Caprese in bicchierino al profumo di basilico

  • Porzioni: 2 bicchierini
  • Problema: facile
  • Stampa

Adoro le ricette semplici e veloci da preparare anche se, a volte, mi diletto con ricette più elaborate. Credo che la semplicità nelle ricette porti i risultati più apprezzati, ecco perché vi propongo questa ricetta alla portata di tutti. Si tratta di una preparazione da servire come entré, adatto a qualsiasi menù!<br /> Un delizioso bicchierino composto da una caprese in versione originale realizzata con mozzarella di bufala D.O.P., pomodorini datterino freschi con un gradevole profumo di basilico.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 4 pomodorini datterino;
  • 50 gr mozzarella di bufala D.O.P.;
  • 1 cucchiaino da caffè di olio evo;
  • 1 cucchiaino scarso di basilico tritato;
  • Un pizzico di sale e pepe macinato al momento;
  • 2 olive tagliare a rondelle.

Istruzioni

  1. Tagliate a brunoise la mozzarella e i pomodorini. Riponete i pomodorini in una ciotola, unite l’olio, sale, pepe, basilico ed amalgamate il tutto;
  2. Prendete due bicchierini da liquore, inserite un cucchiaino da caffè di pomodorini conditi, coprite con la mozzarella e continuate a creare strati fino a esaurimento degli ingredienti terminando con il pomodoro, qualche pezzetto di mozzarella e le rondelle di olive in superficie.

Seguimi su Facebook

Bruscandoli

I bruscandoli sono alimenti di origine vegetale appartenenti al gruppo di germogli di erbe selvatiche commestibili. Questo tipo di vegetale cresce allo stato brado e la parte che ci interessa per realizzare risotti o frittate è la punta. I bruscandoli sono ipocalorici, ricchi di fibre e acqua. È altresì notevole il contenuto di sostanze fitochimiche dal potere antiossidante. Questo vegetale selvatico è reperibile solo nel periodo primaverile. Possono essere consumati dopo essere lessati, cotti al vapore e conditi con olio evo, sale e pepe o cucinati in tegame con poco olio, sale e pepe fino a che saranno ammorbiditi per poi realizzare risotti e frittate. Il loro sapore amarognolo è la particolarità che contraddistingue questo vegetale.

Seguimi su Facebook

Bicchierini di riso con pomodoro fresco e mozzarella

  • Porzioni: 6 bicchierini
  • Problema: medio facile
  • Stampa

Buongiorno amici, anche in questa ricetta si parla di riciclo del cibo, precisamente di riso. Se dovete riciclare del risotto avanzato, potete realizzare questi sfiziosi bicchierini molto scenografici. Generalmente possiamo utilizzare qualsiasi tipo risotto con qualsiasi condimento. Io ho realizzato questa ricetta partendo dal riso crudo con ingredienti e procedimento mirato.

Aggiungi quì eventuali note]

ingredienti

  • 400g di riso da recuperare o 200g crudo;
  • 8 pomodorini Cirio o datterino tagliati in 4;
  • Pezzetti di mozzarella q.b.;
  • 600 ml acqua o brodo vegetale q.b.;
  • 1/2 cucchiaio di cipolla tritata;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • Pangrattato q.b.;
  • 1 pizzico di origano per bicchierino;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Istruzioni

  1. Scaldate l’olio evo in una casseruola, unite il riso, sale e pepe, tostatelo per qualche minuto e portate a cottura molto al dente aggiungendo acqua o brodo un po’ alla volta mescolando di tanto in tanto;
  2. Stendete il riso su una placca da forno rivestita di con carta oleata e fatelo raffreddare;
  3. Riempite di riso 6 stampini, pressatelo bene, create un foro centrale pemnetrando con la punta di un dito, togliete le formine di riso dagli stampini, passateli nel pangrattato facendolo aderire bene su tutta la superficie, fate riposare in frigo per almeno 30 min. e passateli in forno a 200°C fino a che non saranno ben dorati. Toglieteli dal forno e fateli raffreddare;
  4. In un tegame scaldate l’olio all’aglio, unite la cipolla e fatela rosolare, aggiungete i pomodorini tagliati, sale pepe e fateli ammorbidire nel loro liquido per circa 15 minuti, unite infine un pizzico di origano. Il sugo dovrà risultare leggermente denso;
  5. Riempite i bicchierini con il pomodoro, unite in superficie qualche cubetto di mozzarella e passateli in forno fino a che il formaggio sarà fuso.

