Crocchette semi integrali con pomodoro, mozzarella e origano

  • Porzioni: 12 palline da 10g cad.
  • Problema: bassa
  • Stampa

Buongiorno gentili lettori, con un avanzo di pasta pizza, ho realizzato questo sfizioso antipasto. Palline di pasta pizza semi integrale croccanti, servite su un letto di pomodori pelati schiacciati a mano, conditi con un filo di olio evo, sale fino e origano, scaldate in forno con cubetti di mozzarella di bufala D.O.P. biologica. Un antipasto fantastico che piacerà a molti. I tempi di preparazione sono da considerarsi tali con pasta pizza già lievitata.

Aggiungi qui eventuali note.

ingredienti

  • 150g pasta pizza semi integrale seguendo questa ricetta;
  • 2 cucchiai di pomodori pelati precedentemente schiacciati a mano;
  • 1 pizzico di sale;
  • Origano a piacere;
  • 1 filo di olio evo.

Istruzioni

  1. Formate le palline di pasta pizza già lievitata e disponetele su una leccarda rivestita con carta forno, portate la temperatura del forno alla massima potenza in modalita statica, infornate per circa 6 minuti;
  2. Preparate il pomodoro condito e stendetelo in una pirofila con dei cubetti di mozzarella e infornate fino a che il formaggio non sarà leggermente fuso, togliete dal forno e disponete sopra il sughetto le crocchette di pizza.

Seguimi su Facebook

Fiori di pasta pizza semi integrale

  • Porzioni: 12 pezzi
  • Problema: media
  • Stampa

Durante la preparazione della mia pizza semi integrale, ho pensato di realizzare dei fiori con la stessa pasta, da condire a piacere nel modo tradizionale o con verdure. Sono ideali per un aperitivo o da servire come antipasto. Per la preparazione è disponibile il mio video.

ingredienti

  • 250g farina integrale per pizza;
  • 250g farina bianca tipo 0;
  • 70g latte tiepido;
  • 15g lievito di birra;
  • 1 cucchiaino di zucchero;
  • 10g sale fino;
  • 3 cucchiai di olio evo;
  • 1 barattolo da 250g di pelati biologici;
  • 1 cucchiaio di origano;
  • 250g mozzarella di bufala biologica D.O.P. tagliata a dadini.

Istruzioni

  1. Per il procedimento segui questo link;
  2. Dopo aver fatto lievitare l’impasto create delle palline dal peso di 70g, schiacciatele posizionando al centro il fondo di un vasetto di vetro dal diametro leggermente più piccolo rispetto alla grandezza della pasta;
  3. Seguite questo video per realizzare i petali;
  4. Farcite il centro a piacere e cuocete per circa 7 minuti in forno statico alla massima potenza pre riscadato.

Tortini con mele, noci e cioccolato fondente

  • Porzioni: 6 tortini L10xH4
  • Problema: bassa
  • Stampa

Le monoporzioni mi piacciono molto e mi stò orientando sempre di più in questa direzione perché le trovo soluzioni comode sia per il consumo che per la conservazione. Se si vuole realizzare una torta di diametro 30 cm circa, la dose dev'essere triplicata. Questi tortini sono molto morbidi e sfiziosi grazie a mele, noci, cioccolato extra fondente al 72% e yogurt. Seguitemi per la ricetta.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 1 uovo intero;
  • 90g zucchero;
  • 140g farina bianca;
  • 1 bicchierino di rhum;
  • 8g lievito per dolci;
  • 45g olio evo;
  • 150g yogurt intero al miele;
  • 8 noci sgusciate e tritate;
  • 45g cioccolato extra fondente 72%;
  • 1 mela sbucciata e tagliata a dadini finissimi;
  • Burro e farina q.b. per imburrare e infarinare gli stampini.

Istruzioni

  1. In una terrina lavorate con uno sbattitore elettrico uovo e zucchero, rendendo il composto bianco e spumoso;
  2. Incorporate yogurt, in seguito Rhum e infine olio evo a filo;
  3. Unite farina setacciata con lievito poco alla volta, lavorate bene per eliminare eventuali grumi e incorporate la mela tagliata, noci e scaglie di cioccolato, amalgamando con un cucchiaio;
  4. Riempite a 3/4 gli stampini precedentemente imburrati e infarinati,  infornate a 180°C per circa 25 minuti.

Seguimi su Facebook

Catalogna spadellata in tegame

  • Porzioni: 6/8 persone
  • Problema: bassa
  • Stampa

La cicoria catalogna è caratterizzata da un sapore tendenzialmente amaro. In cucina questo ortaggio è molto diffuso e può essere destinato per molte preparazioni, una di queste è un semplice e delizioso contorno. Andiamo a prepararla!

