Paccheri ripieni di crema di zucca su letto di pesto alle melanzane

  • Porzioni: 2
  • Problema: media
  • Stampa

Buongiorno gentili amici lettori del mio blog, una ricetta che può dare molte soddisfazioni, da servire in due versioni:</p> <ul> <li>Versione nouvelle cusine;</li> <li>Spadellati in soutè con crema di zucca aromatizzata e pesto di melanzane.</li> </ul> <p>Prepariamo la ricetta!

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 160 gr. paccheri;
  • 200 gr. zucca cotta al vapore;
  • 1 rametto rosmarino e 2 foglie di salvia tritati finemente;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 6 cucchiaini da caffè di pesto alle melanzane.

Istruzioni

  1. Tagliate molto finemente la zucca cotta al vapore, in un soutè scaldate l’olio all’aglio, unite salvia e rosmarino tritati, fate rosolare per qualche minuto e aggiungete la zucca con sale, pepe e un mestolino di acqua di cottura della pasta;
  2. Fate insaporire il tutto e lasciate asciugare l’acqua, ottenendo una crema di zucca. Spegnete la fiamma e regolate di sale e pepe. Lessate molto al dente la pasta in acqua salata;
  3. Stendete sulla base di un piatto il pesto di melanzane, posizionateci sopra in modo verticale i paccheri, riempiteli di crema di zucca con l’aiuto di un cucchiaino da caffè o un sache-a-poche, spolverate di parmigiano grattugiato, un filo d’olio crudo e gratinate in forno a 200°, oppure scaldate semplicemente per 5 minuti. Servite guarnendo con basilico tritato e parmigiano grattugiato.
  4. Versione semplice:
  5. Dopo aver realizzato la crema di zucca unite il pesto di melanzane e mescolate il tutto nel soutè amalgamando, unite la pasta lessata al dente, aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva e un mestolino di acqua di cottura della pasta. Spadellate con fiamma di media intensità per qualche minuto e inpiattate spolverando con un trito di basilico fresco e grana grattugiato.

Seguimi su Facebook

Mezzi paccheri con pomodoro fresco profumati al pesto

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Gentili amici, oggi una ricetta che odora d'estate: il sapore intenso del pomodoro fresco abbinato al gradevole sapore del pesto alla genovese.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

Istruzioni

  1. Scaldate l’olio aromatizzato all’aglio in un soutè, unite i pomodorini tagliati, sale, pepe e fateli rosolare per circa 5 minuti. Spegnete la fiamma, unite il pesto e amalgamate il tutto;
  2. Lessate la pasta al dente in abbondante acqua salata, scolatela e unitela al sugo, spadellate a fiamma media con un giro di olio extravergine d’oliva e servite immediatamente.

Seguimi su Facebook

Miglio risottato con crema di verdure e noci di Philadelfia

  • Porzioni: 4
  • Problema: bassa
  • Stampa

Ciao amici, vorrei proporvi una ricetta che definirei molto appetitosa, una preparazione ricca di fibre, priva di glutine, molto leggera alla digestione che possiamo consumare come piatto unico, perché si tratta di un cereale contenente carboidrati.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 400 gr. Miglio;
  • 5 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio ;
  • 1/2 peperone giallo e 1/2 rosso privati di semi e tagliati a julinne;
  • 2 patate medie private della scorza e tagliate a cubetti;
  • 1 melanzana medio piccola tagliata a cubetti;
  • 2 zucchine medio piccole tagliate a cubetti;
  • 5 pomodori San Marzano maturi tagliati a cubetti;
  • 1/2 cipolla tagliata a julienne;
  • 1 cucchiaio di scalogno tritato;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.;
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato;
  • 1 spruzzata di vino bianco secco;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva crudo;
  • 2 cucchiaino scarsi di Philadelphia per porzione.

