Involtini di vitello ripieni di patate croccanti

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Questa ricetta molto stuzzicante prevede carne di vitello, molto tenera e digeribile, arrotolata su se stessa con il cuore ripieno di patatine croccanti, all'aroma di rosmarino, ricoperta in superficie da un leggero strato di fontina fuso.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 350g di girello di vitello tagliato in 6 fettine sottili;
  • 100g patate pelate e tagliate a brunoise;
  • 50g fontina tagliata a strisce lunghe circa 10cm;
  • 1 rametto di rosmarino e 1 foglia di salvia grande tritati;
  • 3 cucchiai di Olio extravergine d’oliva all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Un bicchierino di vino bianco secco;
  • 6 stuzzicadenti.

Istruzioni

  1. in un soutè scaldate un cucchiaio di olio all’aglio, unite rosmarino con salvia tritati e fate rosolare per qualche istante, aggiungete le patate tagliate a brunoise, sale, pepe e saltate fino a che non saranno leggermente dorate e croccanti; trasferitele in un piatto e fate intiepidire;
  2. Con l’aiuto di un batticarne, battete le fettine di vitello, appoggiatevi su di un lato un pò di patate saltate, arrotolatele su se stesse, prestando attenzione che le patate non fuoriescano e, fermate l’involtino con uno stuzzicadente;
  3. Passateli leggermente nella farina, scuoteteli bene, trasferiteli nel soutè dove avete cotto le patate con due cucchiai di olio all’aglio ben caldi, salate, pepate e rosolateli bene su tutti i lati, infine gettate il fondo di cottura, bagnate con vino bianco, fate evaporare, unite sulla loro superficie le strisce di fontina, coprite con un coperchio e fate fondere il formaggio a fiamma bassa;
  4. Serviteli in un piatto teso accompagnando con patate chips a piacere.

Seguimi su Facebook

 

Gnocchetti di trota salmonata saltati all’era cipollina

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Buongiorno gentili lettori! Non finirò mai d'inventarmi gnocchi diversi dal solito realizzati con diversi alimenti. Oggi ho scelto la trota salmonata fresca. Per questa ricetta possiamo usare anche la trota affumicata o altri tipi di pesce d'acqua dolce o salata. Questa preparazione risulterà molto delicata al palato e molto digeribile. Una ricetta semplice, abbordabile a tutti che può essere realizzata in poco tempo e preparata in anticipo, cuocendo gli gnocchi prima dell'arrivo dei vostri ospiti e raffeddandoli subito in acqua fredda per poi farli scaldare nuovamente in acqua calda per servirli in un unica soluzione.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 250g trota salmonata sfilettata privata della pelle;
  • 250g ricotta vaccina;
  • 1 uovo;
  • 1 cucchiaio di cognac;
  • 80g farina;
  • 1 cucchiaio di basilico tritato fresco;
  • 3 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Sale e pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di erba cipollina.

Istruzioni

  1. Tagliate la trota a quadretti e fatela rosolare con l’olio all’aglio per alcuni minuti, unite il sale e il pepe, quando il liquido sarà evaporato bagnate con il cognac e fate evaporare;
  2. Togliete dalla fiamma e trasferite il pesce in un piatto, schiacciatelo bene con un forchetta e fatelo intiepidire;
  3. In un contenitore lavorate la ricotta con la trota, unite l’ uovo, la farina, infine il basilico e amalgamate bene. Regolate di sale e pepe;
  4. Fate scaldare 2 cucchiai di olio all’aglio in un soutè con l’erba cipollina senza farlo friggere;
  5. Fate bollire l’acqua in una casseruola, unite il sale grosso, prendete un sache-a-poche con bocchetta liscia e inserite il composto di pesce ottenuto;
  6. Fate uscire dal sacchetto il composto e tagliate gli gnocchetti direttamente nell’acqua bollente con l’aiuto di un coltello a lama fine bagnando la stessa lama nell’acqua prima di eseguire i tagli;
  7. Se l’operazione vi diventa complicata usate un cucchiaino da caffè per raccogliere il composto e tuffarlo nell’acqua bollente;
  8. Quanto gli gnocchi affioreranno, toglietevi con l’aiuto di una schiumarola e trasferiteli nella casseruola con l’olio ed erba cipollina. Spadellate a fiamma media e servite subito.

