Gnocchetti di gamberetti, peperoni e ricotta, spadellati al rosmarino

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Iniziamo col dire che questa ricetta è stata un esperimento ben riuscito, che vede come protagonisti 3 ingredienti: gamberetti, peperoni e ricotta. Una preparazione semplice nella sua composizione, che si può preparare per tempo e che dona delicatezza e buon gusto al palato. Il segreto? Le dosi degli ingredienti sono importanti perché il peperone non deve coprire il sapore dei gamberetti.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 130g gamberetti freschi sgusciati o in salamoia;
  • 200g di ricotta vaccina biologica;
  • 150g peperoni rossi (80g prodotto cotto);
  • 80g farina bianca q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 3 cucchiai di olio all’aglio;
  • 2 rametti di rosmarino fresco;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • 1 cucchiaio di brandy.

Istruzioni

  1. Tagliate il peperone a metà in verticale mantenendo la parte del manico sulla base del tagliere, eliminare i semi e l’attaccatura del manico, lavatelo e tagliatelo a julienne. In un tegame scaldate 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio, unite il peperone, salate, pepate e fate cuocere a fiamma media rimestando di tanto in tanto fino a che sarà ammorbidito;
  2. In un altro tegame scaldate il rimanente olio all’aglio, unite i gamberetti, il sale, il pepe e rosolate bene fino a che il liquido di cottura sarà asciugato. Bagnate con il brandy, fate sfumare e spegnete la fiamma;
  3. Tritate a mano i peperoni cotti e riponeteli in una terrina, unite i gamberetti tritati, ricotta, sale, pepe e lavorate col cucchiaio fino a che gli ingredienti saranno amalgamati. Infine incorporate la farina fino ad ottenere un composto omogeneo. Regolate di sale e pepe;
  4. Fate bollire dell’acqua in una casseruola, unite il sale grosso, riempite un sache-a-poche con il composto ottenuto con l’aiuto di un cucchiaio, fatelo uscire dalla bocchetta cilindrica liscia direttamente nell’acqua bollente tagliando il composto a tocchetti con un coltello a lama fine;
  5. Toglieteli dall’acqua utilizzando una schiumarola e trasferirli in un tegame con olio evo precedentemente scaldato con i rametti di rosmarino;
  6. Spadellateli a fiamma media e serviteli caldi.

Seguimi su Facebook

Riso pilaf sapadellato con uova strapazzate, aromatizzato al pesto

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Una pietanza che può essere servita calda, a temperatura ambiente o fredda. Con questo metodo di cottura, il riso risulterà più leggero e facilmente digeribile. L'aggiunta del pesto darà un tocco molto appetitoso a questa ricetta, valorizzando il sapore delle uova e dei pomodorini.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 160g riso parboiled;
  • 2 uova intere;
  • 100g pomodorini datterino tagliati a brunoise;
  • Brodo vegetale o acqua il doppio della quantità del riso quantificato in un bicchiere capiente;
  • 4 cucchiaini di pesto alla genovese;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio scarso di parmigiano grattugiato;
  • 1 cucchiaio di latte.

Istruzioni

  1. Portate ad ebollizione l’acqua in una casseruola, unite il sale grosso, il riso e mescolate a fiamma vivace per 5 minuti. Coprite con un coperchio rivestito con un canovaccio, spegnete la fiamma e lasciate riposare per 18 minuti;
  2. Nel frattempo sbattete le uova con sale, pepe, latte, pesto e parmigiano grattugiato;
  3. In un tegame fate rosolare i pomodorini tagliati con l’olio all’aglio e cuoceteli per circa 5 minuti fino a che non saranno ammorbiditi;
  4. Unite il riso, mescolate bene, unite il composto d’uovo e sbattete con una forchetta mente le uova iniziano a rapprendere, strapazzandole;
  5. Togliete dalla fiamma. Riempite con il composto di riso uno stampino largo circa 6 cm e alto 5 cm, precedentemente bagnato al suo interno con acqua fredda, pressatelo bene con un cucchiaio. Trascorsi 2 minuti, passate il contorno con uno spelucchino, staccando il riso dalle pareti dello stampino;
  6. Rovesciate su un piatto e servite.

Seguimi su Facebook

Involtini di melanzane con ripieno di zucca

  • Porzioni: 8 pezzi
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Deliziosa ricetta vegetariana: un involtino di melanzana grigliata ripieno di ottima zucca al profumo di erbe aromatiche. Piatto gratinato in forno con parmigiano e un filo d'olio evo. Questa pietanza può essere servita come antipasto o secondo piatto, tutto dipende dalla quantità servita e dal vostro menù.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 6 fette di melanzane spesse 1 millimetro;
  • 200g di zucca cotta a vapore;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 rametto di rosmarino e 1 foglia di salvia tritati;
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1 filo di olio evo.

Istruzioni

  1. Grigliate le fette di melanzana su una piastra ben calda, trasferitele su un piatto, stendetele e fatele raffreddare;
  2. Scaldate l’olio all’aglio in un tegame, unite il trito di rosmarino e salvia, fate rosolare, unite la zucca cotta a vapore tagliata finemente, sale, pepe, fate insaporire alcuni minuti, toglietela dalla fiamma  e schiacciatela con l’aiuto di un cucchiaio rendendola in purea;
  3. Ponete su ogni fetta di melanzana mezzo cucchiaio di zucca, arrotolatele su se stesse e trasferitele in una pirofila leggermente unta sulla base con olio evo, cospargete con il parmigiano la superficie degli involtini e aggiungete un filo di olio evo in modo casuale;
  4. Gratinate in forno pre riscaldato a 200°C fino a che non saranno dorati.

