Purè cremoso di piselli

La stagione dei piselli è arrivata, dolci e teneri pronti a prestarsi per molte preparazioni. Possono essere impiegati come contorno o per sughi e si accostano a preparazioni di carni e pesci. Oggi vi propongo una ricetta per un ottimo contorno.

Ingredienti:

  • 400 gr. piselli freschi sgranati;
  • 1 cucchiaio scalogno tritato;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • 1 cucchiaio di patata pelata e tagliata a dadini;
  • 1 mestolino di brodo vegetale o acqua q.b.

Procedimento:

Tritate lo scalogno e fatelo rosolare con 2 cucchiai di olio, appena sarà leggermente colorato, unite i piselli e la patata, sale, pepe e fate insaporire, unite del brodo vegetale o acqua poco alla volta, fate stufare fino a che si saranno ammorbiditi. Toglieteli dalla fiamma, unite un pò di brodo vegetale per facilitarne la frullatura avendo cura che restino dei pezzetti, oppure schiacciate il tutto con un cucchiaio grossolanamente. Se necessario, ripassateli sulla fiamma per alcuni minuti fino ad ottenere la densità voluta facendo evaporare il liquido in eccesso. Servite condendo la superficie con un cucchiaio d’olio extravergine crudo.

Seguimi su facebook

Radicchio rosso brasato in tegame

Se in frigorifero avete dimenticato del radicchio rosso e le foglie sono leggermente appassite, non buttatelo perché è recuperabile con questo procedimento molto semplice. Potrete così realizzare velocemente un contorno o condire riso, pasta, secondi piatti e antipasti.

Ingredienti:

  • 2 cuori di radicchio rosso tardivo, Chioggia o Verona;
  • 2 cucchiai d’olio aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di cipolla rossa di Tropea;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.

Procedimento:

Mondate e lavate le foglie del radicchio, asciugatele e tagliatele a julienne. In un tegame, rosolate la cipolla tritata con l’olio aromatizzato all’aglio, quando sarà rosolata, unire il radicchio e fatelo insaporire per qualche minuto, salate, pepate e portate a cottura unendo poco alla volta qualche mestolino di brodo vegetale e acqua. Servite caldo.

 

Spicchi di finocchio gratinato al forno senza besciamella

Cari amici,

Ho deciso di preparare questa conosciutissima ricetta con una variante: senza besciamella! La decisione ha lo scopo di alleggerire la portata rendendola più accessibile dopo aver già consumato un primo piatto sostanzioso o condito con besciamella. Vi posso garantire che il risultato è molto apprezzabile. In aggiunta, in questo modo, recupererete dei finocchi avanzati in frigorifero. Bastano pochi ingredienti per ottenere un contorno veloce gustoso e leggero.

Ingredienti  per 6 persone:

  • 2 finocchi di medie dimensioni tagliati a spicchi;
  • olio extravergine d’oliva q.b.;
  • sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiai Grana o parmigiano grattugiato;
  • Burro fuso q.b.

Procedimento:

Tagliate le estremità del finocchio (barba che potete utilizzare per realizzare paste, risotti, tisane, bruschette ecc.) e successivamente a picchi non troppo spessi, lavateli e cuoceteli a vapore fino a che avranno raggiunto una cottura al dente. Fateli raffreddare. Ungete il fondo di una pirofila con dell’olio extravergine d’oliva, adagiate gli spicchi di finocchio ben stesi, cospargete la loro superficie con il formaggio grattugiato e unite in modo casuale del burro fuso sopra il Grana o Parmigiano. Fate gratinare in forno a 200° fin quando la superficie sarà ben dorata e servite ben caldi.

Seguimi su Facebook

 

Fondi di carciofo ripieni

Ho pensato a questa ricetta come antipasto per Pasqua e non solo, può  essere proposta anche come secondo piatto. I carciofi sono ortaggi di stagione quindi vanno sfruttati, fanno bene al nostro organismo, sono gustosi e molto digeribili.

Ingredienti:

  • 4 fondi di carciofo medi;
  • 4 cucchiai di pane grattugiato;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 2 cucchiaio di grana grattugiato;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.;
  • 1/2 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • 1 cucchiaio di speck tagliato a cubetti.

Procedimento:

Versare il pane in una terrina con olio all’aglio, prezzemolo, sale, pepe, formaggio grattugiato e mescolare fino a che il composto sarà amalgamato. Salate leggermente la superficie dei fondi di carciofo, unitevi sopra un cucchiaio di composto di pane e i cubetti di speck fino ad esaurimento. Scaldate un cucchiaio di olio all’aglio in una casseruola, rosolate leggermente  i fondi di carciofo per qualche minuto, unite un goccio di brodo vegetale sulla superficie dei carciofi, e  un mestolino di brodo sul fondo della casseruola. Coprite e cuocete a fiamma dolce tenendo il fondo della casseruola bagnata con brodo, in caso di necessità e fino a cottura ultimata.