N.B.: Questi bicchierini di riso possono essere anche fritti in olio, risulteranno più morbidi rispetto alla cottura al forno che io prediligo.

Seguimi su Facebook

Code di mazzancolle scottate su letto di rucola con scaglie di parmigiano all’aceto balsamico

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Una ricetta molto semplice dall'abbinamento insolito: pesce e formaggio, precisamente scaglie di parmigiano, il tutto accompagnato con rucola fresca e aceto balsamico.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 12 mazzancolle sgusciate;
  • 1 mazzetto di rucola tagliata a julienne;
  • 1 cucchiaio da tavola di scaglie di parmigiano;
  • Un filo d’olio evo crudo;
  • Pepe macinato al momento;
  • Un filo di aceto balsamico di Modena.

Istruzioni

  1. Con un coltello per sfilettare tagliare a metà le mazzancolle, incidendole sul dorso dopo averle sgusciate e tolto le teste dal corpo;
  2. Lavatele sotto acqua fredda e togliete il cordoncino nero;
  3. Preparate la rucola lavata, asciugata, tagliata a julienne e disposta sul fondo di un piatto teso;
  4. Scaldate bene una griglia in ghisa, adagiatevi le mazzancolle ed arrostitele su ambo i lati;
  5. Disponetele sulla rucola, aggiungete il pepe, le scaglie di parmigiano, l’olio crudo, l’aceto balsamico e servite.

Seguimi su Facebook

Risotto morbido con code di gambero e asparagi

  • Porzioni: 2
  • Problema: media
  • Stampa

Buongiorno a tutti! Vi racconto una ricetta molto sfiziosa che sposa code di gambero con deliziosi asparagi. Questa preparazione è molto particolare, anche se di facile esecuzione. La mission è quella donare ai chicchi di riso il sapore delle code di gambero e degli asparagi. A tal fine, il liquido utilizzato per bagnare il riso durante la cottura gioca un ruolo molto importante e fondamentale.

Aggiungi quì eventuali note.]

ingredienti

  • 200g riso Carnaroli o vialone nano;
  • 8 code di gambero sgusciate;
  • 8 asparagi verdi;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Liquido di cottura degli asparagi e delle code di gambero;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • 1 bicchierino di brandy;
  • 3 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 1 cucchiaio di olio evo crudo.

Istruzioni

  1. Con l’aiuto di un pelapatate togliete la buccia esterna dallo stelo degli asparagi, immergeteli in acqua utilizzando l’apposita pentola, lessateli fino a che non saranno ammorbiditi, scolateli trattenendo il liquido, trasferiteli in un contenitore e fateli raffreddare. Tagliate le punte degli asparagi di una lunghezza di circa 3 cm, riponetele in un piatto e tagliate lo stelo a tocchetti;
  2. Togliete zampe, corazza e testa dei gamberi, sciacquate bene il tutto, depositate in un pentolino, riempite d’acqua, fate bollire per 15 minuti, filtrate e fate raffreddare;
  3. Miscelate il liquido dei gamberi con il liquido di cottura degli asparagi in proporzione del 50% considerando la quantità sufficiente per la cottura del riso;
  4. Tagliate a tocchetti le code di gambero e fate soffriggere in un tegame con un cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio, salate, pepate, cuocete per 5 minuti e trasferite in un piatto senza il fondo di cottura. Unite al fondo di cottura delle code di gambero gli asparagi a tocchetti, salate, pepate e rosolate bene;
  5. Bagnate poco alla volta con il liquido preparato precedentemente per la cottura del riso fino a che gli asparagi saranno ben morbidi e insaporite facendo ridurre il liquido a fine cottura fino a che avrà raggiunto una densità “al cucchiaio”;
  6. Unite le code di gambero precedentemente cotte e fatele insaporire nel sugo a fiamma spenta;
  7. In una casseruola scaldate un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, versate il riso e fate tostare per qualche minuto, bagnate con brandy, fate evaporare e unite la metà del sugo preparato. Salate e pepate. Cuocete fino a 3/4 di cottura il riso, bagnando con il liquido preparato precedentemente, unite il rimanente sugo e mescolate fino a che il riso sarà cotto al dente;
  8. Spegnete la fiamma, unite un cucchiaio di olio evo, un cucchiaio di prezzemolo, mescolate bene e servite subito decorando a piacere con le punte di asparagi e un pizzico di prezzemolo.

