Insalata di mare estiva con pompelmo rosa, patate, aromatizzata con trito di rucola selvatica

  • Porzioni: 6
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Una ricetta molto estiva ricca di gusto e molto leggera, si può consumare come antipasto ma anche come secondo piatto o piatto unico.

Aggiungi quì eventuali note]

Ingredienti

  • 2 seppie pulite fresche;
  • 300 gr. gamberetti in salamoia sgocciolati;
  • 1 pompelmo rosa pelato a vivo e tagliato a cubetti;
  • 3 patate medie cotte a vapore, pelate e tagliate a cubetti;
  • 1 mazzetto di rucola selvatica;
  • 500 gr. di cozze fresche;
  • 500 gr. di vongole veraci fresche;
  • 4 cucchiai di olio evo;
  • Il succo di un limone;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato.

Istruzioni

  1. Immergete le vongole in acqua fredda con un pugno di sale grosso per una notte così che possano rilasciare i residui di sabbia contenuta al loro interno;
  2. Lessate al dente le seppie dopo averle pulite, raffreddatele, tagliatele a julienne e riponetele in una terrina.Unite i gamberetti scolati e strizzati;
  3. Cuocete le cozze e vongole, dopo averle lavate e pulite, in una pentola coperta con un coperchio, con olio, uno spicchio d’aglio, del prezzemolo tritato e vino bianco fino a che i molluschi non si saranno aperti, rimestando almeno un paio di volte. Fatele raffreddare e sgusciatele aggiungendole al resto del pesce;
  4. La loro acqua di cottura la potete recuperare e congelare per la cottura di un futuro risotto con frutti di mare o altre preparazioni;
  5. Cuocete a vapore le patate, privatele della pelle e, una volta fredde, tagliatele a cubetti e unitele al pesce;
  6. Pelate a vivo il pompelmo e tagliatelo a cubetti, tagliate la rucola grossolanamente e unite il tutto agli altri ingredienti. Salate, pepate e mescolate bene con un cucchiaio;
  7. In una ciotola, sbattete con una frusta di piccole dimensioni il succo di limone con l’olio evo rendendoli omogenei fino ad ottenere una consistenza cremosa. Condite il composto di pesce con questa citronette appena realizzata e servite tiepido, spolverando con prezzemolo tritato.

Seguimi su facebook

Gnocchetti di ricotta e fiori di zucchina gratinati in forno

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Vi parlo di questi deliziosi gnocchetti molto leggeri e digeribili realizzati con ricotta vaccina, fiori di zucchina, farina bianca, parmigiano grattugiato e uova. Ho usato un condimento a tema, realizzato con zucchine e Philadelphia, il tutto messo in pirofila foderata con fette sottili di melanzane grigliate e infine, gratinato in forno. Potete utilizzare una pirofila da 35 cm x 20 cm oppure 4 stampini monoporzione diametro 10 cm circa x 5 cm di altezza. Vediamo assieme la ricetta.

Aggiungi sì eventuali note]

Ingredienti

  • 250 gr. ricotta vaccina passata al setaccio;
  • 100 gr. farina bianca;
  • 1 uovo intero;
  • 60 gr. parmigiano grattugiato;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.

Ingredienti per il sugo:

  • 3 zucchine medio piccole tagliate a rondelle fini, ricavate da queste rondelle 2 cucchiai tagliandole a julienne finissima;
  • 50 gr. fiori di zucchina trifolati (circa 10 fiori crudi);
  • Fette di melanzane grigliate q.b. per foderare lati e fondo della pirofila o stampini monoporzione;
  • 3 cucchiai di olio aromatizzato all’aglio;
  • 70 gr. Philadelphia;
  • Semolino q.b.
  • Sale, pepe q b.