Seguimi su Facebook

 

Filetto di manzo su schiacciata di patate e cipolle alle nocciole tostate

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: media
  • Stampa

Buongiorno gentili amici, vi parlo oggi di questa succulenta ricetta. Una preparazione deliziosa che vede protagonista il filetto di manzo accostato ad una leggera schiacciata di patate, aromatizzata con cipolla stufata, spolverato da una gradevole e croccante granella di nocciole tostate. La parte più difficile di questa ricetta è la cottura della carne che non deve superare i 5 minuti di cottura per lato.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 300g filetto di manzo;
  • 300g patate schiacciate cotte al vapore;
  • 60g cipolla cruda tagliata a julienne;
  • 20g nocciole sgusciate e tritate grossolanamente;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 rametto di rosmarino;
  • 3 cucchiai di olio evo.

Istruzioni

  1. Scaldate un cucchiaio di olio evo in un tegame e rosolate la cipolla con fiamma medio bassa fino a che sarà ammorbidita;
  2. In un contenitore, schiacciate con una forchetta le patate cotte al vapore e private della buccia, unite la cipolla, un cucchiaio di olio evo ed amalgamate bene con l’aiuto di un cucchiaio;
  3. In un tegamino, tostate la granella di nocciole con un filo di olio evo per circa due minuti a fiamma vivace, mescolando con un cucchiaio;
  4. In un tegame, scaldate un cucchiaio di olio evo e fate rosolare velocemente un rametto di rosmarino per circa un minuto, togliete l’erba aromatica e unite il filetto di manzo, lasciandolo cuocere a fiamma medio bassa per circa 5 minuti per lato; infine salate e pepate. Traferitelo su un tagliare e dividetelo in due pezzi con l’aiuto di un coltello;
  5. Componete la pietanza posizionando su un piatto 4 cucchiai di patate schiacciate con cipolla, unite sopra i due pezzi di carne, cospargete superficie e dintorni con la granella di nocciole e spolverate a piacere con un pizzico di prezzemolo tritato.

Visualizza il mio tutorial

Seguimi su Facebook

Filetto di vitello impanato con salsa di pomodorini freschi

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Un filetto di vitello avvolto in una croccante impanatura ed accostato a una gradevole e saporita salsa di pomodorini datterino freschi profumati al basilico fresco. La particolarità che fa risaltare questa ricetta è la cottura della carne che deve essere rosata. Per ottenere ciò, il procedimento è molto semplice, ovvero, quando l'impanatura risulterà dorata, la cottura sarà perfetta. Indicativamente la cottura dovrà essere circa di 5 minuti per lato, considerando uno spessore della carne di circa 2 cm.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 2 filetti da 150g cad.;
  • 100g pomodorini datterino freschi tagliati in 4 parti;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Farina bianca q.b.;
  • 1 uovo intero sbattuto con sale e pepe;
  • Pangrattato q.b.;
  • Un cucchiaio di cipolla tritata;
  • 5 cucchiai di olio evo;
  • 1/2 cucchiaio di basilico tritato.

Istruzioni

  1. Scaldate 1 cucchiaio d’olio in un tegame, unite la cipolla tritata e fate rosolate fino a che non sarà leggermente colorita;
  2. Unite i pomodorini tagliati, sale, pepe e cuocete a fuoco medio basso fino a che saranno ammorbiditi, aggiungete dell’acqua, poco alla volta e se necessario,  infine unite il basilico tritato;
  3. Infarinate i filetti e scuoteteli per eliminare la farina in eccesso, passateli prima nell’uovo sbattuto e successivamente nel pangrattato, facendolo aderire su tutta la loro superficie; ripetete quest’operazione una seconda volta solo nell’uovo e pangrattato;
  4. In un tegame scaldate i rimanenti cucchiai di olio evo, unite i filetti impanati, salate, pepate e dorateli da ambo i lati;
  5. Trasferite i filetti su un piatto di servizio, e accostate nello stesso piatto una coppetta con salsa di pomodorini freschi aromatizzata al basilico fresco.

