cucchiaio. Lasciate raffreddare prima di unire il mascarpone.

Con gli albumi avanzati potete realizzare delle ottime meringhe unendo a queste il doppio del loro peso di zucchero semolato, sbattere fino a che il composto non risulterà perfettamente sodo ovvero, intingendo un dito nella meringa e togliendolo subito dopo, la punta della meringa resterà perfettamente dritta. Con l’utilizzo di un sac-à-poche, formate dei piccoli mucchietti su una teglia da forno precedentemente rivestita di carta forno e infornate a 110° con funzione ventilazione per cica 3 ore.

Seguimi su Facebook

 

Torta di grano saraceno

È una tipica torta del Trentino Alto Adige che amo particolarmente, ma il grano saraceno esattamente che cos’è?  Il grano saraceno, detto anche grano nero, è una pianta erbacea annuale, i suoi frutti di forma triangolare, sono chiamati grano nero. A seguito del processo di macinazione del grano nero, si ricava uno sfarinato simile alla farina di frumento. Grazie alle sue proprietà nutrizionali è molto utilizzato nel mondo alimentare. Viene spesso classificato come un cereale sebbene non appartenga alla famiglia delle Graminacee. Possiede tutte le caratteristiche nutritive di cereali e legumi, pur non essendo né uno né l’altro. Il seme di questo grano possiede principalmente amido ed è di facile digeribilità e può essere impiegato per tutti gli alimenti gluten-free. I lipidi presenti sono composti da acidi grassi saturi, monosaturi e polinsaturi. Il grano saraceno è ricco di ferro, rame, fosforo, selenio, zinco e potassio. Una preziosa componente è rappresentata dagli antiossidanti. Questo grano, per la sua capacità di fornire energia, può essere assunto nelle diete di sportivi, donne in gravidanza, anziani e persone celiache.

Ingredienti:

  • 250 gr. burro;
  • 50 gr. pangrattato;
  • 250 gr. di zucchero;
  • 1 punta di cannella;
  • 6 uova;
  • 250 gr. farina di grano saraceno;
  • 200 gr. confettura di mirtilli rossi;
  • 200 gr. noci macinate;
  • 1 bustina di lievito in polvere;
  • Zucchero a velo q.b.;
  • 100 gr. panna montata;
  • 1 bustina di vanillina.

Procedimento:

In una ciotola sbattete il burro con lo zucchero e i tuorli d’uovo per circa 20 minuti fino ad ottenere un composto cremoso. Unire poco alla volta la farina setacciata, le noci, il lievito in polvere, la vanillina, il pangrattato e la cannella mescolando continuamente. Montate gli albumi e incorporateli delicatamente nel composto. Versate il tutto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata, cuocete in forno a 170° per circa 1 ora. Quando la torta sarà cotta, lasciatela raffreddare a temperatura ambiente, tagliatela a metà orizzontalmente, farcite con la confettura di mirtilli rossi e ricomponetela spolverando la superficie di zucchero a velo. Servite con uno spuntone di panna montata a piacere e un cucchiaino di cannella in polvere.

Seguimi su Facebook

 

La pasta frolla fatta in casa

Altra base in pasticceria è  la pasta frolla, una pasta utilizzata per parecchie preparazioni, come le crostate di frutta, le torte al limone, della nonna, allo yogurt, con la marmellata, ecc. Usata sia per la piccola pasticceria, ad esempio per tartelettes, cestini di frutta, biscotti, barchette al cioccolato ecc., come pure per le classiche frolle di Santa Lucia, aggiungendo però ulteriori 200 gr. di burro rispetto la ricetta che vi derscrivo in seguito. Si conserva anche in freezer, perciò consiglio di non acquistare  quella già disponibile in commercio.

Ingredienti:

  • 1 kg. di farina tipo 00;
  • 600 gr. di burro;
  • 400 gr. di zucchero;
  • 6 rossi d’uovo e 2 intere(totale 8);
  • 1 bustina di vanillina;
  • 30 gr. di sale;
  • 1 scorza di limone grattugiata.

Procedimento:

Far ammorbidire il burro a temperatura ambiente fino a quando sarà malleabile con le mani. Disporre la farina a fontana su una superfice piana e mettere al centro le uova intere, lo zucchero, tutti gli aromi e il burro a piccoli pezzetti tagliandolo con le mani. Impastare il tutto con le mani o con una planetaria fino a che tutti gli ingredienti si saranno completamente incorporati tra loro, ottenendo un composto omogeneo e compatto. Mettere la pasta frolla in un recipiente e far riposare in frigo fino a che il burro si sarà  rappreso. La vostra pasta frolla è pronta per l’utilizzo.

Seguimi su facebook