Seguimi su facebook

Cestini di riso con crema pasticcera e scaglie di cioccolato

#mangiareacasablog #dolci #dolcifacili #food #italianfood #riso #ricetta #love #foodandWine #buzzteast #eatfamous #ilovecooking #homemadefood #recipeoftheday #instaeateedyoursoull #f4follow #webstagram #instacook #foodgraphy #instagood #foodphotooftheday #italy #igfood #deliciousfood #sweet #yum #feastaaram

  • Porzioni: 6 cestini diamero 6 cm
  • Problema: facile
  • Stampa

Gentilissimi amici miei, presento questa ricetta per offrirvi un delizioso dessert come variante dalla solita torta elaborata. Ho creato dei cestini di riso che si possono realizzare per dar fondo a del riso avanzato, se realizzato senza condimenti e salse salate oppure partendo dall'origine della ricetta con ingredienti e procedimento mirati.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 600 ml latte;
  • 200g riso carnaroli o vialone nano semifino;
  • 3 cucchiai zucchero semolato;
  • Pangrattato fine q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • Cioccolato in scaglie q.b.;
  • 12 cucchiaini da caffè di crema pasticcera.

Istruzioni

  1. Scaldate l’olio in una casseruola, versate il riso e fatelo tostare per qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno. Unite lo zucchero, l’acqua e il latte bollenti mescolati assieme poco alla volta, mescolate fino a che riso non sarà cotto molto al dente;
  2. Spegnete la fiamma, versate il riso su una placca da forno rivestita con carta oleata, stendetelo e fatelo raffredare. Riempite di riso 6 stampini, pressatelo bene, create un foro centrale penetrando con la punta di un dito;
  3. Togliete le formine di riso dagli stampini, passateli nel pangrattato facendolo aderire bene su tutta la superficie, fate riposare in frigo per almeno 30 min. Passateli in forno a 200°C fino a che non saranno ben dorati. Toglieteli dal forno e fateli raffreddare;
  4. Riempite il foro centrale con crema pasticcera, unite sulla superficie le scaglie di cioccolato e fate riposare in frigo prima di servire.

N.B.: Questi bicchierini di riso possono essere anche fritti in olio, risulteranno più morbidi rispetto alla cottura al forno, che io però prediligo.

Seguimi su facebook

Suggerimenti per Pasqua

#mangiareacasablog #menudipasqua #pasta #risotto #uova #verdure #pesce #carnerossa #desserts #asparagiverdi #capesante #spinaci #ricette #food #italianfood #cucinaitaliana

Carissimi lettori🤗🤗, siamo prossimi alla Pasqua📣📣, e per l’occasione ho preparato alcuni suggerimenti😋. Spero che le mie proposte siano di vostro gradimento! Di seguito elenco le pietanze scelte per la ricorrenza:

Antipasti:

Uova alla russa

Capesante gratinate

Primi piatti:

Risottino delicato con asparagi verdi aromatizzato con semi di lino e girasole

Linguine alla baraonda di mare

Secondi piatti:

Sinfonia di mazzancolle con riduzione di salsa agrumi

Tagliata di scottona con scaglie di parmigiano e rucola

Contorno:

Spinaci al burro

Desserts:

La bavarese

Composizione di frutta fresca con salsa di mirtilli

Auguro a tutti Buona Pasqua!

Max

Seguimi su facebook

Come servire l’ananas agli ospiti

#mangiareacasablog #ananas #servireananas #tagliareananas #italianfood #desserts

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

L'Ananas è un frutto esotico ricco di vitamina C. Per capire quando il frutto ha raggiunto la maturazione ideale, il colore della buccia dev'essere arancione sfumato e il profumo leggero caratteristico. L'Ananas non va tenuto a temperatura inferiore agli 8°C ma va servito fresco, magari aromatizzato con Maraschino o Rum. Nelle preparazioni più sofisticate l'Ananas viene associato a carni come pollame e alle insalate, in pasticceria viene utilizzato per la preparazione di torte, sorbetti e farciture dolci. 100g di Ananas forniscono circa 40 calorie.

