Cestini di carciofo con trota salmonata in salsa

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

Una ricetta che vede protagonista la trota salmonata in salsa abbinata a fondi di carciofo stufati in tegame.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

Istruzioni

  1. Scaldate l’olio in una casseruola, unite i carciofi e rosolateli da ambo i lati, salate e pepate.
  2. Girateli con la superficie rivolta verso l’alto, unite un bicchiere d’acqua sul fondo, coprite con un coperchio e cuocete a fiamma medio bassa fino a che riuscirete a penetrarli con una forchetta. Se necessario, unire ancora poca acqua.
  3. Fate intiepidire, adagiateli in un piatto, riempite la parte concava con il composto di trota, spolverate col prezzemolo tritato e servite.

Seguimi su Facebook

Castagnole di patata aromatizzate al rosmarino con salsa al pomodoro fresco

  • Porzioni: 25 castagnole
  • Problema: facile
  • Stampa

In questo periodo di carnevale vedo scorrere ogni giorno ricette di frittelle, crostoli, castagnole e bontà dolci di ogni genere. Perciò mi sono chiesto: Posso creare una ricetta salata da servire come aperitivo o come antipasto? Ma certo! Diversifichiamo le solite ricette con qualcosa di speciale! Così mi sono messo al lavoro e in 30 minuti ho realizzato le castagnole di patata, aromatizzate al rosmarino, fritte esclusivamente in olio evo e servite con una salsa di pomodoro fresco. Chi vuole provarle?

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 150 gr. patate cotte al vapore;
  • 150 gr. farina bianca;
  • 1 uovo intero;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 50 ml. latte;
  • 1 bustina di lievito per preparazioni salate;
  • 2 rametti di rosmarino;
  • Olio evo per friggere q.b.;
  • 1 cucchiai di olio evo;
  • 12 pomodorini datterino tagliati in 4 pezzi;;
  • 1 cucchiaino da caffè di cipolla tritata;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olio evo;
  • Un pizzico di origano.

Istruzioni

  1. In un tegame fate rosolare i rametti di rosmarino con un cucchiaio di olio evo per qualche minuto, unite le patate e fatele insaporire per alcuni minuti;
  2. In una ciotola sbattete con una frusta l’uovo intero con il sale e pepe fino a che il composto risulterà gonfio e spumoso;
  3. Unite le patate, mescolando con un cucchiaio ;
  4. Aggiungete 50 ml. di latte e la farina setacciata con il lievito, poco alla volta, fino ad ottenere un impasto sodo e compatto;
  5. Lavorate tutto assieme su un piano di marmo infarinato fino ad ottenere un impasto liscio.
  6. Formate delle palline di diametro di circa 2 cm.
  7. Scaldate l’olio in un tegame, quando l’olio sarà molto caldo, togliete il rosmarino e friggete le castagnole finché saranno ben dorate;
  8. Con l’aiuto di un ragno, toglietele dall’olio e trasferitele su un piatto foderato di carta assorbente;
  9. In un tegamino rosolare la cipolla con un cucchiaio di olio evo, unite i pomodorini, sale, pepe, origano e cuocete per circa 15 minuti;
  10. Servitele subito con la salsa al pomodoro fresco calda.

Seguimi su facebook

Patè di branzino con crema di ceci e burrata

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

Oggi vi parlo di questo patè molto appetitoso, da servire come antipasto con crostoni di pane caldo e un filo di olio evo crudo. Lascerete a bocca aperta i vostri ospiti, ve lo posso assicurare.

Colgo l’occasione per associare questo gradevole antipasto ad un ottimo secondo piatto ‘spigola al forno su letto di patate’ , suggerito dalla mia amica Anna.

received_820162488328876

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • Un filetto di branzino da 150g privato della pelle e tagliato a cubetti;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 2 cucchiai di crema di ceci e burrata;
  • 1 bicchierino da liquore di vino bianco secco.

Istruzioni

  1. In un tegame scaldate l’olio, unite il pesce e fatelo rosolare con l’olio, unite sale, pepe e cuocete per circa 5 minuti;
  2. Bagnate con il vino, fate sfumare e asciugate leggermente il liquido;
  3. Trasferite tutto in un piatto fondo, schiacciate la polpa con una forchetta e lasciate intiepidire;
  4. Unite la crema di ceci, amalgamate bene con l’aiuto di un cucchiaio, riempite uno stampino leggermente trattato con un goccio d’olio, rovesciate su un piatto, decorate a piacere e servite a temperatura ambiente.