Istruzioni

  1. Soffriggete in una casseruola la cipolla con 2 cucchiai d’olio, fatela ammorbidire e unite tutte le verdure tagliate, aggiungete il sale e il pepe. Cuocete a fiamma medio bassa fino a che le verdure saranno cotte al dente. Se necessario, unite il brodo vegetale, poco alla volta durante la cottura;
  2. Trattenete un cucchiaio di verdure cotte per porzione e tritate a mano tutta la rimanenza oppure passatela al mixer. Lavate più volte il miglio con abbondante acqua fredda e fatelo scolare bene. In un pentolino, portate ad ebollizione il brodo vegetale. In una casseruola, fate rosolare lo scalogno con l’olio aromatizzato all’aglio, una volta colorito unite il miglio e fatelo tostare per qualche minuto;
  3. Bagnate con il vino e fate evaporare, unite la crema di verdure, sale, pepe e bagnate con il brodo poco alla volta, rimestando di tanto in tanto fino a cottura ultimata (circa 30 minuti). Spegnete la fiamma dopo che il brodo si sarà completamente assorbito e unite un cucchiaio di olio crudo e il parmigiano per mantecare;
  4. Riponete il miglio risottato nei piatti, unite in superficie un cucchiaio di verdure a pezzi e 2 cucchiaini scarsi di Philadelphia. Guarnite a piacere con del prezzemolo tritato e servite caldo.

Seguirmi su Facebook

Burro all’aringa

  • Porzioni: 4 tronchetti
  • Problema: facile
  • Stampa

Questa preparazione è ideale per tartine ed antipasti.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 200 gr. burro morbido;
  • Filetti di 2 aringhe.

Istruzioni

Tritate finemente i filetti di pesce, aggiungete il burro e amalgamate bene. Passate allo straccio a maglia fine. Formate dei tronchetti dal diametro di circa 2 cm e di una lunghezza di 10 cm, avvolgeteli in film alimentare e conservate in frigo.

Seguimi su Facebook

Gnocchi di patate al pomodoro fresco e basilico

  • Porzioni: 2
  • Problema: medio facile
  • Stampa
Buongiorno amici, parliamo di una ricetta sempre gradita, gli gnocchi di patate si abbinano a diversi sughi poiché sono un alimento dal sapore neutro. È molto importante scegliere gli ingredienti e le dosi. L’ingrediente fondamentale sono le patate che devono essere vecchie e non nuove. È importante anche dosare la farina in maniera perfetta, aumentando troppo la farina gli gnocchi non sarebbero infatti gradevoli.

Per la realizzazione gli gnocchi clicca qui per la ricetta.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

Istruzioni

  1. Soffriggete la cipolla con l’olio caldo, unite il pomodoro tagliatelo e cuocetelo per circa 20 minuti con sale e pepe, unite in fine il basilico tritato;
  2. Se serve, unite un pò d’acqua o brodo vegetale durante la cottura;
  3. Lessate gli gnocchi, quando inizieranno a galleggiare scolateli con l’aiuto di una schiumarola, uniteli al sugo e spadellateli con un filo d’olio d’oliva crudo.

Seguirmi su Facebook

Tagliata di vitello ai sapori d’estate

  • Porzioni: 2
  • Problema: medio alta
  • Stampa

Una ricetta decisamente estiva, ricca di proteine e povera di lipidi, indicata per il periodo estivo da abbinare ad ortaggi di stagione come zucchine e peperoni, completando con qualche scaglia di parmigiano.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 300 gr. di girellio di vitello intero;
  • 1/4 di peperone rosso e 1/4 giallo tagliato a julenne;
  • 2 cucchiai di zucchine trifolate;
  • 2 cucchiai di scaglie di parmigiano;
  • 2 cucchiai d’olio extravergine crudo;
  • 2 rametti di rosmarino fresco;
  • Sale grosso e pepe macinato fresco q.b.

Istruzioni

  1. Preparate tagliati i peperoni, le zucchine trifolate e le scaglie di parmigiano. Scaldate bene una piastra e appoggiate la carne su di essa con un rametto di rosmarino per lato. Cuocete la carne a fiamma medio bassa da ambo i lati fino a che al suo interno risulterà leggermente rosata;
  2. La particolarità di questa ricetta è proprio questa, il vitello non mai ben cotto ma leggermente rosato. Per capirlo potete incidere la carne con la punta di un coltello dopo averlo lasciato cuocere circa 10 minuti per lato. Il tempo varia dalle dimensioni del pezzo di carne che si cucina;
  3. Togliete il girello dalla piastra, tagliatelo a fette sottili, distribuibile su un piatto, unite del sale grosso, pepe, verdure, scaglie di parmigiano e irrorate la superficie con dell’olio crudo. Servite caldo.