Seguimi su Facebook

Burro verde

  • Porzioni: 4 tronchetti
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Questa preparazione è utile per colorire salse e per decorare in verde dove occorre.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 100g burro morbido;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 200g di foglie di spinaci e biete.

Istruzioni

  1. Pestate al mortaio le foglie degli ortaggi dopo averle lavate e asciugate, passatele  alla stamigna in modo da raccogliere totalmente il loro succo, mettete questo in un piccolo recipiente e fatelo coagulare a bagnomaria;
  2. Versatelo su un tovagliolo teso finchè sarà sgocciolata bene l’acqua, il resto incorporatelo al burro morbido, salando e pepando in giusta misura.
  3. Formate dei tronchetti, avvolgeteli in carta oleata e conservate in frigo o freezer in base ai vostri consumi.

Seguimi su Facebook

Risotto con zafferano e pancetta croccante aromatizzato al basilico

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Il risotto allo zafferano è un classico conosciutissimo, ho leggermente modificato questa ricetta aggiungendo della pancetta croccante, aromatizzando il tutto con delizioso basilico tritato.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 160g riso Carnaroli o vialone nano;
  • 1 bustina di zafferano;
  • 2 cucchiai di pancetta tagliata a cubetti;
  • 1 cucchiaio di cipolla gialla tritata;
  • Brodo vegetale q.b.
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiaini da caffè di basilico tritato;
  • 3 cucchiai di olio evo;
  • 2 manciate di parmigiano grattugiato.

Istruzioni

  1. Rosolate la pancetta in un tegamino fino a che sarà croccante, scolatela dal grasso e tenetela al caldo coprendo il recipiente in cui è stata eseguita la cottura;
  2. In una casseruola rosolate la cipolla con 1 cucchiaio di olio evo;
  3. Quando avrà preso colore, unite il riso, mescolate e fate tostare per qualche minuto, bagnate con il vino bianco e fate evaporare;
  4. Bagnate con il brodo poco alla volta, mescolando continuamente, salate, pepate e a metà cottura unite lo zafferano;
  5. Bagnate ancora con il brodo facendolo asciugare fino a che il riso sarà cotto al dente;
  6. Fuori fiamma, unite il basilico, l’olio evo rimanente e il parmigiano, mescolate tutto rendendo il riso omogeneo e servite con della pancetta croccante in superficie.

Seguimi su Facebook

Vellutata di fagioli con cozze al profumo di basilico

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Questa ricetta è molto sfiziosa ma serve rispettare alcuni accorgimenti. Innanzitutto per dare il sapore delle cozze alla crema dobbiamo incorporare l'acqua di cottura dei molluschi e completare, infine, con olio evo aromatizzato al rosmarino per dare un'omogeneità vellutata alla pietanza.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

[/recipe-directions]

  1. In una casseruola lessate i fagioli con l’acqua che dovrà coprire di due dita i fagioli e aggiungete sale grosso;
  2. Nel frattempo cuocere le cozze pulite seguendo questa ricetta, sgusciatele e riponetele da parte ricoperte d’acqua, filtrate il liquido di cottura e riponetele da parte in un contenitore;
  3. Quando i fagioli saranno cotti passateli nel passa verdure e trasferite il tutto in una casseruola;
  4. In un tegamino versate l’olio evo, unite i rametti di rosmarino, accendete la fiamma, quando inizierà a soffriggere spegnete il fuoco, quando sarà tiepido togliete il rosmarino ed incorporate l’olio nella crema di fagioli mescolando col cucchiaio di legno;
  5. Unite due mestolini di acqua di cottura delle cozze mescolando continuamente;
  6. Scaldate la crema sulla fiamma, versatela in un piatto fondo e unite i molluschi in superficie in modo casuale, spolverate con un pizzico di basilico fresco tritato, unite dei crostoni di pane a piacere strofinati con uno spicchio d’aglio precedentemente passati in forno con modalità grill o in padella senza condimenti.  Guarnite con alcuni gusci delle cozze.

    Istruzioni

Seguimi su Facebook