Seguimi su Facebook

20180326_201841

 

Fondi di carciofo con patate in tegame

Di sicuro parliamo di un contorno molto appetitoso, che amalgama il sapore particolare dei carciofi con la delicatezza delle patate.

Ingredienti:

  • 6 fondi di carciofo medi freschi;
  • 4 patate piccole oppure 3 di media dimensione;
  • 1 cucchiai scarso di cipolla rossa di Tropea tritata;
  • 3 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • Sale e pepe macinato al momento q.b.;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.

Procedimento:

Lavate e scolate i fondi di carciofo, tagliateli a cubetti o a listarelle, pepate e tagliate le patate nella stessa forma dei fondi di carciofo. Rosolate la cipolla tritata con l’olio aromatizzato all’aglio in un tegame, unite i fondi di carciofo e le patate assieme, salate, pepate e fate insaporire per alcuni minuti a fuoco medio, mescolando con un cucchiaio di legno. Abbassate la fiamma e cuocete mescolando di tanto in tanto, unite, se necessario, poco alla volta brodo vegetale o acqua fino a cottura ultimata. Servite caldo.

Seguimi su Facebook

Fantasia di peperoni in agrodolce

Ciao amici,

Avete voglia di assaggiare un contorno sfizioso, facile da realizzare per accostare le vostre pietanze? Possiamo consumare questo contorno sia tiepido oppure a temperatura ambiente. Prepariamoci assieme!

Ingredienti:

  • 8 peperoni di diverso colore;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiai da tavola di olio extravergine di oliva;
  • 1/2 cipolla rossa tagliata a fatte grossolane;
  • 1/2 bicchiere di aceto di vino bianco.

Procedimento:

Mettete la cipolla tagliata a fette in una casseruola con l’olio di oliva e fate soffriggere per qualche minuto. Tagliate i peperoni a metà in verticale, eliminate i semi interni, il manico, le parti bianche, lavateli e tagliateli a listarelle orizzontali di uno spessore di circa 2 cm. Unite i peperoni alla cipolla, salate , pepate e mescolate per qualche minuto a fiamma moderata. Aggiungete l’aceto, abbassate la fiamma al minimo e mescolate di tanto in tanto fino a che i peperoni non saranno cotti al dente.Non unite acqua durante la cottura, i peperoni rilasceranno il loro liquido che sarà sufficiente fino a cottura ultimata.

Tempo di cottura:30 minuti circa

Seguimi su facebook

 

Il riso pilaf

Eccomi qui a raccontare la ricetta del riso pilaf, un riso che può accompagnare parecchie pietanze a base di carne, pesce e verdure, ma che si trasforma in primo piatto, spadellandolo con sughi di vario genere o addirittura verdure. Possiamo accostarlo per esempio a pietanze con salsa al curry, zafferano, ma anche semplicemente allo spezzatino di carne. Questo riso è  leggero e molto digeribile, ma soprattutto, facilissimo da preparare. Lo possiamo conservare in frigo per utilizzarlo quando si ha poco tempo per mangiare. La nostra fantasia ce lo suggerisce come preferiamo. Lo prepariamo assieme?

Ingredienti per 2 persone: 

  • 200 gr.Riso parboiled;
  • 1 cipolla bianca piccola;
  • Chiodi di garofano q.b.;
  • Brodo vegetale;
  • Sale grosso;
  • 1 foglia di alloro.

Procedimento:

Prendere un contenitore cilindrico stretto e alto, versare il riso crudo nel recipiente, memorizzare il livello raggiunto dal riso, se serve, segnare con un pennarello. Mettere il riso in un altro recipiente o in un piatto. Nello stesso contenitore versare il brodo vegetale fino al livello raggiunto dal riso crudo per 2 volte (proporzione: il brodo dev’ essere 2 volte la quantità  del riso). Mettere il brodo in una tegame da forno, far bollire, quindi aggiungere il sale grosso q.b. Nel frattempo, infilare i chiodi di garofano nella cipolla precedentemente sbucciata.  Dopo aver aggiunto il sale, versare il riso nel brodo, mescolare per 1 minuto a fuoco vivo. Spegnere la fiamma, posizionare al centro del riso la cipolla con i chiodi di garofano e unire la foglia di alloro. Infornare a 200° per circa 18 minuti senza mescolare. Trascorso il tempo, verificare che il brodo sia stato completamente assorbito dal riso. Servire subito se deve accompagnare pietanze pronte, oppure distribuirlo su un piano di marmo e farlo raffreddare. Successivamente,  metterlo in un contenitore di vetro e conservarlo in frigorifero. All’occorrenza, potete scaldato in microonde, oppure spadellarlo in un soutè con una noce di burro prima di servirlo. Deve sempre essere servito caldo, possibilmente dando una forma, utilizzando uno stampino d’acciaio.

Seguimi su facebook