Ho preparato un video per aiutarvi.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 1 Ananas medio;
  • 4 cucchiai Maraschino o Rum.

Istruzioni

  1. Appoggiate l’Ananas su un tagliere in modo orizzontale, con un coltello a sega tagliate le 2 estremità. Raddrizzate il frutto in modo verticale e tagliatelo in 4 spicchi. Prendete una fetta, appoggiatela sul tagliere verticalmente e tagliate il torso da cima a fondo. Raddrizzate la fetta in modo che la buccia appoggi sul tagliere;
  2. Con il coltello iniziate a seghettare tra la buccia e la polpa facendo penetrare solo la punta del coltello fino al centro della fetta e staccate da cima a fondo la polpa da un lato. Ripetete l’operazione anche dal lato opposto;
  3. Quando la polpa sarà completamente staccata tenetela sopra la buccia e tagliate a piacere, a spicchi più o meno larghi. Divideteli con le dita in modo alternato e versate sopra la superficie un cucchiaio di Maraschino o Rum.

Seguimi su Facebook

Gnocchetti di zucchine con burro e salvia

#mangiareacasablog #gnocchetti #verdure #primipiatti #zucchine #foodstagram #food #cucina #cucinaitaliana

  • Porzioni: 30 pezzi
  • Problema: media
  • Stampa

Buongiorno amici lettori, questo è un modo diverso di realizzare gli gnocchi perché ho utilizzato le zucchine.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 250 gr. zucchine trifolate;
  • 100 gr. patate cotte al vapore;
  • 4 cucchiai di farina bianca tipo 00;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Noce moscata q.b.;
  • 6 foglioline di salvia fresca;
  • 2 noci di burro.

Istruzioni

  1. Passate al passa verdure le zucchine con le patate;
  2. Unite il sale, pepe, noce moscata e la farina;
  3. Impastate tutti gli ingredienti su un piano di marmo e formate dette palline del diametro di un cm crirca tenendo le mani sempre ben infarinate;
  4. Immergete gli gnocchi in acqua bollente salata fino a che affioreranno in superficie, toglieteli dall’acqua con l’aiuto di un ragno e traferiteli in un soutè con il burro precedentemente sciolto e insaporito con la salvia;
  5. Spadellate a fiamma media e servite con parmigiano reggiano.

Seguimi su Facebook

Filetti di sgombro ai ferri

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Lo sgombro è un pesce a dir poco eccezionale, molto leggero e saporito, appartenente alla famiglia del pesce azzurro. Questo pesce, come tutte le altre specie appartenenti a questa famiglia, è ricco di acidi grassi polinsaturi Omega 3 e in particolare di acido eicosapentaenoico. In cucina si presta a molte preparazioni, può essere servito ai ferri, fritto, passato in padella, per condire paste ecc. Oggi lo propongo in modo molto semplice, ovvero, cotto ai ferri

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 4 filetti di sgombro da circa 80g cad.;
  • 4 rametti di rosmarino freschi;
  • 1 filo d’olio evo crudo per filetto.

Istruzioni

  1. Fate sfilettare dal vostro pescivendolo di fiducia 4 sgombretti di piccola taglia, lavateli bene sotto acqua fredda e fateli scolare bene;
  2. Scaldate bene una piastra di ghisa, posizionate sulla polpa di ogni filetto un rametto di rosmarino e adagiateli sulla piastra dalla parte della polpa;
  3. Cuocete per circa 4 minuti, rivoltateli dalla parte della pelle con l’aiuto di una paletta d’acciaio e cuoceteli per circa 3 minuti;
  4. Trasferiteli in un piatto, condite con un filo di olio evo crudo, sale fino a piacere e servite.