Seguimi su Facebook

Burro alla senape

Oggi vi cito un burro composto delizioso, ideale da abbinare con canapé, tartine, carni e pesci alla griglia.

  • 150g burro ammorbidito;
  • 1 cucchiaio di senape;
  • Sale q.b.
  1. Amalgamate il burro morbido con la senape e il sale.
  2. Formate dei tronchetti dalle dimensioni di circa 10 cm per un diametro di 2 cm e conservarli in frigorifero per breve consumo o in freezer.

Seguimi su Facebook

Crema di ceci e burrata

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

Gentili amici, voglio condividere con voi questa deliziosa ricetta a base di crema di ceci e burrata, ideale per preparazioni di pesce ma anche molto gustosa da spalmare su crostoni di pane caldo con un filo d'olio evo. È possibile accostare questa crema anche a preparazioni a base di carni alla griglia o lessate, in questo caso ultimeremo la cottura dei ceci con acqua o brodo vegetale anche se in realtà l'aggiunta di un estratto di carne o fondo bruno renderebbe il sapore molto più gustoso.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 200g ceci lessati;
  • 80/100g mozzarella di bufala D.O.P. tagliata a pezzetti;
  • 4 cucchiai di olio evo;
  • 1/2 cucchiaio di scalogno tritato;
  • Fumetto di pesce o liquido di cottura delle cozze e vongole o moscardini q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 rametto di rosmarino.

Istruzioni

  1. In una casseruola scaldate 2 cucchiai di olio evo, unite lo scalogno tritato e fatelo rosolare per qualche minuto, aggiungete i ceci lessti, sale, pepe e fate insaporire per qualche minuto mescolando con un cucchiaio. Bagnate poco alla volta con il liquido di cottura con il liquido di cottura delle cozze e vongole o fumetto di pesce e portateli a cottura.
  2. Trasferiteli in un contenitore, unite la mozzarella e un mestolino di liquido di cottura del pesce. Frullate tutto utilizzando un mixer ad immersione e create una crema omogenea di media densità. Se la crema risultasse troppo densa diluitela col liquido del pesce.
  3. In un tegame scaldate 2 cucchiai di olio evo con i due rametti di rosmarino, quando l’olio inizierà a soffriggere togliete il rosmarino e incorporate l’olio nella crema di ceci.

Seguimi su Facebook

Ceci in tegame

  • Porzioni: 6
  • Problema: facile
  • Stampa

È mia abitudine preparare i ceci e consumarli almeno una volta alla settimana come piatto unico. Essendo legumi, preferisco non accostare il pane ma piuttosto della verdura cruda oppure un pezzettino di parmigiano di buona qualità, altrimenti anche da soli. Questa ricetta è veloce, il tempo di cuocere i ceci e la ricetta è quasi pronta. Una volta preparati si possono conservare in frigorifero e renderli subito pronti per un buon pasto completo quando in settimana non si ha a disposizione tanto tempo per cucinare. Considero porzioni da 150g cad. di ceci cotti.

Aggiungi quì eventuali note]

ingredienti

  • 500g ceci ammollati per 12 ore in acqua tiepida;
  • 1 cucchiaio di scalogno o cipolla tritati;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento.

Istruzioni

  1. Scolate i ceci dall’ acqua di ammollo, lessateli al dente in una casseruola coprendoli di acqua un cm sopra la superficie dei legumi. Unite del sale grosso quando l’acqua inizierà a bollire.
  2. Scolate i legumi e lasciateli nello scolapasta.
  3. In una casseruola fare rosolare lo scalogno con l’olio evo, quando inizierà a colorire unite i ceci, pepe e fate insaporire per qualche minuto.
  4. Sfumate con vino bianco, fate evaporare, spegnete la fiamma e servite.

Seguimi su Facebook

Risotto con frutti di mare

  • Porzioni: 4
  • Problema: media
  • Stampa

Un risotto realizzato a regola d'arte contenente tutto il sapore del mare. La realizzazione di questa ricetta necessita un procedimento ben preciso e un po' laborioso, ma che garantisce un risultato sicuro.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 320g riso Carnaroli o vialone nano;
  • 4 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 500g cozze;
  • 500g vongole veraci;
  • 200g seppioline piccole;
  • 200g moscardini;
  • 60g gamberetti in salamoia;
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato;
  • 1 bicchiere di vino bianco secco;
  • Liquido di cottura delle cozze, vongole, seppie e moscardini;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 1 cucchiaio di olio evo.