PicsArt_09-01-04.59.19

Seguimi su Facebook

Tagliatelle con farina di ceci spadellate con zucca e pomodorini

  • Porzioni: 2/3
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Tagliatelle realizzate con farina di ceci senza uova, molto leggere e gradevoli, condite con zucca, pomodorini e profumate al basilico fresco.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 150g farina di ceci;
  • 50g farina bianca;
  • Farina bianca q.b.per la lavorazione;
  • 80ml acqua fredda;
  • Sale q.b.;
  • 10 pomodorini datterino tagliati a metà;
  • 100g zucca cotta al vapore tagliata a pezzetti fini;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 2 cucchiai di olio evo all’aglio;
  • 1 rametto di rosmarino e una foglia di salvia tritati;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • Un pizzico di basilico tritato.

Istruzioni

  1. Su una spianatoia disponete a fontana le farine miscelate tra loro, unite al centro l’acqua tiepida con il sale fino. Incorporate la farina nell’acqua e lavorate energicamente fino ad ottenere una palla elastica ed omogenea;
  2. Tagliate la pasta in 4 pezzi e tiratela finemente con l’apposita sfogliatrice;
  3. Stendere le sfoglie di pasta, passate la superficie con della farina, arrotolatele su se stesse e tagliatele con un coltello considerando una larghezza di circa 1cm. Sollevate le tagliatelle con le dita e formate dei piccoli nidi che possano riempire il palmo di una mano.
  4. Inq un soutè fate soffriggere il rosmarino e salvia tritati con l’olio all’aglio, unite i pomodorini tagliati, sale, pepe e fateli ammorbidire a fiamma media;
  5. Unite la zucca tagliata, sale, pepe e fate rosolare il tutto, unite un pò d’acqua e amalgamate tra loro e per qualche minuto il sugo con gli altri ingredienti;
  6. Lessate al dente le tagliatelle in acqua salata, scolatele e versatile nel soutè con il sugo, unite un mestolino di acqua di cottura della pasta, un pizzico di basilico tritato, l’olio evo e spadellate a fiamma vivace. Servitele immediatamente.

Visualizza il video quì.

PicsArt_09-04-09.27.51

Seguimi su Facebook

Burro ai tartufi

  • Porzioni: 5 tronchetti
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Un burro delizioso e particolare da servire con canapé, per automatizzare intingoli, come salsa per carni o pesci alla griglia.

Burri aromatizzati

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 230g burro ammorbidito;
  • 75g tartufi bianchi;
  • 1 cucchiaio da dessert di salsa besciamella;
  • Sale, pepe macinato q.b.

Istruzioni

  1. Pestate al mortaio i tartufi bianchi con la besciamella, salate e pepate in misura necessaria e aggiungete il burro morbido. Rimestate e passate allo staccio;
  2. Formate 5 tronchetti e avvolgeteli in carta oleata. Conservate in frigo o freezer in base ai vostri consumi.

Seguimi su Facebook

Fantasia di moscardini in insalata

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Una vera preparazione sfiziosa che può essere servita come antipasto o seconda portata. Eccezionale il contrasto di sapori che rende questa pietanza molto appetitosa e fresca. Ottima servita tiepida.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 400g moscardini privati della bocca posta sotto la testa e tagliati a metà;
  • 6 pomodorini datterino tagliati in 4 parti;
  • 200g peperone rosso tagliato a julienne;
  • Una manciata di rucola selvatica tagliata grossolanamente;
  • 2 cucchiaini da caffè di basilico tritato;
  • 4 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 1 bicchierino da liquore di vino bianco secco;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo.

Istruzioni

  1. Lessate i moscardini molto al dente in acqua leggermente salata, scolateli e rosolateli in un tegame con 2 cucchiai di olio all’aglio, salate, pepate e quando il liquido sarà evaporato bagnate con il vino bianco, fate evaporare e trasferiteli in un contenitore;
  2. Nello stesso fondo di cottura unite il rimanente olio all’aglio, scaldatelo e aggiungete i peperoni, fateli rosolare, salate, pepate e cuocete fino a che saranno ammorbiti, aggiungete dell’acqua durante la cottura se necessario;
  3. Unite ai moscardini tutte le verdure, basilico tritato, olio evo, mescolate bene, regolate di sale, scaldate un minuto in microonde, se necessario e, servite.

Seguimi su Facebook

Pasta al farro con peperoni e basilico fresco

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Detto, fatto! Questa è una ricetta semplicissima e molto sfiziosa con pochi ingredienti e molto invitante. Pronta in poco tempo e il sughetto si può preparare in anticipo.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 160g gomiti al farro;
  • 3 peperoni medi dei quali 2 rossi e uno giallo;
  • 1/4 di cipolla gialla affettata a julienne;
  • 2 cucchiai di olio evo all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • 1 cucchiaio scarso di basilico fresco tritato;
  • Parmigiano grattugiato q.b.

Istruzioni

  1. Tagliate a metà in verticale i peperoni ed eliminate semi e manico. Tagliate a julienne un peperone rosso e uno giallo mantenendo le due metà integre del peperone rosso;
  2. Scaldate l’olio all’aglio in un soutè,  unite i peperoni a julienne, sale, pepe e insaporite con la cipolla, il peperone rosso tagliato a metà, coprite con un coperchio e stufate a fuoco lento fino a che le due metà e i peperoni a julienne non saranno ammorbiditi mescolando di tanto in tanto;
  3. Togliete i peperoni tagliati a metà e riponeteli in un piatto con la parte concava rivolta verso l’alto;
  4. Lessate la pasta al dente, scolatela, unitela nel soutè, aggiungete il basilico l’olio evo, spadellate a fiamma media;
  5. Con l’aiuto di un cucchiaio riempite le due metà dei peperoni precedentemente preparate e servite spolverando con del parmigiano grattugiato.

Seguimi su Facebook