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

Istruzioni

  1. Tagliate la catalogna a pezzi lunghi 10 cm circa, lavatela bene sotto acqua fredda corrente e traferitela in una pentola alta e capiente;
  2. Riempite d’acqua fredda, lessatela al dente e scolatela;
  3. Quando sarà tiepida strizzatela bene con le mani per eliminare i liquidi in eccesso;
  4. Scaldate l’olio in un altra pentola, unite l’ortaggio, salate, pepate e insaporitelo per alcuni minuti rimestando con un cucchiaio.

Seguimi su Facebook

Il minestrone di verdure

  • Porzioni: 6/8
  • Problema: bassa
  • Stampa

Buongiorno a tutti, oggi vi parlo del minestrone di verdure che si differenzia dal passato di verdure perchè è composto da pezzi di ortaggi. Si tratta di un primo piatto scarsamente energetico e l'apporto calorico può variare in base all'aggiunta di legumi o tuberi. Questa pietanza è una delle più antiche e diffuse ricette della nostra penisola, avente lo scopo di utilizzare tutte quelle verdure che iniziano a deperire. Il minestrone è considerato una minestra, ovvero un primo piatto brodoso, in quanto apporta una concentrazione d'acqua che oscilla circa tra il 75 e il 90% del volume totale. Preparatelo con me seguendo la ricetta.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 2 patate medie pelate tagliate a cubetti;
  • 1 mazzetto medio di coste tagliate a pezzi grossolani;
  • 2 carote tagliate a cubetti;
  • 2 zucchine tagliate a cubetti;
  • 150g lenticchie secche selezionando quelle che non prevedono l’ammollo;
  • 1/2 zucca piccola se consideriamo una zucca dal diametro di 20 cm;
  • 2 coste di sedano tagliate a pezzi grossolani;
  • 1 porro medio tagliato a rondelle;
  • 2 gambi di cime di broccolo tagliate a cubetti;
  • 1/2 cipolla piccola rossa di Tropea tritata;
  • 4 cucchiai di olio evo;
  • Una manciata di sale grosso;
  • Acqua q.b.;
  • Pepe macinato al momento q.b.

Istruzioni

  1. In una pentola capiente rosolate la cipolla con l’olio evo, unite tutte le verdure tagliate e fatele insaporire con il fondo per alcuni minuti;
  2. Unite l’acqua fino a coprire di un dito le verdure, unite il sale grosso, il pepe e fate cuocere a fiamma medio-bassa per circa 60 minuti mescolando di tanto in tanto;
  3. Regolate di sale e pepe e servite a piacere con l’aggiunta di crostini caldi.

Variante: a piacere è possibile unire a fine cottura un trito composto da lardo, salvia e rosmarino.

Seguimi su Facebook

 

Risotto con gambi di cime di broccolo

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Ho voluto recuperare i gambi delle cime di broccolo, creando un ottimo risotto in alternativa al classico contorno. I gambi si possono preparare in anticipo lessandoli in acqua e insaporendoli in tegame con olio all'aglio, sale e pepe, in questo modo ci resterà solo il tempo per la cottura del riso. Preparate con me questa delizia.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 160g riso Carnaroli;
  • 2 gambi di cime di broccolo;
  • 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • Acqua di cottura delle cime di broccolo  q.b.
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • 1/2 cucchiaio di cipolla rossa di tropea;
  • 1 bicchierino di vino bianco secco;
  • Una manciata di parmigiano grattugiato.

Istruzioni

  1. Lavate e tagliate a pezzetti fini e grossolani i gambi delle cime di broccolo, lessateli al dente in acqua, scolateli avendo cura di trattenere l’acqua di cottura;
  2. In un tegame scaldate l’olio all’aglio, unite le cime di broccolo lessate, salate, pepate e insaporite per alcuni minuti;
  3. In una casseruola rosolate con olio evo la cipolla tritata, unite il riso, fatelo tostare per alcuni minuti, irrorate con il vino bianco, fate evaporare e aggiungete i gambi preparati;
  4. Bagnate di tanto in tanto con l’acqua di cottura dei gambi, salate, pepate e portate a cottura mescolando con un cucchiaio;
  5. Fuori fiamma unite olio evo e parmigiano grattugiato, mescolate bene e servite.

Seguimi su Facebook

Fondi di carciofo stufati

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Oggi parliamo di un contorno gradevole, molto delicato e decisamente buono. Possiamo prepararlo in poco tempo e ritengo opportuno sottolineare che la cottura lenta è fondamentale.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

Istruzioni

  1. Tagliate i fondi di carciofo a fette spesse circa 1/2 cm;
  2. In una casseruola fate rosolare per alcuni minuti la cipolla con l’olio all’aglio, unite i fondi di carciofo e insaporite per alcuni minuti, mescolando con un cucchiaio di legno;
  3. Salate, pepate, mescolate bene, coprite con un coperchio e cuocete a fiamma bassa mescolando di tanto in tanto fino a che i carciofi saranno cotti.
  4. Serviteli caldi dopo averli regolati di sale e pepe.

Seguimi su Facebook