Seguimi su Facebook

 

Risotto con cime di broccolo

#mangiareacasablog #risotto #cimedibroccolo #pimipiatti #ricetta #love #foodandWine #f52grams #buzzteast #eatfamous #ilovecooking #homemadefood #recipeoftheday #cheesecake #italianfood #instaeateedyoursoull #f4follow #webstagram #food52 #instacook #foodgraphy #instagood #foodphotooftheday #tasty #italy #igfood #deliciousfood #sweet #yum #feastaaram #eatinanyc #instarekiem

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Questa preparazione abbina il sapore amarognolo delle cime di broccolo con quello delizioso del riso.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 200g riso carnaroli o vialone nano qualità semifino;
  • 200g cime di broccolo scottato;
  • 1 cucchiaio da tavolo scarso di cipolla tritata;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olio evo all’aglio;
  • 2 manciate abbondanti di parmigiano grattugiato;
  • 2 cucchiai di olio evo per mantenere.

Istruzioni

  1. Scaldate in una casseruola l’olio evo all’aglio, unite la cipolla e fatela rosolare fino a che avrà preso colore. Unite le cime di broccolo, fatele insaporire, aggiungete il brodo poco alla volta fino a che sanno cotte al dente;
  2. Trasferite la metà delle cime di broccolo in un piatto, unite il riso nella casseruola, fatelo tostare per qualche minuto, bagnate con il vino bianco e fate evaporare. Salate, pepate e portate a cottura bagnando con il brodo;
  3. Quando il riso sarà cotto al dente, unite le rimanenti cime di broccolo, spegnete la fiamma, unite l’olio evo e il parmigiano, amalgamate bene il tutto e servite.

Seguimi su Facebook

Morbidelli delicati agli asparagi

  • Porzioni: 40 pezzi
  • Problema: facile
  • Stampa

Ciao cari amici lettori, oggi vi ho preparato questa delizia recuperando della farina bianca dalla dispensa, prima che arrivi l'estate. Parliamo di una ricetta di riciclo alimenti, fattore molto importante oggigiorno. I Morbidelli sono simili agli gnocchi e sono composti da acqua, latte e farina bianca: io ho usato la farina Manitoba. Il composto ha una consistenza da raccogliere col cucchiaio da tavola e fatto cadere, con l'aiuto di un dito, in acqua bollente salata finché affioreranno come gli gnocchi patate. Decidete voi la dimensione che preferite, io ho scelto quella di un cucchiaio intero. Possiamo preparare questo piatto in anticipo, per una cena tra amici o una qualsiasi ricorrenza. Il segreto è preparare i Morbidelli, cuocerli e immergersi subito in acqua fredda dopo che saranno affiorati, scolarli, trasferirli in un contenitore di vetro con un po' d'olio evo, amalgamarli e conservarli in frigo fino al momento del servizio. In questo modo, basterà poi immergerli in acqua bollente, attendere che affiorino per spadellarli con burro e salvia o con altri condimenti. Lo stesso procedimento può essere utilizzato per qualsiasi altro tipo di gnocchi.

Aggiungi sì eventuali note.

ingredienti

  • 250ml acqua fredda;
  • 250ml latte parzialmente scremato;
  • 350g farina manitoba;
  • Sale fino q.b.;
  • 8 asparagi lessati e privati della corteccia legnosa;
  • 1/2 cucchiaio di cipolla tritata;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Liquido di cottura degli asparagi.

Istruzioni

  1. Mettete la farina e il sale in una terrina, unite l’acqua miscelata con il latte poco alla volta, stemperando con una frusta fino ad ottenere un composto al cucchiaio. In una casseruola scaldate l’olio all’aglio, unite la cipolla tritata e fatela rosolare, aggiungete gli asparagi tagliati a tocchetti tenendo da parte le punte.
  2. Insaporite bene, salate, pepate e unite il liquido di cottura degli asparagi poco alla volta finchè saranno ben ammorbiditi e il liquido sarà addensato. Unite le punte a fiamma spenta e insaporitele nel sugo per qualche minuto.
  3. Toglietele e trasferitele in un piatto. Fate bollire il liquido di cottura degli asparagi in una casseruola, unite il sale grosso. Raccogliete il composto con l’aiuto di un cucchiaio da cucina e spingetelo nell’acqua con un dito e continuate così fino ad esaurimento.
  4. Con l’aiuto di un ragno trasferite i Morbidelli nella casseruola con il sugo di asparagi dopo che saranno affiorati dall’acqua, unite un cucchiaio di olio evo, spadellate a fiamma media per qualche minuto e servite decorando con le punte degli asparagi.

