Soufflè di spinaci

  • Porzioni: 2
  • Stampa

Il soufflè è una preparazione molto invitante, si può realizzare con diversi ortaggi e ingredienti. Solitamente si serve come antipasto. Soffice, leggero e appetitoso, per questa ricetta ho scelto spinaci e besciamella senza l'utilizzo del burro. Prepariamolo assieme.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 150g latte;
  • 10g olio evo;
  • 20g farina;
  • 1 rosso d’uovo;
  • 1 albume montato a neve;
  • Noce moscata q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio all’aglio;
  • 100g spinaci già lessati e strizzati;
  • 10g parmigiano grattugiato;
  • Pangrattato q.b.

  1. In un tegame scaldate l’olio all’aglio, unite gli spinaci tritati, sale, pepe e insaporire per qualche minuto;
  2. Preparate la besciamella scaldando il latte con il sale e la noce moscata. In una tazzina incorporate la farina nell’olio evo utilizzando una frusta, aggiungete il composto al latte bollente stemperando con la stessa frusta per evitare grumi. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a che la besciamella sarà densa. Spegnete la fiamma e lasciate raffreddare;
  3. Incorporate alla besciamella il rosso d’uovo, successivamente gli spinaci, parmigiano grattugiato, pepe e amalgamate bene;
  4. Montate a neve ben ferma l’albume d’uovo e incorporatelo nel composto sollevandolo dal basso verso l’alto utilizzando una frusta;
  5. Ungete con olio evo l’interno di due stampini dal diametro e altezza di circa 5 cm., cospargeteli di pangrattato togliendo quello in eccesso, riempiteli con il preparato fino ad esaurimento e infornate a 180°C per circa 40 minuti, senza mai aprire il forno. È importante che il soufflè,  durante la cottura, mantenga la stessa temperatura, aprendo il forno e inserendo aria con temperatura più bassa si rischia che sgonfi;
  6. Trascorso il tempo necessario, togliete dal forno, e servite.[/recipe-directions]

Seguimi su Facebook

Mousse agli amaretti

  • Porzioni: 3
  • Problema: bassa
  • Stampa

La mousse è un dolce che piace a molti. Si tratta di un dolce al cucchiaio, realizzabile in tanti gusti. Solitamente andrebbe utilizzata la panna montata per stabilizzare ossia far durare la mousse in frigorifero per qualche giorno. Usando invece dello stabilizzante vero e proprio, si riesce a far durare la mousse in frigorifero per dei giorni, evitando che il dolce smonti. Tralasciando questo dettaglio, vorrei precisare che non ho utilizzato panna montata ma solo albume d'uovo e ricotta. Proprio per questo motivo, la mia mousse dev'essere consumata in giornata.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 100g amaretti sbriciolati;
  • 2 rossi d’uovo;
  • 2 albumi montati a neve;
  • 250g ricotta;
  • 1caffè espresso ristretto;
  • 50g zucchero.

Istruzioni

  1. Schiacciate gli amaretti riducendoli in granella;
  2. Sbattete con uno sbattitore elettrico i rossi d’uovo con lo zucchero fino a che il composto risulterà bianco e spumoso;
  3. Per evitare problemi, considerato l’utilizzo di tuorli d’uovo freschi, potete procedere alla pastorizzazione sbattendo le uova con lo zucchero e scaldare il composto a bagnomaria, togliendolo appena inizierà a velare sul cucchiaio.
  4. Una volta raffreddato il composto, unite la ricotta, amalgamate bene e aggiungete il caffè ristretto freddo;
  5. Montate gli albumi a neve ben ferma, incorporateli delicatamente al composto sollevandolo dal basso verso l’alto;
  6. Prendete tre coppette da dessert, mettete sulla base un po’ di granella di amaretti, ricoprite con un mestolino di composto d’uovo e proseguite fino ad esaurimento degli ingredienti terminando con granella di amaretti e decorano la superficie con qualche amaretto intero.