Istruzioni

  1. Tagliate le seppie a listarelle e i moscardini a metà in verticale e lessateli al dente in due pentolini diversi. Scolateli con una schiumarola e fateli raffreddare in un recipiente conservando il liquido di cottura.
  2. Pulite le cozze togliendo l’alga laterale, lavatele bene e mettetele in una casseruola assieme alle vongole veraci precedentemente lavate sotto acqua fredda.
  3. Unite 2 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio, 1 cucchiaio di prezzemolo e 1/2 bicchiere di vino bianco, mescolate bene, coprite con un coperchio e cuocete a fiamma intensa fino a che non si saranno aperte. Lasciatele raffreddare, sgusciatele e riponetele in un recipiente.
  4. Fate decantare il liquido di cottura e unitelo al liquido delle seppie e moscardini precedentemente conservato.
  5. In una casseruola scaldate l’olio aromatizzato all’aglio rimasto, unite seppie, moscardini, cozze e vongole e fate insaporire per alcuni minuti.
  6. Unite il riso e tostatelo per alcuni minuti, bagnate con il rimanente vino bianco, fate evaporare, salate, pepate e portate a cottura al dente bagnando con il brodo di pesce precedentemente ottenuto dai liquidi di cottura preparati precedentemente.
  7. Fuori fiamma, unite i gamberetti strizzati, il cucchiaio di olio evo rimasto, un cucchiaio di prezzemolo e mantecate velocemente. Servite subito decorando a piacere con qualche guscio di cozze e vongole.

Seguimi su facebook

Moscardini con crema di ceci e burrata profumati al rosmarino

  • Porzioni: 4
  • Problema: media
  • Stampa

Un bell' abbinamento che rende particolarmente gustosa questa ricetta. Moscardini, ceci, burrata, il tutto aromatizzato con rosmarino. Un piatto completo che può soddisfare i palati più raffinati.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 800g moscardini;
  • 200g ceci lessati;
  • 80g burrata;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • 4 cucchiai di olio evo;
  • 1/2 cucchiaio di scalogno tritato;
  • 1 cucchiaio scarso di prezzemolo;
  • Acqua di cottura dei moscardini q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • Un bicchierino di vino bianco secco;
  • 1 rametto di rosmarino.

Istruzioni

  1. Togliete la bocca dei moscardini posta sotto la testa al centro dei tentacoli incidendo leggermente con la punta di un coltello. Lessateli al dente coprendoli completamente con acqua. Toglieteli dall’acqua utilizzando un ragno e riponeteli in un scolapaste conservando al liquido di cottura;
  2. In una casseruola scaldate 2 cucchiai di olio evo, unite lo scalogno tritato e fatelo rosolare per qualche minuto, aggiungete i ceci, sale, pepe e fate insaporire per qualche minuto mescolando con un cucchiaio. Bagnate poco alla volta con il liquido di cottura dei moscardini e portateli a cottura;
  3. Trasferiteli in un contenitore, unite la burrata e un mestolino di liquido di cottura del pesce, frullate il tutto utilizzando un mixer ad immersione rendendo il tutto ad una crema omogenea di media densità. Se la crema risultasse troppo densa diluitela unendo il liquido del pesce;
  4. In un tegame scaldate 2 cucchiai di olio evo con i due rametti di rosmarino, quando l’olio inizierà a soffriggere togliete il rosmarino e incorporate l’olio nella crema di ceci;
  5. In un soutè scaldate l’olio all’ aglio, unite i moscardini, salate, pepate e fateli rosolare alcuni minuti, bagnate con il vino e fatelo evaporare e ridurre;
  6. Sulla base di un piatto fondo adagiate 2 cucchiai di crema di ceci, appoggiatevi sopra i moscardini e guarnite con un pizzico di prezzemolo tritato.

Seguimi su Facebook

Tranci di sgombro croccante

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Oggi vi racconto di questa deliziosa ricetta con lo sgombro, un pesce fantastico che fa parte del gruppo del pesce azzurro: buono ed economico. Una ricetta molto facile, pronta in pochi minuti e che potrete assaporare in famiglia o con i vostri ospiti.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 300g di filetti di sgombro puliti;
  • Farina bianca q.b.;
  • Sale q.b.;
  • 5 Cucchiai di olio evo.