Seguimi su Facebook

Sformatini di polenta con funghi e gorgonzola

Buongiorno amici,

V’invito a leggere questa Ricetta della mia carissima amica Paola

 

Insalatina mista in terrina di pasta pizza

  • Porzioni: 2
  • Problema: media
  • Stampa

L'insalata mista o le insalatone in genere, possono essere servite in ciotole di pasta pizza. In questo modo, porteremo in tavola con originalità un piatto classico che funge da pasto unico nel caso dell'insalatona oppure da contorno se di dimensioni più ridotte. La ciotola di pasta pizza può essere consumata al posto del pane.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • Una manciata di insalata verde;
  • Una manciata di pomodorini qualità Cirio o datterino tagliati in 4 spicchi;
  • Una manciata di peperoni gialli o rossi tagliati a julienne;
  • 2 cucchiai di olive verdi o nere snocciolate tagliate a rondelle.

Per il procedimento delle terrina pasta pizza cliccate qui

Istruzioni

  1. Prendete 2 stampini in ceramica di diametro circa di 8/10 cm e d’altezza circa 5/6 cm, ungeteli esternamente con dell’olio evo e teneteli capovolti su una teglia da forno, precedentemente rivestita con l’apposita carta oleata;
  2. Realizzate un disco di pasta pizza di diametro circa 30 cm e rivestite esternamente gli stampini lasciando che i lembi della pasta in eccesso appoggino sulla teglia formando una sorta di cappello;
  3. Scaldate il forno a circa 220°C e cuoceteli fino a che la pasta non prenderà colore. Togliete dal forno e fate intiepidire prima di eliminare gli stampini di ceramica;
  4. Mettete in una terrina tutti gli ingredienti, unite sale, pepe, olio evo e, a piacere, aceto di vino o balsamico di modena, mescolate tutti gli ingredienti con cura e riempite le ciotole di pasta pizza precedentemente scaldate. Servite.

Seguirmi su Facebook

Anche oggi ci sono io!

Buongiorno a tutti!

Con enorme piacere e soddisfazione condivido con voi il video di oggi di Cotto e Mangiato con la mia ricetta piramidi di quinoa!

Grazie a tutti e fate il tifo per me!

Seguirmi su Facebook

La peperonata

  • Porzioni: 4
  • Problema: facile
  • Stampa

La peperonata è un contorno molto gustoso, ma per essere fatta a regola d'arte, secondo il mio modesto parere, si devono usare pochi pomodori. Va cotta a fuoco lento e, possibilmente, senza aggiungere acqua. In effetti, la peperonata dev'essere cucinata solo nel liquido rilasciato da peperoni e pomodori, proprio per non risultare acquosa.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 6 peperoni, 2 gialli, 2 verdi e 2 rossi;
  • 8 pomodori medi maturi San Marzano;
  • 1/2cipolla rossa;
  • Olio extravergine d’oliva (2 cucchiai);
  • Sale e pepe macinato al momento q.b;

Istruzioni

  1. Tagliate i peperoni a metà tenendoli in verticale, con la parte del manico rivolta verso il basso. Eliminate la parte del manico, i semi e le parti bianche interne;
  2. Lavateli bene con acqua fredda e tagliateli a pezzetti di circa 5 cm di lunghezza per 2 cm di larghezza e metteteli in una terrina. Prendete i pomodori, lavateli , tagliateli a metà verticalmente, poi orizzontalmente a listarelle larghe 1 cm circa e metteteli nella terrina con i peperoni precedentemente tagliati;
  3. Affettate la 1/2 cipolla a fette sottili, tenendola appoggiata sul tagliere dalla parte precedentemente tagliata, per avere una buona base d’appoggio, evitando così che scivoli col rischio di tagliarvi;
  4. Prendete una casseruola con bordi medi, mettete l’olio extravergine d’oliva e accendete la fiamma. Quando l’olio sarà caldo, aggiungete la cipolla e soffriggete fino a che non sarà colorita, mescolate di tanto in tanto, unite peperoni, pomodori tagliati, sale, pepe macinato al momento e cuocete mescolando;
  5. Cuocete a fuoco lento fino a quando i peperoni saranno cotti. A cottura ultimata lasciate raffreddare e conservate in un contenitore di vetro.