Seguimi su Facebook

Snacks di polenta fritta con finocchio stufato

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Buongiorno gentili lettori! Oggi suggerisco un antipasto molto appetitoso che sposa la polenta con delicato finocchio stufato. Per questa ricetta molto semplice si realizzano dei bastoncini di polenta, da passare in padella per una leggera frittura, aggiungendo in superficie del finocchio stufato, parmigiano grattugiato e un filo d'olio evo, il tutto gratinato in forno. Preparatela con me.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

Per il finocchio stufato:

  • 1 finocchio medio grande o 2 finocchi medi tagliati a julenne;
  • 1 cucchiaio scarso di cipolla tritata;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.
  • Per il procedimento segui questa ricetta.

ingredienti

Per la polenta la polenta fritta:

  • Una pirofila da 20x15cm polenta fredda;
  • Farina di mais q.b.;
  • Sale fino q.b.;
  • Olio evo q.b.

Per il procedimento segui la #ricetta quì sotto.

 

Vellutata di porro e cime di broccolo con cozze

  • Porzioni: 2
  • Problema: medio bassa
  • Stampa

Buongiorno amici del mio blog, vi piacciono le vellutate di verdure? Oggi ho creato una deliziosa vellutata con porri, cime di broccolo e meravigliose cozze. Ma come donare il sapore di questi molluschi alla vellutata? Non basta aggiungere i frutti di mare alla minestra, ma serve un ingrediente fondamentale per rendere il sapore coinvolgente e omogeneo che trasmette il sapore del mare. Volete saperne di più? Seguitemi nella preparazione!

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 100g porro passato al mixer;
  • 150g cime di broccolo passate al mixer;
  • 500g cozze fresche;
  • 800ml liquido di cottura delle cozze;
  • 30g farina bianca setacciata;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Istruzioni

  1. Preparate le cozze seguendo questa ricetta, sgusciatele e tenetele da parte trattenendo il loro liquido di cottura filtrato;
  2. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite il porro e fatelo rosolare per qualche minuto, aggiungete le cime di broccolo, sale, pepe e fate insaporire per alcuni minuti;
  3. Aggiungete la farina setacciata in un’unica soluzione, cuocete per circa 5 minuti rimestando fino a che il preparato sarà legato, lo capirete perché si staccherà dai lati e dal fondo della casseruola;
  4. Bagnate con il liquido di cottura delle cozze e stemperate utilizzando una frusta e cuocete a fiamma media fino a che la vellutata diventerà cremosa;
  5. Spegnete la fiamma, unite le cozze, mescolate e servite in una ciotola di terracotta guarnendo con qualche mollusco e un pizzico di prezzemolo tritato a piacere.

Seguimi su Facebook

Tagliata di scottona con foglie di cavolfiore in patè

  • Porzioni: 2
  • Problema: media
  • Stampa

La tagliata di scottona è una pietanza eccellente, ma perché lo sia, si devono avere precisi accorgimenti. Partiamo dalla scelta della carne: personalmente preferisco l'entrecôte, ovvero il taglio ricavato dalla costata tra costa e costa. Infatti, il suo nome francese significa taglio tra una costa e l'altra. Non sarebbe corretto pensare che l'entrecôte sia semplicemente una costata privata dell'osso. Di fatto è importante anche il tempo di cottura, che dev'essere di 5 minuti per lato su una piastra o griglia, in modo che la carne risulti croccante all'esterno e rossastra all'interno. Ho voluto abbinare questa deliziosa preparazione ad un patè realizzato con le foglie e torso del cavolfiore, evitando così lo spreco di alcune parti, generalmente scartate, di quest'ortaggio.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 2 entrecôte da 160g cad.;
  • 4 rametti di rosmarino;
  • Sale grosso q.b.
  • Olio evo q.b.
  • 2 cucchiai di patè di cavolfiore.