Istruzioni

  1. Tagliate i filetti di sgombro in tranci larghi circa 5/6 cm;
  2. Infarinate il pesce eliminando la farina in eccesso;
  3. In un tegame che possa contenere i tranci di pesce versate l’olio evo e scaldatelo bene;
  4. Adagiate nell’olio i tranci di pesce, salateli e fateli dorare da ambo i lati;
  5. Toglieteli dal tegame e adagiateli sulla carta assorbente, disponeteli in un piatto e serviteli caldi.

*Questa preparazione può essere servita con della salsa tartara.

Seguimi su Facebook

Finocchio stufato

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Avete mai assaggiato il finocchio stufato? Vi assicuro che è buonissimo! Questa ricetta è molto semplice, richiede pochi ingredienti, è veloce da realizzare e si conserva in frigo per alcuni giorni. Diventa subito pronta, da consumare tiepida quando si ha poco tempo per cucinare.

Aggiungi quì eventuali note]

ingredienti

  • 1 finocchio medio grande o 2 finocchi medi tagliati a julenne;
  • 1 cucchiaio scarso di cipolla tritata;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Istruzioni

  1. In un tegame fate rosolare la cipolla con l’olio fino a che sarà leggermente colorita;
  2. Unite il finocchio tagliato, sale, pepe e rosolate per alcuni minuti mescolando;
  3. Abbassate la fiamma, coprite con un coperchio e cuocete fino a che saranno ammorbiti, mescolando di tanto in tanto.
  4. Servite caldi.

Seguimi su Facebook

Spicchi di finocchio gratinati senza besciamella

  • Porzioni: 6
  • Problema: facile
  • Stampa

Cari amici, ho deciso di apportare una piccola variante ad una già conosciutissima ed apprezzata ricetta. Ho preparato questa portata senza besciamella per accostarla ad un primo piatto e/o un secondo di per sé già sostanziosi. Vi garantisco che il risultato è davvero appetibile. Inoltre, in questo modo, recupererete dei finocchi avanzati in frigorifero. Bastano pochi ingredienti per ottenere un contorno veloce gustoso e leggero.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 2 finocchi di medie dimensioni tagliati a spicchi;
  • Olio evo q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato;
  • Burro fuso q.b.

Istruzioni

  1. Tagliate le estremità del finocchio (barba che potete utilizzare per realizzare paste, risotti, tisane, bruschette ecc.) e successivamente a picchi non troppo spessi, lavateli e cuoceteli a vapore fino a che avranno raggiunto una cottura al dente.
  2. Fateli raffreddare.
  3. Ungete il fondo di una pirofila con dell’olio extravergine d’oliva, adagiate gli spicchi di finocchio ben stesi, cospargete la loro superficie con il formaggio grattugiato e unite in modo casuale del burro fuso sopra il Grana o Parmigiano.Fate gratinare in forno a 200° fin quando la superficie sarà ben dorata e servite ben caldi.

Seguimi su Facebook

Gomiti al farro cremosi con cime di rapa

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Una ricetta pronta in pochissimo tempo che dona alla pasta tutto l'aroma delle cime di rapa.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 200 gr. gomiti al farro;
  • 150 gr. cime di rapa lavate;
  • 1 mestolino acqua di cottura della pasta;
  • 1 cucchiaio di olio evo.

Istruzioni

  1. Portate l’acqua ad ebollizione in una pentola, unite il sale grosso e lessate la pasta.
  2. 5 minuti prima che la pasta sia cotta al dente unite le cime di rapa e mescolate bene.
  3. Scolate la pasta e trattenete 1 mestolino di acqua di cottura.
  4. Rimettete la pasta sul fuoco vivo in un soutè, unite l’olio evo, l’acqua di cottura tenuta da parte e spadellate velocemente amalgamando il tutto.

Seguimi su Facebook

Risotto con carciofi e gamberetti

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Una ricetta dal sapore delicato che prevede l'utilizzo di fondi di carciofo freschi e gamberetti. Questo risotto soddisferà il vostro palato, distinguendo i sapori del pesce e dell'ortaggio utilizzato.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr. riso vialone nano o Carnaroli;
  • 100 gr. gamberetti in salamoia sgocciolati;
  • 4 fondi di carciofo freschi di media grandezza;
  • 1/2 cucchiaio di scalogno tritato;
  • Acqua di cottura dei carciofi;
  • 2 cucchiai di Olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • Sale, pepe q.b.;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • 1 bicchiere di acqua di cottura delle cozze.