20170909_095625

Seguimi su Facebook

20170909_112134

Sticks di pecorino semi stagionato ricoperti di cioccolato fondente con pere

  • Porzioni: 2
  • Problema: facile
  • Stampa

Una ricetta che esce dagli schemi che vede protagonista il pecorino semi stagionato, il cioccolato fondente e le pere dolci. Facilissima da realizzare, veloce e sfiziosa da gustare. Vediamo la ricetta!

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 10 stick di pecorino (tagliate delle listarelle lunghe circa 6 cm e spesse 3/4 millimetri);
  • 6 scacchetti di cioccolato fondente fuso a bagnomaria;
  • 1 pera pelata a vivo, tagliata a metà, privata del torso e tagliata a fettine fini.

Istruzioni

  1. Fondete il cioccolato a bagnomaria, immergete velocemente uno ad uno gli sticks di formaggio con l’aiuto di una forchetta e adagiateli su un piatto, fateli poi raffreddare in frigo;
  2. Disponete le fette di pera su un piatto e accostate gli sticks di pecorino ricoperti di cioccolato. Favolosi.

Seguirmi su Facebook

Risini

  • Porzioni: Tortiera diam 30cm o più stampini diametro 6xH4
  • Problema: medio alta
  • Stampa

Buongiorno amici lettori, questo dolce è molto diffuso, nelle pasticcerie si trova tutto il tempo dell'anno e anche la torta, creata con lo stesso composto, è sempre molto apprezzata. Una ricetta che prevede l'utilizzo della pasta frolla all'esterno, e contiene un ripieno di riso e crema pasticcera e si completa con una cottura in forno. Buona da presentare agli ospiti dopo una cena e molto gradevole anche a colazione.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 1L. latte;
  • 40 gr. burro;
  • 200 gr. riso semifino;
  • 70 gr. zucchero semolato;
  • 1 pizzico di sale fino;
  • 1 scorza di limone grattugiata;
  • 350 gr. di crema pasticcera;
  • 100 gr. uova intere;
  • 1 bustina di vanillina o una bacca di vaniglia;
  • Pasta frolla q.b.

Istruzioni

  1. In una casseruola, fate bollire il latte con il burro, zucchero, sale, vaniglia e il limone, unite il riso e portatelo a cottura fino a che il latte non si sarà assorbito completamente;
  2. Togliete dalla fiamma, versate il composto in un recipiente, appiattite la superficie con un cucchiaio, coprite con un velo di latte e fate raffreddare completamente;
  3. Stemperate il riso con una spatola di acciaio o riponete il composto in una planetaria a velocità lenta, incorporate le uova intere e la crema pasticcera;
  4. Foderate con pasta frolla una tortiera o degli stampini, bucherellate la base con una forchetta e versate all’interno la crema di riso tenendola più bassa di circa 1 cm. rispetto il bordo della pasta frolla;
  5. Cuocete in forno pre riscaldato a 190°C per circa 35/40 minuti. Quando la superficie sarà colorata, l’interno del composto quasi asciutto e solido, togliete dal forno e fate raffreddare a temperatura ambiente;
  6. Si serve fredda con un cucchiaio di salsa alla vaniglia e una spolverata a piacere di zucchero a velo.

Seguimi su Facebook

Trancetti di spigola con ragū di cetrioli, profumati alla curcuma e basilico fresco

  • Porzioni: 2
  • Problema: bassa
  • Stampa

Una ricetta molto particolare, frutto di una mia idea di accostare ingredienti nuovi per creare sapori alternativi. Devo ammettere che il risultato mi ha soddisfatto parecchio. Ora passo a voi la ricetta, così potrete dare la vostra valutazione.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 300 gr. trancetti di spigola;
  • 1 cetriolo di medie dimensioni tagliato a brunoise;
  • 2 cucchiaini da caffè scarsi di curcuma;
  • Sale, pepe macinato al momento;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • 1 cucchiaio di olio evo aromatizzato all’aglio;
  • Brodo vegetale o acqua q.b.;
  • Farina bianca q.b.;
  • 2 foglie di basilico fresco tritato.

