Polenta e renga

Ciao amici e amiche, pensavo di raccontarvi oggi un tipico piatto molto antico della mia città. Ve lo raccomando nel periodo di quaresima come pure in tutto il periodo invernale. La “renga” sarebbe l’aringa, ossia un pesce proveniente dall’Atalantico settentrionale. La ricette che vi descriverò di seguito prevede la conservazione sott’ olio nel vasetto di vetro in frigorifero e la consumazione con polenta morbida o abbrustolita. Provatela!

Ingredienti:

  • Aringhe sotto sale q.b. (la quantità dipende da quanta ne volete fare).
  • Prezzemolo tritato;
  • Olio extravergine d’oliva.

Preparazione:

Abbrustolite l’aringa sulle braci e una volta cotta privatela dalle lische e della pelle. Rompetela in pezzetti e mettetela in una terrina, unite il prezzemolo tritato e amalgamate il tutto con un cucchiaio. Riempite dei vasetti di vetro con il preparato e versate l’olio extravergine fino a coprire la superfice del pesce. Tappate con un coperchio e fate macerare in frigorifero per circa un mese. Controllate periodicamente il livello dell’ olio durante questo periodo. Se servisse aggiungete ancora olio in modo che la superfice del pesce sia sempre coperta. Preparate una polenta non troppo densa, versatela in un piatto e distribuite  al centro 1 o 2 cucchiai di renga. In alternativa alla polenta morbida, abbrustolite delle fettine di polenta. Assaporatela con gusto!

4 Replies to “Polenta e renga”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...