Istruzioni

  1. Oleate leggermente l’interno di una pirofila e foderate fondo e lati con le fette di melanzane grigliate. In un soutè scaldate 2 cucchiai di olio all’aglio, unite le zucchine tagliate a rondelle fini, salate, pepate e saltatele fino a cottura ultimata. Unite il Philadelpia e fatelo sciogliere nelle zucchine con un cucchiaio di acqua calda;
  2. In un altro soutè scaldate 1 cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, unite i fiori di zucchina tagliati a julenne, salate, pepate e portate a cottura unendo qualche cucchiaio di acqua. Quando saranno ammorbiditi, togliete dalla fiamma e lasciateli raffreddare;
  3. Impastate la ricotta con l’uovo intero, precedentemente sbattuto con una forchetta, unite sale, pepe, i fiori di zucchina e incorporate la farina poco alla volta fino ad ottenere un composto che si possa manipolare. Formate dei cordoli del diametro di circa un cm su un piano da lavoro cosparso di semolino, tagliate, con l’aiuto di una spatola, dei piccoli gnocchetti della lunghezza di 1 cm tenendoli separati tra loro;
  4. Fate bollire dell’acqua in una casseruola, unite sale grosso e fate lessare gli gnocchi, quado inizieranno a galleggiare toglieteli dall’acqua con una schiumarola e riponeteli nel soutè con il sugo di zucchine e Philadelphia, salatelo con un cucchiaio di olio evo utilizzando una fiamma dolce. Quando gli gnocchi saranno cremosi, distribuiteli nella pirofila foderata con le fette di melanzane, unite sulla superficie le zucchine a julienne, una manciata di parmigiano grattugiato e un filo d’olio evo distrbuito in modo casuale. Gratinate in forno con funzione ventilata a 200° fino a che la superficie non sarà dorata.

20180623_133634

Seguimi su Facebook

 

 

 

 

Capesante scottate in tegame su crema di piselli

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: medio bassa
  • Stampa

Una ricetta che sposa il sapore dei piselli arricchito dal sapore del liquido di cottura delle capesante, il tutto abbinato con i molluschi in un gustoso delicato contrasto che avvolgerà piacevolmente il vostro palato.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

Istruzioni

  1. In un tegame rosolate le capesante con in cucchiaio di olio aromatizzato all’ aglio, salate e pepate da ambo ai lati, cuocete per alcuni minuti, sfumate con del vino bianco e fate evaporare. Cuocete a 3/4 di cottura;
  2. In un altro tegame, rosolate le verdure con un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio per alcuni minuti, cuocete unendo del brodo vegetale poco alla volta e il liquido di cottura delle capesante, frullate con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema. Regolate di sale e pepe;
  3. Distribuite la crema sul fondo di un piatto teso, appoggiatevi sopra le capesante tiepide e guarnire con del prezzemolo tritato. Servite subito.

Seguimi su Facebook

Medaglie di mozzarella di bufala biologica DOP fritte con salsa al pomodoro fresco

  • Porzioni: 2
  • Difficoltà: bassa
  • Stampa

Oggi prepariamo questa ricetta deliziosa, ottima come antipasto o come secondo piatto. Una preparazione molto sfiziosa che abbinata con la salsa al pomodoro fresco assume un sapore perfetto.

Aggiungi quì eventuali note.

Ingredienti

  • 200 gr. mozzarella di bufala biologica DOP;
  • Farina bianca q.b.;
  • 1 uovo;
  • Pane raffermo grattugiato q.b.;
  • Sale, pepe macinato al momento q.b.;
  • Olio evo q.b.;
  • 12 pomodorini datterino tagliati in 4 pezzi;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva aromatizzato all’aglio;
  • 1/2 cucchiaio di cipolla bianca tritata;
  • 1 pizzico di basilico tritato;
  • Brodo vegetale q.b. se necessario.

Istruzioni

  1. Tagliate la mozzarella a fette spessa circa 1 cm, lasciatela scolare dal suo siero in un colino per circa mezz’ora;
  2. Nel frattempo rosolate la cipolla in un cucchiaio di olio aromatizzato all’aglio, unite i pomodorini lavati e tagliati in 4 pezzi, salate, pepate e cuocete a fuoco medio per circa 20 minuti unendo, se necessario, del brodo vegetale o acqua, poco alla volta. A fine cottura unite una foglia di basilico tritato e regolate di sale;
  3. Preparate in tre fondine separate la farina bianca, uovo sbattuto con sale e pepe, pane grattugiato. Impanate le fette di mozzarella passandole progressivamente nella farina, uovo, pangrattato e ripetendo l’operazione nell’uovo e nel pane. Pressatele bene per permettere al pane di aderire bene e friggere in un tegame della larghezza di circa 30 cm. Coprire il  fondo del tegame con olio extravergine d’oliva senza esagerare, evitando così spreco inutile di olio;
  4. Quando saranno ben dorate da ambo i lati, toglietele dall’olio e fatele asciugare su carta assorbente per alimenti. Servitele calde con una ciotola di sugo al pomodoro fresco.

    Istruzioni

Seguimi su Facebook