Seguimi su Facebook

Coppetta di riso Venere con ragù di asparagi e mazzancolle

  • Porzioni: 2
  • Problema: media
  • Stampa

Buongiorno amici, propongo questa preparazione deliziosa che prevede l'abbinamento di riso Venere ad un semplice e saporito ragù di asparagi e mazzancolle.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 250g riso Venere;
  • 12 asparagi privati della corteccia legnosa e lessati in acqua;
  • 6 mazzancolle sgusciate, private della testa e tagliate a pezzetti;
  • Acqua di cottura degli asparagi miscelata con acqua di cottura delle teste e scorze delle mazzancolle in proporzione 50%;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Prezzemolo tritato per guarnire.

Istruzioni

  1. Dopo aver lessato gli asparagi, tagliate le punte della lunghezza di circa 3 cm e mettetele da parte, tagliate il gambo a rondelle fini e riponetele da parte;
  2. In un tegame, scaldate l’olio aromatizzato all’aglio, unite le mazzancolle e fatele rosolare per qualche minuto, togliete le mazzancolle e trasferitele in un piatto. Unite gli asparagi tagliati nello stesso fondo di cottura, salate, pepate, rosolate bene, aggiungete il liquido di cottura degli asparagi poco alla volta fino a che saranno ben morbide;
  3. Unite i pezzetti di mazzancolle, le punte degli asparagi e rimestate delicatamente per far insaporire il tutto a fiamma spenta, (il composto dovrà risultare morbido al cucchiaio);
  4. In un altro tegame bollite le teste e le scorze delle mazzancolle per circa 20 minuti, filtrate il brodo e unitelo al liquido di cottura degli asparagi;
  5. Cuocete il riso procedendo come descritto qui considerando che la proporzione del liquido delle mazzancolle e asparagi dev’essere 2 volte e 1/2 la quantità del riso;
  6. Raffreddate il riso cospargendolo su un tavolo di marmo;
  7. Prendete un bicchiere basso e largo, ungetelo con dell’olio evo, unite il riso e fatelo aderire bene ai lati dando la forma dello stesso bicchiere;
  8. Con uno spelucchino staccate il riso dai lati del bicchiere e capovolgetelo in una mano, ricapovolgetelo nuovamente su un piatto da servizio e riempitelo con il ragù di mazzancolle e asparagi;
  9. Decorate con le punte di asparagi e teste delle mazzancolle, passate al microonde per circa 1 minuto cospargete la superficie con prezzemolo tritato.

PicsArt_03-24-11.34.18

VARIANTE: per una versione più semplice da realizzare, potete ottenere un riso morbido spadellato, trasferite il ragù di pesce e asparagi in un soutè, unite 3 mestoli di liquido misto asparagi/mazzancolle, scaldate bene, unite il riso, e amalgamate il tutto portando ad ebollizione, spadellate fino a che il composto risulterà cremoso, servite in un piatto decorano con prezzemolo tritato e le teste delle mazzancolle.

PicsArt_03-24-01.36.19

Seguimi su Facebook

Come si toglie la pelle da un filetto di pesce

Buongiorno gentili amici! Un video che spiega come togliere la pelle da un filetto di pesce.

Buona visione.

Seguimi su Facebook

Filetto di branzino alla griglia con salsa di ceci e burrata

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

ciao Amici, oggi vi parlo di questa ricetta che a me è piaciuta moltissimo, accostare la crema di ceci e burrata con il branzino alla griglia: favoloso, semplice e veloce da realizzare se precedentemente avete preparato la crema di ceci che potete conservare in frigorifero per alcuni giorni.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

Istruzioni

  1. Come si toglie la pelle da un filetto di pesce Video
  2. Scaldare bene una piastra, grigliate bene i filetti da ambo i lati con il rametto di rosmarino;
  3. Su un piatto teso riponete al centro 2 cucchiai di crema di ceci a temperatura ambiente;
  4. Tagliate i filetti per il lungo in strisce larghe circa 1 cm ed adagiateli nel piatto con un estremità appoggiata sulla crema di ceci;
  5. Decorate a piacere e servite.

Seguimi su Facebook

Seguimi su Cookpad