Istruzioni

  1. Posizionate i rametti di rosmarino, uno per lato, sulla carne;
  2. Adagiate la carne sulla piastra ben calda e cuocete a fiamma moderata 5 minuti per lato;
  3. Trasferite l’entrecôte su un tagliere ed eseguite tagli obliqui, ricavando fettine spesse 1 cm circa;
  4. Al centro di un piatto posizionate 2 cucchiai di patè, adagiate le fette di carne coprendolo parzialmente, unite qualche granello di sale grosso e un filo di olio evo crudo.

Seguimi su Facebook

 

Cestini di polenta con folpetti in umido

  • Porzioni: 6 cestini
  • Problema: medio bassa
  • Stampa

In occasione di una cena tra amici ho voluto realizzare una ricetta semplice da preparare in anticipo, e che possa essere pronta da servire con un semplice passaggio di un minuto nel microonde. Già! Quando si hanno ospiti a cena non è molto piacevole trascorrere tutto il tempo davanti ai fornelli senza essere rilassati a tavola scambiando due chiacchiere. Io cerco di scegliere sempre pietanze che si preparano anticipatamente proprio per queste occasioni.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 600g folpetti lavati,  tagliati a metà e privati della bocca posizionata sotto la testa;
  • 10 pomodorini datterino tagliati in 4;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1/2 bicchiere di farina per polenta istantanea;
  • 1 e 1/2 bicchiere di acqua;
  • 1/2cucchiaino da caffè di sale grosso;
  • Un pizzico di peperoncino;
  • Un pizzico di prezzemolo tritato per guarnire.

Istruzioni

  1. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite i folpetti, fateli rosolare, aggiungete, i pomodorini tagliati, sale e pepe;
  2. Lasciateli cuocere a fiamma media nel loro liquido che rilasceranno durante la cottura, se necessario aggiungete un po’ d’acqua per concludere la cottura e unite il peperoncino a fine cottura;
  3. In un tegame preparate la polenta portando ad ebollizione l’acqua con il sale, unite la farina gialla stemperando con una frusta e mescolate con un cucchiaio di legno fino a che il composto inizierà ad addensare;
  4. Riempite a metà degli stampini da forno del diametro di circa 6 cm leggermente oleati con olio evo;
  5. Con l’aiuto di un cucchiaino da caffè bagnato in acqua fredda livellate la superficie della polenta facendo una leggera pressione al centro verso il basso formando una conca;
  6. Passate in forno a 200°C per circa 15 minuti, togliete dal forno, fate intiepidire, togliete i cestini dagli stampini e depositateli in un piatto;
  7. Riempite i cestini con i folpetti, scaldate 1 minuto in microonde prima di servirli, spolverate infine la superficie con un pizzico di prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

 

Fagottini di pollo ripieni di finocchio

  • Porzioni: 6 fagottini
  • Problema: bassa
  • Stampa

La carne di pollo è molto leggera, digeribile e versatile, infatti, si presta per la preparazione di molte ricette. Io la cucino in molti modi e mi piace accostarla alle verdure di stagione. In questa ricetta ho pensato di utilizzare il finocchio.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 350g petto di pollo affettato;
  • 1 finocchio medio tagliato a julienne;
  • 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 3 cucchiai di olio evo;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Istruzioni

  1. In un tegame scaldate l’olio all’aglio, unite il finocchio, salate, pepate e fate insaporire rimestando con un cucchiaio, unite del brodo vegetale poco alla volta fino a che l’ortaggio sarà ammorbidito e asciutto;
  2. Stendete le fette di petto di pollo, posizionate all’inizio della fetta un cucchiaino abbondante di finocchio stufato, avvolgete la carne su sé stessa,  racchiudendo il finocchio al suo interno e fermate l’estremità con uno stuzzicadente;
  3. In un tegame scaldate il rimanente olio all’aglio, unite i fagottini di pollo, sale, pepe e rosolate bene da ambo i lati. Trasferiteli in un piatto e togliete gli stuzzicadenti;
  4. Disponete sulla base di un piatto il rimanente finocchio stufato, posizionate sopra i fagottini di pollo e servite.

Seguimi su Facebook