Istruzioni

  1. Lessate molto al dente i fondi di carciofo, scolateli recuperando l’acqua di cottura che servirà per cuocere il riso;
  2. Tagliate a julienne i fondi di carciofo, una volta intiepiditi. In una casseruola capiente per cuocere il riso, soffriggete lo scalogno con olio all’aglio, unite i carciofi, insaporite per alcuni minuti e portate a cottura bagnando con il liquido di cottura delle cozze;
  3. Togliere dalla casseruola 1/4 di carciofi cotti e riponeteli da parte. Unite il riso nella casseruola, fate tostare per alcuni minuti, bagnate con vino bianco, fate evaporare, salate, pepate e cuocete bagnando con l’acqua utilizzata per lessare i carciofi. A 3/4 di cottura unite i carciofi rimanenti e cuocete il riso al dente;
  4. Fuori fiamma unite i gamberetti strizzati e i due cucchiai di olio evo, mescolate bene, incorporate il prezzemolo, regolate di sale e pepe e servite immediatamente.

Seguimi su Facebook

Fondi di carciofo in tegame

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

ingredienti

  • 8 fondi di carciofo freschi di media grandezza;
  • 1 cucchiaio di scalogno tritato;
  • 2 cucchiai di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • Acqua o brodo vegetale q.b.

Aggiungi qui eventuali note.

Istruzioni

  1.  Tagliate a julienne i fondi di carciofo.
  2. In un tegame soffriggete lo scalogno con l’olio all’aglio, unite i fondi di carciofo tagliati, fateli insaporire per alcuni minuti e portateli a cottura unendo acqua o brodo vegetale poco alla volta.
  3. Unite del prezzemolo tritato e servite.

Seguimi su facebook

 

 

 

 

Crostoni di polenta con trota salmonata in saor

  • Porzioni: 8
  • Problema: facile
  • Stampa

Una ricetta che risale ai tempi di scuola, una delle migliori che ho portato nei ristoranti dove ho lavorato e che tutt'ora difficilmente si trova. La trota salmonata, un pesce poco costoso dalle carni molto saporite, accostata ad ingredienti poveri dal sapore inconfondibile, accostata alla polenta integrale. Questa preparazione può essere conservata in frigorifero coperta da olio evo per diversi giorni.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 3 trote medie;
  • 2 cipolle medie tagliate a julienne;
  • 35 gr. pinoli;
  • 100 gr. capperi sott’aceto scolati, lavati e strizzati;
  • 100 gr. olive verdi o nere snocciolate tagliate a rondelle;
  • 80 ml di aceto di vino bianco;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Olio evo q.b.;
  • 1 bicchiere di polenta integrale istantanea;
  • 1 cucchiaino da caffè di sale grosso;
  • 3 bicchieri di acqua fredda;
  • Un cucchiaio di prezzemolo tritato.

Istruzioni

  1. Cuocete le trote per circa 20 minuti utilizzando il Court bouillon;
  2. Scolatele, fatele raffreddare e spolpatele riponendo la polpa in una ciotola. In una casseruola scaldate l’olio all’ aglio, unite la cipolla, sale e pepe, rosolatela a fiamma medio bassa fino a che si sarà leggermente ammorbidita;
  3. Unite l’aceto bianco, fate sfumare e portate a cottura unendo acqua poco alla volta. Aggiungete pinoli, olive, capperi, prezzemolo e fate intiepidire;
  4. Unite la polpa della trota a questo composto, amalgamate delicatamente l’insieme e adagiate in un contenitore di vetro appiattendo la superficie. Unite infine dell’olio evo crudo per coprire la superficie del composto e fate riposare in frigorifero per almeno 12 ore;
  5. In una casseruola portate ad ebollizione l’acqua, unite il sale e la polenta a pioggia, stemperato con una frusta. Mescolate con un cucchiaio di legno finché la polenta inizierà ad apprendere. Spegnete la fiamma, versate la polenta in un una pirofila leggermente oleata e fatela raffreddare;
  6. Con un coppa pasta, tagliate dei dischetti di polenta, grigliateli o scaldateli in forno a microonde, adagiateli su un piatto, unite in superficie un cucchiaio di trota in salsa e servite guarnendo con del prezzemolo tritato.

20190126_200206-01

Seguimi su Facebook