Istruzioni

  1. In un soutè rosolate la spigola da ambo i lati precedentemente infarinata, rimuovendo la farina in eccesso, salate, pepate e riponetela in un piatto;
  2. Eliminate il fondo di cottura, unite l’olio all’aglio scaldatelo bene, unite i cetrioli, salate, pepate e scottateli per qualche minuto. Unite la curcuma, amalgamate e diluire con un pò d’acqua o brodo vegetale. Unite la spigola e fatela insaporire per qualche minuto, rivoltandola almeno una volta;
  3. Riponete il pesce in un piatto, fate ritirare leggermente la salsa, regolate di sale e distribuitela sulla spigola servendo immediatamente.

Seguimi su Facebook

Dolce al melone

  • Porzioni: Pirofila 15x30
  • Problema: bassa
  • Stampa

Un dessert fresco, a basso contenuto calorico, aromatizzato al gradevole sapore di melone.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 18 biscotti Oro Saiwa classici;
  • 200 gr. Fiorello;
  • 200 gr. Ricotta passata allo staccio;
  • 2 Cucchiai di zucchero;
  • 150 gr. di melone tritato;
  • 6 palline di polpa di melone.

Istruzioni

  1. Tritate il melone, riponete la polpa in un contenitore, unite un cucchiaio scarso di zucchero, un cucchiaio di acqua e lasciate macerare per 2 ore circa;
  2. Separate la polpa dal liquido di macerazione che servirà per intingete i biscotti;
  3. In una ciotola amalgamate, con un cucchiaio, il Fiorello, la ricotta, lo zucchero rimasto e la polpa di melone tritata. Prendete una pirofila di dimensioni circa 20 cm x 10 cm e distribuite sulla base un cucchiaio di crema;
  4. Inzuppate i biscotti nel liquido di macerazione del melone, precedentemente trattenuto, create uno strato sulla base e ricoprite con la crema di melone, procedete in questo modo formando 3 strati di biscotti terminando con la crema. Decorate la superficie con delle palline di melone e fate riposare per alcune ore in frigo.

Seguimi su Facebook

Melanzane in tegame profumate al basilico fresco

  • Porzioni: 3/4
  • Problema: bassa
  • Stampa

Un contorno molto saporito e digeribile adatto alla stagione estiva, da servire a temperatura ambiente, tiepido o caldo. Le melanzane sono ortaggi che abbondano in questo periodo. Ci sono numerose varietà sul mercato, nonostante quelle tonde ed ovali siano le più apprezzate. La Violetta lunga, è una melanzana dalla forma allungata e cilindrica, rinomata per la sua particolare piccantezza. Le melanzane sono amiche delle diete povere di calorie, ma possono diventare anche molto caloriche: tutto dipende dalla modalità di cottura. Infatti, essendo di una consistenza spinosa, possono assorbire molto i condimenti, così da prestarsi ad insaporire piatti molto gustosi e molto calorici. La cottura alla griglia, non necessitando di olio, è una preparazione povera di calorie, resta inteso invece che le melanzane fritte e condite con formaggi ecc. aumentano in modo esponenziale l'apporto calorico.

Aggiungi quì eventuali note.

ingredienti

  • 2 melanzane di media grandezza tagliate a cubetti;
  • 2 pomodori qualità San Marzano tagliati a cubetti;
  • 1 cipolla medio piccola tagliata a julienne;
  • 5 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • 1 spolverata di basilico fresco tritato.

Istruzioni

  1. In una casseruola scaldate bene l’olio, unite la cipolla e soffriggete per qualche minuto;
  2. Aggiungete le melanzane, i pomodori, il sale e il pepe e cuocete a fiamma bassa, avendo cura di coprire con un coperchio, mescolando di tanto in tanto fino a cottura ultimata;
  3. Unite il basilico tritato e lasciate intiepidire.

Fondamentale per questa ricetta è di non unire mai acqua durante la cottura. Il coperchio permetterà di imprigionare il vapore necessario durante la cottura, trasformandolo in acqua che servirà a tenere sufficientemente bagnate le melanzane, evitando che attacchino al fondo della casseruola e rendendole così morbide e corpose.

Seguimi su Facebook